National Rail Enquiries (NRE) fornisce un servizio online centralizzato per le aziende di trasporto ferroviario (TOC, Train Operating Company) nel Regno Unito. La società è stata fondata da un gruppo di operatori ferroviari nel 1996, allorché il settore ha intrapreso la strada della privatizzazione. Da principio operava essenzialmente per telefono, con 62 milioni di telefonate gestite ogni anno. Ad oggi il servizio è stato quasi totalmente digitalizzato ed è quindi più semplice per i clienti consultare gli orari e ricevere consulenze sui viaggi. NRE è una società privata di proprietà delle TOC. Approssimativamente 250 milioni di sterline in biglietti arrivano nelle casse delle TOC tramite NRE ogni anno e i canali digitali fanno registrare più di 1 milione di visite al giorno, con oltre 5 milioni di app scaricate su iPad, iPhone e dispositivi Android.

Il sito di NRE offre l’intera gamma di funzioni per la pianificazione del viaggio, inclusa un’opzione di transito diretto ad altri siti per l’acquisto dei biglietti. Era pertanto assolutamente necessario che il sito mobile di un’azienda nata proprio con l’obiettivo di rendere il viaggio in treno il più semplice possibile per i propri clienti fornisse un servizio senza interruzioni. Prima di ricorrere a Amazon Web Services (AWS), NRE utilizzava due data center tradizionali, ognuno dei quali ospitava oltre 100 server fisici. Per assicurare un servizio regolare, NRE manteneva i server sufficienti a garantire al sito la capacità di gestire costantemente da tre a quattro volte il carico di un giorno normale. La soluzione doveva essere preparata al tipo di carico ad alta capacità che si verifica durante un’interruzione del servizio ferroviario, ad esempio una pesante nevicata.

Poiché questo tipo di sovraccarico costituiva l’eccezione, piuttosto che la normalità, l’utilizzo effettivo era spesso inferiore al 10% del potenziale dell’architettura. "Non stavamo usando appieno l’hardware fisico di cui disponevamo, perché se si fosse presentata un’interruzione del servizio ferroviario, sarebbe stata richiesta ulteriore capacità senza preavviso", riferisce Jason Webb, Responsabile online di NRE. "Mancava la flessibilità necessaria per aggiungere risorse, quindi tutto doveva essere disponibile fin dall’inizio".

Il contratto per la soluzione con i data center era in scadenza e abbiamo incaricato Gary Ashby, esperto di strategie di hosting, di definire una nuova strategia con queste caratteristiche: flessibilità, efficienza, prestazioni elevate e convenienza. NRE utilizzava un unico provider di servizi che forniva tutti gli elementi del servizio, dall’applicazione all’hosting, e desideravamo un modello a più alta commoditizzazione in grado di offrire maggiore flessibilità. "Ciò significava cercare un modo con cui NRE potesse passare a un approccio incentrato sulla pluralità delle fonti, semplificare la supply chain ricorrendo a fornitori di prodotti commodity e comprendere come ottenere la massima efficienza mantenendo al contempo il controllo sulla catena di fornitura", commenta Ashby.

NRE stava cercando sia un fornitore per l’infrastruttura che un consulente IT e alla fine ha scelto KCOM, Premiere Consulting Partner di Amazon Partner Network, come consulente e AWS per il provisioning dell’infrastruttura ispirata alla commoditizzazione. "Il servizio è caratterizzato da un’elevata variabilità, per questo abbiamo deciso di configurarlo su due zone di disponibilità" precisa Ashby. "Il meccanismo per la connessione è altamente sofisticato: l’accesso non avviene solo direttamente tramite Internet, ma sono disponibili anche varie reti private virtuali (VPN) e opzioni da linea fissa che utilizzano AWS Direct Connect".

NRE utilizza il servizio per applicazioni online con applicazioni di calcolo complesse e con utilizzo Heavy in background, che eseguono motori di database e di calcolo ad alta intensità per elaborare i percorsi e le opzioni di biglietto. Il numero dei server è stato ridotto da 200 a circa 140 istanze virtuali. Le soluzioni includono Amazon EC2, Elastic Load Balancing e Amazon RDS con distribuzioni Multi-AZ. Esegue Windows Server utilizzando SQL Server.

L’azienda utilizza Level 3 Communications a integrazione dell’architettura di comunicazione, offrendo agli utenti la possibilità di connettersi anche tramite cellulare e dispositivo mobile, oltre che via Internet o VPN. Il sistema è illustrato di seguito. Nella figura 1, l’ambiente di interfaccia comune (CIE) controlla tutto il traffico e la connettività nei sistemi NRE proveniente da AWS Direct Connect, VPN e da connessioni sicure.

nre-arch-diag

Figura 1: Ambiente di interfaccia comune (CIE)

L’implementazione è iniziata a gennaio 2013 con un ambiente di test per il nuovo servizio. Il primo ambiente di test è divenuto operativo a marzo. Da allora fino a ottobre 2013, NRE ha lavorato per preparare il sistema per la migrazione, verificando che l’architettura di comunicazione fosse in ordine. "L’esecuzione dell’applicazione attualmente in uso in AWS non ha richiesto molto tempo. È stata un’operazione relativamente semplice", commenta Ashby. "Sono stati tutti i componenti periferici a far andare le cose per le lunghe. Ad esempio, la connessione al sistema di prenotazione nazionale (NRS) delle aziende ferroviarie che è ospitato in modo tradizionale e richiede una connettività sicura e a collegamento fisso, per non parlare della connessione alle TOC e alle organizzazioni partner che utilizzano i servizi NRE tramite collegamenti fissi e VPN".

KCOM ha aiutato il provider dell’applicazione utilizzata da NRE a passare a AWS. Oltre a includere suggerimenti su come utilizzare i servizi AWS, la consulenza prevede anche un servizio di assistenza e supporto a beneficio di NRE. "Senza KCOM avremmo faticato moltissimo" riconosce Ashby. "È indispensabile avere un partner valido, qualcuno che comprende come funzionano le cose e cosa si deve fare".

Quando sono insorti problemi durante l’implementazione, NRE ha potuto contare su AWS Support e sulle indicazioni del proprio Account Manager AWS. "Ci hanno supportato lungo tutto il processo rassicurandoci in ogni momento che avremmo ricevuto tutta l’assistenza necessaria. Ci hanno aiutato a guardare criticamente i problemi", afferma Ashby. Gli esperti IT di NRE hanno inoltre partecipato a un corso di formazione che li ha "aiutati a comprendere cos’è AWS, come funziona, avvicinandoli all’idea generale del provisioning incentrato sulla commoditizzazione", aggiunge Ashby "e fornendo loro indicazioni su cosa è possibile fare e come si fa per rendere e mantenere operativo il sistema".

L’utilizzo di AWS ha permesso a NRE di ridurre i costi per l’infrastruttura del 20% circa. L’operazione effettuata ha anche aiutato NRE a passare da un modello CAPEX a lungo termine a uno OPEX. "In questo modo ci siamo garantiti molta più flessibilità e una gestione molto più accurata di questi costi", aggiunge Ashby. Il modello di tariffe in base al consumo effettivo di AWS ha costituito un vantaggio per l’azienda, consentendole di prestare maggiore attenzione ai costi per gestirli nel modo più efficace possibile.

AWS ha semplificato anche il provisioning e l’introduzione delle modifiche. "Con AWS possiamo contare su una maggiore flessibilità. Questo è un grande vantaggio per noi in termini di agilità e capacità di reagire tempestivamente alle situazioni", dichiara Ashby.
La soluzione è ancora nuova per NRE, ma l’azienda la sta già utilizzando per testare nuove caratteristiche. "NRE può sfruttare le opportunità e gli avanzamenti in ambiti quali la gestione dei dati", spiega Ashby.

NRE considera la soluzione AWS molto redditizia, in particolare in termini di disponibilità per i propri clienti. Nel giorno del lancio del nuovo sistema, il Regno Unito ha sperimentato la peggior tempesta degli ultimi 30 anni. Il carico è aumentato del 60% rispetto al record di attività precedente, ma il servizio è rimasto ampiamente disponibile e gli utenti del sito hanno potuto accedere al sistema per l’intera durata del nubifragio. L’adozione da parte di NRE dell’infrastruttura commodity è stata un tale successo che altre società del settore ferroviario stanno studiando come mettere in pratica parte delle sue stesse strategie.

"Utilizzando AWS siamo riusciti a ridurre i costi per l’infrastruttura del 20% e abbiamo guadagnato la flessibilità necessaria per reagire dinamicamente alla domanda del mercato" riassume Ashby.

Per maggiori informazioni su come AWS può rispondere alle tue esigenze di piattaforma cloud, visita la pagina sui vantaggi del cloud computing.

Per ulteriori informazioni su come KCOM può aiutare la tua azienda a passare al Cloud AWS, consulta il listino di KCOM nella AWS Partner Directory