Grazie per l'interesse dimostrato verso Amazon AppStream. Abbiamo di recente lanciato Amazon AppStream 2.0, un servizio completamente gestito per lo streaming delle applicazioni desktop agli utenti. Per maggiori informazioni, visitare il sito Web AppStream 2.0 per provarlo subito.

D: Cos'è Amazon AppStream?

Amazon AppStream consente di usare il cloud per eseguire lo streaming delle applicazioni Windows esistenti in modo da raggiungere un maggior numero di utenti e dispositivi senza alcun intervento di modifica a livello di codice. Con Amazon AppStream, l'applicazione è distribuita e visualizzata nell'infrastruttura AWS, mentre l'output può essere trasmesso in streaming a dispositivi elettronici di largo consumo, come PC, tablet e telefoni cellulari. Poiché viene eseguita nel cloud, l'applicazione risulterà estremamente flessibile e sarà in grado di far fronte ai più svariati requisiti di elaborazione e storage indipendentemente dai dispositivi usati dai clienti. Amazon AppStream fornisce un SDK per lo streaming delle applicazioni dal cloud. È possibile integrare applicazioni client, piani di sottoscrizione, identità e soluzioni di storage personalizzati con AppStream in modo da creare una soluzione di streaming personalizzata in grado di soddisfare esigenze specifiche.

Inizia a usare AWS gratis

Prova Amazon AppStream gratis

Il piano gratuito di AWS include 20 ore mensili gratuite per un anno.

Visualizza i dettagli del piano gratuito di AWS »

D: Quali sono i vantaggi dello streaming rispetto alla visualizzazione locale dei contenuti?

Lo streaming interattivo delle applicazioni dal cloud è caratterizzato da numerosi vantaggi:

Superamento dei vincoli dei dispositivi: puoi usare tutta la potenza di elaborazione di AWS per offrire un'esperienza d'uso normalmente impossibile a causa dei vincoli a livello di GPU, CPU, memoria o storage fisico tipici dei dispositivi locali. 

Supporto di più piattaforme: puoi scrivere un'applicazione una sola volta e procedere al suo streaming su più piattaforme di dispositivi. Per supportare un nuovo dispositivo, è sufficiente creare un client da collegare all'applicazione.

Aggiornamenti semplici: dal momento che l'applicazione viene gestita a livello centralizzato da Amazon AppStream, il processo di aggiornamento è semplice come distribuire una nuova versione dell'applicazione in Amazon AppStream. Non sono necessarie altre operazioni, né l'intervento dei clienti, per aggiornare subito le applicazioni.

Disponibilità immediata: lo streaming delle applicazioni mediante AppStream consente ai clienti di iniziare subito a usare l'applicazione o il gioco, evitando in questo modo i ritardi associati al download di file di grandi dimensioni o a installazioni dispendiose a livello di tempo.

Ottimizzazione della sicurezza: a differenza dei software tradizionali e dei download digitali, dove le applicazioni sono soggette al rischio di furto o decodifica, Amazon AppStream consente di archiviare i file binari delle applicazioni in modalità protetta nei data center AWS.

 

D: Alcune applicazioni funzionano meglio di altre con Amazon AppStream?

Numerosi tipi di applicazioni funzionano in modo ottimale in streaming, ad esempio le applicazioni CAD, le applicazioni di modellazione 3D e simulazione, i giochi, i software per video e fotoritocco, nonché le applicazioni di diagnostica per immagini e quelle per il settore scientifico. Queste applicazioni traggono il massimo beneficio dalla tecnologia di streaming perché possono avvalersi delle ingenti risorse di elaborazione di AWS, ma allo stesso tempo i clienti possono interagire con le applicazioni anche mediante dispositivi a basso consumo, con variazioni impercettibili a livello di prestazioni.

Puoi anche valutare l'ipotesi di usare uno scenario ibrido, ovvero eseguire lo streaming di parte di un'applicazione da Amazon AppStream e ospitarne una sua parte a livello nativo nel dispositivo. Ad esempio, un gioco potrebbe usare lo streaming degli elementi grafici, ad esempio per la visualizzazione di uno sfondo dettagliato, ed eseguire il rendering delle animazioni dei personaggi a livello nativo nel dispositivo.

Lo streaming è sconsigliato per le applicazioni caratterizzate da una tolleranza molto bassa nei confronti della latenza. Un esempio di questo tipo di applicazioni è costituito dai giochi che coinvolgono l'utente in prima persona o che prevedono più giocatori. 

Qualsiasi applicazione in grado di sfruttare le risorse CPU, GPU, di memoria o di storage disponibili in AWS può usare Amazon AppStream.  Puoi eseguire lo streaming di un'applicazione o un gioco esistente, sviluppare nuovi tipi di applicazioni per Amazon AppStream oppure creare un ecosistema di applicazioni in streaming.  È consigliabile progettare il modello di input e risposta in base alla latenza prevista.  Tutte le piattaforme, sia console che PC, sono caratterizzate da una latenza imprevista per alcuni dei rispettivi componenti. Pertanto, la creazione di applicazioni per Amazon AppStream dovrà prendere in considerazione questo aspetto.  Per ulteriori informazioni sui casi d'uso relativi a AppStream, fai clic qui.

 

D: Le applicazioni per Amazon AppStream possono essere eseguite in modalità offline?

No. Amazon AppStream richiede una connessione Internet stabile per eseguire lo streaming delle applicazioni. Puoi tuttavia offrire ai clienti un'esperienza in modalità offline ospitando parte dell'applicazione in Amazon AppStream ed eseguire la parte restante a livello nativo nel dispositivo.  Quando i clienti si collegano a Internet, l'applicazione potrà utilizzare le risorse aggiuntive disponibili in AppStream.

 

D: Quali sono i requisiti minimi relativi alla larghezza di banda per AppStream?

Per eseguire lo streaming delle applicazioni, si consiglia una larghezza di banda minima pari a 3 Mbps. Il protocollo STX è stato ottimizzato in modo da garantire sessioni di streaming di qualità elevata in ambienti di rete a traffico elevato.