Inserito il: May 22, 2019

Durante l’utilizzo di AWS DataSync, è ora possibile configurare i percorsi dei file e i filtri delle chiavi di oggetti per controllare i dati copiati tra i server NFS, i bucket Amazon S3 e i file system Amazon EFS. I filtri consentono di specificare i file, le cartelle o gli oggetti nel percorso di origine che si desidera copiare durante l'attività DataSync. Con i filtri è possibile dividere facilmente un singolo file system tra più destinazioni di storage, escludere la copia di file e cartelle temporanee o copiare solo un sottoinsieme di file dalla posizione di origine.

È possibile specificare filtri di esclusione, inclusione o entrambi per limitare il trasferimento di alcuni file, cartelle od oggetti durante l’esecuzione di ogni attività. Quando si crea un'attività, è possibile configurare i percorsi dei file o le chiavi degli oggetti da escludere sempre dalla copia. Quindi, quando si avvia un'attività, configuri anche i percorsi dei file o le chiavi dell'oggetto da includere nell’esecuzione dell'attività. Nel caso in cui non si configurino filtri, ogni volta che viene eseguita un'attività si trasferiranno tutte le modifiche dalla sorgente alla destinazione.

Questa funzionalità è disponibile in tutte le regioni che offrono AWS DataSync. Per saperne di più, leggi il nostro blog sull'uso di filtri comuni con DataSync, la documentazione di DataSync, oppure accedi alla console AWS DataSync, per iniziare.