Panoramica

Con Amazon Redshift, comincia con delle tariffe minime di 0,25 USD all’ora e aumenta fino a raggiungere petabyte di dati e migliaia di utenti in parallelo. Scegli l’opzione più adatta alle necessità della tua azienda, con la possibilità di aumentare le capacità di archiviazione senza dover effettuare il provisioning di troppe risorse di calcolo, e la flessibilità di aumentare le capacità di calcolo senza dover pagare di più per l’archiviazione.

Cosa aspettarsi
Innanzitutto, scopri di più sui tipi di nodo per scegliere la migliore configurazione del cluster per le tue esigenze. All’interno della Console di Redshift puoi dimensionare il cluster, metterlo in pausa e riavviarlo oppure passare da un tipo di nodo all’altro con una semplice chiamata API o pochi clic. Vedrai i prezzi on demand ancora prima di effettuare la selezione, per poi decidere se acquistare nodi riservati approfittando di sconti interessanti.

Una volta effettuata la selezione, hai la possibilità di ricorrere a Elastic Resize per regolare facilmente l’ammontare della capacità di calcolo di cui si è effettuato il provisioning in pochi minuti per un’elaborazione con stato di utilizzo costante. Con Resize Scheduler, puoi aggiungere e rimuovere nodi su base giornaliera o settimanale per ottimizzare i costi e ottenere le migliori prestazioni. Per i carichi di lavoro dinamici puoi usare Concurrency Scaling per effettuare il provisioning automatico di ulteriore capacità di calcolo e pagare soltanto in base al consumo su una base al secondo dopo aver esaurito i crediti gratuiti (vedi Prezzi di Concurrency Scaling).

Tipi di nodi di Amazon Redshift

Amazon Redshift offre diversi tipi di nodo per accogliere i tuoi carichi di lavoro e consigliamo di scegliere RA3 o DC2 a seconda delle prestazioni necessarie, delle dimensioni dei dati e della relativa crescita. 
 
I nodi RA3 con archiviazione gestita ti permettono di ottimizzare il tuo data warehouse dimensionando e pagando le capacità di calcolo e archiviazione gestita separatamente. Con RA3, basta scegliere il numero di nodi in base alle prestazioni necessarie e verrà fatturato solo l’archiviazione gestita utilizzata. È opportuno dimensionare il cluster RA3 a seconda della quantità di dati elaborata quotidianamente.
 
L’archiviazione gestita di Redshift utilizza solid state drives (SSDs) di grandi dimensioni e ad alte prestazioni in ciascun nodo RA3 per offrire capacità veloci di archiviazione locale e Amazon Smple Storage Service (Amazon S3) per un’archiviazione a lungo termine. Se i dati in un nodo aumentano superando la dimensione delle SSD locali, l’archiviazione gestita di Redshift trasferisce automaticamente tali dati su Amazon S3. Pagherai la stessa bassa tariffa per l’archiviazione gestita di Redshift, indipendentemente dal luogo in cui i dati si trovano (le SSD a elevate prestazioni o Amazon S3). Nel caso di carichi di lavoro che richiedono capacità di archiviazione in costante crescita, l’archiviazione gestita permette di scalare automaticamente la capacità del data warehouse senza aggiungere o pagare ulteriori nodi. 
 
I nodi DC2 abilitano data warehouse intensivi per il calcolo con storage SSD locale incluso. Scegli il numero di nodi di cui hai bisogno in base alla dimensione dei dati e alle prestazioni necessarie. I nodi DC2 archiviano i dati a livello locale per garantire prestazioni elevate e, mano a mano che le dimensioni dei dati crescono, puoi aggiungere ulteriori nodi di calcolo per incrementare la capacità di archiviazione del cluster. Nel caso di set di dati inferiori a 1 TB non compressi, consigliamo i nodi DC2, così da avere prestazioni ottimali con costi minimi. Se prevedi una crescita dei dati, consigliamo i nodi RA3, così da poter dimensionare il calcolo e l’archiviazione in modo indipendente per ottenere prezzi e prestazioni ottimali. 
 
I nodi DS2 ti permettono di creare data warehouse di grandi dimensioni composti di dischi rigidi (HDD) e consigliamo piuttosto di usare i nodi RA3. Se utilizzi nodi DS2, consulta le istruzioni per l’aggiornamento nella sezione Panoramica dei tipi di nodo RA3 della Guida per la gestione dei cluster. Ora i clienti che utilizzano almeno otto nodi di DS2.xlarge o un numero qualsiasi di nodi DS2.8xlarge possono effettuare il passaggio a RA3 e ottenere un’archiviazione doppia e prestazioni migliori agli stessi costi on demand.

Capacità di Redshift con prezzi in base al consumo

  • Tipi di nodo Amazon Redshift: scegli la configurazione del cluster e il tipo di nodo migliori per le tue esigenze e puoi pagare la capacità a ore con i prezzi su richiesta di Amazon Redshift. Quando scegli il prezzo on demand, puoi utilizzare la funzione pausa e ripresa per sospendere la fatturazione su richiesta quando un cluster non viene utilizzato. Puoi anche scegliere istanze riservate invece di istanze on demand per carichi di lavoro stazionari e ottenere sconti significativi rispetto ai prezzi on demand.
  • Prezzi di Amazon Redshift Spectrum: si eseguono query SQL in modo diretto su exabyte di data lake in Amazon S3; sarà addebitata una tariffa in base al numero di byte scansionati.
  • Prezzi di Concurrency Scaling: ciascun cluster accumula fino a un’ora di crediti gratuiti di dimensionamento della concorrenza al giorno, sufficienti per il 97% dei clienti. Ciò offre prestazioni delle query rapide e costanti anche con migliaia di utenti e query in contemporanea. Viene applicata una tariffa on demand al secondo solo per l’utilizzo che eccede i crediti gratuiti.
  • Prezzo dell’archiviazione gestita di Redshift: si pagano solo i dati archiviati nei cluster RA3, a prescindere dal numero di nodi di calcolo allocati. Pagherai semplicemente la tariffa oraria per la quantità totale di dati all’interno dell’archiviazione gestita.
  • Redshift ML: si utilizza SQL per creare, formare e implementare modelli di machine learning (ML). Dopo aver esaurito il livello gratuito per Amazon SageMaker, dovrai sostenere dei costi per la creazione del modello e dell’archiviazione.

Piano gratuito di AWS

Come parte del Piano gratuito di AWS, se la tua organizzazione non ha mai creato un cluster Amazon Redshift, puoi avere diritto a una prova gratuita di due mesi di un nodo grande DC2. La tua organizzazione otterrà 750 ore gratuite al mese, un numero sufficiente per eseguire un nodo grande DC2 con 160 GB di archiviazione SSD compressa. Una volta scaduti i due mesi di prova gratuita, oppure una volta superata la soglia di 750 ore al mese di utilizzo, puoi disattivare il tuo cluster per evitare addebiti, oppure mantenerlo attivo alla tariffa on demand standard.

Prezzi on demand

Le opzioni di prezzo on demand per Amazon Redshift consentono di pagare per capacità di elaborazione utilizzati ogni ora senza alcun impegno né costi aggiuntivi. Paghi semplicemente una tariffa oraria in base al numero e al tipo di nodi nel tuo cluster. Le ore di utilizzo parziale sono fatturate in incrementi di un secondo derivante da un'operazione di modifica dello stato fatturabile, quali la creazione o l'eliminazione, l'interruzione o il riavvio del cluster. La funzione di pausa e riavvio consente di sospendere la fatturazione on demand durante il periodo di interruzione del cluster. Durante il periodo di pausa di un cluster, verranno addebitati esclusivamente i costi storage di backup. In questo modo non sarà necessario pianificare né acquistare in anticipo estensioni del data warehouse e sarà possibile gestire ambienti di sviluppo o di test a costi ridotti.

Generazione attuale

*Capacità totale di storage indirizzabile nello storage gestito con ciascun nodo RA3.

Generazione precedente

Calcolo del prezzo effettivo per TB all'anno con prezzi on demand

Per le istanze on demand, il prezzo effettivo per TB all'anno viene calcolato moltiplicando la tariffa oraria dell'istanza per il numero di ore di utilizzo in un anno e dividendo il risultato per il numero di TB per istanza. Per le istanze RA3, i dati archiviati nell’archiviazione gestita vengono fatturati separatamente sulla base dei dati effettivamente archiviati su questo tipo di nodo; il prezzo effettivo annuale per TB viene calcolato solo per i costi del nodo di calcolo.

Prezzi di Amazon Redshift Spectrum

Amazon Redshift Spectrum permette di eseguire query SQL direttamente su exabyte di dati in Amazon AmazonS3. I costi vengono calcolati in base al numero di byte scansionati da Redshift Spectrum, approssimati al MB intero più vicino; il volume minimo di dati per ciascuna query è di 10 MB. Non è previsto alcun costo per le istruzioni DDL (Data Definition Language) quali CREATE/ALTER/DROP TABLE, le istruzioni di gestione delle partizioni e le query con errori.

È inoltre possibile migliorare le prestazioni delle query e ridurre i costi memorizzando i dati in formati compressi e partizionati e a colonne. Se i dati vengono compressi utilizzando uno dei formati supportati da Redshift Spectrum, i costi saranno inferiori perché il volume di dati scansionati sarà inferiore. Analogamente, se i dati vengono memorizzati in un formato a colonne, ad esempio Apache Parquet e Row Columnar (ORC), i costi risulteranno ridotti, perché Redshift Spectrum scansionerà solamente le colonne interessate dalla query.

Costi aggiuntivi

Ti verrà addebitato il costo del cluster Amazon Redshift utilizzato per eseguire query sui dati con Redshift Spectrum. Redshift Spectrum esegue le query sui dati direttamente in Amazon S3. Ti verranno addebitate le tariffe standard di S3 per l’archiviazione di oggetti nei tuoi bucket S3, e per le richieste effettuate sugli stessi. Per ulteriori dettagli, consulta la pagina dei prezzi di Amazon S3

Se il catalogo dati di AWS Glue viene utilizzato con Amazon Redshift Spectrum, saranno addebitate le tariffe standard del catalogo dati di AWS Glue. Per ulteriori dettagli, consulta la pagina dei prezzi di AWS Glue.

Quando si utilizza Amazon Redshift Spectrum per eseguire query di dati crittografati AWS Key Management Service (KMS) in Amazon S3, vengono addebitate le tariffe standard di KMS AWS. Per ulteriori dettagli, consulta la pagina dei prezzi di AWS KMS.

Esempi di prezzi di Redshift Spectrum basati sui costi in vigore degli Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale)

Supponiamo di avere una tabella con 100 colonne di pari volume, memorizzata in Amazon S3 in formato non compresso, per un volume totale di 4 TB. Per eseguire una query su una singola colonna della tabella, Redshift Spectrum dovrà scansionare l'intero file, perché i formati di testo non possono essere divisi. Questa query scansionerà quindi 4 TB di dati e costerà 20 USD. (5 USD/TB * 4 TB = 20 USD)

Se comprimi il file con GZIP, il rapporto di compressione può essere di una proporzione di 4:1. In questo caso, la scansione sarebbe solo su un file di 1 TB. Redshift Spectrum dovrà scansionare l'intero file, ma siccome le dimensioni sono ridotte a un quarto, il costo sarà ugualmente inferiore: 5 USD. (5 USD/TB * 1 TB = 5 USD)

Se oltre a comprimere il file, lo si converte in un formato a colonne come Apache Parquet, si sfrutterebbe il rapporto di compressione 4:1, perciò le dimensioni del file sarebbero ridotte a 1 TB. Applicando la stessa query, Redshift Spectrum dovrebbe però scansionare solo una colonna del file Parquet. Il costo di questa query sarebbe pari a 0,05 USD. (5 USD/TB * dimensione di file di 1 TB * 1 colonna su 100 o un totale di 10 gigabyte scansionati = 0,05 USD).

Nota: gli esempi di prezzi di cui sopra sono solo a scopo illustrativo. Il rapporto di compressione di file e colonne differenti potrebbe variare.

Prezzi di Concurrency Scaling

Redshift aggiunge automaticamente capacità transitorie per fornire prestazioni rapide e costanti, anche con migliaia di utenti o query in contemporanea. Non vi sono risorse da gestire, né costi anticipati e non ti verranno addebitati i tempi di avviamento o spegnimento dei cluster transitori. Puoi accumulare un’ora di crediti per cluster di dimensionamento della simultaneità ogni 24 ore durane l’esecuzione del proprio cluster. Ti verrà addebitata solo la tariffa on demand al secondo per un cluster per il dimensionamento della simultaneità che eccede i crediti gratuiti (solo quando il cluster esegue le tue query) con un addebito minimo di un minuto per ciascuna volta in cui il cluster del dimensionamento della simultaneità viene attivato. La tariffa on demand al secondo si basa sul tipo e sul numero di nodi all'interno del cluster di Amazon Redshift.

Crediti di Concurrency Scaling

I cluster di Redshift accumulano fino a un’ora di crediti gratis di Concurrency Scaling al giorno. I crediti si guadagnano su base oraria per ogni cluster attivo nell'account AWS e possono essere consumati dallo stesso cluster solo dopo l'acquisizione. Puoi accumulare fino a 30 ora di crediti del Dimensionamento della concorrenza per ciascun cluster attivo. I crediti non hanno una scadenza, a meno che non venga terminato il proprio cluster.

Esempi di prezzi del Dimensionamento della concorrenza

Un cluster Redshift con 10 nodi DC2.8XL negli Stati Uniti orientali costa 48 USD all’ora. Supponiamo uno scenario in cui due cluster transitori vengono utilizzati per cinque minuti in più rispetto ai crediti del Dimensionamento della concorrenza. La tariffa on-demand al secondo per il Dimensionamento della concorrenza è pari a 48 USD * 1/3600 = 0,013 USD al secondo. Il costo aggiuntivo per il Dimensionamento della concorrenza in questo caso è pari a 0,013 USD al secondo * 300 secondi * 2 cluster transitori = 8 USD. Quindi, in questo caso, il costo totale del cluster di Amazon Redshift e i due cluster transitori è pari a 56 USD.

Prezzi dell’archiviazione gestita di Amazon Redshift

Ti verrà addebitato il costo dei dati archiviati nell’archiviazione gestita a una tariffa mensile fissa per GB specifica per la tua regione. La capacità di archiviazione gestita è disponibile solo per i tipi di nodi RA3 e pagherai la stessa tariffa competitiva per l’archiviazione gestita di Redshift, a prescindere dalla dimensione dei dati. L’utilizzo dell’archiviazione gestita viene calcolato su base oraria sui dati complessivi presenti nell’archiviazione gestita stessa (fai riferimento all’esempio di conversione dell’utilizzo in GB/ora in GB/mese). Puoi monitorare la quantità di dati nel tuo cluster RA3 attraverso Amazon CloudWatch o la Console di gestione AWS. Non ti verrà addebitato il costo per qualsiasi trasferimento di dati tra i nodi RA3 e l’archiviazione gestita. Le tariffe per l’archiviazione gestita non includono i costi dell’archiviazione di backup dovuto a snapshot automatici e manuali (fai riferimento alla sezione Archiviazione di backup). Una volta che il cluster viene terminato, continuerai a dover pagare le tariffe per il mantenimento dei tuoi backup manuali.

Esempio di prezzi per le tariffe dello storage gestito

Supponiamo di archiviare 100 GB di dati nello storage gestito, con nodi RA3, per 15 giorni ad aprile, e 100 TB di dati per gli ultimi 15 giorni dello stesso mese.
Innanzitutto, calcoliamo l’utilizzo in termini di GB-ore per lo scenario di cui sopra. Per i primi 15 giorni del mese, si avrà il seguente utilizzo di GB all’ora: 100GB x 15 giorni x ( 24 ore/giorno) = 36.000 GB-ore.
Per i primi 15 giorni del mese, si avrà il seguente utilizzo di GB all’ora: 100TB X 1024 GB/TB X 15 giorni X ( 24 ore/giorno) = 36.864.000 GB-ore

Al termine del mese di aprile, tutto l’utilizzo in termini di GB-ore equivale a: 36.000 GB-Hours + 36.864.000 GB-ore = 36.900.000 GB-ore
Convertiamo questo valore in GB-mesi: 36.900.000 GB-ore / 720 ore per il mese di aprile = 51.250 GB-mese.

Supponiamo che questi dati siano stati archiviati nella regione AWS Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale): il prezzo dello storage gestito ammonterebbe a 0,024 USD per GB-mese. I Costi per lo storage mensile per 51.250 GB-mese sarebbero: 51.250 GB-mese x 0,024 USD per GB-mese = 1.230 USD
Costo totale dello storage gestito per il mese di aprile = 1.230 USD

Prezzi di Redshift ML

Se utilizzi Amazon Redshift ML, le funzioni di previsione vengono eseguite all'interno del tuo cluster Redshift e per questo non dovrai sostenere spese aggiuntive. Tuttavia, la richiesta CREATE MODEL utilizza Amazon SageMaker per la formazione del modello e Amazon S3 per l'archiviazione e ciò comporta dei costi aggiuntivi. Questi costi si basano sul numero di celle nei dati di formazione, dove il numero di celle è il prodotto del numero di record (nella query o tabella di formazione) per il numero di colonne. Ad esempio, se la query SELECT di CREATE MODEL produce 10.000 registri per la formazione e ciascun registro ha cinque colonne, allora il numero di celle nei dati di formazione sarà 50.000.

Costi di Amazon SageMaker
Quando inizi a utilizzare Redshift ML, potrai iniziare a usufruire del livello gratuito di Amazon SageMaker (se non lo hai utilizzato in precedenza). Questo livello include due richieste CREATE MODEL gratuite al mese per due mesi con un massimo di 100.000 celle per richiesta. Il piano gratuito si attiva il primo giorno del mese in cui crei il tuo primo modello in Redshift ML.

Costi di Amazon S3
La richiesta CREATE MODEL comporta anche piccoli addebiti per Amazon S3. I costi di S3 dovrebbero essere inferiori a 1 USD al mese in quanto la quantità di dati S3 generati da CREATE MODEL sono dell’ordine di pochi GB. Quando la garbage collection è attiva, vengono rapidamente rimossi. Amazon S3 è utilizzato per prima cosa per archiviare i dati di formazione prodotti dalla query SELECT della richiesta CREATE MODEL. Quindi è utilizzato per archiviare diversi manufatti correlati al modello necessari per la previsione. La modalità di garbage collection predefinita rimuoverà sia i dati di formazione che i manufatti correlati al modello alla fine della richiesta CREATE MODEL. Opzioni di controllo dei costi.

Puoi controllare il costo della formazione impostando il parametro MAX_CELLS. In caso contrario, il valore predefinito di MAX_CELLS è un milione, il che nella stragrande maggioranza dei casi manterrà il costo della formazione inferiore a 20 USD. Se il set di dati di formazione è superiore a un milione, il costo aumenta come segue:

Opzioni di controllo dei costi
Puoi controllare il costo della formazione impostando il parametro MAX_CELLS. In caso contrario, il valore predefinito di MAX_CELLS è un milione, il che nella stragrande maggioranza dei casi manterrà il costo della formazione inferiore a 20 USD. Se il set di dati di formazione è superiore a un milione, il costo aumenta come segue:

Numero di celle Prezzo

Primi 10 milioni di celle

20 USD per milione di celle

Successivi 90 milioni di celle

15 USD per milione di celle

Oltre 100 milioni di celle

7 USD per milione di celle

 

Il prezzo reale sarà spesso inferiore ai limiti massimi specificati sopra. 

Esempi di costo della richiesta CREATE MODEL

  • 100.000 celle costano 20 USD (= 1 x 20)
  • 2.000.000 celle costano 40 USD (= 2 x 20)
  • 23.000.000 celle costano 395 USD (= 10 x 20 + 13 x 15)
  • 99.000.000 celle costano 1.535 USD (= 10 x 20 + 89 x 15) e 
  • 211.000,000 celle costano 2.327 USD (= 10 x 20 + 90 x 15 + 111 x 7)

Se i dati di formazione prodotti dalla query SELECT di CREATE MODEL superano il limite MAX_CELLS fornito (o il milione predefinito, nel caso in cui non ne hai fornito uno), CREATE MODEL sceglierà casualmente approssimativamente MAX_CELLS/"numero di colonne" del registro dal set di dati di formazione e si formerà utilizzando queste tuple scelte casualmente. La scelta casuale è progettata per far sì che il set di dati di formazione ridotto non abbia alcuna polarizzazione. Pertanto, impostando MAX_CELLS potrai mantenere i costi entro i limiti.

Prezzi delle istanze riservate

Le istanze riservate sono ideali per carichi di lavoro in ambienti di produzione a stato costante, poiché i costi sono molto inferiori rispetto ai prezzi on demand. Spesso i nostri clienti acquistano istanze riservate dopo qualche prova e proof of concept, vale a dire nel momento in cui hanno trovato una configurazione di produzione adatta a loro.

È possibile ottenere risparmi significativi rispetto alle tariffe on demand, impegnandosi a utilizzare Amazon Redshift per un termine di uno o tre anni. I prezzi delle istanze riservate sono associati al tipo di nodo acquistato e rimangono validi fino al termine della prenotazione. I prezzi includono due copie aggiuntive dei dati, una nei nodi del cluster e una in Amazon S3. Le attività di backup, durabilità, disponibilità, sicurezza, monitoraggio e gestione vengono eseguite automaticamente.

Vi sono tre opzioni di prezzo per le istanze riservate:

Nessun pagamento anticipato – Non è previsto alcun pagamento anticipato; viene addebitata la tariffa mensile per la durata di un anno.

Pagamento anticipato parziale – Viene addebitata una parte di pagamento anticipato dell'istanza riservata; la rimanente parte è distribuita per la durata del termine, ovvero uno o tre anni.

Pagamento anticipato – L'utilizzo dell'istanza riservata (per un termine di 1 o 3 anni) viene pagato interamente in anticipo.

Il concetto di "istanze riservate" è utilizzato esclusivamente a scopo di fatturazione e non per creare cluster di data warehouse. Quando si procede all’acquisto, saranno addebitati i costi correlati a pagamento anticipato e tariffa mensile, anche se in quel momento non è in esecuzione alcun cluster o se un cluster esistente è in pausa. Per acquistare istanze riservate, apri la scheda Nodi riservati nella Console.

Il programma dei prezzi per le istanze riservate può essere terminato in qualsiasi momento. Oltre a essere soggette ai prezzi delle istanze riservate, queste istanze sono anche soggette a tutte le tariffe del trasferimento dati e ad altre tariffe previste dal Contratto clienti AWS o altri contratti con AWS che governano l'utilizzo dei servizi.

* La tariffa mensile indicata in basso è calcolata moltiplicando la tariffa oraria effettiva per il numero di ore di utilizzo mensile medio.

** La tariffa oraria effettiva indicata in basso è il costo orario dell'istanza distribuito per l'intero termine del contratto, incluso l'eventuale pagamento anticipato.

Generazione attuale

Generazione precedente

Calcolo del prezzo effettivo per TB all'anno con istanze riservate

Per le istanze riservate, invece, è necessario sommare il pagamento anticipato e la tariffa oraria moltiplicata per il numero di ore incluse nei termini, diviso il numero di anni previsti dal contratto e il numero di TB per nodo. Per le istanze RA3, i dati archiviati nello storage gestito vengono fatturati separatamente sulla base dei dati effettivamente archiviati su questo tipo di nodo; il prezzo effettivo annuale per TB viene calcolato solo per i costi del nodo di calcolo.

Generazione attuale

Generazione precedente

Archiviazione di backup

Lo storage di backup è lo spazio di archiviazione associato agli snapshot per il data warehouse. Estendendo il tempo di conservazione del backup o effettuando ulteriori snapshot, si aumenta l’archiviazione di backup consumato dal data warehouse. Redshift addebita gli snapshot manuali eseguiti utilizzando la console, l'interfaccia del programma dell'applicazione (API) o l'interfaccia della riga di comando (CLI). Gli snapshot automatizzati Redshift, creati tramite la funzionalità di pianificazione snapshot di Redshift, non vengono addebitati. I dati archiviati nei cluster RA3 rientrano in Redshift Managed Storage (RMS) e vengono fatturati secondo le tariffe di RMS, ma gli snapshot manuali presi per i cluster RA3 vengono fatturati come archiviazione di backup in base alle tariffe standard di Amazon S3, come specificato in questa pagina.

Ad esempio, se il tuo cluster RA3 ha 10 TB di dati e 30 TB di snapshot manuali, ti verrebbero fatturati 10 TB di RMS e 30 TB di archiviazione di backup. Con i cluster di calcolo denso (DC, dense compute) e archiviazione denso (DS, dense storage), l’archiviazione è inclusa nel cluster e non viene fatturato a parte, ma i backup sono archiviati esternamente in Amazon S3. L’archiviazione di backup che supera le dimensioni assegnate nei cluster DC e DS è fatturato come archiviazione di backup secondo le tariffe standard di S3. Gli snapshot sono fatturati fino alla scadenza o all’eliminazione, anche quando il cluster viene messo in pausa o cancellato.

Trasferimento dati

Non sono previsti costi aggiuntivi per il trasferimento di dati tra Amazon Redshift a Amazon S3 all'interno della stessa Regione AWS per operazioni di backup, ripristino, caricamento e scaricamento. Per altri tipi di trasferimento di dati da e verso Amazon Redshift, vengono addebitate le tariffe standard di AWS per il trasferimento di dati. In particolare, se un cluster Amazon Redshift viene eseguito in Amazon Virtual Cloud (VPC), saranno addebitati i costi standard di AWS per il trasferimento di dati tramite JDBC/ODBC verso l'endpoint cluster di Amazon Redshift. Inoltre, quando è in uso la funzionalità Enhanced VPC Routing e i dati vengono scaricati in Amazon S3 in una regione differente, saranno addebitati i costi standard di AWS per il trasferimento dei dati. Per ulteriori informazioni sulle tariffe per il trasferimento dei dati di AWS, consulta la pagina dei prezzi di Elastic Cloud Compute (Amazon EC2).

Esempi di prezzo

Esempio per archiviazione gestita di Redshift

Utilizzi quattro nodi ra3.xlarge e 40 TB di archiviazione gestita da Redshift per un mese. Durante il mese, esegui anche la scansione di 20 TB di dati utilizzando Redshift Spectrum ed esegui la scansione di 20 TB di dati. Usi prezzi on demand.

I costi vengono calcolati come segue:

  • Costo dell'istanza Redshift RA3 = 4 istanze x 3,26 USD all'ora x 730 ore in un mese = 9.519,20 USD
  • Costo dell’archiviazione gestita da Redshift = 40 TB x 1.024 GB per TB x 0,024 USD = 983,04 USD
  • Costo di Redshift Spectrum = 20 TB x 5,00 USD = 100,00 USD

Costo mensile complessivo: 10.602,24 USD

Amazon Redshift concurrency scaling (6:01)

Un cluster Redshift con 10 nodi DC2.8XL negli Stati Uniti orientali costa 48 USD all’ora. Supponiamo uno scenario in cui due cluster transitori vengono utilizzati per cinque minuti in più rispetto ai crediti gratis di Concurrency Scaling. La tariffa on demand al secondo per Concurrency Scaling è pari a 48 USD * 1/3600 = 0,013 USD al secondo. Il costo aggiuntivo per Concurrency Scaling in questo caso è pari a 0,013 USD al secondo * 300 secondi * 2 cluster transitori = 8 USD. Quindi, in questo caso, il costo totale del cluster di Amazon Redshift e i due cluster transitori è pari a 56 USD.

Esempi per Redshift Spectrum

Supponiamo di avere una tabella con 100 colonne di pari volume, memorizzata in Amazon S3 in formato non compresso, per un volume totale di 4 TB. Per eseguire una query su una singola colonna della tabella, Redshift Spectrum dovrà scansionare l'intero file, perché i formati di testo non possono essere divisi. In base ai prezzi di Redshift Spectrum per gli Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale), questa query scansionerebbe 4 TB e costerebbe 20 USD. 

Se comprimi il file con GZIP, il rapporto di compressione può essere di una proporzione di 4:1. In questo caso, la scansione sarebbe solo su un file di 1 TB. Redshift Spectrum dovrà scansionare l'intero file, ma siccome le dimensioni sono ridotte a un quarto, il costo sarà ugualmente inferiore: 5 USD. (5 USD/TB * 1 TB = 5 USD) 

Se oltre a comprimere il file, lo si converte in un formato a colonne come Apache Parquet, si sfrutterebbe il rapporto di compressione 4:1, perciò le dimensioni del file sarebbero ridotte a 1 TB. Applicando la stessa query, Redshift Spectrum dovrebbe però scansionare solo una colonna del file Parquet. Il costo di questa query sarebbe pari a 0,05 USD. (5 USD/TB * dimensione di file di 1 TB * 1 colonna su 100 o un totale di 10 gigabyte scansionati = 0,05 USD). 

Nota: gli esempi di prezzi di cui sopra sono solo a scopo illustrativo. Il rapporto di compressione di file e colonne differenti potrebbe variare.

Risorse aggiuntive sui prezzi

Calcolatore di prezzi di AWS

Calcola le spese mensili con AWS

Centro economico

Risorse aggiuntive per passare ad AWS

Trova altre risorse per Amazon Redshift

Visita la pagina delle risorse
Ti senti pronto?
Nozioni di base su Amazon Redshift
Hai altre domande?
Contattaci