Creazione di build e verifica di codice

AWS CodeBuild esegue le build in ambienti appositi preconfigurati che contengono il sistema operativo, il runtime in sintassi di programmazione e gli strumenti di creazione di build (ad esempio Apache Maven, Gradle e npm) necessari per completare l'attività. È sufficiente specificare il percorso in cui si trova il codice sorgente e le relative impostazioni, ad esempio l'ambiente di build da impiegare e i comandi da eseguire durante l'esecuzione. AWS CodeBuild crea una build con il codice fornito e memorizza gli artefatti in un bucket Amazon S3; in alternativa è possibile utilizzare un comando build per caricarli in un repository di artefatti. Sarà possibile creare, gestire e avviare progetti di creazione di build utilizzando AWS CodePipeline, la Console di gestione AWS, l'interfaccia a riga di comando o i kit SDK.

Ambienti di build preconfigurati

AWS CodeBuild offre ambienti di build per Java, Python, Node.js, Ruby, Go, Android, .NET Core for Linux e Docker.

Consulta un elenco completo di ambienti di build preconfigurati in questa pagina

Ambienti di build personalizzati

È possibile importare i propri ambienti per utilizzarli con AWS CodeBuild, ad esempio per Microsoft .NET Framework. Runtime e strumenti per la build possono essere importati in pacchetti, in un'immagine Docker e caricati in un repository di Docker Hub oppure in Amazon EC2 Container Registry (Amazon ECR). Al momento della creazione di un progetto di build, è possibile specificare il percorso dell'immagine Docker che CodeBuild utilizzerà come configurazione del progetto. 

Impostazioni configurabili

Comandi per la creazione di build

È possibile definire comandi specifici da far eseguire ad AWS CodeBuild, ad esempio l'installazione di pacchetti di strumenti, l'esecuzione di unit test e la creazione di pacchetti di codice. La specifica della build è un file YAML che consente di scegliere i comandi da eseguire in ogni fase del processo di creazione della build e altre impostazioni. Iniziare a usare CodeBuild è semplice grazie a file di specifiche di esempio per scenari frequenti, quali la creazione di build tramite Apache Maven, Gradle o npm.

Consulta i file di specifiche di esempio in questa pagina.

Tipo di elaborazione

È possibile selezionare il tipo di elaborazione più adatto alle esigenze di sviluppo. Sono disponibili tre livelli di capacità di elaborazione, con diverse specifiche di CPU e memoria. In questo modo potrai calibrare correttamente le risorse, assegnando maggiore potenza di CPU e maggiore memoria di elaborazione se la build è urgente, oppure livelli più bassi se i requisiti sono meno stringenti.  CodeBuild supporta i sistemi operativi Linux e Windows.

Integrazione con risorse di avvio

La creazione di build in AWS CodeBuild può essere avviata in diversi modi. Ad esempio, dopo la connessione ad AWS CodeCommit, GitHub, GitHub Enterprise, Bitbucket o Amazon S3. È anche possibile connettere CodeBuild e il repository sorgente con AWS CodePipeline, che avvierà automaticamente la creazione di build ogni volta che si esegue il commit di una modifica.

Flussi di lavoro di integrazione e distribuzione continue

Il modello di utilizzo on demand e le tariffe a consumo di AWS CodeBuild consentono di creare build e integrare codice con maggiore frequenza, perciò sarà possibile risolvere i bug quando è più semplice, all'inizio della fase di sviluppo. CodeBuild può essere integrato con i flussi di lavoro di integrazione continua e di distribuzione continua tramite risorse di avvio, comandi build e integrazione con Jenkins. CodeBuild appartiene alla famiglia di servizi di codice di AWS che permette di provare integrazione continua e distribuzione continua. Integrando CodeBuild in AWS CodePipeline, è possibile automatizzare la creazione di build e il testing di codice ogni volta che vengono apportate modifiche al repository sorgente. È possibile creare un flusso di lavoro di integrazione continua collegando il repository sorgente e selezionando CodeBuild come origine di build tramite la procedura guidata di AWS CodePipeline.

Il flusso di integrazione continua può essere esteso con facilità con la distribuzione continua utilizzando CodePipeline e integrando strumenti per il testing di caricamento o interfaccia utente di terze parti, ad esempio BlazeMeter o Ghost Inspector, che vengano avviati quando CodeBuild completa la build. Quindi sarà possibile eseguire la distribuzione su istanze o server in locale con i servizi integrati con AWS CodePipeline, tra cui AWS CodeDeploy e AWS Elastic Beanstalk.

Sicurezza e autorizzazioni

Gli artefatti di compilazione vengono crittografati con chiavi personalizzate specifiche gestite da AWS Key Management Service (KMS). AWS CodeBuild si integra con AWS Identity and Access Management per offrire controlli granulari su quali utenti e risorse AWS possano accedere alle build.

Monitoraggio

Informazioni dettagliate sulle build sono disponibili in Console AWS CodeBuild, interfaccia a riga di comando, kit SDK e API o in Amazon CloudWatch. AWS CodeBuild visualizza informazioni quali ora di avvio e di interruzione, stato e ID di commit. Il servizio permette anche di inoltrare i log di build ad Amazon CloudWatch. CloudWatch può essere impiegato per creare un pannello di controllo personalizzato, impostare un allarme di CloudWatch, risolvere i problemi di creazione di build ed esaminarne i registri.

Ulteriori informazioni sui prezzi di AWS CodeBuild

Visita la pagina dei prezzi
Ti senti pronto?
Inizia a usare AWS CodeBuild
Hai altre domande?
Contattaci