distribuzione di riferimento

Analisi di clickstream su AWS

Acquisisci, visualizza e analizza i dati di clickstream di siti Web per ottenere informazioni aziendali approfondite

Questo Quick Start crea una soluzione di analisi di clickstream su Amazon Web Services (AWS) in circa 30 minuti. Integra servizi AWS come Amazon Kinesis Data Firehose, Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), Amazon Elasticsearch Service (Amazon ES), Amazon Redshift e Amazon QuickSight. La soluzione di analisi di clickstream offre:

  • Acquisizione di flussi di dati, in grado di processare milioni di clic su siti Web (dati di clickstream) al giorno, da siti Web mondiali.
  • Visualizzazioni quasi in tempo reale di parametri relativi all'utilizzo del Web, come eventi per ora, numero di visitatori, referrer.
  • Capacità di creare un motore di raccomandazione con le interfacce di programmazione dell'applicazione (API) di Amazon Redshift.
  • Possibilità di pubblicare i dati di clickstream del tuo sito Web su Amazon S3, Amazon Redshift e Amazon ES.
  • Analisi e visualizzazioni dei dati di clickstream utilizzando Kibana (uno strumento open source incluso nel servizio Amazon ES) e Amazon QuickSight.
 
Questo Quick Start è rivolto agli utenti che vogliono iniziare a utilizzare componenti native AWS per l'analisi di clickstream su AWS. Una volta completato il livello di base, è possibile utilizzarlo per importare, analizzare e generare approfondimenti aziendali dai dati di clickstream dei tuoi siti Web.
logo cohesive networks

Questo Quick Start è stato realizzato da Cambridge Technology in collaborazione con AWS. Cambridge Technology è un partner APN.

  •  Attività che realizzerai
  •  Come effettuare la distribuzione
  •  Costi e licenze
  •  Attività che realizzerai
  • Usa questo Quick Start per configurare automaticamente il seguente ambiente in AWS:

    • Un'architettura altamente disponibile che si estende su due zone di disponibilità.*
    • Un cloud privato virtuale (VPC, Virtual Private Cloud) configurato con sottoreti pubbliche e private secondo le best practice AWS, per creare la tua rete virtuale su AWS.*
    • Nelle sottoreti pubbliche:
      • Gateway NAT (Network Address Translation) gestiti che consentono l'accesso Internet in uscita alle risorse nelle sottoreti private.*
      • Un bastion host Linux in un gruppo Auto Scaling per consentire l'accesso SSH (Secure Shell) in ingresso alle istanze di Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2) nelle sottoreti pubbliche e private.*
      • Un cluster Amazon Redshift accessibile pubblicamente per aggregazione, analisi, trasformazione di dati e creazione di nuovi set di dati di clickstream.
    • Nelle sottoreti private, due istanze di server Web che eseguono Apache in un gruppo Auto Scaling con Amazon Kinesis Agent installato.
    • Gruppi di sicurezza (firewall stateful) AWS Identity and Access Management (IAM) a livello di istanza EC2.
    • Un sistema Application Load Balancer (ALB) per bilanciare il traffico tra i due server Web. Viene creato un gruppo di destinazione separato per l'acceso SSH alle istanze di backend attraverso ALB, come alternativa all'utilizzo del bastion host.
    • Amazon ES, accessibile pubblicamente, con la versione 6.3 (default) di Elasticsearch per l'indicizzazione e la ricerca di funzionalità sui dati di clickstream.
    • Tre flussi di distribuzione Kinesis Data Firehose per inviare i dati alle destinazioni: Amazon S3, Amazon Redshift e Amazon ES.
    • Un bucket Amazon S3 per il flusso di distribuzione Kinesis Data Firehose.
    • Integrazione con altri servizi Amazon quali Amazon S3, Amazon Kinesis Data Firehose, Amazon ES con Kibana, e Amazon QuickSight.
    • I ruoli IAM per fornire permessi per accedere alle risorse AWS. Gli esempi includono consentire ad Amazon ES di accedere alle risorse VPC, nonché permettere ad Amazon Kinesis Data Firehose di accedere ad Amazon S3, Amazon Redshift e Amazon ES.
    • Amazon Simple Notification Service (Amazon SNS) per inviarti notifiche su operazioni di dimensionamento automatico e rollback di creazione dello stack AWS CloudFormation.

    *  Il modello che distribuisce il Quick Start sul VPC esistente non include i componenti contrassegnati con un asterisco e richiede la tua configurazione VPC esistente.

  •  Come effettuare la distribuzione
  • Potrai creare il tuo ambiente di analisi di clickstream su AWS in circa 30 minuti seguendo le istruzioni contenute nella guida di distribuzione. Il processo di distribuzione prevede i seguenti passaggi:

    1. Se non disponi ancora di un account AWS, registrati suhttps://aws.amazon.com e accedi al tuo account.
    2. Avvia Quick Start scegliendo tra le seguenti opzioni:
    3. Prova la distribuzione.
  •  Costi e licenze
  • Ti saranno addebitati i costi dei servizi AWS utilizzati per eseguire questa distribuzione di riferimento Quick Start. Non sono previsti costi aggiuntivi per l'utilizzo del Quick Start.

    I modelli di AWS CloudFormation per questo Quick Start comprendono alcuni parametri di configurazione personalizzabili. Alcune di queste impostazioni, ad esempio il tipo di istanza, incideranno sul costo della distribuzione. Per una stima dei costi, consulta la pagina dei prezzi di ciascuno dei servizi AWS che intendi utilizzare. I prezzi sono soggetti a modifiche.

    Suggerimento     Dopo la distribuzione di Quick Start, si raccomanda di abilitare il Report costi e utilizzo AWS per monitorare i costi associati al Quick Start. Questo report invia i parametri di fatturazione in un bucket S3 all'interno del tuo account. Fornisce stime sui costi basate sull’utilizzo mensile e completa i dati al termine del mese. Per maggiori informazioni sul report, consulta la documentazione AWS.

    Dal momento che questo Quick Start utilizza componenti di soluzioni native AWS, non sono previste spese o requisiti di licenze oltre ai costi dell'infrastruttura AWS. Questo Quick Start distribuisce lo strumento open source Kibana, incluso con Amazon ES.