Inizia gratis oggi stesso

D: Cos'è AWS Device Farm?

AWS Device Farm consente agli sviluppatori di migliorare qualità, time-to-market e soddisfazione dei clienti delle proprie applicazioni, perché permette di testarle e interagire con dispositivi Android e iOS reali nel cloud AWS. Gli sviluppatori possono caricare la loro app per testare script ed eseguire test automatizzati in parallelo su centinaia di dispositivi reali, consultando quindi i risultati con screenshot, video e informazioni sulle prestazioni in pochi minuti. Possono anche eseguire il debug e riprodurre i problemi dei clienti utilizzando gesti, scorrendo le dita sullo schermo e interagendo manualmente con i dispositivi direttamente dal browser Web. 

 


D: A chi è rivolto AWS Device Farm e perché?

AWS Device Farm è un servizio progettato per consentire a sviluppatori, team di controllo qualità e rappresentanti dell'assistenza clienti che scrivono, testano e supportano app mobili di migliorare la qualità delle loro app. La qualità di un'applicazione è sempre più importante e sempre più difficile da ottenere, a causa dell'enorme numero di modelli di smartphone, versioni di firmware e sistemi operativi, dispositivi personalizzati da operatori e produttori e dipendenze da servizi remoti e altre app. AWS Device Farm rende più rapido il processo di sviluppo perché esegue test su più dispositivi, fornendo a sviluppatori e professionisti di controllo qualità e assistenza la possibilità di eseguire test automatizzati e altre attività manuali per riprodurre i problemi segnalati dai clienti, provare nuove funzionalità ed eseguire test specifici in prima persona. Grazie a AWS Device Farm, inoltre, è possibile risparmiare in modo significativo eliminando la necessità di istituire laboratori interni, assumere personale per dirigerli e implementare un'infrastruttura di automatizzazione.

 


D: Quali tipi di applicazione sono supportati dai AWS Device Farm?

AWS Device Farm supporta app Android e iOS e applicazioni Web e multipiattaforma, incluse quelle create con PhoneGap, Titanium, Xamarin, Unity e altri framework.


D: AWS Device Farm impiega simulatori o emulatori?

AWS Device Farm esegue tutto il testing su dispositivi reali non in rooting. I dispositivi consistono in una combinazione di dispositivi OEM e con il marchio dell'operatore.


D: Come si inizia a usare AWS Device Farm?


D: Quali browser supporta la console di AWS Device Farm?

AWS Device Farm è compatibile con Internet Explorer 9 o versione successiva e con le versioni più recenti di Chrome, Firefox e Safari.


D: Quali browser sono supportati per il testing di applicazioni Web?

Le applicazioni Web saranno testate in Chrome su Android e in Safari su iOS.


D: Quali sono le dimensioni massime di un file per app e test?

AWS Device Farm supporta file con dimensiona massima di 4 GB.


D: È necessario instrumentare l'app o fornire il codice sorgente?

Per eseguire i test integrati non è necessaria alcuna strumentazione né il codice sorgente. È sufficiente inviare le app Android. Le app iOS devono essere compilate con "Dispositivo iOS" come destinazione, invece di un simulatore.


D: L'app, i test e gli altri file sono memorizzati suoi server di Amazon? Per quanto tempo?

Le applicazioni e i file caricati vengono rimossi automaticamente dopo 30 giorni. I risultati dei test, gli screenshot e i video vengono conservati per 15 mesi. Si può inoltre scegliere di eliminare file e risultati in ogni momento attraverso la console AWS Device Farm o tramite API.


D: In che modo è possibile cancellare i dati dai dispositivi una volta terminato il testing?

Una volta completate tutte le operazioni, vengono eseguite su tutti i dispositivi una serie di attività di pulizia; ad esempio, viene eliminata l'applicazione oggetto del testing. Nel caso in cui non fosse possibile garantire la disinstallazione dell'applicazione o l'esecuzione di altre fasi della pulizia, il dispositivo sarà rimosso e non sarà più disponibile.

Sebbene la procedura di pulizia del dispositivo venga migliorata costantemente, anche con l'aggiunta di fasi aggiuntive, è possibile che alcuni dati vengano conservati oltre il termine delle singole sessioni, in particolare se è stato eseguito testing anche al di fuori del contesto dell'app. Per questo motivo, e poiché AWS Device Farm acquisisce immagini video e log delle attività eseguite durante l'utilizzo di ciascun dispositivo, si consiglia di non immettere informazioni sensibili, ad esempio dati relativi ad account (ad es. account Google, Apple ID), informazioni personali e altre informazioni di sicurezza durante il testing automatizzato o le sessioni di accesso remoto.


D: L'app subisce modifiche?

In iOS il profilo di provisioning incorporato viene sostituito con un profilo jolly e l'app viene firmata di nuovo. Se forniti, verranno aggiunti dati di supporto al pacchetto dell'applicazione prima dell'installazione, in modo che i dati siano presenti nella sandbox dell'app. La nuova firma all'app iOS comporta la rimozione di alcuni diritti. Tali diritti includono i diritti relativi a gruppo di app, domini associati, Game Center, HealthKit, HomeKit, caratteristica WAC (Wireless Accessory Configuration), acquisti in-app, Inter-App Audio, Apple Pay, notifiche push e configurazione e controllo della VPN.

In Android l'app viene firmata di nuovo. Per questo potrebbero verificarsi problemi di funzionalità, a seconda della firma dell'app, ad esempio all'API di Google Maps Android. Questa azione potrebbe anche attivare allarmi anti-pirateria e anti-manomissione di alcuni prodotti, come DexGuard. Per i test integrati, inoltre, il file manifest potrà essere modificato per includere le autorizzazioni necessarie per acquisire e salvare screenshot.


D: In cosa consiste l'accesso diretto ai dispositivi di AWS Device Farm?

Questa caratteristica permette agli sviluppatori di accedere ai dispositivi privati tramite macchine host locali secondo le stesse modalità con cui eseguono il debug di dispositivi reali collegati ai computer locali. Inoltre, i clienti potranno eseguire le stesse operazioni che eseguono di norma su dispositivi reali in Android Studio e Xcode. L'accesso diretto di Device Farm offre agli utenti un'ampia gamma di dispositivi e versioni di sistemi operativi. Per ulteriori informazioni sui dispositivi privati, contattaci.



D: Supporta sia Android sia iOS?

Sì.


D: È necessario installare software aggiuntivo sulle macchine locali?

Sì. È possibile scaricare il software client da uno dei seguenti percorsi.

Windows: https://s3-us-west-2.amazonaws.com/prod-us-west-2-system-resources/AWSDeviceFarmClient/AWS_Device_Farm.exe

MacOS: https://s3-us-west-2.amazonaws.com/prod-us-west-2-system-resources/AWSDeviceFarmClient/AWS_Device_Farm.dmg

Per consultare istruzioni di installazione complete, leggi la documentazione.

 

 


D: È possibile connettere diversi dispositivi Android da una macchina locale?

Sì.


D: Questa caratteristica funziona anche con parchi di dispositivi pubblici?

No; al momento questa caratteristica è disponibile solo per dispositivi privati in AWS Device Farm. Per ulteriori informazioni sui dispositivi privati, consulta la pagina al seguente indirizzo: https://aws.amazon.com/device-farm/pricing/#privateDevices.


D: È possibile utilizzare Android Studio, Xcode, Chrome Developer Tools e Safari Web Inspector ed eseguirne il debug su dispositivi AWS Device Farm?

Sì.


D: Quali framework di testing sono supportati dai dispositivi Android?

Una volta eseguita la connessione al dispositivo, è possibile eseguire qualsiasi framework.


D: Dove è possibile trovare ulteriori informazioni su questa caratteristica?

Fai clic qui[insert production link] per la guida all'impostazione. Per ulteriori informazioni sui dispositivi privati, contattaci.

 


D: Quali dispositivi sono disponibili in AWS Device Farm? Come vengono scelti i dispositivi?

AWS Device Farm consente un'ampia scelta di dispositivi Android, iOS e Fire OS in continua espansione. Aggiungiamo costantemente nuovi dispositivi appena vengono commercializzati dai rispettivi produttori. Aggiungiamo inoltre nuovi dispositivi quando vengono rilasciate nuove versioni dei sistemi operativi. Per consultare un elenco dei dispositivi disponibili, apri questa pagina.


D: AWS Device Farm dispone anche di dispositivi internazionali provenienti da mercati quali Europa, Cina e India?

Al momento disponiamo di dispositivi internazionali in India. Il parco dispositivi viene aggiornato continuativamente in base alle informazioni di mercato e alle richieste dei clienti. Se desideri che venga incluso all'elenco un dispositivo che non è ancora presente, contattaci.


D: Come si selezionano i dispositivi? È possibile eseguire più volte il testing sullo stesso dispositivo?

Per i test automatizzati, i dispositivi sono selezionati grazie a raccolte denominate pool di dispositivi. Alcuni pool di dispositivi vengono forniti automaticamente, ma è anche possibile creare un proprio pool personalizzato. Durante le fase operativa, i test vengono eseguiti su tutti i dispositivi all'interno del pool specificato compatibili con l'applicazione e con i test. Per Remote Access, puoi scegliere il dispositivo desiderato in base a marca, modello, variante personalizzata per un operatore e versione del sistema operativo. Potrai quindi caricare app e altri dati e configurare altre impostazioni del dispositivo. Device Farm cerca quindi un dispositivo disponibile che corrisponda alle richieste e ne mostra il display nel browser. Da quel momento potrai interagire con il dispositivo e acquisire screenshot e video.

 


D: Sui dispositivi usati da AWS Device Farm per i test sono presenti app preinstallate?

Sì, i dispositivi di test hanno una serie di app preinstallate dal produttore o dall'operatore.


D: I dispositivi potranno comunicare con altri servizi o sistemi disponibili tramite Internet?

Sì. Tutti i dispositivi dispongono di una connessione WiFi con accesso a Internet. Se i sistemi sono interni (ovvero protetti da un firewall aziendale), è possibile inserire l'intervallo di indirizzi IP compreso tra 54.244.50.32 e 54.244.50.63 in una whitelist. Tutto il traffico dei dispositivi sarà proveniente da questi indirizzi IP.


D: È possibile testare connessioni con l’operatore e condizioni diverse?

Pur non potendo testare le connessioni con l’operatore effettive, è possibile simulare vari tipi e condizioni di connessione utilizzando la funzionalità di network shaping. Quando si programma un’esecuzione è possibile selezionare un profilo di rete curato come “3G” o “Lossy LTE” oppure crearne uno proprio, controllando parametri quali throughput, instabilità e perdite. Tutto il traffico Wi-Fi proveniente dal dispositivo sarà gestito e comandato per tutta la durata del testing in base al profilo selezionato. È anche possibile simulare ambienti dinamici modificando i parametri di rete dagli script di testing.


D: È possibile effettuare chiamate o inviare SMS dai dispositivi di test?

No, i dispositivi non sono connessi con alcun operatore e non possono effettuare chiamate né inviare SMS.


D: È possibile utilizzare la fotocamera del dispositivo?

Sì, è possibile utilizzare le fotocamere del dispositivo, sia quella anteriore sia quella posteriore. A causa del tipo della disposizione dei dispositivi, tuttavia, le immagini potranno essere scure o sfocate.


D: Non sono ancora disponibili script di testing automatizzati specifici per l'app. Cosa prevedono i test integrati?

I test di compatibilità integrati consentono di installare, disinstallare, avviare ed eseguire Fuzz sull'app.


D: Quali operazioni include Fuzz?

Fuzz esegue un testing con dati casuali sull'interfaccia utente immediatamente dopo l'avvio. Simula input rapidi e casuali (tocchi, scorrimenti, input da tastiera) sull'app. È possibile configurare la quantità di eventi, l'intervallo tra un evento e l'altro e i semi per la generazione delle sequenze casuali. L'uso degli stessi semi in sessioni di testing differenti provocherà la stessa sequenza di eventi.


D: Di solito eseguo il testing in un framework di automatizzazione. Quali framework sono supportati?

Per eseguire test su applicazioni per iOS, Android e Fire OS, al momento sono supportati Appium Java TestNG, Appium Python, Calabash, Instrumentation (inclusi JUnit, Espresso, Robotium e qualsiasi test basato su strumentazione), UI Automation, UI Automator e XCTest (inclusi XCUI e KIF). Per visionare l'elenco aggiornato e ulteriori informazioni, visita la pagina della documentazione.


D: Quali framework di testing sono supportati per le applicazioni Web?

È possibile eseguire test scritti in Appium Java JUnit, Appium Java TestNG o Appium Python.


D: È possibile aggiungere il supporto per un framework modificato personalizzato?

Valutiamo sempre la possibilità di supportare nuovi framework. Contattaci.


D: Come decide AWS Device Farm quando prendere uno screenshot durante il testing?

Se usi i framework di automatizzazione supportati, hai il pieno controllo e potrai decidere quando acquisire l'immagine. Tali screenshot vengono automaticamente inclusi nei report.


D: Android: Sui dispositivi è disponibile Google Play Services? Quale versione è installata?

Sì, Google Play Services è installata sui dispositivi che la supportano. L'app è sempre aggiornata all'ultima versione disponibile.


D: Android: Sui dispositivi è presente un account Google di default?

No, i dispositivi non hanno alcun account Google attivo.


D: AWS Device Farm supporta la registrazione e relativa riproduzione di automazioni oppure è necessario scrivere script personalizzati?

AWS Device Farm supporta framework quali Espresso e Robotium che dispongono di strumenti di scripting basati su registrazione e riproduzione.


D: iOS: Devo aggiungere i vostri UDID al mio profilo di provisioning?

No, AWS Device Farm sostituirà automaticamente un profilo di provisioning e firmerà di nuovo l'app, in modo che possa essere distribuita nei nostri dispositivi.


D: iOS: La mia app non contiene simboli di debug. Posso fornire un file dSYM ad AWS Device Farm?

No, ma è possibile scaricare i log e simbolificare localmente le tracce dello stack.


D: Android: La mia app contiene codice offuscato. È comunque possibile eseguirne il testing su AWS Device Farm?

Sì, se usi ProGuard. Se invece usi DexGuard con misure anti-pirateria, non potremo rieseguire l'accesso nell'app e quindi eseguire i test.


D: La mia app contiene inserzioni. Verranno visualizzate sui dispositivi di testing? È possibile che il mio provider di inserzioni lo consideri un uso illecito e chiuda il mio account?

Anche se i dispositivi possono accedere a Internet, non forniamo alcuna garanzia che le inserzioni saranno visualizzate. Consigliamo di rimuovere le inserzioni dalle build di cui si esegue il testing su AWS Device Farm.


D: È possibile accedere alla macchina su cui è in hosting il dispositivo, oppure accedere alla shell durante il testing? È possibile accedervi tramite Internet?

Sì. Se usi un framework client-server come Calabash, Appium o Automazione interfaccia utente, puoi accedere a Internet ed eseguire una quantità limitata di comandi shell. 


D: Vorrei fornire all'app file multimediali e altri dati da usare durante il testing. Come si fa?

Puoi fornire un archivio .zip di 4 GB massimo. In Android verrà estratto nella radice della memoria esterna, mentre in iOS verrà estratto nella sandbox dell'app. I file di espansione (OBB) di Android verranno automaticamente caricati nel percorso corretto a seconda della versione del sistema operativo. Per ulteriori informazioni, consulta la Developer Guide.


D: Per testarne tutte le funzionalità, l'app richiede delle dipendenze. È possibile installare altre applicazioni?

Sì, è possibile selezionare non solo le app da installare, ma anche l'ordine di installazione. Le app che costituiscono dipendenze saranno installate prima dell'avvio del testing.


D: È possibile testare le procedure di upgrade dell'app? Come si installa una versione non aggiornata dell'applicazione?

Sì, per testare le procedure di upgrade è possibile caricare e installare una versione vecchia dell'applicazione prima dell'aggiornamento e del testing.


D: L'applicazione fa uso di servizi di localizzazione. È possibile specificare una posizione fisica sul dispositivo?

Sì, è possibile specificare le coordinate di latitudine e longitudine, che saranno usate per sovrascrivere il GPS del dispositivo.


D: È possibile anche testare la traduzione dell'app? Come si modifica la lingua dei dispositivi?

Sì, è possibile fornire un'impostazione internazionale (ad esempio "en_US") che sovrascriverà l'impostazione di default sul dispositivo.


D: Quanto tempo impiega il testing a iniziare?

I test vengono inseriti in coda di esecuzione e vengono solitamente avviati nel giro di pochi minuti. Se uno o più dispositivi non sono disponibili, l'esecuzione del testing per quei dispositivi rimarrà in attesa finché non tornano disponibili. Il testing sugli altri dispositivi proseguirà.


D: Qual è la durata massima di testing consentita?

La durata massima di una sessione di testing è di 60 minuti. Se hai bisogno di sessioni più lunghe, contattaci.


D: Con AWS Device Farm è possibile eseguire i test e ottenere i risultati tramite un'API?


Sì. È disponibile un plug-in per gli ambienti di integrazione continua in Jenkins e un plug-in Gradle compatibile con Android Studio. AWS Device Farm fornisce inoltre supporto programmatico per tutte le caratteristiche della console, inclusa l'impostazione di test e il download dei risultati tramite API. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di riferimento delle API per AWS Device Farm. Oltre alle API, è possibile accedere ad AWS Device Farm tramite SDK AWS.


D: Cosa contiene il report di testing di AWS Device Farm?

I report di testing di AWS Device Farm contengono informazioni sui test superati e non superati, report sui crash, log relativi a testing e al dispositivo, screenshot, video e dati sulle prestazioni. I report includono inoltre dati approfonditi su ciascun dispositivo e informazioni dettagliate, ad esempio il numero di occorrenze di un determinato errore. I risultati relativi a Remote Access contengono log e video della sessione.


D: Quali log di dispositivo sono inclusi nei report di AWS Device Farm?

I report di AWS Device Farm contengono tutti i logcat (Android) e i log di dispositivo (iOS), nonché i log da host del dispositivo e framework di testing specificato.


D: I test dell'app generano e salvano file di log aggiuntivi. È possibile vederli nei report di AWS Device Farm?

Se si scrivono dati in logcat (Android) o nel log di dispositivo (iOS), le voci aggiunte saranno incluse nel report. AWS Device Farm non raccoglie log al di fuori di quelli standard né altri artefatti, anche se è possibile trasferire file tramite script di testing utilizzando la connessione Internet del dispositivo o dell'host del dispositivo.


D: Quanto costa AWS Device Farm?

La tariffa si basa sul minuto-dispositivo, determinato dalla durata dei test per il numero di dispositivi selezionati. AWS Device Farm prevede un piano di prova di 1.000 minuti.* Superata questa soglia, viene addebitato un costo di 0,17 USD al minuto. In base alle tue esigenze, potrai anche aderire al piano di accesso illimitato, con cui potrai eseguire il testing senza limiti di tempo per 250 USD al mese per dispositivo.


D: Come funziona la versione di prova gratuita?

I primi 1.000 minuti di utilizzo sono gratuiti.* Si tratta di una versione di prova unica e non rinnovabile. Quando esaurisci l'allocazione di prova, ti sarà addebitata la tariffa standard di 0,17 USD al minuto.


D: Cos'è un minuto-dispositivo?

Un minuto-dispositivo è l'unità di misura usata per la fatturazione. I minuti-dispositivo calcolano il tempo (in minuti) necessario per installare, eseguire e disinstallare l'app nonché eseguire il testing su tutti i dispositivi selezionati per la sessione. L'unità di prezzo è costante indipendentemente dal dispositivo, dal tipo di testing o dal tipo di applicazione. I minuti-dispositivo vengono fatturati solo per i test completati senza errori di dispositivo o di sistema. Analogamente, per le sessioni di Remote Access, i minuti-dispositivo sono calcolati dal momento in cui un dispositivo inizia ad essere preparato secondo le tue specifiche fino al momento in cui sono rimosse tutte le app e i dati caricati per il testing.

È possibile aumentare e diminuire l'utilizzo a seconda delle necessità aziendali senza alcun limite né impegni anticipati.


D: Cos'è il piano illimitato e come funzionano gli slot di dispositivi?

I piani di utilizzo illimitato consentono testing e accesso remoto senza limitazioni a partire da 250 USD al mese. Il prezzo per l'esecuzione di test illimitati si basa sul numero slot di dispositivi acquistati per ciascuna famiglia di dispositivi (ad esempio Android o iOS) ed è fissato a 250 USD al mese per slot di dispositivi. Gli slot di dispositivi corrispondono ai test sostenibili contemporaneamente.

Ad esempio, se acquisti dieci slot per test automatizzati su dispositivi Android e pianifichi una sessione su 100 dispositivi Android, Device Farm eseguirà i test su dieci dispositivi alla volta fino a quando tutti i test sono completati sui dispositivi selezionati. L'acquisto di più slot di dispositivi consente di ottenere i risultati più velocemente. Indipendentemente dal numero di test o di sessioni di accesso remoto eseguiti in un mese, verrà addebitata una tariffa fissa di 250 USD per slot al mese. È possibile annullare l'abbonamento per uno o più slot di dispositivi in qualsiasi momento; l'annullamento avrà effetto alla data di rinnovo successiva (il giorno del mese in cui hai acquistato il primo slot di dispositivo). Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione.


D: Cosa devo fare se le mie esigenze di testing aumentano e voglio aggiungere o rimuovere slot di dispositivi?

Puoi aggiungere slot di dispositivi in qualsiasi momento; i nuovi slot saranno immediatamente disponibili. È anche possibile annullare l'abbonamento per uno o più slot di dispositivi in qualsiasi momento; l'annullamento avrà effetto alla data di rinnovo successiva (il giorno del mese in cui hai acquistato il primo slot di dispositivo).


D: Se ho sottoscritto un piano illimitato, posso utilizzare comunque la fatturazione al minuto?

Sì. Quando crei una sessione, puoi decidere di utilizzare gli slot di dispositivi con piano illimitato o applicare invece la tariffazione al minuto. Poiché la fatturazione a minuto non limita la simultaneità, puoi eseguire test più velocemente rispetto all'utilizzo degli slot.


D: Che cos'è un dispositivo privato?

Un dispositivo privato è un'istanza fisica di un telefono o un tablet ad uso esclusivo di un account. I dispositivi privati possono avere configurazioni statiche personalizzate ed eseguire immagini di sistemi operativi personalizzate. Ciascun dispositivo è distribuito in modo automatico e viene rimosso dal sistema al termine dell'abbonamento.


D: Come funzionano gli abbonamenti per i dispositivi privati e come vengono determinati i prezzi?

Ciascun dispositivo privato del tuo account è considerato come un abbonamento per dispositivo privato. Il prezzo dell'abbonamento mensile varia in base al costo del dispositivo e parte da 200 USD al mese. Dopo il periodo di abbonamento minimo, puoi scegliere di annullare il tuo abbonamento in qualsiasi momento. Per ulteriori informazioni, contattaci.


D: È possibile utilizzare sia dispositivi privati che pubblici?

Sì. Selezionando i dispositivi per un test o una sessione di accesso remoto, verranno visualizzati sia i dispositivi privati che quelli pubblici. È anche possibile creare pool di dispositivi privati e pubblici. Per ulteriori informazioni sui dispositivi privati, contattaci.


* Per un periodo di tempo limitato, è possibile ottenere una prova una tantum di 1.000 minuti di utilizzo dei dispositivi invece dei 250 minuti standard.