Domande generali

D: Che cos'è Amazon OpenSearch Service (successore di Amazon Elasticsearch Service)?

Amazon OpenSearch Service semplifica l'esecuzione di analisi di dati dei log interattive, monitoraggio delle applicazioni in tempo reale, ricerca di siti Web e altro ancora. OpenSearch è una suite di analisi dei dati e ricerca distribuita open source derivata da Elasticsearch. Amazon OpenSearch Service offre le versioni più recenti di OpenSearch, supporto per 19 versioni di Elasticsearch (versioni da 1.5 a 7.10) e funzionalità di visualizzazione basate su Pannelli di controllo OpenSearch e Kibana (versioni da 1.5 a 7.10).

D: Quali versioni di OpenSearch ed Elasticsearch sono supportate da Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service offre le versioni più recenti di OpenSearch e il supporto per 19 versioni di Elasticsearch (dalla 1.5 alla 7.10). Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: Cos'è un dominio Amazon OpenSearch Service?

I domini Amazon OpenSearch Service sono cluster Elasticsearch (da 1.5 a 7.10) creati utilizzando la console di Amazon OpenSearch Service, la CLI o l'API. Ogni dominio è un cluster OpenSearch o Elasticsearch nel cloud con le risorse di calcolo e archiviazione specificate. È possibile creare ed eliminare domini, definire gli attributi della loro infrastruttura e controllare gli accessi e le impostazioni di sicurezza. Inoltre, è possibile eseguire uno o più domini Amazon OpenSearch Service.

D: Quali attività sono gestite da Amazon OpenSearch Service per mio conto?

Amazon OpenSearch Service gestisce le attività necessarie per configurare un dominio, dal provisioning della capacità dell'infrastruttura nell'ambiente di rete all'installazione del software OpenSearch o Elasticsearch. Quando il dominio è attivo, Amazon OpenSearch Service esegue in automatico gli incarichi di amministrazione più frequenti, ad esempio l'esecuzione di backup, il monitoraggio delle istanze e l'applicazione di patch software. Amazon OpenSearch Service si integra con Amazon CloudWatch per creare parametri che consentano di raccogliere informazioni sullo stato dei domini. Amazon OpenSearch Service, inoltre, offre la possibilità di modificare l'istanza del dominio e le opzioni di archiviazione per semplificare l’incarico di personalizzazione del dominio in base alle esigenze dell’applicazione.

D: Amazon OpenSearch Service supporta le API open source di Elasticsearch e OpenSearch?

Amazon OpenSearch Service supporta la maggior parte delle API OpenSearch ed Elasticsearch comunemente utilizzate, quindi il codice, le applicazioni e gli strumenti più diffusi che stai già utilizzando con i tuoi ambienti Elasticsearch (fino alla versione 7.10) o OpenSearch funzionano perfettamente. Per un elenco completo delle operazioni supportate, consulta la documentazione.

D: Quali sono le opzioni di implementazione nelle zone di disponibilità (AZ) per Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service offre agli utenti la possibilità di implementare le proprie istanze su una, due o tre zone di disponibilità. I clienti che eseguono carichi di lavoro di sviluppo o test possono scegliere una sola zona di disponibilità. Coloro che, invece, eseguono carichi di lavoro di produzione, dovrebbero optare per una distribuzione su due o tre zone di disponibilità. Raccomandiamo fortemente di effettuare una distribuzione su tre zone di disponibilità qualora vengano eseguiti carichi di lavoro con requisiti maggiori di disponibilità.

Nota: l'opzione di implementazione su tre zone di disponibilità è disponibile solo nelle regioni in cui vi sono tre o più zone di disponibilità.

D: In quali regioni Amazon OpenSearch Service offre la possibilità di effettuare implementazioni su tre zone di disponibilità?

Amazon OpenSearch Service supporta implementazioni su tre AZ nelle seguenti regioni: Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale, Ohio), Stati Uniti occidentali (Oregon), AWS GovCloud (Stati Uniti-Est, Stati Uniti-Ovest), Canada (Centrale), Sud America (San Paolo), UE (Irlanda, Londra, Francoforte, Parigi, Stoccolma, Milano), Asia Pacifico (Singapore, Sydney, Tokyo, Seoul, Mumbai, Hong Kong), Medio Oriente (Bahrein), Cina (Ningxia, gestita da NWCD) e Africa (Città del Capo).

Impostazione e configurazione

D: È possibile creare e modificare il dominio Amazon OpenSearch Service utilizzando la console del servizio Amazon OpenSearch Service?

Sì. È possibile creare un nuovo dominio Amazon OpenSearch Service tramite la procedura guidata Creazione Dominio della console in pochi clic. Al momento della creazione di un nuovo dominio, è possibile specificare il numero di istanze, i tipi di istanza e i volumi EBS da allocare a tale dominio. Con la console, è anche possibile modificare o eliminare i domini Amazon OpenSearch Service esistenti.

D: Amazon OpenSearch Service supporta Amazon VPC?

Sì, Amazon OpenSearch Service si integra con Amazon VPC. Al momento della scelta dell'accesso VPC, gli indirizzi IP del tuo VPC vengono allegati al dominio Amazon OpenSearch Service e tutto il traffico di rete rimane all'interno della rete AWS e non è accessibile a Internet. Inoltre, è possibile utilizzare gruppi di sicurezza e policy di IAM per limitare l'accesso ai domini Amazon OpenSearch Service.

D: È possibile usare i modelli di CloudFormation per effettuare il provisioning dei domini di Amazon OpenSearch Service?

Sì. AWS CloudFormation supporta Amazon OpenSearch Service. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione di riferimento sui modelli di CloudFormation.

D: Amazon OpenSearch Service supporta la configurazione dedicata di nodi principali?

Sì. È possibile configurare nodi master dedicati per un dominio. Al momento della scelta della configurazione principale dedicata, è possibile specificare il tipo e il numero di istanze.

D: È possibile creare diversi indici Elasticsearch o OpenSearch all'interno di un singolo dominio Amazon OpenSearch Service?

Sì. È possibile creare diversi indici Elasticsearch o OpenSearch all'interno di uno stesso dominio Amazon OpenSearch Service. Elasticsearch e OpenSearch distribuiscono automaticamente gli indici e le eventuali repliche associate tra le istanze allocate al dominio.

D: In che modo è possibile importare dati in un dominio di Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service supporta tre opzioni per l'importazione dati:

  • Per grandi volumi di dati, consigliamo Amazon Kinesis Data Firehose, un servizio completamente gestito che si dimensiona automaticamente per adattarsi alla velocità effettiva dei dati e non richiede amministrazione continua. Inoltre, questo servizio trasforma, suddivide in batch e comprime i dati prima del caricamento.
  • Amazon OpenSearch Service supporta l'integrazione con Logstash. È possibile configurare un dominio Amazon OpenSearch Service come datastore per tutti i registri in arrivo da un'implementazione Logstash.
  • Puoi utilizzare le API native Elasticsearch (fino alla versione 7.10) o OpenSearch, come l'indice e le API di massa, per caricare i dati nel tuo dominio.

D: Amazon OpenSearch Service supporta l'integrazione con Logstash?

Sì. Amazon OpenSearch Service supporta l'integrazione con Logstash. È possibile configurare un dominio Amazon OpenSearch Service come archivio di back-end per tutti i registri provenienti dall'implementazione Logstash. È possibile configurare il controllo degli accessi sul dominio Amazon OpenSearch Service in modo che richieda la firma per autenticare le chiamate provenienti dall'implementazione Logstash, oppure in modo che utilizzi le policy di IAM basate sulle risorse, includendo gli indirizzi IP delle istanze in esecuzione nell'implementazione Logstash.

D: Amazon OpenSearch Service supporta l'integrazione con Kibana?

Sì. Amazon OpenSearch Service offre funzionalità di visualizzazione basate sui Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana (versioni da 1.5 a 7.10).

D: Quali opzioni di archiviazione sono disponibili per Amazon OpenSearch Service?

È possibile scegliere tra storage locale su istanze o volumi EBS. Durante la creazione di un dominio, se viene selezionata l'opzione di storage EBS, è anche possibile aumentare o ridurre le dimensioni del volume di storage.

D: Quali tipi di volumi EBS supporta Amazon OpenSearch Service?

È possibile scegliere tra volumi EBS Magnetic, General Purpose e Provisioned IOPS.

D: È previsto un limite alla quantità di storage che può essere allocata a un dominio Amazon OpenSearch Service?

Sì. Amazon OpenSearch Service implementa lo storage in base alla scelta di istanza e/o alle dimensioni del volume EBS associato. Lo storage massimo per nodo è 15 TB con le istanze i3.16xlarge. Con il massimo di default di 40 nodi di dati permessi per dominio Amazon OpenSearch Service, puoi allocare circa 600 TB di storage a un singolo dominio. È possibile richiedere di aumentare le restrizioni del servizio fino a 200 istanze per dominio creando un caso nell'AWS Support Center. Con 200 istanze è possibile allocare circa 3 PB di storage a un singolo dominio.

D: Come sono distribuite le istanze master dedicate tra le zone di disponibilità?

Se implementi le istanze di dati in una sola zona di disponibilità, le istanze master dedicate verranno implementate nella stessa zona di disponibilità. Tuttavia, se implementi le istanze di dati tra due o tre zone di disponibilità, Amazon OpenSearch Service implementerà automaticamente le istanze master dedicate attraverso tre zone. L'eccezione a questa regola si verifica qualora una regione disponga di solo due zone di disponibilità o se selezioni, per le tue istanze master, un tipo di istanza delle generazioni precedenti che non è disponibile in tutte le zone di disponibilità. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: Quale configurazione è consigliata per le zone di disponibilità in caso di carichi di lavoro di produzione?

Per i carichi di lavoro di produzione, raccomandiamo di distribuire le tue istanze di dati attraverso tre zone, poiché ciò offre una migliore disponibilità. Inoltre, raccomandiamo di allocare le istanze in multipli di tre per permettere una distribuzione omogenea tra le zone di disponibilità. Nelle regioni in cui non è possibile selezionare tre zone di disponibilità, raccomandiamo di utilizzare una distribuzione a due zone con un numero pari di istanze di dati. In tutti i casi, si consiglia di eseguire il provisioning di tre istanze master dedicate.

D: Come posso configurare il mio dominio per una distribuzione su tre zone di disponibilità?

Puoi abilitare le distribuzioni su tre zone di disponibilità per domini nuovi ed esistenti senza costi aggiuntivi tramite la console AWS, l'interfaccia a riga di comando o gli SDK. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: Sarà applicata una commissione per abilitare la distribuzione su tre zone di disponibilità?

No. Amazon OpenSearch Service non applica alcuna commissione per l'attivazione dell'implementazione su tre zone di disponibilità. Ti verranno addebitati solo i costi relativi al numero di istanze nel tuo dominio, non al numero di zone di disponibilità in cui sono distribuite.

D: Non riesco più a trovare l'opzione "Zone Awareness" nella mia console. Non è più possibile selezionarla per il mio dominio?

L'opzione Zone Awareness sarà attivata per tutti quei domini configurati con più zone di disponibilità per assicurarsi che vengano distribuiti su più zone. Ora è possibile selezionare direttamente distribuzioni su due o tre zone di disponibilità. I domini per cui era stata precedentemente attivata l'opzione Zone Awareness continueranno a essere distribuiti su due zone di disponibilità a meno che non vengano riconfigurati. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: In che modo Amazon OpenSearch Service gestisce i fallimenti delle istanze e le interruzioni dalla zona di disponibilità?

Se una o più istanze in una zona di disponibilità non sono raggiungibili o non funzionano, Amazon OpenSearch Service tenta automaticamente di richiamare nuove istanze nella stessa zona di disponibilità per sostituire le istanze interessate. Nella rara eventualità che le nuove istanze non possano essere lanciate nella zona di disponibilità, Amazon OpenSearch Service lancerà delle nuove istanze nell'altra zona disponibile qualora il dominio sia stato configurato per implementare le istanze su più zone di disponibilità. Una volta che il problema con la zona di disponibilità sarà stato risolto, Amazon OpenSearch Service bilancerà nuovamente le istanze in modo tale che siano equamente distribuite attraverso tutte le zone di disponibilità configurate per il dominio. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: Se dispongo solo di una replica per gli indici nel mio dominio, dovrei utilizzare due o tre zone di disponibilità?

Anche qualora dovessi configurare una sola replica, consigliamo di utilizzare tre zone di disponibilità. Se una delle zone nel dominio non è più disponibile, perderai solo un terzo delle tue capacità; se, invece, l'interruzione avviene in un dominio con due zone di disponibilità, la tua capacità sarà dimezzata, aumentando l'impatto negativo sulle tue operazioni. Inoltre, in un dominio con tre zone di disponibilità, quando una di queste viene interrotta, Amazon OpenSearch Service può ricorrere all'utilizzo delle due zone di disponibilità rimanenti e supportare ancora le repliche attraverso più zone di disponibilità. In un dominio con due zone di disponibilità, perderai la possibilità di effettuare repliche attraverso le zone se una di queste viene interrotta, il che ridurrebbe ulteriormente la disponibilità. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: Come posso sfruttare l'implementazione su tre zone di disponibilità per il mio dominio VPC?

Il numero di zone di disponibilità in cui il tuo dominio è distribuito corrisponde al numero di sottoreti configurate per il tuo dominio VPC. Dovrai configurare almeno tre sottoreti nel tuo dominio VPC per effettuare una distribuzione su tre zone di disponibilità. Per ulteriori dettagli su come configurare un VPC, consulta la nostra documentazione.

Amministrazione

D: Un programma in esecuzione sui server di un data center può accedere ai domini Amazon OpenSearch Service?

Sì. I programmi con accesso a Internet pubblico possono accedere ai domini Amazon OpenSearch Service tramite un endpoint pubblico. Se il data center è già collegato ad Amazon VPC tramite Direct Connect o tunneling SSH, è anche possibile accedere dal cloud privato virtuale. In entrambi i casi, è possibile configurare policy e gruppi di sicurezza IAM per permettere ai programmi in esecuzione su server esterni ad AWS di accedere ai tuoi domini Amazon OpenSearch Service. Per ulteriori informazioni sulle richieste con firma, clicca qui.

D: Come posso eseguire la migrazione dei dati dal mio cluster OpenSearch/Elasticsearch esistente a un nuovo dominio Amazon OpenSearch Service?

Per eseguire la migrazione dei dati da un cluster Elasticsearch o OpenSearch esistente, è necessario creare uno snapshot di un cluster esistente e archiviare lo snapshot nel tuo bucket Amazon S3. Quindi è possibile creare un nuovo dominio Amazon OpenSearch Service e caricare i dati dallo snapshot nel dominio Amazon OpenSearch Service appena creato utilizzando l'API di ripristino.

D: Come posso dimensionare un dominio Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service permette di controllare il dimensionamento dei domini Amazon OpenSearch Service utilizzando la console, l'API e la CLI. È possibile dimensionare il dominio Amazon OpenSearch Service aggiungendo, rimuovendo o modificando istanze o volumi di archiviazione a seconda delle esigenze dell'applicazione. Amazon OpenSearch Service è integrato con Amazon CloudWatch per fornire parametri sullo stato dei domini Amazon OpenSearch Service per consentirti di prendere decisioni di dimensionamento appropriate per i domini.

D: Il dimensionamento del mio dominio Amazon OpenSearch Service richiede tempi di inattività?

No. Dimensionare il dominio Amazon OpenSearch Service aggiungendo o modificando istanze e volumi di archiviazione è un'operazione online che non richiede tempi di inattività.

D: Amazon OpenSearch Service supporta la replica su più zone?

Sì. Se abiliti le repliche per gli indici OpenSearch/Elasticsearch e utilizzi più zone di disponibilità, Amazon OpenSearch Service distribuisce automaticamente le partizioni primarie e di replica tra le istanze in diverse zone di disponibilità.

D: Amazon OpenSearch Service applica parametri delle prestazioni tramite Amazon CloudWatch?

Sì. Amazon OpenSearch Service applica diversi parametri di prestazioni tramite Amazon CloudWatch, tra cui il numero di nodi, l'integrità del cluster, i documenti ricercabili e i parametri di EBS (ove applicabili), nonché l'utilizzo di CPU, memoria e disco per i dati e per i nodi principali. Consulta la documentazione relativa al servizio per un elenco di tutti i parametri di CloudWatch disponibili.

D: Desidero eseguire analisi di sicurezza o risoluzione dei problemi operativi della mia implementazione di Amazon OpenSearch Service. Posso ottenere una cronologia di tutte le chiamate API di Amazon OpenSearch Service effettuate sul mio account?

Sì. AWS CloudTrail è un servizio Web che registra le chiamate alle API AWS e fornisce i relativi file di registro. Lo storico delle chiamate API di AWS creato da AWS CloudTrail rende possibile analisi di sicurezza, monitoraggio delle modifiche alle risorse e audit di conformità. Per ulteriori informazioni su AWS CloudTrail consulta la pagina dei dettagli di AWS CloudTrail, quindi attiva il servizio tramite la home page di CloudTrail nella Console di gestione AWS.

D: Cos'è uno snapshot?

Uno snapshot è una copia del dominio Amazon OpenSearch Service in un momento specifico.

D: Qual è il vantaggio degli snapshot?

Creare snapshot può risultare utile in caso di perdite di dati causate da errori di un nodo, oppure nell'improbabile eventualità di un guasto all'hardware. È possibile usare gli snapshot per ripristinare un dominio Amazon OpenSearch Service o per crearne uno nuovo, in entrambi casi con dati precaricati. Un altro caso d'uso comune degli snapshot è la creazione di backup e l'archiviazione. Gli snapshot vengono memorizzati in Amazon S3.

D: Amazon OpenSearch Service fornisce snapshot in modo automatico?

Sì. Di default, Amazon OpenSearch Service crea automaticamente snapshot orari di ogni dominio Amazon OpenSearch Service e li mantiene per 14 giorni.

D: Per quanto tempo vengono archiviati gli snapshot orari quotidiani automatici da Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service manterrà gli snapshot automatici eseguiti ogni ora degli ultimi 14 giorni.

D: È previsto un costo per gli snapshot orari quotidiani automatici?

Non è previsto alcun costo per gli snapshot orari automatici. Gli snapshot vengono archiviati gratuitamente in un bucket S3 di Amazon OpenSearch Service e saranno disponibili per il ripristino dei nodi.

D: Posso creare snapshot aggiuntivi dei miei domini Amazon OpenSearch Service secondo necessità?

Sì. È possibile usare l'API snapshot per creare snapshot manuali aggiuntivi oltre agli snapshot quotidiani automatici creati da Amazon OpenSearch Service. Gli snapshot creati manualmente vengono memorizzati nel tuo bucket S3 e sono soggetti ai normali costi di utilizzo di Amazon S3.

D: Gli snapshot creati manualmente possono essere usati per ripristinare un dominio in caso di guasto?

Sì. I clienti possono creare un nuovo dominio Amazon OpenSearch Service e caricare i dati dallo snapshot nel dominio Amazon OpenSearch Service appena creato utilizzando l'API di ripristino OpenSearch/Elasticsearch.

D: Cosa succede agli snapshot quando viene eliminato il dominio Amazon OpenSearch Service?

Gli snapshot quotidiani mantenuti da Amazon OpenSearch Service verranno eliminati come parte dell'eliminazione del dominio. Prima di eliminare un dominio, consigliamo di crearne uno snapshot da conservare nel bucket S3 utilizzando la procedura manuale. Gli snapshot archiviati nel tuo bucket S3 non saranno interessati se elimini il tuo dominio Amazon OpenSearch Service.

D: Quali tipi di log OpenSearch/Elasticsearch sono applicati da Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service si avvale di tre log di Elasticsearch o OpenSearch tramite Amazon CloudWatch Logs: log di errore, slow log di ricerca e slow log di indici. Sono strumenti molto utili per risolvere i problemi relativi a prestazioni e stabilità di un dominio.

D: Cosa sono gli slow log?

Gli slow log sono file di log che facilitano il monitoraggio delle prestazioni nelle varie fasi operative. OpenSearch ed Elasticsearch si avvalgono di due tipi di slow log:

  • Slow log di indici: si tratta di log che forniscono indicazioni sul processo di indicizzazione e che possono essere utilizzati per ottimizzare l'impostazione dell'indice.
  • Slow log di ricerca: questi log forniscono indicazioni sulla velocità di query e di recupero di dati. Questi log aiutano a ottimizzare le prestazioni di qualsiasi tipo di operazione di ricerca su OpenSearch o Elasticsearch.

Per informazioni complete sugli slow log, consulta la documentazione di OpenSearch.

D: In che modo è possibile attivare gli slow log in Amazon OpenSearch Service?

Gli slow log possono essere abilitati direttamente dalla console o tramite interfaccia a riga di comando e API. Per ulteriori dettagli, consulta la documentazione.

D: È possibile abilitare gli slow log per indici specifici?

Sì. È possibile aggiornare le importazioni per un indice specifico o abilitarne e disabilitarne gli slow log. Per ulteriori dettagli, consulta la documentazione.

D: L'attivazione degli slow log in Amazon OpenSearch Service abilita automaticamente la registrazione di log per tutti gli indici?

No. Disattivare gli slow logs in Amazon OpenSearch Service permette di pubblicare i log generati in Amazon CloudWatch Logs per indici in un dato dominio. Tuttavia, per poter generare i log è necessario avviare il processo di registrazione di log aggiornando le impostazioni per uno o più indici. Per ulteriori dettagli su come configurare gli indici per abilitare gli slow log, consulta la documentazione.

D: Se disattivo gli slow log in Amazon OpenSearch Service, significa che i file di log non vengono più generati?

No. La generazione di file di log dipende dalle impostazioni di indicizzazione. Per disattivare la generazione di file di log è necessario aggiornare la configurazione dell'indice. Per ulteriori dettagli su come configurare gli indici per abilitare gli slow log, consulta la documentazione.

D: È possibile modificare la granularità dei log?

La granularità può essere modificata solo per gli slow log. OpenSearch ed Elasticsearch applicano più livelli di registrazione per slow log. È importante selezionare il livello desiderato nella configurazione dell'indice. Per ulteriori dettagli su come configurare gli indici per abilitare gli slow log, consulta la documentazione su OpenSearch.

D: Quali sono i costi correlati all'uso di slow log e log di errore?

Quando gli slow log o i log di errore sono abilitati, Amazon OpenSearch Service inizia a pubblicare i log generati su CloudWatch Logs. Amazon OpenSearch Service non addebiterà alcun costo per l'utilizzo dei log. Saranno tuttavia applicate le tariffe standard di CloudWatch.

D: Quali tipi di log di errore sono applicati da Amazon OpenSearch Service?

OpenSearch si avvale di Apache Log4j 2 e i suoi livelli di log incorporati (dal minimo al più grave) di TRACE, DEBUG, INFO, WARN, ERROR e FATAL. Se abiliti i log di errore, Amazon OpenSearch Service pubblica righe di registri di WARN, ERROR e FATAL e seleziona gli errori dal livello DEBUG a CloudWatch. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: In che modo è possibile attivare i log di errore in Amazon OpenSearch Service?

I log di errore possono essere abilitati direttamente dalla console AWS o tramite interfaccia a riga di comando e API. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: È possibile abilitare i log di errore solo per indici specifici?

No, i log di errore coprono l'intero dominio. Una volta attivati, saranno disponibili le voci di log provenienti da tutti gli indici nel dominio.

D: I log di errore sono disponibili per tutte le versioni di Elasticsearch supportate da Amazon OpenSearch Service?

No, i log di errore sono disponibili solo per Elasticsearch 5.x e versioni successive.

D: Sono previsti limiti alle dimensioni di ciascuna voce del log?

Sì. Ciascuna voce di un log in CloudWatch potrà contenere fino a 255.000 caratteri. Se la voce del log è più grande, verrà interrotta dopo 255.000 caratteri.

D: Quali sono le best practice consigliate per l'utilizzo di slow log?

Gli slow log sono necessari solo quando si desidera risolvere problemi relativi agli indici o ottimizzarne le prestazioni. L'approccio consigliato è quello di abilitare la registrazione di log solo per gli indici di cui è importante acquisire informazioni sulle performance. Inoltre, una volta completata l'analisi, è consigliabile disattivare questa opzione per evitare di incorrere in costi aggiuntivi. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione.

D: In che modo è possibile utilizzare i log da CloudWatch Logs?

CloudWatch offre diversi modi per utilizzare i log. È possibile visionare i dati di log, esportarli in S3 o elaborarli in tempo reale. Per ulteriori informazioni, consulta la guida per sviluppatori di CloudWatch Logs.

D: Gli slow log sono disponibili per tutte le versioni di OpenSearch ed Elasticsearch supportate da Amazon OpenSearch Service?

Sì, gli slow log possono essere abilitati per tutte le versioni di OpenSearch ed Elasticsearch supportate da Amazon OpenSearch Service. Tuttavia, ciascuna versione di Elasticsearch prevede opzioni leggermente differenti per modificare le impostazioni. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra documentazione.

D: Sono previsti tempi di inattività per i cluster nel momento in cui la registrazione di log è attivata o disattivata?

No. Non sono previsti tempi di inattività. Ogni volta che lo stato di un log viene aggiornato, distribuiremo un nuovo cluster in background e sostituiremo il cluster esistente con quello nuovo. Questo processo non provocherà alcuna interruzione. Tuttavia, poiché viene distribuito un nuovo cluster, l'aggiornamento dello stato del log non sarà istantaneo.

D: Quali versioni di Elasticsearch e OpenSearch supportano la caratteristica di upgrade sul posto?

Amazon OpenSearch Service attualmente supporta l'upgrade della versione sul posto per i domini con qualsiasi versione OpenSearch o versioni Elasticsearch 5.x e successive. Le versioni target che supportiamo per l'upgrade sono: 5.6, 6.3, 6.4, 6.5, 6.7, 6.8, 7.1, 7.4, 7.7, 7.8, 7.9 e 7.10. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

D: Se la versione di Elasticsearch in un dominio è precedente alla 5.x, in che modo è possibile effettuarne l'upgrade?

Per informazioni su come eseguire la migrazione per le diverse versioni di Elasticsearch, consulta la documentazione.

D: Durante l'upgrade sul posto il dominio sarà offline?

No. Il dominio rimarrà disponibile durante tutto il processo di aggiornamento. Tuttavia, parte del processo di aggiornamento comporta la ricollocazione degli shard, che può avere un impatto sulle prestazioni del dominio. Si consiglia di effettuare l'upgrade quando il carico sul dominio è basso.

D: In che modo è possibile verificare se la versione di Elasticsearch è compatibile con l'upgrade?

L'upgrade della versione sul posto è disponibile solo per i domini che eseguono Elasticsearch 5.x e versioni successive. Se il tuo dominio è della versione 5.x o superiore, puoi eseguire il controllo di idoneità dell'aggiornamento per convalidare se il tuo dominio può essere aggiornato alla versione desiderata. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra documentazione.

D: Quali sono i test eseguiti da Amazon OpenSearch Service per convalidare l'idoneità all'upgrade dei miei domini?

Per un elenco dettagliato dei test eseguiti per confermare l'idoneità per l'upgrade, consulta la nostra documentazione.

D: È possibile aggiornare la configurazione di un dominio mentre è in corso un upgrade?

No. Una volta che l'upgrade sul posto della versione è stato avviato, non è possibile apportare modifiche alla configurazione del dominio fino a quando l'aggiornamento non viene completato o non si interrompe per un errore. È possibile continuare a leggere e scrivere i dati mentre l'aggiornamento è in corso. Inoltre, è possibile eliminare il dominio, nel qual caso l'upgrade viene interrotto e il dominio cancellato.

D: Cosa accade a uno snapshot di sistema automatizzato quando è in corso l'upgrade sul posto della versione?

Il processo di upgrade della versione acquisisce automaticamente uno snapshot del sistema e avvia l'upgrade vero e proprio solo se lo snapshot viene completato correttamente. Se nel momento in cui è stato programmato uno snapshot automatico l'upgrade è ancora in corso, la creazione dello snapshot sarà ripresa il giorno successivo.

D: In che modo Amazon OpenSearch Service protegge dai problemi che possono sorgere durante gli upgrade di versione?

Amazon OpenSearch Service esegue una serie di test prima di attivare l'upgrade, per controllare l'eventuale presenza di problemi noti che possano bloccarlo. Se non si verificano problemi, il servizio scatta uno snapshot del dominio e avvia il processo di upgrade se lo snapshot ha esito positivo. L'upgrade non viene attivato se si verificano problemi con una qualsiasi delle fasi.

D: Cosa accede se il sistema incontra problemi durante l'upgrade sul posto della versione?

Se i problemi riscontrati sono minori e risolvibili, Amazon OpenSearch Service tenta automaticamente di risolverli e sbloccare l'upgrade. Tuttavia, se un problema blocca l'upgrade, il servizio torna allo snapshot acquisito prima dell'upgrade e registra l'errore. Per maggiori dettagli sulla visualizzazione dei registri sull'avanzamento dell'upgrade, consulta la nostra documentazione.

D: È possibile visualizzare uno storico degli upgrade in un dominio?

Sì. È possibile visualizzare i log degli aggiornamenti dalla Console AWS o richiederli utilizzando la CLI o gli SDK. Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione.

D: È possibile interrompere o annullare l'upgrade della versione una volta avviato?

No. Una volta avviato, non è più possibile mettere in pausa o annullare l'upgrade finché non viene completato o non si interrompe per un errore.

D: È possibile effettuare un upgrade sul posto della versione in parallelo su più domini?

Sì. Tuttavia, se desideri mantenere tutti i domini sulla stessa versione, si consiglia di eseguire il controllo di idoneità per l'aggiornamento su tutti i domini prima di aggiornarli. Questo passo in più può aiutare a risolvere i problemi di un dominio che potrebbero non essere presenti negli altri.

D: Quanto tempo richiede l'upgrade sul posto della versione?

A seconda della quantità di dati e delle dimensioni del cluster, un upgrade può richiedere da pochi minuti a qualche ora.

D: È possibile aggiornare rapidamente il dominio senza conservare i dati?

No. Tutti i dati nel cluster saranno ripristinati durante il processo di upgrade sul posto della versione. Per eseguire l'upgrade solo del dominio, è possibile acquisire uno snapshot dei dati, cancellare tutti gli indici dal dominio e quindi attivare un upgrade sul posto della versione. In alternativa, è possibile creare un dominio separato con la versione più recente e quindi ripristinarvi i dati.

D: È possibile tornare alla versione precedente dopo aver provato la nuova versione?

No. Se devi tornare a una versione precedente, contatta AWS Support per ripristinare lo snapshot automatico di pre-upgrade su un nuovo dominio. Se hai eseguito uno snapshot manuale del dominio originale, puoi effettuare questo passaggio tu stesso.

Sicurezza

D: Come posso proteggere il mio dominio Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service presenta molteplici caratteristiche di sicurezza, è idoneo alla normativa HIPAA e conforme agli standard PCI DSS, SOC, ISO e FedRamp, mettendoti in grado di soddisfare le tue esigenze di sicurezza e conformità. L'accesso alle API di gestione di Amazon OpenSearch Service per operazioni quali la creazione e il dimensionamento di domini è controllabile con le policy AWS Identity and Access Management (IAM).

I domini Amazon OpenSearch Service possono essere configurati in modo da essere accessibili con un endpoint nel tuo VPC o con uno pubblico accessibile da Internet. L'accesso alla rete per gli endpoint VPC è controllato con gruppi di sicurezza e per gli endpoint pubblici l'accesso può essere concesso o limitato dall'indirizzo IP.

Oltre al controllo dell'accesso basato su rete, Amazon OpenSearch Service offre la funzione di autenticazione degli utenti tramite IAM e di autenticazione base utilizzando nome utente e password. L'autorizzazione può essere concessa a livello di dominio (tramite le policy di accesso al dominio) nonché a livello di indice, documento e campo (tramite la caratteristica di controllo dell'accesso a grana fine fornita da OpenSearch). Inoltre, la caratteristica di controllo degli accessi a grana fine estende Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana con visualizzazioni di sola lettura e supporto multi-tenant sicuro.

Amazon OpenSearch Service supporta anche un'integrazione con Amazon Cognito, per permettere agli utenti finali di accedere a Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana tramite provider di identità aziendali come Microsoft Active Directory utilizzando SAML 2.0, bacino di utenti Amazon Cognito e altro ancora. Una volta effettuato l'accesso, Amazon Cognito stabilisce una sessione utilizzando l’entità IAM appropriata, che fornisce l'accesso al dominio Amazon OpenSearch Service. Queste entità IAM sono quindi disponibili per essere utilizzate con la caratteristica di controllo degli accessi granulare fornita da OpenSearch.

D: Come vengono eseguite l'autenticazione e l'autorizzazione di sicurezza in Amazon OpenSearch Service?

In Amazon OpenSearch Service la sicurezza si articola in tre livelli: rete, policy di accesso ai domini e controllo granulare dell'accesso. Il primo livello di sicurezza è la rete, che determina se le richieste raggiungono un dominio. Supportiamo l'accesso pubblico attraverso Internet o l'accesso VPC limitato a specifici gruppi di sicurezza nel tuo VPC. Il secondo livello di sicurezza è la policy di accesso ai domini. Dopo che una richiesta raggiunge un endpoint di un dominio, la policy di accesso ai domini accetta o rifiuta la richiesta di accesso a un dato URL. La policy di accesso ai domini accetta o rifiuta le richieste ai margini del dominio, prima che raggiungano OpenSearch/Elasticsearch stesso. Il terzo e finale livello di sicurezza è il controllo granulare dell'accesso. Dopo che una policy di accesso ai domini permette a una richiesta di raggiungere un endpoint del dominio, la funzione di controllo granulare dell'accesso valuta le credenziali dell'utente e lo autentica o rifiuta la richiesta. Se l'utente viene autenticato, la funzione di controllo granulare dell'accesso recupera tutti i ruoli mappati su quell'utente e utilizza il set completo di autorizzazioni per determinare a quali dati l'utente ha accesso.

D: Amazon OpenSearch Service supporta la crittografia?

Sì, Amazon OpenSearch Service supporta la crittografia per i dati inattivi tramite AWS Key Management Service (KMS), la crittografia da nodo a nodo tramite TLS e la capacità di richiedere ai clienti di comunicare tramite HTTPS. La funzione di crittografia per i dati inattivi crittografa shard, file di log, file di swap e snapshot S3 automatici. Puoi usare chiavi gestite da AWS o sceglierne una delle tue. La crittografia da nodo a nodo abilita TLS per tutte le comunicazioni tra nodi. Amazon OpenSearch Service implementa e ruota automaticamente certificati durante la vita del dominio. Se richiedi ai clienti di comunicare tramite HTTPS, puoi anche specificare la versione TLS minima.

D: Se configuro l'accesso VPC per il mio dominio Amazon OpenSearch Service, come posso accedere a Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana?

Quando l'accesso VPC è abilitato, l'endpoint per Amazon OpenSearch Service è accessibile solo all'interno del VPC del cliente. Per utilizzare il tuo computer portatile per accedere ai Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana dall'esterno del VPC, è necessario connettere il computer portatile al VPC utilizzando VPN o VPC Direct Connect.

Prezzi

Prezzi delle istanze on demand

D: Come viene addebitato e fatturato l'utilizzo di Amazon OpenSearch Service?

Paghi solo quello che utilizzi e non ci sono tariffe minime né commissioni di installazione. Il tuo utilizzo viene fatturato in base a quanto segue:

  • Ore istanza Amazon OpenSearch Service: In base alla classe (ad es. Standard Small, Large, Extra Large) dell'istanza Amazon OpenSearch Service consumata. Le ore istanza di Amazon OpenSearch Service consumate vengono fatturate come ore intere.
  • Archiviazione (per GB al mese): Capacità di archiviazione Amazon EBS di cui hai effettuato il provisioning per la tua istanza di Amazon OpenSearch Service.. Se la capacità di storage assegnata viene ridimensionata nel corso del mese, l'addebito sarà ripartito proporzionalmente.
  • IOPS con provisioning al mese: Tasso di IOPS con provisioning di Amazon EBS, indipendentemente dagli IOPS consumati (solo per l’archiviazione di Amazon OpenSearch Service Provisioned IOPS (SSD)).
  • Trasferimento dei dati: Sono applicate le tariffe standard di trasferimento dati di AWS.

Consulta la pagina dei prezzi di Amazon OpenSearch Service per informazioni dettagliate sui prezzi.

D: Quando inizia e quando finisce il periodo di fatturazione di un dominio Amazon OpenSearch Service?

La fatturazione di un'istanza Amazon OpenSearch Service inizia appena l'istanza è disponibile. La fatturazione continua finché l'istanza Amazon OpenSearch Service termina, a seguito della sua eliminazione o in caso di fallimento dell’istanza.

D: Cosa definisce le ore istanza fatturabili per Amazon OpenSearch Service?

Le ore istanza Amazon OpenSearch Service vengono fatturate per ogni ora in cui l'istanza è in esecuzione ed è disponibile. Se non desideri che ti vengano addebitati i costi per un'istanza Amazon OpenSearch Service, dovrai eliminare il dominio per evitare che vengano fatturate per ore istanza aggiuntive. Le ore istanza di Amazon OpenSearch Service consumate vengono fatturate come ore intere.

Prezzi delle istanze riservate

D: Che cos'è un'istanza riservata?

Le istanze riservate di Amazon OpenSearch Service offrono la possibilità di prenotare un'istanza per un periodo di uno o tre anni, e, in cambio, ricevi risparmi significativi rispetto ai prezzi delle istanze on demand.

D: Quali sono le differenze tra le istanze riservate e le istanze on demand?

Dal punto di vista funzionale, le istanze riservate e quelle on demand sono identiche. L'unica differenza è la modalità di fatturazione. Con le istanze riservate, si prenota capacità per un periodo di uno o tre anni e si paga una tariffa oraria inferiore rispetto a quella applicata alle istanze on demand per l'intero periodo. Se non vengono acquistate istanze riservate in una regione, tutte le istanze in tale regione saranno fatturate secondo le tariffe orarie on demand in vigore.

D: Quali sono le opzioni di pagamento per le istanze riservate?

Sono disponibili tre opzioni:

  • Istanze riservate senza pagamento anticipato o NURI (No Upfront Reserved Instance): offrono uno sconto significativo rispetto ai prezzi on demand. Non è previsto alcun pagamento anticipato, ma viene addebitata una tariffa oraria per l'intero periodo di validità del contratto.
  • Istanze riservate con pagamento anticipato parziale o PURI (Partial Upfront Reserved Instance): offrono uno sconto maggiore rispetto alle NURI. Una parte del costo viene pagata anticipatamente; la parte rimanente viene addebitata durante il periodo di contratto. Questa opzione rappresenta il punto di equilibrio tra il pagamento anticipato e il pagamento orario.
  • Istanze riservate con pagamento anticipato dell'intero costo o AURI (All Upfront Reserved Instance): questa opzione di pagamento è quella che offre il livello di risparmio maggiore. La prenotazione viene pagata interamente in un unico pagamento anticipato e non verrà applicata alcuna tariffa oraria.

D: In che modo è possibile acquistare un'istanza riservata?

Le istanze riservate vengono acquistate nella sezione "Istanze riservate" della Console di gestione AWS per Amazon OpenSearch Service. In alternativa, è possibile utilizzare l'API di Amazon OpenSearch Service o l'interfaccia a riga di comando di AWS per elencare e acquistare istanze riservate.

Una volta acquistata un'istanza riservata, è possibile utilizzarla esattamente come se fosse un'istanza on demand. Finché la prenotazione acquistata è attiva, Amazon OpenSearch Service le applica la tariffa oraria ridotta.

D: Le istanze riservate sono specifiche di una zona di disponibilità?

Le istanze riservate di Amazon OpenSearch Service sono acquistate per regione, non per una specifica zona di disponibilità. Una volta acquistata un'istanza riservata in una determinata regione, lo sconto si applicherà alle istanze che soddisfano i parametri della prenotazione indipendentemente dalla zona di disponibilità.

D: Quante istanze riservate è possibile acquistare?

È possibile acquistare fino a 100 istanze riservate per ogni singolo acquisto. Nel caso in cui fosse necessario un numero maggiore di prenotazioni, occorre pertanto ripetere la procedura di acquisto.

D: Le istanze riservate includono prenotazione di capacità?

Le istanze riservate di Amazon OpenSearch Service sono acquistate per regione, non per una specifica zona di disponibilità. Di conseguenza, non corrispondono a prenotazione di capacità. Anche se la capacità dovesse limitarsi a una zona di disponibilità, sarebbe comunque possibile acquistare istanze riservate nella stessa regione. Lo sconto si applicherà alle istanze che soddisfano i parametri della prenotazione indipendentemente dalla zona di disponibilità.

D: Quali operazioni è necessario effettuare per convertire un'istanza on demand in un'istanza riservata?

È sufficiente acquistare un'istanza riservata dello stesso tipo dell'istanza on demand esistente. Se l'acquisto dell'istanza riservata va a buon fine, Amazon OpenSearch Service applica automaticamente il nuovo costo orario di utilizzo per la durata della prenotazione.

D: Quando viene acquistata un'istanza riservata, quando inizia il periodo di validità? Che cosa succede all'istanza riservata quando il periodo finisce?

La modifica di prezzo e il termine dell'istanza sono validi nel momento in cui la richiesta viene inoltrata e l'autorizzazione di pagamento viene elaborata. Se il pagamento unico o la nuova tariffa oraria (ove applicabili) non possono essere autorizzati entro il periodo di fatturazione successivo, il prezzo scontato non viene applicato e il periodo di validità non inizia. Per seguire lo stato della prenotazione è possibile utilizzare la console, l'API o l'interfaccia a riga di comando. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra documentazione.

Allo scadere del periodo di validità della prenotazione, all'istanza riservata tornerà ad essere applicata la tariffa oraria on demand corrispondente alla classe dell'istanza e alla regione.

D: In che modo è possibile controllare quali istanze vengono fatturate come riservate?

Nel calcolo della fattura, il nostro sistema applica automaticamente le tariffe della prenotazione, quindi tutte le istanze idonee saranno addebitate alla tariffa oraria ridotta garantita dall'istanza riservata. Amazon OpenSearch Service non distingue tra istanze on demand e riservate durante l'utilizzo di domini Amazon OpenSearch Service.

D: Cosa accade alla prenotazione modificando la classe dell'istanza riservata?

Ogni istanza riservata è associata al tipo di istanza e alla regione scelte al momento dell'acquisto. Modificando il tipo di istanza nella regione in cui si trova l'istanza riservata, non verrà applicata la tariffa scontata. La prenotazione deve corrispondere al tipo di istanza in uso. Per ulteriori dettagli, consulta la documentazione sulle istanze riservate di Amazon OpenSearch Service.

D: È possibile spostare un'istanza riservata da una regione a un'altra o da una zona di disponibilità a un'altra?

Ogni istanza riservata è associata a una regione specifica, che rimane fissa per tutta la durata della prenotazione e non può essere modificata. Ogni prenotazione può però essere utilizzata in una qualsiasi delle zone di disponibilità della regione associata.

D: È possibile utilizzare le istanze riservate quando si adoperano più zone di disponibilità?

Un'istanza riservata si applica all'intera regione AWS, perciò può essere utilizzata in qualsiasi zona di disponibilità all'interno di tale regione.

D: Le istanze riservate sono disponibili sia per nodi master sia per nodi di dati?

Sì. Amazon OpenSearch Service non distingue tra nodi master e nodi di dati al momento dell'applicazione della tariffa scontata delle istanze riservate.

D: È possibile annullare un'istanza riservata?

No, non è possibile annullare istanze riservate; inoltre, il pagamento anticipato e la tariffa oraria scontata (ove applicabili) non sono rimborsabili. Inoltre, non è possibile trasferire un'istanza riservata in un account differente. Durante il periodo di validità della prenotazione, saranno addebitati tutti i costi, indipendentemente dall'utilizzo.

D: Se un'istanza riservata viene acquistata da un account di pagamento (master), sarà accessibile a tutti i membri dell'account?

Sì. Prezzo e applicazione delle istanze riservate seguono le policy definite per la fatturazione consolidata in AWS. Per ulteriori informazioni, consulta questa pagina.

D: Se AWS riduce i prezzi delle istanze on demand per Amazon Elasticsearch Service, subirà modifiche anche la tariffa per le istanze riservate in uso?

No. Il prezzo delle istanze riservate già acquistate non varierà fino al termine del contratto.

D: È possibile vendere un'istanza riservata nell'apposito Marketplace?

No. Le istanze riservate acquistate in Amazon OpenSearch Service non possono essere rivendute nel Marketplace delle Istanze Riservate.

D: Sono disponibili sconti per volumi elevati per l'acquisto di istanze riservate?

No. Non offriamo sconti sul volume per le istanze riservate del servizio Amazon OpenSearch.

Accordi sul livello di servizio (Service Level Agreement, SLA)

D: Cosa garantisce lo SLA di Amazon OpenSearch Service?

Lo SLA di Amazon OpenSearch garantisce una percentuale di tempo di funzionamento mensile di almeno il 99,9% per il servizio Amazon OpenSearch.

D: Come posso sapere se ho diritto a un credito di assistenza SLA?

Hai diritto a un credito SLA per Amazon OpenSearch Service secondo quanto previsto dallo SLA di Amazon OpenSearch Service se i domini su più zone di disponibilità su Amazon OpenSearch Service hanno una percentuale di tempo di funzionamento mensile inferiore al 99,9% durante qualsiasi ciclo di fatturazione mensile.

Per dettagli completi sui termini e le condizioni dello SLA e per dettagli sulla presentazione di un reclamo, consulta la pagina dei dettagli relativa allo SLA di Amazon OpenSearch Service.

UltraWarm

D: Cos'è UltraWarm?

UltraWarm è un livello di storage warm completamente gestito, a basso costo per Amazon OpenSearch Service. È compatibile con OpenSearch, Elasticsearch (fino alla versione 7.10), Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana (fino alla versione 7.10), consentendo di analizzare i dati utilizzando gli stessi strumenti forniti oggi da Amazon OpenSearch Service. UltraWarm si integra perfettamente con le caratteristiche esistenti di Amazon OpenSearch Service, per esempio notifiche integrate, query SQL ecc. 

D: Qual è il vantaggio di utilizzare UltraWarm?

UltraWarm consente di espandere con costi contenuti i dati che desideri analizzare su Amazon OpenSearch Service ottenendo informazioni dettagliate preziose su dati che in precedenza potrebbero esser stati cancellati o archiviati. Con UltraWarm, ora puoi conservare in modo economico più dati per analizzarli interattivamente quando ritieni opportuno.

D: In che modo UltraWarm si relaziona e lavora con Amazon OpenSearch Service?

Amazon OpenSearch Service supporta due livelli integrati di storage, a caldo e UltraWarm. Il livello di storage a caldo è alimentato da nodi di dati utilizzati per indicizzare, aggiornare e fornire l'accesso più rapido possibile ai dati. I nodi UltraWarm sono complementari al livello a caldo fornendo in modo economico un livello di sola lettura per i dati più vecchi a cui si accede meno di frequente.

D: Perché UltraWarm ha bisogno solamente di dati primari per la durabilità?

Per lo storage, UltraWarm utilizza Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), che è progettato per una durabilità del 99,999999999% e rende superflua la configurazione di una replica Elasticsearch per i dati a caldo. Inoltre, in presenza di più di un nodo UltraWarm, nel caso di errore di un nodo, gli altri nodi UltraWarm accederanno automaticamente ai dati come necessario.

D: Quali volumi di dati è possibile archiviare in UltraWarm?

UltraWarm supporta fino a 3 PB di dati primari. UltraWarm è progettato per permettere l'utilizzo completo del 100% di questo storage e, dal momento che UltraWarm archivia i dati su S3 per la durabilità, non è necessario utilizzare storage aggiuntivo per le repliche Elasticsearch.

D: Quali sono le caratteristiche delle prestazioni di UltraWarm?

UltraWarm offre un'esperienza interattiva in Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana implementando il caching I/O granulare, il prefetch e le ottimizzazioni del motore di query per fornire prestazioni simili alle istanze ad alta densità che utilizzano lo storage locale.

D: In che modo è possibile iniziare a utilizzare UltraWarm?

Per iniziare ad utilizzare UltraWarm, crea un nuovo dominio Amazon OpenSearch Service con UltraWarm abilitato tramite console, CLI o API. Una volta creato il dominio, puoi spostare i dati dal livello a caldo a UltraWarm utilizzando le API OpenSearch/Elasticsearch. Ulteriori informazioni. 

Storage a freddo

D: Cos'è lo storage a freddo?

L'archiviazione a freddo è un livello di archiviazione a costo più basso completamente gestito per Amazon OpenSearch Service che semplifica l'archiviazione e l'analisi in modo sicuro dei tuoi log storici on demand. Lo storage a freddo ti consente di distaccare completamente lo storage dal calcolo quando non viene eseguita attivamente l'analisi dei dati e ti permette di mantenere i dati subito disponibili un costo inferiore. I dati dello storage a freddo sono disponibili nel dominio di Amazon OpenSearch Service tramite i nodi UltraWarm. Lo storage a freddo si integra perfettamente con OpenSearch e Pannelli di Cobtrollo OpenSearch, nonché con Elasticsearch (versione 7.9, 7.10) e Kibana (versione 7.9, 7.10). Ti consente di analizzare i dati utilizzando gli stessi strumenti forniti oggi da Amazon OpenSearch Service.

D: Perché dovrei utilizzare lo storage a freddo?

Lo storage a freddo consente di espandere con costi contenuti i dati che desideri analizzare su Amazon OpenSearch Service e ottenere informazioni dettagliate preziose su dati che in precedenza potrebbero esser stati cancellati o archiviati. Lo storage a freddo è perfetto per eseguire ricerche o analisi forensi sui dati precedenti sfruttando tutte le funzionalità di Amazon OpenSearch Service, a un prezzo accessibile. Lo storage a freddo è scalabile ed è supportato da Amazon S3. Trova e scopri i dati di cui necessiti, collegali ai nodi UltraWarm nel cluster e rendili disponibili per l'analisi nel giro di pochi secondi. I dati inattivi collegati sono soggetti alle policy esistenti di controllo granulare dell'accesso che limitano l'accesso a livello di indice, documento e campo.

D: In che modo l'archiviazione a freddo si relaziona e lavora con Amazon Elasticsearch Service?

Con l'archiviazione a freddo, Amazon OpenSearch Service supporta tre piani di archiviazione integrati: a caldo, UltraWarm e a freddo. Il piano hot viene usato per indicizzare, aggiornare i dati e offrire la massima velocità di accesso possibile. UltraWarm fornisce un'estensione ottimale del piano hot con nodi di calcolo che offrono un'esperienza interattiva altamente performante per i dati memorizzati in modo durevole in Amazon S3 e che devono essere sempre disponibili, supportando attualmente fino a 3 PB di dati in un singolo dominio. Con lo storage a freddo, adesso puoi distaccare indici da UltraWarm quando non vengono utilizzati e liberare il calcolo per ridurre i costi. Con le nuove API di storage a freddo e Pannelli di Controllo OpenSearch e l'interfaccia Kibana, è possibile scoprire indici basati su modelli di indice e timestamp dei dati per trovare facilmente ciò di cui hai bisogno per l'analisi. I dati possono quindi essere collegati al dominio e sono pronti per l'analisi nel giro di pochi secondi. Una volta completata l'analisi, basta distaccare i dati per liberare di nuovo il calcolo. 

D: Quali volumi di dati è possibile archiviare nello storage a freddo?

Lo storage a freddo è scalabile. Mentre i limiti di storage per i dati hot e warm rimangono a 3 PB, nello storage a freddo puoi archiviare qualsiasi quantità di dati.

D: Quali sono le caratteristiche delle prestazioni dello storage a freddo?

Lo storage a freddo si basa su UltraWarm, che fornisce nodi specializzati per cui i dati vengono archiviati in Amazon S3 e utilizza una sofisticata soluzione di caching per offrire un'esperienza interattiva. I dati a freddo devono essere prima allegati ai nodi UltraWarm del tuo dominio Amazon OpenSearch Service. Una volta collegati i dati, le query a esse correlate vengono alimentate dai nodi UltraWarm offrendo le stesse prestazioni dei dati warm. Per collegare gli indici inattivi al dominio bastano pochi secondi se la capacità di UltraWarm disponibile per i dati richiesti è sufficiente. Se è richiesta ulteriore capacità, è necessario aggiungere nodi dei dati UltraWarm. Questa operazione può richiedere alcuni minuti.

Open Distro per Elasticsearch

D: In che modo Open Distro per Elasticsearch è correlato al servizio Amazon OpenSearch?

Il progetto OpenSearch è la nuova casa per Open Distro per Elasticsearch. Offrendo supporto per OpenSearch, Amazon OpenSearch Service include caratteristiche precedentemente disponibili tramite Open Distro, come sicurezza aziendale, avvisi, machine learning, SQL, gestione stato dell'indice e altro ancora.

D: Cos'è la ricerca tra cluster?

La ricerca tra cluster è una caratteristica di Elasticsearch e OpenSearch che consente di eseguire query e aggregazioni tra due cluster collegati. Funziona impostando una leggera connessione unidirezionale tra i cluster partecipanti.

D: Quali sono i requisiti minimi per un dominio per partecipare alla funzionalità di ricerca tra cluster?

I domini che partecipano a una ricerca tra cluster devono soddisfare i seguenti criteri:

  • I domini partecipanti devono trovarsi su OpenSearch o Elasticsearch versione 6.8 e successive
  • I domini partecipanti devono aver abilitato la crittografia in transito
  • I domini partecipanti devono avere abilitato il controllo granulare degli accessi
  • Le versioni dei domini partecipanti devono rispettare le stesse regole dell'aggiornamento rolling della versione

D: Quali sono i tipi di istanza che supportano la ricerca tra cluster?

La ricerca tra cluster è attualmente supportata sui seguenti tipi di istanza

  • famiglia i2, i3
  • famiglia r3, r4, r5
  • famiglia m4, m5
  • famiglia c4, c5
  • Famiglia Graviton

D: Quali sono i tipi di istanza che non supportano la ricerca tra cluster?

La ricerca tra cluster non è supportata nelle istanze della famiglia t2 e m3 a causa di limitazioni tecniche.

D: I domini in due diversi account AWS possono partecipare alla ricerca tra cluster?

Sì. I domini partecipanti possono appartenere a due diversi account AWS.

D: I domini di due diverse regioni AWS possono partecipare alla ricerca tra cluster?

No.

D: Come posso iniziare a utilizzare la funzionalità di ricerca tra cluster?

Per iniziare a utilizzare la funzionalità di ricerca tra cluster, consulta la documentazione qui

Trace Analytics

D: Cos'è Trace Analytics? 

Trace Analytics è una nuova caratteristica di Amazon OpenSearch Service che consente a sviluppatori e operatori IT di individuare e risolvere i problemi di prestazioni nelle applicazioni distribuite, contribuendo a ridurre i tempi di risoluzione dei problemi. Trace Analytics è realizzato utilizzando OpenTelemetry, un progetto della Cloud Native Computing Foundation (CNCF) che fornisce un singolo insieme di API, librerie, agenti e servizi di raccoglitori per acquisire tracce e parametri distribuiti, che consente ai clienti di impiegare Trace Analytics senza la necessità di strumentalizzare nuovamente le proprie applicazioni. Trace Analytics è alimentato da OpenSearch, che è open source e disponibile gratuitamente per il download e l'utilizzo da parte di tutti.

D: Qual è il vantaggio di utilizzare Trace Analytics?

Sviluppatori e operatori IT possono impiegare Trace Analytics per individuare e risolvere i problemi di prestazioni nelle applicazioni distribuite. Aggiungendo dati di traccia alle capacità di analisi dei dati del registro esistente di Amazon OpenSearch Service, i clienti possono utilizzare lo stesso servizio sia per isolare la fonte dei problemi di prestazioni, sia per diagnosticarne la causa principale. Inoltre, con il supporto dello standard OpenTelemetry, Trace Analytics supporta l'integrazione con gli SDK Jaeger e Zipkin, due popolari sistemi di tracciatura distribuita open source, che consente agli sviluppatori di continuare a utilizzare questi SDK senza la necessità di una nuova strumentalizzazione delle applicazioni.

D: In che modo Trace Analytics si relaziona e lavora con Amazon OpenSearch Service?

Trace Analytics è una caratteristica integrata di Amazon OpenSearch Service. È disponibile gratuitamente per tutti i clienti. Trace Analytics ha un'interfaccia utente basata su Pannelli di Controllo OpenSearch e Kibana per la visualizzazione e l'esplorazione dei dati di traccia ed è integrato con le caratteristiche chiave di Amazon OpenSearch Service come il rilevamento delle anomalie, gli avvisi, il controllo granulare degli accessi e la sicurezza aziendale. Trace Analytics integra l'utilizzo da parte dei clienti di Amazon OpenSearch Service per la ricerca e l'analisi dei dati di registro durante la risoluzione dei problemi di prestazioni dell’applicazione.

D: Quali origini dati supporta Trace Analytics?

Attualmente, Trace Analytics supporta la raccolta di dati di traccia dalle librerie di applicazioni e dagli SDK compatibili con l'OpenTelemetry Collector open source, tra i quali gli SDK Jaeger, Zipkin e X-Ray. Trace Analytics si integra anche con AWS Distro for OpenTelemetry, che è una distribuzione di API, SDK e agenti/raccoglitori OpenTelemetry. Si tratta di una distribuzione performante e sicura di componenti di OpenTelemetry che è stata testata per l'utilizzo in produzione ed è supportata da AWS. I clienti possono utilizzare AWS Distro for OpenTelemetry per raccogliere tracce e parametri per più soluzioni di monitoraggio, inclusi Amazon OpenSearch Service e AWS X-Ray per i dati di traccia e Amazon CloudWatch per i parametri.

D: In che modo è possibile iniziare a utilizzare Trace Analytics?

Per iniziare a utilizzare Trace Analytics, consulta la documentazione disponibile qui.

Modifica nome

D: Perché il nome è cambiato in Amazon OpenSearch Service da Amazon Elasticsearch Service?

Abbiamo annunciato il progetto OpenSearch, un fork open source guidato dalla community di Elasticsearch e Kibana, il 12 aprile 2021. Ci siamo impegnati a fare un investimento a lungo termine in OpenSearch per garantire che gli utenti continuino a disporre di una suite di analisi dei dati e ricerca sicura, di alta qualità e completamente open source con una ricca roadmap di funzionalità nuove e innovative. Questo progetto include OpenSearch (derivato da Elasticsearch 7.10.2) e Pannelli di Controllo OpenSearch (derivati da Kibana 7.10.2). Abbiamo lanciato la versione 1.0 di OpenSearch il 12 luglio 2021. Come parte del nostro impegno a lungo termine per OpenSearch, abbiamo aggiunto il supporto per OpenSearch 1.0 sul servizio gestito il 7 settembre 2021 e cambiato il nome da Amazon Elasticsearch Service ad Amazon OpenSearch Service. Insieme a OpenSearch 1.0, continuiamo a supportare le versioni legacy di Elasticsearch fino alla 7.10 sul servizio. A parte il cambio di nome, puoi essere certo che continueremo a offrire la stessa fantastica esperienza senza alcun impatto sulle operazioni in corso, sulla metodologia di sviluppo o sull'utilizzo aziendale. Ulteriori informazioni su OpenSearch qui: https://opensearch.org/.

D: Come cliente, devo intraprendere qualche operazione come parte di questo cambio di nome?

Abbiamo cercato di rendere questo cambio di nome il più semplice possibile per te. Ci sono aspetti, come il nuovo SDK e le nuove API di configurazione, che richiedono la tua operazione per assicurarti di trarre i migliori benefici dal servizio. Sebbene l'SDK esistente continuerà a funzionare dal punto di vista della compatibilità, qualsiasi nuova funzionalità che richiede nuove API di configurazione verrà implementata solo nel nuovo SDK. Pertanto, ti consigliamo di passare al nuovo SDK. Inoltre, indipendentemente dal nuovo SDK, ti consigliamo vivamente di spostare le policy IAM esistenti per utilizzare le API di configurazione rinominate. A partire da ora, le policy IAM esistenti continueranno a funzionare con la vecchia definizione dell'API. Tuttavia, passeremo alla nuova convalida delle autorizzazioni basata su API e alla fine ti chiederemo di utilizzare le nuove API nelle tue policy (in particolare per le API in cui è presente un cambio di nome, ad esempio da CreateElasticsearchDomain a CreateDomain). Per ulteriori dettagli, consulta la documentazione.

D: Devo passare al nuovo SDK per eseguire l'upgrade a OpenSearch 1.0?

No. Dal punto di vista della compatibilità con le versioni precedenti, ci assicureremo che la configurazione esistente continui a funzionare con OpenSearch 1.0. Tuttavia, ti consigliamo di passare all'SDK più recente per un'esperienza più pulita e aggiornata, come menzionato sopra.

D: Ci sono modifiche ai prezzi con questo cambio di nome?

No. Non ci sono modifiche ai prezzi.

Ulteriori informazioni sui prezzi di Amazon OpenSearch Service

Visita la pagina dei prezzi
Pronto per cominciare?
Nozioni di base su Amazon OpenSearch Service
Hai altre domande?
Contattaci