Come posso risolvere i problemi relativi alla compressione dei file in CloudFront?

Ultimo aggiornamento: 02/06/2022

Sto usando la distribuzione di Amazon CloudFront per servire automaticamente oggetti compressi, ma il contenuto non è compresso nel visualizzatore. In che modo posso risolvere il problema?

Risoluzione

Controllo della configurazione di CloudFront

Controllo della configurazione per i visualizzatori

Innanzitutto, ottieni informazioni sulle intestazioni di richiesta dettagliate inviate dal browser acquisendo l'archivio HTTP (HAR). Quindi, conferma quanto segue:
  • La richiesta utilizza una versione HTTP successiva a HTTP 1.0. Nella versione precedente di HTTP, CloudFront rimuove l'intestazione Accept-Encoding e non comprime l'oggetto nella risposta.
  • L'intestazione Accept-Encoding è inclusa nella richiesta del visualizzatore e contiene il valore gzip o br.

Verifica della risposta che il server di origine sta restituendo a CloudFront

Se hai accesso all'origine, controlla la risposta che il server di origine sta restituendo a CloudFront. Quindi, conferma quanto segue:

  • L'origine non restituisce un'intestazione Content-Encoding. Questa intestazione indica che la risposta è già compressa.
  • La risposta Content-Length è presente nella risposta dall'origine ed è compresa nell'intervallo supportato da 1.000 a 10.000.000 di byte.
  • Il tipo di file è supportato per la compressione.
  • Il codice di stato HTTP della risposta è 200, 403 o 404.

Se osservi un percentuale di riscontri nella cache per l'oggetto, annulla l’oggetto dalla cache. CloudFront non comprime gli oggetti già memorizzati nella cache nelle posizioni edge quando si attiva l'impostazione di compressione dell'immagine. CloudFront restituisce la risposta "X-Cache: Hit from CloudFront" quando le richieste vengono servite dalla cache edge.


Questo articolo è stato utile?


Hai bisogno di supporto tecnico o per la fatturazione?