Worldreader è un'organizzazione no profit con sedi negli Stati Uniti e in Europa la cui missione è di mettere a disposizione dei bambini in Africa libri in formato digitale. Con i dispositivi Amazon Kindle contenenti 100.000 e-book l'organizzazione ha offerto a 1.000 bambini in Ghana, Kenya e Ruanda idee nuove capaci di cambiare le loro vite. Grazie a tale iniziativa questi bambini possono leggere di più e meglio e contribuire al progresso delle loro comunità. Ora, con il sostegno dell'FC Barcelona, Worldreader aspira a donare un milione di e-book ai bambini dell'Africa.

In alcune parti dell'Africa ci sono bambini che non hanno mai visto un libro. Consapevole di ciò, Worldreader si è posta l'obiettivo di migliorare la vita di questi bambini, rivoluzionando l'istruzione attraverso la tecnologia digitale. Grazie alla disponibilità di reti wireless in alcune delle aree più remote del continente, Worldreader ha potuto realizzare una biblioteca portatile tramite lettori Kindle e metterla a disposizione dei bambini.

Dopo aver offerto 100.000 e-book a 1.000 bambini, Worldreader si è posta un nuovo obiettivo: raccogliere entro il 31 dicembre 2012 fondi sufficienti a inviare ai bambini in Africa un milione di e-book.

Per favorire la sensibilizzazione al proprio obiettivo, Worldreader ha stretto una collaborazione con l'FC Barcelona, squadra di calcio nota in tutto il mondo. Con 31 milioni di "Mi piace" e 781.000 follower su Facebook, oltre a 5 milioni di follower su Twitter, Worldreader si è resa conto della necessità di un sito Web che, una volta lanciato, fosse in grado di ridimensionarsi per gestire l'aumento del numero delle visite.

"Poche settimane prima del lancio della campagna con l'FC Barcelona ci siamo resi conto che se l'FC Barcelona avesse messo in campo tutte le proprie potenzialità di marketing, con ogni probabilità il nostro sito sarebbe andato completamente in tilt", ha dichiarato David Risher, CEO e cofondatore di Worldreader. "Non potevamo rischiare di perdere fondi, linfa vitale di qualsiasi organizzazione no profit. Ci siamo rivolti ad Amazon Web Services (AWS) perché desideravamo una soluzione con un metodo di fatturazione rigidamente basato sull'utilizzo effettivo, per impiegare i fondi raccolti nella realizzazione dei libri per i bambini e non nella creazione dell'infrastruttura".

Nel corso della pianificazione della campagna di marketing multi-strategia, Worldreader si è resa conto che il traffico verso il sito era destinato ad aumentare ma che tale aumento non era prevedibile con precisione. Ciò dava adito a due problemi: a) la necessità di creare una piattaforma di produzione ridimensionabile e b) la necessità di creare tale piattaforma nel giro di pochi giorni e di testarla senza interrompere le attività. Worldreader ha quindi chiesto aiuto a Transcend Computing, Inc., partner AWS, specialista di alto livello nell'adattamento delle applicazioni al cloud.

Grazie alla propria capacità di generare modelli AWS CloudFormation, Transcend ha permesso la generazione, il testing e il tuning dell'architettura cloud di Worldreader in modo completamente automatizzato. Grazie ad AWS CloudFormation e ai servizi supportati in AWS, Transcend ha potuto generare i modelli necessari alla realizzazione dei siti di Worldreader in AWS in soli tre giorni, senza interferire con la creazione dei contenuti e con il testing e senza alcuna interruzione delle attività.

I modelli AWS CloudFormation generati da Trascend automatizzano la creazione e la gestione di più siti in grado di ridimensionarsi automaticamente, con bilanciamento del carico tra i siti stessi. I modelli permettono il tuning delle risorse AWS allocate dinamicamente (ad esempio le istanze calcolate e la potenza del database) secondo le esigenze della gestione del carico di lavoro costituito dal traffico sul sito. Quando il traffico diminuisce, il sistema riduce automaticamente l'utilizzo di risorse AWS, consentendo una riduzione dei costi.

Worldreader non era in grado di prevedere l'andamento del traffico sul sito Web. I servizi cloud offerti da AWS, grazie alla loro scalabilità e alla disponibilità on demand, rappresentavano quindi la soluzione ideale. Inoltre, la combinazione della scalabilità del cloud AWS e del modello di fatturazione basato sull'utilizzo effettivo ha permesso di ridurre al minimo i costi, continuando a garantire nello stesso tempo prestazioni ottimali. "Desideravamo una soluzione in grado di crescere in modo trasparente quando necessario, tornando quindi alle dimensioni originarie, per gestire i volumi pagando solo ciò di cui avevamo effettivamente bisogno", ha affermato Risher.

Con Trascend il team di migrazione ha realizzato nel giro di pochi giorni, esattamente come richiesto da Worldreader, una soluzione AWS in grado, tra l'altro, di intervenire rapidamente non appena rilevata la presenza di nuovi contenuti, garantendo disponibilità elevata, massime prestazioni e costi contenuti e offrendo un'esperienza utente ottimale senza superare il budget. "La decisione di passare al cloud ha permesso a Worldreader non solo di abbreviare significativamente il time-to-market", ha affermato Jeff Schneider, CEO e fondatore di Transcend, "ma anche di risparmiare una quota considerevole dei propri fondi, che è stata quindi destinata alla realizzazione degli obiettivi e non all'infrastruttura o alla manodopera necessaria al funzionamento di questa".

Per ulteriori informazioni su come AWS può supportare il funzionamento dei tuoi siti Web nel cloud, visita: http://aws.amazon.com/websites/.

Per ulteriori informazioni su come Transcend Computing può aiutare la tua azienda a passare al Cloud AWS, consulta il listino di Transcend Computing nella AWS Partner Directory.