GRAPHIC_Orange-rule_01

AD AUTO PIÙ VELOCE
CLOUD PIÙ VELOCE

La FORMULA 1 è una battaglia che coinvolge i migliori piloti mondiali, ma è anche una battaglia combattuta tra alcuni dei più innovativi ingegneri al mondo. Nessun altro sport è stato altrettanto dinamico nella sua evoluzione e nella sua capacità di fare propria nuova tecnologia. Anche se alcuni degli aspetti tecnici vanno in aiuto dei piloti, che raggiungono velocità di 370 km/h, con pit stop che restano al di sotto dei 2 secondi, e affrontando le curve con la forza di 5G, molta della tecnologia è diretta a migliorare l'esperienza del suo bacino crescente di oltre mezzo miliardo di fan. Ecco perché AWS è orgogliosa di essere il fornitore ufficiale sia del servizio cloud sia della tecnologia di machine learning per la FORMULA 1.

Ecco come funziona:

Trasformazione
della serie

La tecnologia ha sempre avuto un ruolo centrale nell'evoluzione dello sport, ma le tecnologie serverless e di machine learning stanno cambiando il modo in cui la F1 automatizza, raccoglie, analizza e sfrutta di dati per prendere le decisioni.

Sempre più azione
in pista

La F1 sta facendo arrivare la competizione al livello superiore grazie all'alterazione di alcune delle regole di progettazione delle auto. La F1 simula queste modifiche con i servizi AWS High Performance Compute per rendere i cicli di simulazione più rapidi e sofisticati.

Erogazione di maggiore
Approfondimenti

La F1 utilizza Amazon SageMaker per creare modelli di machine learning che consentono ai fan di comprendere meglio le decisioni prese in frazioni di secondo dai piloti o dai meccanici ai box, con effetti che possono avere un impatto decisivo sul risultato.

Nei media

FORMULA 1 LAVORA IN SINERGIA CON AWS ​​PER SVILUPPARE LA NUOVA GENERAZIONE DI AUTO DA CORSA

Il progetto F1 Computational Fluid Dynamics ha utilizzato oltre 12.000 ore di tempo di calcolo per progettare le auto da corsa per la stagione 2021. Guarda l'intervento di Rob Smedley, ingegnere capo della F1, a re:Invent sulla collaborazione con AWS per cambiare la progettazione e migliorare l'esperienza degli appassionati. Fai clic sul link di seguito per leggere il comunicato stampa sul progetto.

Scopri di più >

AWS e Formula 1 annunciano nuove statistiche sulle prestazioni da corsa per la stagione 2020

La prima delle sette statistiche di gara in tempo reale a debuttare al Gran Premio d'Australia, offrendo ai fan approfondimenti sull'azione in pista con pilota combinato, team di gara e prestazioni dei veicoli.

Scopri di più >
FPO_F1-News
Image credit placeholer

L'intelligenza artificiale porta il mondo delle corse
alla prossima generazione

Guarda l'intervista della CNN con Ariel Kelman, vice presidente del settore marketing di AWS, Rob Smedley, ingegnere capo in Formula 1, e Dean Locke, direttore delle telecomunicazioni in Formula 1, che discutono di come l'intelligenza artificiale e le soluzioni per i big data stanno inaugurando una nuova grande era per la FORMULA 1.

GRAPHIC_Orange-rule_01

TUTTO HA INIZIO
DAI DATI

Durante un Gran Premio di FORMULA 1, ogni auto contiene 120 sensori che generano 1,1 milioni di punti dati di telemetria al secondo trasmessi dall'auto ai box. Questi dati vengono uniti a oltre 69 anni di dati storici sulle corse archiviati in S3 per informare i fan e i team sul processo decisionale unico condotto a bordo pista.

IMAGE_CarData_MOBILE-03
IMAGE_CarData_04
Car-data-HEADER_02
Track-Graphic-MOBILE_02
IMAGE_TrackData_03
Track-data-HEADER_02
GRAPHIC_Orange-rule_01

PIÙ AZIONE
IN PISTA

Per le auto di FORMULA 1, la portanza generata dall'assetto aerodinamico è il maggiore differenziatore singolo delle prestazioni e consente all'auto di muoversi più velocemente nelle curve. L'attuale generazione di auto soffre di una perdita di portanza quando è nella scia di un'altra auto, e la capacità di sostenere il ritmo a poca distanza e di superare è ridotta. Per ridurre questa perdita di portanza, la F1 usa AWS per osservare da vicini l'interazione tra le auto in corsa.

Il progetto di fluidodinamica computazionale (CFD) testa l'aerodinamica delle auto in corsa e conduce simulazioni dettagliate che hanno consentito di realizzare la progettazione proposta delle auto per la stagione delle corse 2021. Il progetto CFD ha utilizzato oltre 1150 core di calcolo per eseguire simulazioni transienti di oltre 550 milioni di celle che rappresentano il modello dell'impatto della scia aerodinamica di un'auto su un'altra. Grazie ad AWS, e alle dimensioni del cloud, la FORMULA 1 è stata in grado di ridurre i tempi di medi di simulazione di oltre l'80%, passando da 60 ore a 10. Il progetto ha richiesto sei mesi per il perfezionamento dell'uso di istanze Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2) c5n e ha fornito prestazioni equivalenti a quelle di un supercomputer del valore di milioni di dollari. Con le informazioni acquisite da queste simulazioni, la FORMULA 1 è stata in grado di avere le specifiche di un'auto con solo il 10% di perdita di portanza alla stessa distanza di un'auto. L'auto uscita da questo progetto presenterà per la prima volta una nuovissima progettazione della scocca e avrà ruote da 18 pollici con un pneumatici a basso profilo.

GRAPHIC_thin-rule_02

"Il progetto con AWS è stato uno dei più rivoluzionari nella storia dell'aerodinamica della Formula 1. Nessuno pensa di progettare un'auto perché arrivi seconda, ma per questo progetto CFD volevamo capire quale fosse la prestazione di un'auto nella scia di un'altra, rispetto alla corsa in aria pulita".

– Pat Symonds, Chief Technical Officer della FORMULA 1

"Il progetto con AWS è stato uno dei più rivoluzionari nella storia dell'aerodinamica della Formula 1. Nessuno pensa di progettare un'auto perché arrivi seconda, ma per questo progetto CFD volevamo capire quale fosse la prestazione di un'auto nella scia di un'altra, rispetto alla corsa in aria pulita".

– Pat Symonds, Chief Technical Officer della FORMULA 1

GRAPHIC_thin-rule_02
GRAPHIC_Orange-rule_01

INGRANARE L'ESPERIENZA
DEI FAN

Raccogliendo dati storici e utilizzandoli per insegnare ad Amazon SageMaker complessi algoritmi di machine learning, la F1 può prevedere i risultati della strategia di gara con una precisione crescente per team, auto e piloti. Questi modello sono quindi in grado di prevedere gli scenari futuri utilizzando dati aggiornati in tempo reale mentre le corse dei gran premi forniscono ai fan un'esperienza ricca e coinvolgente.

DIAGRAM_MLwF1_MOBILE-03
Diagram_MLwF1_HEADER

Battle Forecast

Per tutta la storia della F1, alcune delle azioni più entusiasmanti in pista sono state le “battaglie” tra i piloti: raggiungere sufficientemente un avversario da tentare il sorpasso. La lotta per la posizione dominante dà come esito una combinazione imprevedibile e talvolta pericolosa di azioni di guida offensive e difensive tra i piloti coinvolti. Il grafico sulla Previsione della battaglia analizza la storia sul tracciato e il ritmo previsto del pilota per fornire informazioni utili sulle battaglie tra piloti che si sviluppano durante la corsa e che non sono sempre evidenti per il pubblico.

Battaglia per la strategia ai box

Anticipare o ritardare il cambio dei pneumatici sono strategie utilizzate dai team di F1 in condizioni di corsa tese per assicurarsi un vantaggio sul rivale e con una differenza tra successo e fallimento misurata in decimi di secondo. La Battaglia per la strategia ai box offre ai fan e ai commentatori sportivi informazioni utili in tempo reale sulla posizione dei due piloti rivali, il distacco previsto dopo le rispettive soste ai box e la percentuale di probabilità di un sorpasso, per aiutare i fan a valutare in tempo reale il livello di successo della strategia di ciascun pilota e il relativo potenziale risultato.

Prestazioni dei pneumatici

Tyre_KeyImage-HOLD

I team di F1 hanno diritto a una serie di treni di pneumatici con prestazioni che vanno da massima tenuta a maggiore durata. Le prestazioni e il degrado dei pneumatici sono un tema importantissimo per i team durante una corsa e individuare l'equilibrio perfetto tra numero di giri e condizione dei pneumatici è un elemento critico un una strategia di gara vincente. Analizzando i dati di tempi e telemetria e stimando il tempo al giro perso a causa della potenza e delle energie dei pneumatici, le Prestazioni dei pneumatici assicurano ai fan e ai commentatori una migliore comprensione del livello di prestazioni corrente.

Battle Forecast

Per tutta la storia della F1, alcune delle azioni più entusiasmanti in pista sono state le “battaglie” tra i piloti: raggiungere sufficientemente un avversario da tentare il sorpasso. La lotta per la posizione dominante dà come esito una combinazione imprevedibile e talvolta pericolosa di azioni di guida offensive e difensive tra i piloti coinvolti. Il grafico sulla Previsione della battaglia analizza la storia sul tracciato e il ritmo previsto del pilota per fornire informazioni utili sulle battaglie tra piloti che si sviluppano durante la corsa e che non sono sempre evidenti per il pubblico.

Battaglia per la strategia ai box

Anticipare o ritardare il cambio dei pneumatici sono strategie utilizzate dai team di F1 in condizioni di corsa tese per assicurarsi un vantaggio sul rivale e con una differenza tra successo e fallimento misurata in decimi di secondo. La Battaglia per la strategia ai box offre ai fan e ai commentatori sportivi informazioni utili in tempo reale sulla posizione dei due piloti rivali, il distacco previsto dopo le rispettive soste ai box e la percentuale di probabilità di un sorpasso, per aiutare i fan a valutare in tempo reale il livello di successo della strategia di ciascun pilota e il relativo potenziale risultato.

IMAGE_Car_01

Iniziare con i servizi professionali

Nel 2018 la F1 ha collaborato con il team AWS Professional Services (ProServ) che, da allora, ha consegnato due modelli per supportare la grafica della corsa: Pit Stop Advantage nel marzo 2019 e Battle Forecast nel luglio 2019. F1 continua ad innovare con il team dei servizi professionali e il laboratorio delle soluzioni di machine learning per accelerare lo sviluppo di F1 Insights grazie alla prototipizzazione di casi d'uso e allo sviluppo di nuove proof of concept. Il team ProServ aiuta quindi la F1 a fare arrivare i modelli in produzione e a integrarli nell'infrastruttura di F1.

Tutto pronto per iniziare?
Ulteriori informazioni per lavorare con i servizi professionali di AWS