Domande generali

Panoramica

D: Cos'è AWS Fargate?

AWS Fargate è un motore di calcolo senza server per container che funziona con Amazon Elastic Container Service (ECS) e Amazon Elastic Kubernetes Service (EKS). AWS Fargate ti consente di concentrarti facilmente sulla costruzione delle tue applicazioni. Fargate elimina la necessità di eseguire il provisioning e gestire i server, consente di specificare e pagare le risorse per applicazione e migliora la sicurezza attraverso l'isolamento dell’applicazione in base alla progettazione.

D: Qual è il vantaggio di utilizzare AWS Fargate?

AWS Fargate ti permette di concentrarti sulle tue applicazioni. Sei tu a definire il contenuto della tua applicazione, le reti, l'archiviazione e i requisiti di dimensionamento. Non sono richiesti provisioning, patch, gestione della capacità del cluster o gestione dell'infrastruttura.

D: Che casi d'uso supporta AWS Fargate?

AWS Fargate supporta tutti i casi d'uso comuni del container, ad esempio le applicazioni di architettura dei microservizi, l'elaborazione in batch, le applicazioni di machine learning e la migrazione di applicazioni locali al cloud.

D: Quanto costa AWS Fargate?

Con AWS Fargate, paghi solo per la quantità di vCPU, memoria e risorse di archiviazione consumate dalle tue applicazioni in container.

La vCPU e le risorse di memoria sono calcolate dal momento in cui le immagini del contenitore vengono inviate fino al termine delle attività di Amazon ECS o EKS, con un arrotondamento al secondo successivo. È prevista una tariffa minima di 1 minuto. Di default, sono disponibili 20 GB di archiviazione temporanea per tutte le attività e i pod di Fargate. Il costo dipende quindi dall'archiviazione aggiuntiva che viene configurata.

Fargate supporta le opzioni di pagamento Savings Plan Spot e Compute, proprio come le istanze Amazon EC2. Per ulteriori informazioni, consulta la pagina dei prezzi.

D: Come funziona AWS Fargate con Amazon ECS e Amazon EKS?

Amazon Elastic Container Service (ECS) è un servizio di gestione dei container altamente scalabile e ad alte prestazioni che supporta i container Docker e Amazon Elastic Kubernetes Service (EKS) è un servizio Kubernetes completamente gestito. Sia ECS che EKS utilizzano container forniti da Fargate per dimensionare, bilanciare il carico e ottimizzare automaticamente la disponibilità dei container tramite la pianificazione gestita, fornendo un modo più semplice per costruire e gestire applicazioni in container.

D: Come faccio a scegliere quando usare AWS Fargate?  

Scegli AWS Fargate per il suo modello di isolamento e per la sua sicurezza. Dovresti anche selezionare Fargate se desideri avviare container senza dover effettuare il provisioning o gestire le istanze EC2. Se hai bisogno di un maggiore controllo delle tue istanze EC2 o di opzioni di personalizzazione più ampie, utilizza ECS o EKS senza Fargate. Utilizza EC2 per i carichi di lavoro GPU che non sono attualmente supportati in Fargate.

D: Posso eseguire le mie applicazioni basate su Arm in AWS Fargate?

Sì. AWS Fargate ti permette di eseguire le tue applicazioni basate su Arm utilizzando immagini container compatibili con Arm o immagini container multi architettura all'interno di Amazon Elastic Container Registry (Amazon ECR). Ti basta specificare l'architettura della CPU come ARM64 all'interno della tua definizione task di Amazon ECS per avere come destinazione AWS Fargate con tecnologia alimentata da processori AWS Graviton2 basati su Arm.

D: Perché dovrei usare AWS Fargate alimentato dai processori Graviton2?

I processori AWS Graviton2 sono creati ad hoc da Amazon Web Services con core Arm Neoverse a 64 bit per fornire il miglior rapporto prezzo/prestazioni per i tuoi carichi di lavoro cloud. I processori Graviton2 AWS Fargate con tecnologia AWS offrono un rapporto prezzo/prestazioni migliorato fino al 40% con costi fino al 20% inferiori rispetto a Fargate basato su Intel x86 per diversi carichi di lavoro come i server applicazione, i servizi Web, il calcolo ad alte prestazioni e l'elaborazione dei media. Ricevi gli stessi vantaggi serverless di AWS Fargate ottimizzando allo stesso tempo prestazioni e costi per eseguire i tuoi carichi di lavoro containerizzati.

D: Posso eseguire i miei container Amazon ECS Windows su AWS Fargate?

Sì. AWS Fargate offre un approccio serverless per eseguire i container Windows. Rimuove la necessità di provisioning e gestione dei server e consente di specificare e pagare le risorse per applicazione. Fargate fornisce l'isolamento a livello di processo e gestisce le patch e gli aggiornamenti necessari per offrire un ambiente di calcolo sicuro.

Posso usare la mia licenza Microsoft Windows esistente con AWS Fargate? 

Dal momento che Fargate è un motore di calcolo serverless, i clienti non hanno bisogno di gestire le istanze di calcolo sottostanti in esecuzione in Fargate. Pertanto, Fargate gestirà le licenze del sistema operativo Windows per te e il costo per farlo è incluso nel prezzo di Fargate.

D: Quali versioni di Windows Server sono supportate con AWS Fargate?

Fargate supporta il rilascio di Windows Server 2019 Long-Term Servicing Channel (LTSC) su Fargate Windows Platform versione 1.0.0 o successiva.

Service Quotas basate su vCPU Fargate

D: Cosa cambia?

AWS Fargate sta trasferendo Service Quotas dalle attuali quote simultanee basate su attività ECS e sul conteggio pod EKS alle quote basate su vCPU per l'utilizzo on demand e Spot. Le nuove quote basate su vCPU sostituiranno le quote esistenti basate su attività e sul conteggio pod. Con le quote basate su vCPU semplifichiamo l'esperienza di Service Quotas, poiché l'utilizzo dei tuoi account rispetto a queste quote è ora misurato tramite vCPU, la risorsa principale fornita dalle tue applicazioni.

D: In che modo le quote basate su vCPU rappresentano un vantaggio?

Con le quote basate su vCPU, Fargate utilizza il numero di vCPU fornite da un'attività o un pod come l'unità che esegue il conteggio rispetto alla nuova quota basata su vCPU. Ora puoi prevedere, gestire e richiedere in modo più semplice le quote in base alle vCPU fornite dalle tue applicazioni. Attualmente gestisci le quote su Fargate usando il conteggio di attività e pod, senza distinzione dalle vCPU richieste dalle applicazioni. Ad esempio, un account con una quota di servizio di 250 attività è in grado di lanciare fino a 250 attività 0.25 vCPU o 250 attività 4vCPU attività. Con le nuove Service Quotas basate su vCPU, una quota di 1.000 vCPU ti permette di lanciare contemporaneamente fino a 4.000 attività 0.25 vCPU o fino a 250 attività 4 vCPU. Con le quote basate su vCPU, l'utilizzo di attività on demand o pod e attività Spot rispetto alle quote vCPU è misurato in base al numero di vCPU collegate alle tue attività o pod in esecuzione.

D: Quante attività on demand e attività Spot Amazon ECS o pod Amazon EKS posso eseguire su AWS Fargate?

La migrazione alle quote basate su vCPU non avrà alcun effetto sulle tue attività o pod in esecuzione. Le nuove quote basate su vCPU sono visibili sulla Console Service Quotas. Puoi eseguire una o più attività on demand o Spot o uno i più pod Fargate in un account AWS e il numero di vCPU assegnate all'attività o pod in esecuzione si somma a un totale di quote vCPU dichiarate, disponibile nella tabella seguente. Se il tuo account comprende già un aumento di quota approvato, ti sarà ancora possibile lanciare almeno lo stesso numero di attività o pod. In modo analogo alle quote attuali, i nuovi account AWS possono iniziare con quote inferiori rispetto a quelle qui descritte, e queste quote possono aumentare nel tempo. Fargate monitora costantemente il tuo utilizzo in ciascuna regione e le tue quote subiscono un aumento automatico in base all'uso di AWS.

Quote per account per regione (Fino a) nuove quote basate su vCPU Regolabile
Conteggio risorse vCPU on demand Fargate 4.000 vCPU
Conteggio risorse vCPU Spot Fargate 4.000 vCPU

D: A partire da quando posso iniziare a utilizzare le quote basate su vCPU?

A partire dal 3 ottobre 2022 fino al 21 ottobre 2022, Fargate completerà automaticamente il passaggio dei tuoi account alle nuove quote vCPU in modo graduale. Per aiutarti ad acquisire familiarità con la nuova esperienza delle quote vCPU, Fargate ti dà la possibilità di attivare le quote vCPU a partire dall'8 settembre 2022. I clienti ECS Fargate possono farlo in modo ottimale usando l'API PutAccountSettingDefault. Inoltre, i clienti possono iniziare a usare le quote vCPU inviando una richiesta nella console del centro di supporto AWS. Dopo il passaggio automatico che terminerà a ottobre 2022, nel caso in cui i loro sistemi dovessero riscontrare dei problemi i clienti avranno ancora la possibilità di disattivare le quote vCPU fino alla fine dello stesso mese per testare e correggere errori. Alla fine del periodo di transizione, a partire da novembre 2022, Fargate attiverà le quote vCPU per tutti i clienti, indipendentemente dalle loro impostazioni dell'account, e le quote attuali basate su conteggi di attività e pod non saranno più supportate dopo il 16 novembre 2022. Adottando i nuovi formati e testandoli in anticipo, potrai apportare modifiche tempestive ai tuoi strumenti e flussi di lavoro e ridurre al minimo i rischi sui sistemi.

D: Come posso attivare e disattivare le quote vCPU?

Nei prossimi mesi di transizione hai la possibilità di gestire i limiti utilizzando le nuove quote basate su vCPU attivando e disattivando i limiti vCPU in modo ottimale mediante l'API PutAccountSettingDefault (per i clienti ECS Fargate) o inoltrando una richiesto al Supporto AWS scegliendo "Crea caso" relativamente ad "Aumento del limite di servizio". Attivi e disattivi le quote basate su vCPU a livello di account e regione AWS. Pertanto, durante la finestra di transizione, a seconda delle tue impostazioni dell'account, l'utilizzo o eventuali aumenti dei limiti verranno conteggiati ai fini delle quote basate su conteggi di attività e pod o delle quote basate su vCPU. Quando la tua richiesta di attivazione delle quote vCPU viene elaborata, il limite applicato ai conteggi di attività e pod sarà zero nella Console Service Quotas. Ora puoi gestire Service Quotas usando le quote basate su vCPU.

D: Cosa succede se riscontro problemi con le quote basate su vCPU?

Se riscontri problemi con le quote basate su vCPU durante il periodo di transizione, puoi disattivare estemporaneamente le quote vCPU e correggere gli errori dei tuoi sistemi. Tuttavia, il tuo account tornerà automaticamente alle quote vCPU dopo ottobre 2022. Indipendentemente dalle impostazioni dell’account, tutti gli account AWS passeranno alle quote vCPU dopo il periodo di transizione, quindi è importante testare i sistemi con quote vCPU prima della scadenza del periodo di transizione.

D: Di quali cambiamenti relativi alla migrazione alle quote basate su vCPU dovrei essere a conoscenza?

Attivando le quote vCPU e testandole in anticipo, avrai tempo per acquisire familiarità con le nuove quote basate su vCPU e apportare modifiche agli strumenti di gestione dei limiti. Di seguito alcune delle modifiche di cui dovresti essere a conoscenza durante la migrazione alle quote vCPU. Se disponi dell'integrazione verticale con l'errore di superamento del limite delle quote, ti consigliamo di testare il sistema prima della fine del periodo di transizione. Ad esempio, con le quote vCPU, Fargate riporterà un nuovo messaggio di errore quando superi i limiti delle nuove quote vCPU. Come riferimento, il nuovo messaggio di errore per le quote on demand sarà: "You’ve reached the limit on the number of vCPUs you can run concurrently" (Hai raggiunto il limite di vCPU in esecuzione contemporaneamente) e per le quote Spot "You’ve reached the limit on the number of vCPUs you can run as spot tasks concurrently" (Hai raggiunto il limite di vCPU in esecuzione contemporaneamente come attività Spot). Consigliamo di rivedere le modifiche al tuo sistema se disponi dell'integrazione con Quota Quote di Service Quota, API Service Quota e modelli. Con l'integrazione delle metriche Amazon CloudWatch in Service Quotas puoi monitorare l'utilizzo di Fargate rispetto alle nuove quote vCPU configurando nuovi allarmi per le quote imminenti.

D: Come posso richiedere un aumento del limite?

Puoi richiedere aumenti del limite utilizzando la Console Service Quotas. Per gli account AWS, puoi seguire la procedura seguente per richiedere un aumento per le quote. Se hai attivato le quote basate su vCPU, puoi richiedere un aumento del limite rispetto alle quote basate su vCPU. Per richiedere un aumento del limite, seleziona "Richiedi l'aumento dei limiti" nella console Service Quota, inserisci la tua richiesta per le vCPU e attendi l'approvazione per vCPU aggiuntive. Se continui a usare le quote basate su conteggi di attività e pod, puoi richiedere un aumento del limite rispetto alle quote del conteggio di attività e pod (processo attuale). Se hai bisogno di ulteriore assistenza per la richiesta, contatta il supporto clienti alla pagina Centro di supporto AWS per approfondire un caso esistente o scegliendo "Crea caso" relativamente ad "Aumento del limite del servizio".

D: Come posso visualizzare le mie quote attuali basate sul conteggio di attività e pod e le nuove quote basate su vCPU?

Le tue quote attuali basate sul conteggio di attività e pod sono disponibili nella Console Service Quotas e tramite l'API Service Quota. Durante il periodo di transizione potrai vedere le quote attuali basate su conteggi di attività e pod e le nuove quote basate su vCPU nella Console Service Quotas.

D: La migrazione alle quote vCPU incide sulle attività e i pod in esecuzione?

No, l'attivazione e disattivazione delle quote basate su vCPU durante il periodo di transizione non inciderà sulle attività o pod in esecuzione.

D: Posso ancora avviare lo stesso numero di attività e pod?

Sì, le quote basate su vCPU ti permettono di avviare almeno lo stesso numero di attività e pod che avvii attualmente con le quote basate su conteggi di attività e pod. 

D: Posso visualizzare l'utilizzo effettivo rispetto a queste nuove quote?

Una volta avviate le quote vCPU, potrai monitorare e ispezionare l’utilizzo di vCPU rispetto alle quote in Service Quotas. Inoltre, Service Quotas consente ai clienti di utilizzare CloudWatch per la configurazione di nuovi allarmi che segnalano ai clienti l'approssimarsi delle quote basate su vCPU.

D: Cosa succede alle quote se disattivo le quote vCPU durante il periodo di transizione?

Se decidi di disattivarle durante il periodo di transizione, le quote torneranno ai valori limite basati sul conteggio di attività e pod precedenti all'attivazione. Dopo ottobre 2022 Fargate attiverà automaticamente le quote vCPU per il tuo account.

D: Cosa accade se non intraprendo alcuna azione?

Se non accetti le nuove quote vCPU, le inizierai a vedere automaticamente a partire dal 3 ottobre 2022 in quanto Fargate eseguirà automaticamente la migrazione del tuo account alle quote basate su vCPU.

D: Le quote basate su vCPU dipendono dalla regione?

In modo analogo alle quote basate su conteggi di attività e pod, le quote basate su vCPU per un account AWS si basano sulle regioni. 

D: Le nuove quote avranno un impatto sulla mia fattura mensile?

No, le nuove quote basate su vCPU come tali non avranno un impatto sulla fattura mensile.

Sicurezza e conformità

D: Con quali programmi di conformità è compatibile AWS Fargate?

AWS Fargate soddisfa la conformità ai fini PCI DSS Level 1, ISO 9001, ISO 27001, ISO 27017, ISO 27018, SOC 1, SOC 2, SOC 3 e HIPAA.

Per ulteriori informazioni, consulta le pagine sulla conformità

D: È possibile utilizzare AWS Fargate per informazioni sanitarie protette e altri carichi di lavoro regolamentati dalla normativa HIPAA?

Sì. AWS Fargate è idoneo ai fini HIPAA. Se disponi di un Business Associate Addendum (BAA) con AWS, puoi trattare informazioni sanitarie protette utilizzando container Docker distribuiti in Fargate

Per ulteriori informazioni, consulta la pagina sulla conformità HIPAA. Se intendi elaborare, archiviare o trasmettere informazioni sanitarie protette e non disponi di un BAA con AWS, contattaci per saperne di più.

D: È possibile utilizzare AWS Fargate per carichi di lavoro regolamentati dal governo statunitense o per trattare informazioni controllate non classificate?

Sì. Amazon Fargate ora è disponibile nelle regioni AWS GovCloud (Stati Uniti). AWS GovCloud (Stati Uniti) è un'infrastruttura e un insieme di servizi cloud isolata di Amazon, progettata per soddisfare i requisiti normativi e di conformità specifici delle agenzie governative degli Stati Uniti, nonché di appaltatori, istituti scolastici e altri clienti che eseguono carichi di lavoro sensibili nel cloud. Per visualizzare un elenco completo delle regioni AWS in cui è disponibile Fargate, consulta la tabella delle regioni.

Per ulteriori informazioni, consulta la pagina su AWS GovCloud.

D: Quali versioni di Windows Server sono supportate con AWS Fargate?

Fargate supporta il rilascio di Windows Server 2019 Long-Term Servicing Channel (LTSC) su Fargate Windows Platform versione 1.0.0 o successiva.

Contratto sul livello di servizio (SLA)

D: Cosa garantisce l'SLA AWS Fargate?

L'SLA Compute garantisce una percentuale di tempo di attività mensile di almeno il 99,99% per AWS Fargate.

D: Come posso sapere se ho diritto a un credito di assistenza SLA?

Hai diritto a un credito di assistenza SLA per AWS Fargate, secondo Calcolo SLA, se più di una zona di disponibilità in cui stai eseguendo un incarico, all'interno della stessa regione ha una percentuale di tempo di funzionamento mensile inferiore al 99,99% durante un qualsiasi ciclo di fatturazione mensile.

Per dettagli completi sui termini e le condizioni del contratto sul livello di servizio e per indicazioni sulla presentazione di una richiesta, consulta la pagina dei dettagli sul calcolo SLA.

Nozioni di base su AWS Fargate

Visita la console Amazon ECS
Sei pronto per iniziare?
Registrati
Hai altre domande?
Contattaci