Abbiamo calcolato che passare il nostro data warehouse SSV su AWS corrisponderebbe a circa un terzo del TCO per l'hosting e l'acquisto delle licenze per il data warehouse su tecnologie tradizionali.
Glen Yarwood IT Operations Director

Con oltre 4 milioni di iscritti e più di 20 milioni di visitatori delle sue proprietà ogni anno, il National Trust è la più grande associazione di membri del Regno Unito. Il suo obiettivo principale è quello di "proteggere luoghi storici e spazi per sempre, per tutti", e fin dalla sua fondazione, nel 1895, si è dedicata esattamente a questo, ponendo l'accento sulla conservazione di dimore storiche, paesaggi e giardini. Il Trust conta su una rete di circa 67.000 volontari e quasi 15.000 dipendenti, a seconda del periodo dell'anno, per poter gestire le sue vaste attività senza intoppi e per offrire a membri e visitatori esperienze di eccellenza in tutto il Regno Unito.

Il National Trust voleva creare un data warehouse, denominato Single Supporter View (SSV), in grado di contenere dati provenienti da molteplici sistemi operativi, compresi quelli per CRM, prenotazione eventi e negozio on-line. Lo scopo? Una visione a 360 gradi dei membri e degli altri sostenitori, che comprende conoscere anche quando e dove ognuno di essi interagisce con i diversi rami dell'organizzazione. Quest'approfondimento della relazione tra sostenitore e Trust risulterebbe rivoluzionario in termini di potenziale di marketing, aiutando, in ultima analisi, una delle più note organizzazioni di beneficenza del Regno Unito a proseguire il suo lavoro di tutela del patrimonio del paese.

"Desideravamo conoscere meglio i nostri membri e visitatori, dove vivono, quali sono le loro tipologie di visita, come utilizzano il Trust", spiega Glen Yarwood, direttore delle operazioni IT presso il National Trust. "Disponevamo già di queste informazioni, ma erano sparse su diversi sistemi. Se fossimo riusciti a rendere accessibili tutti questi dati, saremmo stati in grado di indirizzare le promozioni in modo più efficace e aumentare l'impatto delle nostre campagne di marketing".

Per il Trust la sfida era duplice. In primo luogo, aveva bisogno di trovare la giusta soluzione IT per rendere e mantenere operativa la sua SSV. In secondo luogo, doveva garantire che la tecnologia si sarebbe evoluta insieme alle iniziative strategiche di più ampio respiro dell'organizzazione, per di più in maniera efficiente sotto il profilo dei costi e senza interruzioni dell'operatività.

"Era chiaro che il modo migliore per realizzare l'SSV era quello di portare le operazioni IT del Trust su cloud", afferma Martin Brambley, direttore del fornitore di servizi gestiti Sirocco Systems, che ha lavorato con il Trust a numerosi dei suoi progetti informatici più importanti. "Ero a conoscenza delle tecnologie AWS così come di quello di cui il National Trust aveva bisogno. In particolare, Amazon Redshift sembrava essere il prodotto giusto per abilitare questa visione a 360 gradi di tutte le tipologie di clienti del Trust".

"Quando abbiamo avviato il progetto, Amazon Redshift era stato appena rilasciato", continua Yarwood. "Era chiaro che si trattava di una tecnologia dirompente, esattamente ciò che desideravamo ci aiutasse a realizzare la nostra visione dell'SSV".

Oltre a Amazon Redshift, che agisce da data warehouse, Sirocco Systems ha costruito un ambiente utilizzando Amazon Elastic Compute Cloud (EC2) (Amazon EC2), Amazon Simple Storage Service (S3) (Amazon S3) e Amazon Virtual Private Cloud (Amazon VPC). "Ospitiamo diversi server EC2 Linux sui quali eseguiamo Oracle Data Integrator (ODI), spiega Brambley. Si tratta di uno strumento chiave per i processi di estrazione, trasformazione e caricamento (ETL) ed era quindi indispensabile che qualsiasi sistema utilizzassimo, interagisse con esso senza soluzione di continuità".

I dati provenienti dai diversi sistemi sorgente del Trust vengono portati in Amazon EC2, crittografati e poi caricati in Amazon S3, da dove vengono trasferiti in Amazon Redshift. Dopo di ciò, ODI attiva i processi che uniscono i dati in una vista singola.

Trovandosi a gestire grandi quantità di dati relativi a affiliazioni e sostenitori, per il Trust la sicurezza era un presupposto imprescindibile. "I nostri dati sono ospitati in Europa, fatto fondamentale dal punto di vista della sicurezza. Con AWS, abbiamo il controllo completo di dove e come sono memorizzati i dati e chi può accedervi. Questa forma di controllo, unita a una crittografia estesa, ci fa sentire al sicuro. Sappiamo che i dati di Trust sono protetti".

La figura seguente mostra il data warehouse e l'architettura di analisi del National Trust:

national-trust-data-arch-diag

L'SSV è uno strumento fondamentale per aiutare il Trust a meglio comprendere ciò che i suoi sostenitori stanno facendo. "Cerchiamo sempre di crescere come organizzazione ed espandere le nostre attività, ma come con la maggior parte delle nostre iniziative, dobbiamo prestare particolare attenzione ai costi", spiega Yarwood. "Quando abbiamo incontrato Sirocco Systems all'inizio del progetto, abbiamo calcolato che passare il nostro data warehouse SSV su AWS ci sarebbe costato circa un terzo del TCO per l'hosting e l'acquisto delle licenze su tecnologie tradizionali. Fondamentalmente, è stata l'accessibilità della soluzione, in particolare di Amazon Redshift, a rendere possibile la nostra visione dell'SSV".

"Con una configurazione tradizionale, il Trust avrebbe dovuto preventivare enormi investimenti solo per veder partire il progetto. Ma grazie a AWS, non solo il costo totale di possesso (TCO) si è ridotto, ma non sono stati nemmeno necessari enormi investimenti iniziali".

E, grazie alla grande capacità di dimensionamento del sistema, il Trust sa che i suoi 3 TB di dati possono essere facilmente raddoppiati o triplicati senza un corrispondente aumento dei costi. "Il vantaggio di costruire questo sistema su AWS risulta essere quello che se il Trust decide di introdurre il doppio della quantità di dati, l'aumento di prezzo sarà solo del 20%. Ad ogni modo, se l'avessimo costruito utilizzando le tecnologie tradizionali, ci saremmo trovati di fronte a un aggiornamento completo dell'hardware e al potenziale raddoppiamento del prezzo, se non di più", spiega Brambley.

"Siamo solo al punto di partenza di un più lungo percorso incentrato sull'SSV, ma AWS ci sta consentendo una conoscenza reale dei nostri sostenitori e per la prima volta siamo in grado di vedere quali dei nostri membri prenotano anche le vacanze con noi o utilizzano il nostro negozio on-line. E questo per noi rappresenta un cambiamento radicale. Dal momento che cominciamo a conoscere veramente meglio i nostri sostenitori, siamo in grado di anticipare in modo più efficace le loro esigenze", afferma Yarwood. "Grazie alla funzionalità che abbiamo ottenuto da Redshift, siamo in grado di scomporre la nostra analisi in base a specifiche proprietà, in modo da utilizzarle per promuovere campagne di marketing locali finalizzate ad aumentare il numero di visitatori. La tecnologia AWS non sta solamente trasformando il nostro operato a livello di gruppo, ma è stata una vera e propria rivelazione per tutti noi del consiglio di amministrazione".

Uno dei prossimi progetti al quale il National Trust sta rivolgendo la propria attenzione riguarda la possibilità di collegare l'SSV ai principali strumenti di marketing. Come spiega Yarwood, "Grazie alla completa consistenza e visibilità dei dati, saremo in grado di promuovere un marketing altamente personalizzato e offrire ai sostenitori esperienze ancora più ricche, ispirando fedeltà e ampliando il lavoro del Trust".

sirocco-systems-logo

Partner standard di AWS Partner Network (APN). Sirocco Systems, con sede nel Regno Unito, progetta, realizza e gestisce sistemi informativi aziendali.

Per maggiori informazioni su come Sirocco Systems può aiutare la tua azienda a passare al Cloud AWS, leggi le istanze di Sirocco Systems nella AWS Partner Directory.

Per ulteriori informazioni su come AWS può soddisfare le tue necessità in relazione al data warehouse, visita la pagina dei dettagli su Amazon Redshift.