Amazon CloudWatch fornisce una soluzione di monitoraggio affidabile, scalabile e flessibile operativa in pochi minuti. Non sarà più necessario configurare, gestire e ridimensionare sistemi di monitoraggio propri e relativa infrastruttura. 

Amazon CloudWatch consente di monitorare le risorse AWS praticamente in tempo reale, ad esempio istanze Amazon EC2, volumi Amazon EBS, Elastic Load Balancer e istanze database Amazon RDS. Per queste risorse AWS, vengono forniti automaticamente parametri quali utilizzo della CPU, latenza e numero di richieste. Amazon CloudWatch è in grado di monitorare anche log e parametri personalizzati dell'applicazione o di sistema, ad esempio utilizzo della memoria, volumi di transazioni e percentuale di errori. 

Con Amazon CloudWatch, è possibile accedere a statistiche aggiornate ogni minuto, visualizzare grafici e impostare allarmi sui dati dei parametri per semplificare la risoluzione dei problemi, individuare tendenze e prendere provvedimenti tempestivi in base allo stato dell'ambiente cloud. Le funzionalità di Amazon CloudWatch sono accessibili tramite API, strumenti a riga di comando, kit SDK e Console di gestione AWS.

Inizia a usare AWS gratis

Crea un account gratuito

Il piano gratuito di AWS include 10 parametri, 10 allarmi e 1.000.000 di richieste API con Amazon CloudWatch.

Visualizza i dettagli del piano gratuito di AWS »

pdp_cloudwatch-dashboards

Le istanze EC2 vengono monitorate in automatico, senza dover installare prodotti software aggiuntivi:

  • Monitoraggio base di istanze Amazon EC2: 7 parametri preselezionati con una frequenza di 5 minuti e 3 parametri di controllo di stato con una frequenza di 1 minuto senza costi aggiuntivi.
  • Monitoraggio dettagliato di istanze Amazon EC2: tutti i parametri disponibili per il monitoraggio base ma con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi. Le istanze con monitoraggio dettagliato attivo consentono l'aggregazione di dati da ID AMI e tipi di istanza di Amazon EC2.
Per chi utilizza Auto Scaling o Elastic Load Balancing, Amazon CloudWatch fornisce anche parametri di istanze Amazon EC2 aggregati per gruppo di Auto Scaling e per Elastic Load Balancer, indipendentemente dal tipo di monitoraggio selezionato, base o dettagliato. I dati oggetto del monitoraggio vengono conservati per quindici mesi, anche nel caso in cui le risorse AWS siano state terminate. In questo modo è possibile consultare con la massima rapidità i parametri che hanno preceduto un dato evento. Il monitoraggio base è abilitato automaticamente per tutte le istanze Amazon EC2; è possibile accedere a questi parametri nella scheda Amazon EC2 o nella scheda Amazon CloudWatch della Console di gestione AWS oppure tramite l'API di Amazon CloudWatch.

Amazon CloudWatch monitora automaticamente i parametri di Elastic Load Balancer (ad esempio numero di richieste e latenza), dei volumi Amazon EBS (ad esempio latenza di scrittura e lettura), delle istanze database di Amazon RDS (ad esempio memoria da rendere disponibile e spazio di storage disponibile), delle code Amazon SQS (ad esempio messaggi inviati e ricevuti) e degli argomenti di Amazon SNS (ad esempio numero di messaggi pubblicati e distribuiti). Non è necessario installare alcun software aggiuntivo per monitorare le altre risorse AWS.

Di seguito sono elencate tutte le risorse AWS supportate.

Non è necessario installare alcun software aggiuntivo.
 
  • Gruppi Auto Scaling: 7 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, funzione opzionale senza costi aggiuntivi.
  • Elastic Load Balancer: 13 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.
  • Controlli dello stato di Amazon Route 53: 1 parametro preselezionato con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.

Non è necessario installare alcun software aggiuntivo.
 
 
  • Volumi PIOPS (SSD) di Amazon EBS: 10 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.
  • Volumi General Purpose (SSD) di Amazon EBS: 10 parametri preselezionati con una frequenza di 5 minuti, senza costi aggiuntivi.
  • Volumi Magnetic di Amazon EBS: 8 parametri preselezionati con una frequenza di 5 minuti, senza costi aggiuntivi.
  • AWS Storage Gateway: 11 parametri di gateway preselezionati e 5 parametri di volume di storage con una frequenza di 5 minuti, senza costi aggiuntivi.
  • Amazon CloudFront: 6 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.

Non è necessario installare alcun software aggiuntivo.

  • Tabelle Amazon DynamoDB: 7 parametri preselezionati con una frequenza di cinque minuti, senza costi aggiuntivi.
  • Nodi di Amazon ElastiCache: 39 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.
  • Istanze database di Amazon RDS: 14 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.
  • Job flow di Amazon Elastic MapReduce: 26 parametri preselezionati con una frequenza di 5 minuti, senza costi aggiuntivi.
  • Amazon Redshift: 16 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.

Non è necessario installare alcun software aggiuntivo. 

  • Argomenti di Amazon SNS: 4 parametri preselezionati con una frequenza di cinque minuti, senza costi aggiuntivi.
  • Code di Amazon SQS: 8 parametri preselezionati con una frequenza di 5 minuti, senza costi aggiuntivi.
  • AWS OpsWorks: 15 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.
  • Amazon CloudFront: 6 parametri preselezionati con una frequenza di 1 minuto, senza costi aggiuntivi.
  • Stima delle spese fatturate di AWS: è anche possibile abilitare i parametri per monitorare la fatturazione di AWS. Il numero di parametri dipende da prodotti e servizi di AWS utilizzati; questi parametri non prevedono costi aggiuntivi. Scopri di più su questa opzione.

Per ulteriori informazioni sui parametri di risorse AWS, consulta la Amazon CloudWatch Developer Guide.

È possibile inviare parametri personalizzati generati dalle proprie applicazioni (o da risorse AWS non menzionate in alto) per monitorarli tramite Amazon CloudWatch. Per inviare questi parametri ad Amazon CloudWatch basta una semplice richiesta API. Le stesse funzionalità di Amazon CloudWatch saranno disponibili con una frequenza massima di 1 minuto per i dati di parametri personalizzati, inclusi grafici, statistiche e allarmi. 

Ulteriori informazioni »

Inizia a usare i parametri personalizzati

CloudWatch Logs consente di monitorare e risolvere i problemi di sistema e applicazioni utilizzando i file di log esistenti generati dal sistema e dall'applicazione o log personalizzati.

Con CloudWatch Logs, è possibile monitorare i log quasi in tempo reale per individuare formule, valori o modelli (parametri). Ad esempio, è possibile impostare un allarme sul numero di errori rilevati nel log di sistema o visualizzare grafici relativi alla latenza delle richieste Web secondo i log di un'applicazione. Se necessario, è possibile visionare i dati originali del log per scoprire l'origine del problema. I dati dei log possono essere memorizzati e consultati per tutto il tempo necessario utilizzando storage estremamente durevole e basso costo, perciò non sarà più necessario preoccuparsi dello spazio libero sui propri dischi rigidi.

Ulteriori informazioni »

Inizia a usare CloudWatch Logs

È possibile impostare allarmi su qualsiasi parametro per ricevere notifiche o attivare azioni automatiche quando il parametro selezionato supera una determinata soglia. Gli allarmi possono essere configurati anche per individuare e terminare istanze Amazon EC2 non utilizzate o sottoutilizzate.

È inoltre possibile utilizzare Auto Scaling per aggiungere o rimuovere automaticamente istanze Amazon EC2 in base ai parametri di Amazon CloudWatch.

Ulteriori informazioni »

Con Amazon CloudWatch, è possibile creare pannelli di controllo riutilizzabili che consentono di monitorare le risorse AWS con un singolo colpo d'occhio. I dati dei parametri vengono conservati per un periodo di quindici mesi, così da poter consultare sia i dati più recenti sia uno storico dei valori precedenti.

Ulteriori informazioni »

Inizia a usare i pannelli di controllo di CloudWatch

Amazon CloudWatch Events permette di reagire in modo rapido ai problemi di disponibilità dell'applicazione o alle modifiche avvenute nelle risorse, grazie a notifiche provenienti dai servizi AWS e consegnate in tempo quasi reale. È sufficiente compilare regole che indichino quali eventi sono considerati di interesse per l'applicazione e quali operazioni automatizzate intraprendere quando una regola corrisponde a un evento. È possibile, ad esempio, richiamare una funzione AWS Lambda o notificare un argomento Amazon Simple Notification Service (SNS). È anche possibile generare gli eventi in base a una pianificazione.

Ulteriori informazioni »