Inizia il progetto

4 fasi  |  45 minuti

Jenkins_Build_Farm_HERO-ART_SM

D: Che cos’è Jenkins?

Jenkins è uno strumento open source di integrazione continua scritto in Java. Fornisce servizi di integrazione personalizzati per lo sviluppo di software. È un sistema basato su server utilizzato da numerosi team di sviluppo.

D: Qual è il vantaggio di utilizzare Jenkins?

Devi utilizzare Jenkins se vuoi accelerare il tuo ciclo di vita di sviluppo di software (SDLC). Jenkins ti permette di integrare la compilazione, l'implementazione e il test con diversi ambienti, riducendo al tempo stesso il tempo di sviluppo per i tuoi team. Infine, poiché ti consente un'integrazione continua, Jenkins è particolarmente adatto alle metodologie DevOps e Agile, che utilizzano cicli di iterazione rapidi.

D: Qual è il vantaggio di eseguire Jenkins in AWS?

AWS fornisce risorse di infrastruttura affidabili, scalabili e sicure, ideali per l'esecuzione di applicazioni quali Jenkins. Se esegui Jenkins in AWS, paghi solo in base all'utilizzo e puoi dimensionare per soddisfare le tue necessità specifiche.

D: L'ambiente Jenkins è di mia proprietà?

Sì, tutte le risorse create quando esegui questa Guida alle operazioni di base rimangono di tua proprietà e faranno parte del tuo account. Esisteranno fino a quando non deciderai di terminare l'istanza Amazon EC2.

D: Qual è il costo di Jenkins?

Jenkins è un software open source, quindi gratuito. Gli unici costi sono quelli per l'infrastruttura su cui viene eseguito Jenkins. Per ulteriori informazioni sui costi, consulta la sezione Servizi utilizzati e costi.

D: Come posso proteggere Jenkins in AWS?

Devi utilizzare gruppi di sicurezza e password complesse. Devi anche assicurarti che l'istanza EC2 e l'installazione di Jenkins siano aggiornate con gli ultimi patch di sicurezza. I gruppi di sicurezza fungono da firewall stateful virtuali che controllano il traffico per una o più istanze. Se possibile, riduci l'intervallo IP unicamente agli indirizzi IP di origine pertinenti. Non aprire porte TCP o UDP estranee (le porte TCP 80 e 8080 bastano). Quando si impostano le password per Jenkins, segui le comuni best practice di password e utilizza caratteri alfanumerici minuscoli e maiuscoli oltre ai simboli per es. /, ., !, *…). Puoi assicurarti che il pacchetto più recente per la tua istanza Amazon Linux sia stato installato eseguendo il comando yum update. Questo aggiornerà anche Jenkins se è stato installato con il comando yum, come illustrato in questa guida.

D: È possibile eseguire Jenkins in una sottorete privata?

Jenkins può essere installato su un'istanza EC2 che fa parte di una sottorete pubblica o privata. Se vuoi mettere l'istanza in una sottorete privata, devi accertarti di poter accedere al front-end di Jenkins. Si ti colleghi tramite Internet, puoi creare un gruppo di destinazione Jenkins e utilizzare Application Load Balancer per creare un endpoint pubblico per la tua istanza in hosting privato. Si ti colleghi dal tuo data center puoi stabilire un VPN oppure collegarti a Jenkins tramite Direct Connect.

D: Come si ricalibra Jenkins?

Esistono alcuni modi per assicurarti che Jenkins risponda alle tue necessità di distribuzione e integrazione continua. Un modo semplice consiste nel dimensionare l'istanza EC2 modificando le dimensioni dell'istanza. Un altro metodo consiste nel configurare il plug-in di Jenkins Amazon EC2 Container Service in modo da affidare le attività di compilazione Jenkins alle attività Slave su un cluster ECS.

 

Inizia il progetto