Come posso eseguire la migrazione dal sistema di bilanciamento del carico classico al sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione o al Network Load Balancer?

Ultimo aggiornamento: 26-05-2022

Voglio migrare il mio sistema di bilanciamento del carico classico a un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione o al Network Load Balancer. In che modo posso farlo? Quali sono alcune delle best practice da considerare prima della migrazione? Ci saranno tempi di inattività durante la migrazione?

Risoluzione

Migrazione del sistema di bilanciamento del carico classico sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione o Network Load Balancer

Utilizza la procedura guidata di migrazione per creare e configurare un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione o un Network Load Balancer. Se il tuo sistema di bilanciamento del carico classico ha un listener TCP, la procedura guidata crea un Network Load Balancer. Se il sistema di bilanciamento del carico classico dispone di un listener HTTP(S), la procedura guidata crea un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione. Una volta creato il bilanciatore del carico, eseguine il test. Se il bilanciatore del carico funziona senza problemi, reindirizza il traffico dal tuo sistema di bilanciamento del carico classico al bilanciatore del carico appena creato.

Nota: la procedura guidata crea un nuovo bilanciatore del carico. Non converte il sistema di bilanciamento del carico classico esistente in un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione o Network Load Balancer. Sarà necessario reindirizzare manualmente il traffico al bilanciatore del carico appena creato.

Quindi, aggiorna eventuali policy, script e codice. Dopo aver reindirizzato tutto il traffico al nuovo bilanciatore del carico e aver completato tutte le richieste esistenti sul vecchio bilanciatore, elimina il vecchio bilanciatore.

Considerazioni sulla migrazione

  • Se il bilanciatore del carico ha una sola sottorete, accertati di specificare una seconda sottorete quando crei il sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione. Un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione richiede almeno due sottoreti.
  • Se non sei sicuro di quale bilanciatore del carico migrare, prendi in considerazione l'utilizzo di un Network Load Balancer. Se il tuo sistema di bilanciamento del carico classico utilizza un listener HTTP o HTTPS, esegui la migrazione a un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione. Se il tuo sistema di bilanciamento del carico classico utilizza listener TCP, allora esegui la migrazione a un Network Load Balancer. Per ulteriori informazioni sulle diverse funzionalità del bilanciatore del carico, consulta Funzioni di bilanciamento del carico elastico.
  • Un sistema di bilanciamento del carico classico consente di disabilitare il bilanciamento del carico tra zone. Per impostazione predefinita, un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione ha il bilanciamento del carico tra zone abilitato e non può essere disabilitato. Con un Network Load Balancer, puoi disabilitare il bilanciamento del carico tra zone.
  • Un sistema di bilanciamento del carico dell'applicazione può supportare il reindirizzamento delle richieste sul bilanciatore del carico stesso. Se le connessioni back-end di un sistema di bilanciamento del carico classico sono configurate per il reindirizzamento HTTP, il reindirizzamento può essere disabilitato o rimosso durante una migrazione a un nuovo bilanciatore del carico.
  • Un Network Load Balancer non supporta i gruppi di sicurezza a livello di bilanciatore del carico. È possibile utilizzare i gruppi di sicurezza associati alle destinazioni per limitare il traffico. A livello di Network Load Balancer, puoi utilizzare le liste di controllo degli accessi (ACL) di rete della sottorete per limitare il traffico.
  • Un Network Load Balancer è in grado di preservare l'indirizzo IP del client. Se utilizzi gruppi di sicurezza per limitare il traffico sulle destinazioni, tieni presente che l'IP di origine dei pacchetti include l'indirizzo IP del client.

Tempo di inattività durante la migrazione di un bilanciatore del carico

Se la nuova configurazione del bilanciatore del carico presenta errori, possono verificarsi dei tempi di inattività durante il processo di migrazione. Per minimizzare o ridurre i tempi di inattività, considera i seguenti approcci:

  • Prima di spostare il traffico di produzione, esegui dei test con il nuovo bilanciatore del carico. Assicurati che il nuovo bilanciatore del carico sia in grado di gestire le richieste di traffico.
  • Utilizza la policy di routing ponderato di Amazon Route 53 per instradare gradualmente il traffico verso il nuovo bilanciatore del carico. Se riscontri problemi con il nuovo bilanciatore del carico, assegna al peso del traffico un valore "0".
  • Se Route 53 non è in uso come provider DNS, mantieni in esecuzione il vecchio bilanciatore del carico. Riduci il valore TTL (Time to Live) del record esistente a "0". Quindi, attendi che il valore TTL precedente venga reimpostato e aggiorna il record in modo che punti al nome DNS del nuovo bilanciatore del carico. In caso di problemi con il nuovo bilanciatore del carico, aggiorna il record DNS in modo che punti al nome DNS del sistema di bilanciamento del carico classico. Il valore TTL "0" impedisce che il record venga memorizzato nella cache. Dopo aver risolto il problema, riporta il valore TTL al valore originale.
  • Se il nuovo di bilanciatore del carico funziona senza problemi, elimina il vecchio bilanciatore del carico.


Questo articolo è stato utile?


Hai bisogno di supporto tecnico o per la fatturazione?