L’IE è una scuola universitaria a livello internazionale con sede a Madrid, in Spagna. La scuola forma leader aziendali basandosi su approccio globale, spirito imprenditoriale e approccio umanistico. L’IE riunisce un corpo insegnanti internazionale composto da 600 docenti e studenti provenienti da più di 90 paesi. Oltre 45.000 ex allievi detengono incarichi direttivi in 100 paesi. IE pone l’accento su ricerca di alta qualità, multidisciplinarietà e programmi di formazione integrativi. Gli innovativi processi di apprendimento della scuola includono formati in presenza e online, rendendola un pioniere nella formazione internazionale. Il Financial Times e il BusinessWeek hanno classificato l’IE al primo posto tra le scuole di business europee.

L’IE utilizza Blackboard e Adobe Connect per offrire ai suoi studenti un ambiente scolastico sempre connesso. Circa la metà degli studenti della scuola ha un lavoro a tempo pieno e richiede una disponibilità continua, dal momento che dispone di poco tempo da dedicare ai compiti scolastici. La scuola, che utilizzava un data center in loco, ha dovuto affrontare sfide legate all’organizzazione della comunicazione e al coordinamento tra i diversi fornitori di telecomunicazioni. L’infrastruttura hardware necessitava di troppo tempo per essere aggiornata e richiedeva molte risorse per il mantenimento del sistema.

La scuola ha anche incontrato problemi dovuti alla banda di rete, dal momento che 2.000 studenti utilizzavano il Wi-Fi del campus, mentre gli studenti on-line che frequentavano i corsi necessitavano di ulteriori risorse di rete. Sia gli studenti che il corpo docente, in varie località in tutto il mondo, hanno riscontrato problemi legati a navigazione, connettività e prestazioni. L’IE aveva bisogno di un accesso rapido e affidabile per tutti gli utenti, indipendentemente dalla loro ubicazione. Luis Moliner, direttore delle tecnologie per l’apprendimento, spiega: "Cerchiamo di garantire che la piattaforma sia operativa e ad alto rendimento per tutto il giorno. I nostri studenti non hanno tempo illimitato da passare sul nostro sistema, potrebbero avere anche solo un’ora al giorno da poter dedicare ai compiti scolastici". Per far fronte alle sfide di una crescente platea di studenti a distanza, l’IE ha cominciato a esaminare le varie opzioni a sua disposizione.

L’IE era alla ricerca di un servizio che le permettesse di creare piattaforme in modo semplice, fornisse un servizio affidabile, consentisse la personalizzazione e funzionasse per la platea di clienti internazionali. Amazon Web Services (AWS) rispondeva a tutti questi criteri. La scuola ha iniziato a utilizzare AWS nel novembre 2012, implementando la soluzione Adobe Connect in un mese e Blackboard in circa cinque mesi, a causa delle restrizioni del fornitore e della sua complessa infrastruttura. L’IE disponeva di due server di database speculari, per cui mentre un server lavorava, il team poteva installare gli aggiornamenti del software o i service pack sull’altro.

La soluzione di AWS per l’IE comprende otto server, tra cui due database SQL in esecuzione in modalità speculare, un Quorum, tre server Web, un file server e un ulteriore server per caricare le informazioni da CRM. Altri due server eseguono videoconferenze in tempo reale e gestiscono le attività accademiche e commerciali.

L’IE utilizza AWS per una parte del suo sito Web. I servizi locali, quali applicazione, comunicazione tra database, database informatizzati e CRM locali, sono connessi a AWS. I servizi AWS utilizzati includono Amazon Route 53 per condividere nomi di dominio collegati, database RDA, Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2), Amazon Simple Storage Service (Amazon (S3), Amazon Elastic Block Store (Amazon EBS), Amazon Virtual Private Cloud (Amazon VPC) e Elastic Load Balancing. Altre tecnologie comprendono MySQL e Apache con servizio HP e di laboratorio. La figura 1 in basso mostra un esempio dell’architettura dell’IE.

ie-busines-school-arch-diagram

Figura 1. Architettura IE

Grazie all’utilizzo di AWS, l’IE ha reso i suoi servizi online più accessibili per studenti e docenti. Luis Moliner, direttore delle tecnologie per l’apprendimento, afferma: "Prima di cominciare a utilizzare AWS, avevamo bisogno di un mese per implementare la nuova infrastruttura, adesso invece possiamo farlo in soli due giorni". Anche l’aggiornamento del software richiede meno tempo: prima erano necessari sei mesi, oggi due.

La scuola è diventata anche più meticolosa nella valutazione dei bisogni necessari. Carlos González, responsabile del team operativo, spiega: "È molto difficile prevedere quanti utenti si connetteranno a un determinato servizio e, di conseguenza, probabilmente alla fine ci ritroveremmo ad acquistare troppo hardware. Utilizzare AWS ci libera da questo problema".

Angel Ripa, amministratore di sistema, aggiunge: "Ora abbiamo più tempo per testare nuovi software e nuove configurazioni, perché non dobbiamo occuparci di tutti i server".

A oggi l’IE sta registrando una disponibilità del 99,9%, un miglioramento rispetto al 99,5% di disponibilità dell’architettura precedente. Inoltre, la latenza è diminuita di circa il 60%. La rapidità di accesso è diminuita di ben il 30% e, di conseguenza, i reclami degli utenti sono scesi quasi a zero. Raúl Castillo, responsabile delle tecnologie per l’apprendimento, afferma: "Non abbiamo avuto problemi con la banda di rete. Grazie all’utilizzo di AWS, siamo in grado di rispondere rapidamente alle esigenze aziendali. Ciò non era possibile utilizzando l’architettura precedente".

Per maggiori informazioni su come AWS può aiutarti con le tue applicazioni Web, visita la pagina dei dettagli sulle applicazioni Web: http://aws.amazon.com/web-mobile-social/.