Automobili Lamborghini S.p.A., fondata nel 1963 da Ferruccio Lamborghini, ha sede a Sant'Agata Bolognese e produce auto sportive di lusso. La Lamborghini Diablo, in grado di superare i 320 km/h, ha mantenuto il record di automobile di serie più veloce del mondo da quando è uscita, nel 1991, per tutti gli 11 anni in cui è stata in produzione. Nel 2012, il Salone di Ginevra ha accolto con entusiasmo la presentazione della nuova Aventador J. Questa supersportiva ha ricevuto il premio "Best of Show" dalla rivista Autoweek, ha attirato un numero di utenti record sul sito Web di Automobili Lamborghini e ha fruttato subito una vendita a un fortunato acquirente.

Il sito Web di Automobili Lamborghini era ospitato su un'infrastruttura obsoleta che si trovava al termine del proprio ciclo di vita. La larghezza di banda non era ottimizzata e all'azienda era già noto che i costi di manutenzione non erano più sostenibili. Inoltre, l'infrastruttura del vecchio sito Web non era scalabile, perciò non era in grado di supportare nuove iniziative online né sostenere un aumento dei visitatori. Lamborghini aveva bisogno di lanciare un sito Web aggiornato in tempi molto brevi.

Prima di scegliere Amazon Web Services (AWS), Automobili Lamborghini ha preso in esame tre possibili scenari: (1) un data center locale, con costi elevati; (2) un provider di hosting locale, che non offriva alcuna scalabilità; (3) il cloud computing. L'azienda, infine, ha deciso che la scalabilità, la flessibilità e i vantaggi economici del cloud computing erano ideali, perciò ha scelto AWS perché secondo gli analisti dispone della migliore piattaforma IaaS del settore.

Lamborghini ha sfruttato al meglio l'approccio self-service di AWS per progettare e implementare in poco tempo una nuova architettura in grado di ricalibrare le risorse a seconda del carico di lavoro. L'azienda usa Elastic Load Balancing (ELB), Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2), Amazon Relational Database Service (Amazon RDS), Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), Amazon CloudFront e Amazon CloudWatch. Nel sito è integrato un sistema TYPO3 in un'infrastruttura LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP). AWS ha fornito a Lamborghini tutti gli strumenti necessari per creare un'infrastruttura altamente disponibile, sicura e scalabile, offrendo best practice e linee guida per l'implementazione tramite il Centro architetturale.

Per preparare l'ambiente di sviluppo e di testing, a Lamborghini sono occorsi solo due giorni. Il sito Web è stato lanciato in meno di un mese ed è stato da subito in grado di sostenere i picchi di traffico correlati ai nuovi prodotti (un aumento di visitatori del 250%).

Ora Lamborghini prevede di usare Amazon CloudFront per i contenuti dinamici e Amazon Route 53 per migliorare la gestione DNS. In futuro, potrebbe anche utilizzare Adobe Flash Media Server su AWS.

Roberto Ciacci, responsabile di marketing su canali digitali presso Automobili Lamborghini, descrive così i vantaggi di AWS: "Abbiamo ridotto i costi dell'infrastruttura del 50%, migliorando al contempo prestazioni e scalabilità. Oggi il nostro time-to-market è quasi ridotto a zero".

Per ulteriori informazioni su come AWS può aiutare la tua azienda a sviluppare il marketing su canali digitali, visita: http://aws.amazon.com/digital-marketing/.