L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) è un’organizzazione internazionale formata da 20 Stati membri. La sua missione consiste nello sviluppo delle capacità spaziali europee e nella garanzia che gli investimenti effettuati per la conquista dello spazio continuino a produrre vantaggi e ricadute positive per tutti i cittadini europei.

Il programma Data User Elements (DUE), condotto presso il Centro per l’Osservazione della Terra dell’ESA di Frascati in Italia, ha come obiettivo la dimostrazione dell’utilità dei prodotti e dei servizi dedicati all’osservazione della terra per gli utenti finali di tutto il mondo. Il DUE utilizza i satelliti per raccogliere dati preziosi sullo stato attuale del pianeta.

Il programma DUE è una fonte di dati per scienziati, agenzie governative e organizzazioni private a livello planetario. I dati vengono utilizzati per molteplici finalità, come il monitoraggio ambientale, il miglioramento della precisione delle osservazioni metereologiche e l’assistenza alle agenzie che prestano soccorso in seguito a calamità naturali.

Sebbene molto del lavoro del DUE sia svolto dai satelliti, parte dell’infrastruttura di elaborazione e di storage dei dati del programma è basata su Amazon Web Services (AWS). Il DUE utilizza Amazon Simple Storage Service (Amazon S3) per ospitare e recuperare le immagini e altri prodotti rivolti ai clienti finali. Per gestire i suoi file in Amazon S3, il programma si avvale di uno strumento di terze parti basato su s3fs, un file system FUSE.

Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2) esegue un sistema statistico che esamina i livelli di utilizzo del servizio da parte del programma. Per le analisi di log, il DUE utilizza uno strumento di terze parti. In futuro, i gestori del programma sperano di ampliare l’uso di Amazon EC2 includendo altre applicazioni di rilevamento da remoto.

Per il DUE è stata scelta AWS per la convenienza delle tariffe in base al consumo effettivo e per la rapidità di avvio. "Le fasi di implementazione e distribuzione del sistema completo di deployment e statistica si sono svolte in modo inaspettatamente rapido e semplice", riferisce Jose Ramos, ingegnere esperto di sistemi computerizzati per l’osservazione terrestre. "È normale aspettarsi ritardi quando vengono acquistati e installati nuovi componenti hardware dedicati, ma AWS ci ha sollevati da ogni timore rispettando le tempistiche particolarmente serrate".

Il DUE beneficia inoltre della semplicità con cui AWS consente di scalare e personalizzare le diverse caratteristiche. Tale facilità d’uso evita di doverci rivolgere a un’entità esterna per la gestione dell’infrastruttura necessaria alla conduzione del programma. "Con AWS possiamo contare su un sistema infrastrutturale di storage flessibile per i nostri dati che può essere ricalibrato secondo necessità", spiega Jose Ramos, che aggiunge: "Le soluzioni offerte da AWS sono semplici da usare, e siamo in grado di gestirle da soli".

I gestori del programma riferiscono che, durante i picchi di utilizzo, AWS supporta il DUE nella fornitura di immagini e altri prodotti a oltre 50.000 utenti in tutto il mondo. In pratica, l'equivalente di 30 TB di informazioni in una volta.

È in programma un’estensione della collaborazione con AWS per consentire al DUE di concentrarsi sul suo importante obiettivo di raccolta di dati sul pianeta Terra. Ramos ribadisce il suo entusiasmo nei confronti di AWS. "Riuscire a implementare tutto in tempi record senza problemi di prestazioni è una benedizione. Apprezziamo enormemente la facilità d’uso e la scalabilità di AWS".

Per maggiori informazioni sul modo in cui AWS può rispondere alle tue esigenze di raccolta e storage dei dati, visita la pagina dei dettagli relativa ai Big Data: http://aws.amazon.com/big-data/.