Sto utilizzando AWS CLI, un SDK AWS o un'applicazione per accedere al bucket di Amazon S3, ma ricevo il messaggio di errore: "L'ID chiave di accesso AWS fornito non esiste nei nostri registri". Perché?

Ultimo aggiornamento: 05-11-2020

Voglio accedere al mio bucket Amazon Simple Storage Service (Amazon S3) utilizzando la AWS Command Line Interface (AWS CLI), un SDK AWS o un’applicazione di mia proprietà. Tuttavia, quando invio una richiesta al mio bucket, ricevo l’errore "L'ID chiave di accesso AWS fornito non esiste nei nostri registri". Come si risolve questo problema?

Risoluzione

Il messaggio di errore "L'ID chiave di accesso AWS fornito non esiste nei nostri registri" indica che c’è un problema con le credenziali utilizzate. La chiave di accesso utilizzata potrebbe essere stata cancellata oppure il ruolo o utente AWS Identity and Access Management (IAM) potrebbe essere stato eliminato.

Per risolvere il problema, controlla le credenziali che stai utilizzando. Se stai utilizzando AWS CLI, esegui questo comando per visualizzare la lista di chiavi di accesso archiviate:

aws configure list

Puoi anche eseguire il comando AWS CLI get-caller-identity per ottenere dettagli sulle credenziali IAM che stai utilizzando per chiamare l'API:

aws sts get-caller-identity

Nota: se ricevi un messaggio di errore durante l'esecuzione dei comandi AWS CLI, assicurati di utilizzare la versione più recente di AWS CLI.

Se utilizzi un SDK AWS, esegui l'operazione GetCallerIdentity per l'SDK che stai utilizzando. 

Dopo aver ottenuto le credenziali che stai utilizzando, verifica che tali credenziali siano ancora valide. Se utilizzi un ruolo IAM, completa le seguenti operazioni:

  1. Apri la console IAM.
  2. Scegli Ruoli.
  3. Verifica che il ruolo IAM sia elencato. Se il ruolo non è elencato, crea un nuovo ruolo IAM.

Se utilizzi un utente IAM, completa queste operazioni:

  1. Apri la console IAM.
  2. Scegli Utenti.
  3. Verifica che l'utente IAM sia presente nell'elenco. Se l'utente non è presente nell'elenco, è necessario creare un nuovo utente IAM.
  4. Se l'utente IAM è elencato, scegli il nome utente per visualizzare la pagina Riepilogo.
  5. Seleziona la scheda Credenziali di sicurezza, quindi verifica che vengano visualizzate le chiavi di accesso associate. Se le chiavi di accesso sono mancanti o inattive, è necessario creare nuove chiavi di accesso o attivare le chiavi.

Nota: se utilizzi un token di sessione, assicurati di passare il token di sessione con la chiave di accesso e la chiave segreta.


Questo articolo è stato utile?


Hai bisogno di supporto tecnico o per la fatturazione?