D: Cos'è Amazon Simple Email Service?

Amazon Simple Email Service (Amazon SES) è una piattaforma di ricezione e invio di e-mail altamente scalabile e dai costi ridotti. Amazon SES permette di eliminare la complessità e i costi che derivano dalla creazione di una soluzione di posta in-house o dall'utilizzo di una soluzione di terze parti, con annesse problematiche di installazione e acquisto di licenze.

D: A chi si rivolge Amazon SES?

Amazon SES è la soluzione ideale per chi necessita di uno strumento affidabile, scalabile e poco costoso per inviare o ricevere e-mail. Tra gli utenti di questo servizio sono presenti aziende di settori molto diversi tra loro: rivenditori online, sviluppatori software di ogni dimensione e aziende di marketing digitale.

D: Sono previste limitazioni rispetto ai destinatari ai quali inviare e-mail?

In generale, è possibile inviare e-mail solo a destinatari che accettano e prevedono il tuo messaggio. AWS si riserva il diritto di sospendere qualsiasi account dal quale ritenga che venga inviato spam o altre e-mail indesiderate e di bassa qualità o intraprendere qualsiasi altra azione ritenuta opportuna.

In quanto cliente di Amazon SES, sarà tua responsabilità verificare la conformità a legislazioni e normative che governano la trasmissione di e-mail. Tali leggi e normative possono variare a seconda del paese e talvolta anche della regione, della provincia, della contea o di altre divisioni amministrative. Per poter utilizzare Amazon SES, è necessario accettare i termini specificati nel Contratto con il cliente AWS e nei Criteri di utilizzo di AWS.

D: Quali tipi di e-mail è possibile inviare con Amazon SES?

Amazon SES consente di inviare messaggi e-mail relativi a merchandising, abbonamenti, transazioni e notifiche con la massima affidabilità.

D: Cosa occorre per cominciare a usare Amazon SES?

Per iniziare a inviare e-mail tramite Amazon SES è sufficiente effettuare le seguenti operazioni:

  1. Eseguire l'accesso: dopo il login ad AWS, puoi accedere alla sandbox di Amazon SES, un ambiente specificamente progettato per gli sviluppatori che desiderano testare e valutare il servizio.
  2. Verificare domini o indirizzi e-mail: prima di poter inviare e-mail usando Amazon SES, è necessario accertarsi di essere i proprietari del dominio o dell'indirizzo da cui si invieranno i messaggi di posta. Per avviare la procedura di verifica, apri la console di Amazon SES.
  3. Inviare un'e-mail di prova: puoi usare la console di Amazon SES, l'interfaccia SMTP o l'API per inviare un'e-mail di prova a un indirizzo o un dominio verificato.
  4. Richiedere di fissare limiti più alti per l'invio di posta: quando sei pronto a utilizzare Amazon SES per inviare e-mail in fase di produzione, puoi richiedere di ricalibrare le restrizioni relative al numero di e-mail che puoi inviare e di spostare il tuo account fuori dalla sandbox. Per completare la richiesta bastano pochi minuti e di solito rispondiamo entro 24 ore.
  5. Inviare e-mail in fase di produzione: per accodare i messaggi e-mail per l'invio puoi usare il protocollo SMTP oppure l'API di Amazon SES.
  6. Consultare il feedback: Amazon SES fornisce una serie di pratiche statistiche sulle attività di invio. Con una semplice query eseguita tramite API o tramite la console di Amazon SES, potrai consultare parametri fondamentali quali volume inviato, mancati recapiti e reclami.

Per ulteriori informazioni su come impostare l'invio di e-mail con Amazon SES, consulta la sezione Quick Start della Amazon SES Developer Guide.

D: Quali operazioni è necessario eseguire dopo aver completato il testing e la valutazione di Amazon SES?

Quando sei pronto per utilizzare Amazon SES per l'invio di e-mail, puoi richiedere ad Amazon SES un aumento ai limiti di invio. Se l'aumento viene concesso, il tuo account verrà spostato dall'ambiente sandbox in modo che tu possa iniziare a inviare e-mail ai tuoi clienti. Non dovremo più verificare gli indirizzi e-mail o i domini dei destinatari e potrai inviare un volume di e-mail superiore.

Per richiedere un aumento del limite di invio, compila il modulo di richiesta nel Centro di supporto. Generalmente rispondiamo a queste richieste entro 24 ore.


D: Quanto costa l'utilizzo di Amazon SES?

I prezzi di Amazon SES sono calcolati in base all'uso effettivo. Non sono previste tariffe minime né impegni anticipati. I costi di utilizzo di Amazon SES sono molto bassi. L'importo effettivo varierà in base al numero di messaggi inviati e ricevuti, al volume di allegati inviati e al costo del trasferimento dei dati al di fuori di altri prodotti AWS (dove applicabile), ad esempio EC2.

Per ulteriori informazioni sui prezzi, i costi di trasferimento dei dati e l'utilizzo gratuito, consultare i Prezzi di Amazon SES.

D: È previsto un piano di utilizzo gratuito per Amazon SES?

Richiamando Amazon SES da un'applicazione in hosting in un'istanza Amazon EC2 o tramite Elastic Beanstalk, è previsto un piano di utilizzo gratuito. Tale piano non prevede alcun costo per le prime 62.000 e-mail inviate e le prime 1.000 e-mail ricevute.

D: È possibile usufruire del piano gratuito di Amazon SES utilizzando la sandbox di Amazon SES?

Sì. Tuttavia, per poter usufruire completamente del piano gratuito di Amazon SES, devi chiedere di estendere i limiti di invio per Amazon SES.

D: Come viene addebitato e fatturato l'utilizzo di Amazon SES?

I costi di utilizzo di un mese vengono fatturati al termine dello stesso. Il periodo di fatturazione di Amazon SES inizia il primo giorno di ogni mese e termina l'ultimo giorno di ciascun mese. I costi mensili saranno calcolati alla fine di ciascun mese.

D: In che modo è possibile tenere traccia dell'utilizzo di Amazon SES?

Puoi controllare i consumi per il periodo di fatturazione corrente in qualsiasi momento nella pagina Billing Management della console di AWS.

D: Quali costi vengono fatturati per i messaggi di spam in entrata?

La fatturazione sarà calcolata su tutti i messaggi in arrivo, quando non vengono respinti durante la conversazione SMTP. Questa comunicazione ha luogo quando il mittente trasmette il messaggio al server del destinatario.

Esistono due modi per decidere se accettare un'e-mail durante la conversazione SMTP. Il primo modo è creare un elenco di indirizzi IP da consentire (whitelist), e un elenco di indirizzi da bloccare (blacklist). Bloccando in modo esplicito i messaggi provenienti da fonti di spam accertate, i messaggi inviati da tali mittenti vengono respinti durante la conversazione SMTP, perciò non viene addebitato alcun costo.

Il secondo metodo consiste nel configurare regole di ricezione. Amazon SES accetta solo i messaggi in entrata per i quali almeno una regola di ricezione abbia un riscontro con il destinatario del messaggio. Amazon SES mantiene il proprio elenco di indirizzi IP bloccati e, di conseguenza, bloccherà tutti i messaggi provenienti da un indirizzo incluso nell'elenco senza alcun intervento manuale. Se desideri consentire i messaggi provenienti da indirizzi che erano stati bloccati automaticamente, devi aggiungerli all'elenco di mittenti consentiti.


D: Cos'è la sandbox di Amazon SES?

La sandbox di Amazon SES è un ambiente in cui i nuovi utenti possono testare le funzionalità di Amazon SES. I nuovi utenti del servizio vengono automaticamente indirizzati nella sandbox. All'interno della sandbox, è possibile inviare e-mail solo agli indirizzi di posta verificati oppure a quelli associati con il simulatore di mailbox di Amazon SES. Inoltre, è possibile mandare fino a 200 messaggi in un arco di tempo di 24 ore e non più di un messaggio al secondo.

Quando sei pronto ad uscire dalla sandbox, dovrai inviare una richiesta di aumento dei limiti di invio di Amazon SES.

D: È possibile inviare e-mail da qualsiasi indirizzo e-mail di origine?

Potrai inviare e-mail da qualsiasi indirizzo o dominio di tua proprietà. Per poter consegnare messaggi tramite Amazon SES, è necessario dimostrare la proprietà dell'indirizzo e-mail o del dominio da cui mandi il messaggio. Per verificarne l'effettiva proprietà, puoi avvalerti della console di Amazon SES o dell'API Amazon SES.

Puoi verificare fino a 10.000 indirizzi e domini di posta, in qualsiasi combinazione.

D: Esiste un limite sulle dimensioni delle e-mail consegnate da Amazon SES?

Amazon SES accetterà messaggi e-mail fino a una dimensione massima di 10 MB. Si intendono inclusi eventuali allegati e immagini che costituiscono parte del messaggio.

D: È previsto un limite al numero di destinatari che è possibile specificare in un singolo messaggio di posta?

È possibile specificare fino a 50 destinatari per ciascun messaggio inviato con Amazon SES. Nel conteggio sono inclusi tutti gli indirizzi e-mail nei campi A:, CC: e CCn:. Nel caso in cui fosse necessario mandare un messaggio e-mail a più di 50 destinatari, dovrai inviare più di un e-mail, ciascuna indirizzata al massimo a 50 destinatari.

D: Esistono dei limiti sul numero di e-mail che è possibile inviare?

Ogni mittente di Amazon SES dispone di una serie esclusiva di limiti di invio, calcolata in modo continuativo da Amazon SES:

  • Quota di invio: il numero massimo di e-mail che puoi inviare in 24 ore.
  • Frequenza massima in uscita: il numero massimo di e-mail al secondo che Amazon SES può accettare dall'account.

Nota: la velocità alla quale Amazon SES accetta i messaggi potrebbe essere inferiore alla frequenza massima in uscita.

I limiti di invio si basano sui destinatari anziché sui messaggi. Puoi verificare i limiti di invio in qualsiasi momento tramite la console di Amazon SES.

Se l'e-mail viene considerata di qualità bassa o dubbia (ad esempio se la percentuale di mancati recapiti o di reclami è troppo alta, oppure se viene contrassegnata come spam o contenuto offensivo), Amazon SES potrà ridurre in modo temporaneo o permanente il volume di invio consentito, oppure prendere altri provvedimenti.

D: Perché vengono applicati tali limiti?

I limiti regolarizzano le attività di invio finché la reputazione di mittente non migliora, per aumentare le possibilità che le e-mail inviate raggiungano le caselle di posta dei destinatari.


D: È consentito ad Amazon l'accesso alle e-mail inviate e ricevute?

La privacy e la protezione dei dati personali sono per noi di massima importanza. Amazon SES utilizza tecnologie antispam interne per filtrare i messaggi e-mail con contenuti di bassa qualità e impedirne l'invio. Inoltre, tutti i messaggi che includono allegati, sia in entrata sia in uscita, vengono scansionati da un antivirus. Si tratta di procedure automatiche che non prevedono alcun intervento manuale.

L'accesso ai contenuti delle tue e-mail avviene in casi estremamente limitati, ad esempio in caso di risoluzione di problemi del sistema oppure nell'eventualità di indagini su attività offensive o fraudolente. Gli altri clienti di Amazon SES, inoltre, non avranno accesso ai contenuti delle tue e-mail.

D: È possibile crittografare i messaggi di posta ricevuti?

Amazon SES si integra con AWS Key Management Service (KMS) per crittografare facoltativamente i messaggi che scrive sul tuo bucket Amazon S3. Puoi utilizzare la chiave principale predefinita KMS di Amazon SES nel tuo account per la crittografia, che non richiede ulteriore configurazione, oppure configurare una nuova chiave KMS principale che concede l'autorizzazione principale al servizio Amazon SES di generare chiavi di dati. Amazon SES utilizza la crittografia sul lato client per crittografare i messaggi prima della scrittura su Amazon S3. Ciò significa che devi decrittografare il contenuto dopo aver recuperato il messaggio da Amazon S3. Nei kit SDK AWS per Java ed SDK AWS per Ruby è disponibile un client in grado di eseguire la decrittografia per tuo conto.


D: È necessario configurare record DNS inversi per poter utilizzare Amazon SES?

Gli utenti di Amazon SES non necessitano di configurazione di record DNS inversi. Amazon Web Services gestisce gli indirizzi IP utilizzati da Amazon SES e fornisce record DNS inversi per tali indirizzi.

D: Amazon SES supporta Sender Policy Framework (SPF)?

Amazon SES supporta SPF. A seconda delle modalità di utilizzo di Amazon SES per l'invio di posta, è possibile pubblicare un record SPF.

Se non devi mantenere la conformità con il sistema DMARC (Domain-based Message Authentication, Reporting and Conformance) tramite SPF, non occorre pubblicare un record SPF per superare l'autenticazione SPF, perché Amazon SES invia di default le e-mail da un dominio MAIL FROM di sua proprietà.

Se invece desideri la conformità con il sistema DMARC tramite SPF, devi configurare Amazon SES in modo che utilizzi il tuo dominio MAIL FROM e pubblicare un record SPF.

D: Amazon SES supporta Domain Keys Identified Mail (DKIM)?

Amazon SES supporta DKIM. Se hai abilitato e configurato Easy DKIM, Amazon SES firmerà i messaggi in uscita utilizzando DKIM per tuo conto. Se preferisci, puoi firmare da solo le tue e-mail con DKIM. Per garantire la massima efficacia del recapito, alcune intestazioni DKIM non dovrebbero essere firmate. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Manual DKIM Signing in Amazon SES nel documento Amazon SES Developer Guide.

D: Le e-mail provenienti da Amazon SES offrono conformità con il sistema DMARC?

Con Amazon SES, le e-mail potranno essere conformi al sistema DMARC tramite SPF, DKIM o entrambi.

D: Amazon SES invia e-mail tramite una connessione criptata con Transport Layer Security (TLS)?

Se il server di posta del destinatario pubblicizza l'estensione STARTTLS, Amazon SES proverà ad convertire la connessione in una connessione TLS. Se l'operazione non riesce, Amazon SES invierà l'e-mail in testo semplice.

D: Quale versione TLS utilizza Amazon SES per inviare e-mail?

Amazon SES supporta solo TLS v1.


D: È possibile utilizzare Amazon SES per inviare e-mail da applicazioni esistenti?

Amazon SES consente di creare un inoltro SMTP privato da utilizzare con il client SMTP esistente, che può essere sia un software sviluppato internamente sia un software di terze parti, purché supporti il protocollo SMTP.

Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Using the Amazon SES SMTP Interface to Send Email nel documento Amazon SES Developers Guide.

D: È possibile utilizzare Amazon SES per inviare e-mail in blocco?

Per inviare e-mail in blocco, è possibile richiamare le operazioni API SendEmail oppure SendRawEmail per ogni e-mail da inviare. Il software in esecuzione in Amazon EC2, Amazon Elastic MapReduce (EMR) o sui server aziendali può scrivere e consegnare e-mail in blocco utilizzando Amazon SES secondo le modalità più adatte alle specifiche esigenze.

Se utilizzi già un software per l'invio di e-mail in blocco, puoi aggiornarlo affinché la consegna sia eseguita tramite Amazon SES, modificandolo in modo che richiami direttamente Amazon SES oppure riconfigurandone l'invio delle e-mail tramite un inoltro SMTP Amazon SES. Per ulteriori informazioni sull'interfaccia SMTP di Amazon SES, consulta la sezione Using the Amazon SES SMTP Interface nel documento Amazon SES Developer Guide.

D: Amazon SES può inviare e-mail con allegati?

Amazon SES supporta molti dei formati di contenuti più diffusi, tra cui documenti, immagini, audio e video.

Nota: per garantire la tua sicurezza e quella dei tuoi clienti, Amazon SES scansiona tutti gli allegati inviati per verificare la presenza di virus o malware.

È possibile utilizzare un client di posta che supporti il protocollo SMTP per inviare e-mail con allegati. Quando un client viene configurato per l'invio di e-mail in uscita tramite Amazon SES, le parti MIME e le intestazioni e-mail appropriate vengono create prima di inviare il messaggio.

Puoi anche inviare e-mail con allegati a livello di programmazione. Per includere un allegato all'e-mail, crea un nuovo messaggio e-mail multiparte. In questo messaggio, includi una parte MIME contenente un'intestazione Content-Type appropriata, oltre al contenuto codificato MIME. Quindi utilizza l'intestazione Content-Disposition per specificare se il contenuto sarà visualizzato in linea con il testo o trattato come un allegato.

Dopo aver creato il messaggio, puoi inviarlo tramite l'API SendRawEmail, oppure utilizzare uno dei kit SDK (Software Development Kit) di AWS o una biblioteca di terze parti come boto3 per Python.

D: È possibile prenotare indirizzi IP dedicati per l'invio di e-mail con Amazon SES?

Sì. Gli IP dedicati sono dedicati ma prevedono costi aggiuntivi. Per richiedere un indirizzo IP dedicato, apri un ticket relativo ai limiti di invio di SES nel centro di supporto. Nel ticket, specifica che desideri acquistare IP dedicati nel campo Use Case Description. Per informazioni dettagliate sui prezzi, consulta i prezzi di Amazon SES.

D: Posso specificare un indirizzo IP dedicato quando invio certi tipi di e-mail?

Se sono stati richiesti diversi indirizzi IP dedicati da usare con l’account Amazon SES, è possibile utilizzare la funzione dei pool IP dedicati per creare gruppi (pool) di quegli indirizzi IP. È poi possibile associare ogni pool con un set di parametri; quando sono inviate e-mail usando quel set di parametri, quelle e-mail saranno inviate solo dagli indirizzi IP nel pool associato.

Per ulteriori informazioni, consulta Creating Dedicated IP Pools nella Amazon SES Developer Guide.

D: È possibile testare le risposte di Amazon SES senza inviare e-mail a destinatari reali?

Il simulatore di mailbox di Amazon SES consente di testare con la massima semplicità la frequenza di invio e le risposte da indirizzi generici, includendo mancati recapiti e reclami, senza inviare e-mail ai destinatari reali. Le e-mail inviate al simulatore di mailbox non influiscono sui parametri relativi alle segnalazioni di mancato recapito o di reclamo, né vengono conteggiate nella quota di invio.

Per ulteriori informazioni sul simulatore di mailbox, consulta la sezione Testing Amazon SES Email Sending nel documento Amazon SES Developer Guide.

D: È possibile utilizzare Amazon SES per la consegna di SMS tramite e-mail?

Molti operatori di telefonia mobile offrono gateway SMTP-to-SMS. Gli utenti di Amazon SES possono inviare e-mail in formato testo agli indirizzi associati a tali gateway, che a loro volta inoltreranno il messaggio ai telefoni cellulari dei destinatari sotto forma di SMS.

Tuttavia, per poter utilizzare un gateway SMS è necessario disporre di una serie di informazioni, tra cui:

  • Il numero di cellulare del destinatario
  • L'operatore di telefonia mobile del destinatario
  • Il nome di dominio del gateway SMS dell'operatore (ad esempio sms.nomeoperatore.com)

Se i messaggi SMS sono parte di una strategia di marketing o di comunicazione, si consiglia l'utilizzo di Amazon Simple Notification Service (SNS). Quando vengono inviati SMS tramite Amazon SNS, è necessario esclusivamente conoscere il numero di cellulare del destinatario.

D: In che modo è possibile controllare la codifica dei caratteri delle e-mail con Amazon SES?

Il protocollo SMTP prevede che tutti i dati siano inviati in formato ASCII a 7 bit. Se desideri utilizzare una codifica dei caratteri differenti con l'interfaccia SMTP di Amazon SES, devi applicare la codifica desiderata all'oggetto e al corpo del messaggio, quindi convertirli in un messaggio ASCII a 7 bit valido prima dell'invio all'endpoint SMTP.

L'API SendEmail accetta input di oggetto e corpo del messaggio di tipo UTF-8, li transcodifica in qualsiasi formato specificato tramite un parametro di codifica opzionale e converte automaticamente il contenuto risultante in un formato ASCII a 7 bit con sintassi Encoded Word e intestazioni Content-Transfer-Encoding più adatti prima della trasmissione. L'API SendRawEmail richiede l'applicazione della codifica desiderata all'oggetto e al corpo del messaggio e quindi di convertirli in un messaggio ASCII a 7 bit valido prima di inviare ciascuna richiesta.


D: In che modo è possibile configurare Amazon SES per la ricezione delle e-mail?

Devi innanzitutto verificare il tuo dominio con Amazon SES e dimostrare che è di tua proprietà utilizzando la procedura descritta nella documentazione. La procedura è identica a quella di verifica del dominio utilizzata da Amazon SES per l'invio dei messaggi. Se utilizzi già il tuo dominio per inviare messaggi con Amazon SES, non è necessario verificarlo nuovamente.

Una volta completata la verifica del dominio, devi pubblicare un record MX (Mail eXchanger) del DNS per il domino che indirizzi all'endpoint di Amazon SES regionale che desideri utilizzare per ricevere e-mail. La pubblicazione del record MX non è necessaria per ricevere messaggi tramite Amazon SES, ma è richiesta se desideri che i messaggi in ingresso siano instradati automaticamente in Amazon SES senza doverli reindirizzare manualmente.

Infine è necessario creare una regola di ricezione tramite la console o l'API di Amazon SES. Una regola di ricezione segnala ad Amazon SES quali operazioni vanno eseguite sulle e-mail in entrata al momento della ricezione. Ad esempio, la configurazione di Amazon SES può prevedere la consegna di tutte le e-mail in entrata in un bucket Amazon S3.

D: Cosa succede quando Amazon SES riceve le e-mail?

Quando Amazon SES riceve un messaggio, fa riferimento all'insieme di regole di ricezione attive per determinare se esistono o meno regole corrispondenti ai destinatari del messaggio in ingresso. Se non vengono trovate corrispondenze o se il messaggio è stato inviato da un indirizzo IP incluso nell'elenco di indirizzi IP bloccati, Amazon rifiuta il messaggio durante la conversazione SMTP. In caso contrario, accetta il messaggio.

Una volta accettata l'e-mail, Amazon SES esaminerà le regole di ricezione attive, applicandole nell'ordine definito.

Le fasi successive di Amazon SES sono determinate dalle operazioni definite nelle regole di ricezione. È possibile configurare una regola di ricezione in modo che Amazon SES inoltri il messaggio in un bucket Amazon S3, richiami codice personalizzato tramite una funzione AWS Lambda o pubblichi notifiche su Amazon SNS. Puoi anche configurare Amazon SES in modo che rifiuti o respinga un messaggio che non desideri ricevere.

D: In che modo è possibile accedere alle e-mail in Amazon S3?

Quando configuri una regola di ricezione in base alla quale Amazon SES scrive i messaggi in un bucket Amazon S3, puoi scegliere di configurare anche le notifiche di Amazon SNS. Le notifiche, che contengono informazioni generali sul messaggio e sull'operazione da applicarvi, includeranno l'ID univoco del messaggio. L'ID potrà essere usato per recuperare il messaggio corrispondente da Amazon S3.

D: In che modo è possibile elaborare le e-mail ricevute?

I messaggi ricevuti possono essere elaborati in due modi. Puoi scrivere un'applicazione che esegua il listening delle notifiche di Amazon SNS da Amazon SES, recuperi il messaggio da Amazon S3 e lo elabori. In alternativa, puoi scrivere una funzione AWS Lambda personalizzata.

L'evento AWS Lambda contiene tutti i metadati sul messaggio ricevuto ma non include il contenuto effettivo del messaggio. Se devi accedere al contenuto del messaggio dall'interno della funzione AWS Lambda, devi prima scrivere il messaggio su Amazon S3 utilizzando un'azione Amazon S3 prima che la tua azione AWS Lambda sia valutata. Le operazioni AWS Lambda possono essere eseguite in modo sincrono o asincrono, in base alle esigenze di risultati in grado di interessare le modalità di esecuzione di altre operazioni.

L'esecuzione asincrona è sempre l'opzione consigliata, a meno che un'applicazione non necessiti esplicitamente dell'esecuzione sincrona.

D: È consentito a differenti account AWS ricevere messaggi sullo stesso dominio?

Sì, diversi account AWS possono ricevere e-mail per lo stesso dominio. Per ciascuna e-mail che raggiunge il dominio condiviso, viene elaborata in maniera indipendente una copia del messaggio per ogni insieme di regole di ricezione di ciascun account.

D: Esistono limitazioni sulle dimensioni dei messaggi in ricezione in Amazon SES?

Se scegli di archiviare i messaggi in un bucket Amazon S3, le dimensioni massime del messaggio (comprensivo di intestazione) sono 30 MB.

Se scegli di ricevere i messaggi tramite le notifiche di Amazon SNS, le dimensioni massime del messaggio (comprensivo di intestazione) sono 150 MB.

D: Sono previsti limiti al throughput a cui è possibile ricevere messaggi tramite Amazon SES?

No, non sono previste restrizioni al throughput per le e-mail in entrata ricevute tramite Amazon SES.

D: Cosa è possibile fare in caso di e-mail in entrata inviate tramite una connessione non crittografata?

Puoi configurare le regole di ricezione di Amazon SES in modo che i messaggi ricevuti da connessioni che non usano il protocollo Transport Layer Security (TLS) vengano automaticamente rifiutate.


D: In che modo Amazon SES garantisce una consegna affidabile delle e-mail?

Amazon SES usa tecnologie di filtraggio dei contenuti che analizzano i messaggi di posta in uscita. Questi filtri garantiscono che tutti i contenuti inviati tramite Amazon SES soddisfino gli standard dell'ISP. Per migliorare ulteriormente l'efficacia del recapito delle e-mail, Amazon SES offre un ciclo di feedback che include bounce, reclami e notifiche di consegna.

D: Amazon SES garantisce la ricezione delle e-mail?

Amazon SES monitora attentamente le linee guida dei provider di servizi Internet in tutto il mondo, per garantire l'affidabilità dell'inoltro delle e-mail sicure e di alta qualità nelle caselle di posta dei destinatari. Tuttavia, né Amazon SES né qualsiasi altro servizio di invio e-mail può garantire la ricezione di tutte e-mail. Gli ISP possono rimuovere o perdere messaggi e-mail, i destinatari possono fornire un indirizzo e-mail errato e, se i destinatari non desiderano ricevere i tuoi messaggi e-mail, gli ISP possono scegliere di rifiutarli o rimuoverli automaticamente.

D: Quanto impiegano le e-mail inviate utilizzando Amazon SES a raggiungere la casella di posta del destinatario?

Amazon SES prova l'invio delle e-mail a Internet a pochi secondi da ciascuna richiesta. Tuttavia, a seguito di una serie di fattori e di eventuali problemi inerenti Internet, non è mai possibile prevedere con precisione quando arriveranno le e-mail o il percorso esatto seguito da un messaggio per arrivare a destinazione.

Ad esempio, un ISP potrebbe non riuscire a consegnare un'e-mail a causa di una condizione temporanea, ad esempio nel caso in cui la casella di posta del destinatario è piena. In queste situazioni, Amazon effettua più di un tentativo di invio. Se si verifica un errore permanente, ad esempio se la casella di posta risulta inesistente, Amazon SES non effettua alcun nuovo tentativo di invio e notifica un mancato recapito permanente (hard bounce). Le notifiche di consegna possono essere configurate per l'invio di un avviso quando Amazon SES consegna correttamente un'e-mail al server di posta del destinatario.


D: Quali operazioni è necessario eseguire in caso di ricezione di segnalazioni di mancato recapito o di reclamo?

Sarà necessario analizzare ciascuna segnalazione di mancato recapito o di reclamo, oppure tutti gli oggetti JSON di Amazon SNS ricevuti, in modo da determinarne la causa. In genere i mancati recapiti (bounce) sono causati da un tentativo di invio a un destinatario inesistente, mentre i reclami vengono generati quando il destinatario indica che non desidera ricevere il tuo messaggio.

In entrambi i casi, ti consigliamo di interrompere l'invio a questi indirizzi e-mail.

D: In che modo Amazon SES invia notifiche di mancato recapito, reclamo e consegna?

Amazon SES inoltra le notifiche di mancato recapito o di reclamo tramite e-mail, oppure le invia a un argomento Amazon SNS, a seconda della configurazione. Le notifiche di consegna, che sono attivate quando Amazon SES consegna correttamente una delle tue e-mail al server di posta di un destinatario, vengono inviate solo tramite Amazon SNS.

D: Dove vengono inviate le notifiche di mancato recapito, reclamo e consegna?

Le notifiche di consegna sono disponibili in Amazon SNS. Le segnalazioni di mancato recapito o di reclamo possono essere inviate via e-mail, tramite Amazon SNS o su entrambi i canali. Se scegli di ricevere le notifiche di mancato recapito o di reclamo tramite e-mail, Amazon SES le inoltrerà in base alla seguente logica:

  • Se hai utilizzato l'interfaccia SMTP per inviare il messaggio, le notifiche verranno inviate all'indirizzo specificato nel comando MAIL FROM richiesto da SMTP, che sostituisce qualsiasi intestazione Return-Path specificata in SMTP DATA.
  • Se hai inviato il messaggio utilizzando un'operazione API SendEmail:
    • Se il parametro ReturnPath opzionale di SendMail è stato specificato, le notifiche saranno inviate all'indirizzo indicato nel parametro.
    • In caso contrario, le notifiche saranno inviate all'indirizzo specificato nel parametro Source obbligatorio dell'operazione SendMail, che popola l'intestazione From: del messaggio.
  • Se hai inviato il messaggio utilizzando un'operazione API SendRawEmail:
    • Se il parametro Source opzionale di SendRawEmail è stato specificato, le notifiche saranno inviate all'indirizzo indicato nel parametro, sostituendo qualsiasi intestazione Return-Path specificata nel messaggio in formato RAW.
    • In caso contrario, se nel messaggio in formato RAW hai specificato l'intestazione Return-Path, le notifiche saranno inviate a tale indirizzo.
  • Negli altri casi, le notifiche saranno inviate all'indirizzo indicato nell'intestazione From: del messaggio in formato RAW.

D: La ricezione di notifiche di mancato recapito, reclamo e consegna da parte di Amazon SNS è a pagamento?

Se utilizzi Amazon SES per ricevere notifiche di mancato recapito, reclamo e consegna, ti verranno addebitati i normali costi di utilizzo di Amazon SNS. Per ulteriori informazioni sui costi associati all'utilizzo di Amazon SNS, consulta la pagina Prezzi di Amazon SNS.

D: Quali sono le tempistiche di ricezione delle notifiche di mancato recapito, reclamo e consegna?

Quando un ISP invia una segnalazione di mancato recapito o di reclamo, in genere viene inoltrata entro pochi secondi tramite Amazon SNS o e-mail. Tuttavia, la consegna della notifica di mancato recapito o di reclamo da parte dell'ISP del destinatario potrebbe richiedere un intervallo di tempo compreso tra pochi secondi e alcune settimane (o quantità di tempo maggiori).

Le notifiche di consegna sono pubblicate appena Amazon SES consegna un'e-mail al server di posta del destinatario. Nella maggior parte dei casi, le e-mail inviate tramite Amazon SES sono consegnate in pochi secondi, ma a volte potrebbero richiedere più tempo.

D: In che modo è possibile monitorare la frequenza di mancati recapiti e reclami per le e-mail inviate tramite Amazon SES?

Amazon SES offre tre modalità di monitoraggio di mancati recapiti, reclami, consegne, e-mail inviate ed e-mail rifiutate.

Prima di tutto è possibile usare la console o le API di Amazon SES, oppure Amazon CloudWatch per accedere ai parametri di base per l'invio di posta in tutto l'account AWS.

Secondariamente, è possibile impostare Amazon SES in modo che invii notifiche di feedback dettagliate via e-mail o tramite Amazon SES.

La terza e ultima possibilità è usare Amazon SES per la pubblicazione di eventi. Tramite questa caratteristica, è possibile suddividere le e-mail in categorie e raccogliere separatamente i dati di eventi per ciascuna di esse con Amazon CloudWatch o Amazon Kinesis Firehose. È possibile configurare Amazon Kinesis Firehose in modo che invii record di eventi ad Amazon Redshift, Amazon S3 o Amazon Elasticsearch Service. Se usi Amazon Elasticsearch Service, è anche possibile visualizzare i dati di eventi tramite Kibana.

Per ulteriori informazioni sulle diverse opzioni di monitoraggio, consulta la sezione Monitoring Your Amazon SES Sending Activity nel documento Amazon SES Developer Guide.

D: Quali sono le conseguenze delle segnalazioni di mancato recapito o di reclamo causate da altri utenti di Amazon SES?

In genere, quando altri utenti di Amazon SES inviano messaggi che provocano mancate consegne o reclami, l'invio di e-mail non ne sarà influenzato.

Esiste però un'eccezione, ovvero il caso in cui l'indirizzo e-mail di un destinatario genera un mancato recapito permanente (hard bounce). Quando accade, l'indirizzo viene aggiunto a un elenco di eliminazione globale. Se provi ad inviare un'e-mail tramite Amazon SES a un indirizzo incluso nell'elenco di eliminazione globale, la chiamata ad Amazon SES andrà a buon fine, ma invece di inviarla, Amazon SES tratterà l'e-mail come un mancato recapito permanente.

Le e-mail inviate agli indirizzi nell'elenco di eliminazione globale non sono calcolate nella quota di invio e nella percentuale di mancati recapiti. Un indirizzo e-mail può rimanere nell'elenco di eliminazione per un massimo di 14 giorni.

Per ulteriori informazioni sull'elenco di eliminazione globale, consulta la sezione Amazon SES and Deliverability nel documento Amazon SES Developer Guide.

D: L'indirizzo di un destinatario è stato aggiunto all'elenco di eliminazione globale, ma si tratta sicuramente di un indirizzo valido. È possibile rimuovere tale indirizzo dall'elenco di eliminazione?

Puoi inviare una richiesta di rimozione dall'elenco di eliminazione tramite la console di Amazon SES. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Removing an Email Address from the Amazon SES Suppression List nel documento Amazon SES Developer Guide.

D: Cosa accade quando si cerca di inviare un'e-mail in formato no valido o un'e-mail che non è consentita per altri motivi?

Se Amazon SES non è in grado di consegnare un'e-mail, restituirà un messaggio di errore contente i dettagli sulla causa. In rari casi, Amazon SES potrebbe rilevare il problema con l'e-mail solo dopo aver accettato la richiesta. In questi casi, l'e-mail verrà restituita al mittente come un mancato recapito (bounce) con un codice di errore corrispondente e una motivazione.


D: In che modo Amazon SES garantisce che le e-mail in entrata non contengano spam o virus?

Amazon SES usa diverse misure di sicurezza contro spam e virus. Innanzitutto, si avvale di elenchi di blocco contro fonti di spam accertate. Inoltre, scansiona tutte le e-mail in arrivo contenenti allegati per rilevare eventuali virus.

I risultati della ricerca di spam sono immediatamente disponibili per l'utente, per consentirgli di decidere sull'affidabilità del messaggio. Oltre al risultato della scansione contro virus e spam, Amazon SES fornisce i risultati del controllo DKIM ed SPF.

D: Cosa impedisce agli utenti di Amazon SES di inviare spam?

Amazon SES utilizza tecnologie interne di filtraggio dei contenuti che analizzano i contenuti delle e-mail alla ricerca di spam e malware.

In casi eccezionali, gli account identificati come mittenti di spam o altre e-mail di bassa qualità potrebbero essere sospesi, oppure AWS potrebbe intraprendere qualsiasi altra azione ritenga opportuna. Amazon SES impedisce l'invio di e-mail in cui venga rilevato malware.


D: In che modo Amazon SES si integra con Amazon WorkMail?

Amazon WorkMail utilizza Amazon SES per l'invio e la ricezione di messaggi. Durante la configurazione, Amazon WorkMail crea due voci all'interno delle impostazioni di configurazione di Amazon SES: una policy di autorizzazione all'invio che consente ad Amazon WorkMail di inviare messaggi tramite il tuo dominio e una regola di ricezione con un'operazione di WorkMail che consegna il messaggio in entrata del dominio in Amazon WorkMail. Se una di queste due voci viene rimossa, Amazon WorkMail non funzionerà correttamente.

D: Amazon SES applica restrizioni sulle funzioni AWS Lambda oltre alle restrizioni imposte da AWS Lambda?

È previsto un time-out di 30 secondi sulle operazioni di tipo RequestResponse.

D: Al momento invio e-mail utilizzando i miei server di posta in hosting su Amazon EC2. Devo iniziare a utilizzare Amazon SES?

Amazon SES non influisce su alcuna soluzione basata su Amazon EC2 attualmente in uso. Puoi continuare a utilizzare la soluzione esistente, utilizzare Amazon SES o entrambe le soluzioni contemporaneamente.

D: Devo iscrivermi al servizio Amazon EC2 o a qualsiasi altro servizio AWS per poter utilizzare Amazon SES?

Gli utenti di Amazon SES non devono iscriversi a nessun altro servizio AWS. Amazon SES può essere utilizzato per l'invio di e-mail da qualsiasi applicazione con accesso a Internet, indipendentemente dal fatto che sia eseguita nel proprio data center, all'interno del servizio Amazon EC2 o come soluzione software client.

D: Quali sono le differenze tra Amazon SES e Amazon SNS?

Amazon SES è un servizio destinato alle applicazioni che necessitano di inviare comunicazioni tramite e-mail. Amazon SES supporta campi personalizzati di intestazione delle e-mail e numerosi tipi di MIME.

Al contrario, il servizio Amazon Simple Notification Service (Amazon SNS) è destinato alle applicazioni principalmente di messaggistica, con più abbonati che richiedono e inviano notifiche "push" di messaggi per i quali la tempistica è essenziale tramite diversi protocolli di trasporto, tra cui HTTP, Amazon SQS ed e-mail. Il corpo di una notifica di Amazon SNS è limitato a 8.192 caratteri di stringhe UTF-8 e non prevede il supporto di contenuti multimediali.


D: Amazon SES fornisce un endpoint SMTP?

Amazon SES fornisce un'interfaccia SMTP ricca di funzionalità per l'integrazione ottimizzata con applicazioni in grado di inviare e-mail tramite SMTP. Puoi collegarti direttamente a questa interfaccia SMTP dalle tue applicazioni o configurare il server di posta esistente affinché utilizzi questa interfaccia come inoltro SMTP.

Per connetterti all'interfaccia SMTP di Amazon SES, devi creare le credenziali SMTP. Per ulteriori informazioni su come creare credenziali SMTP, consulta la sezione Obtaining Your Amazon SES SMTP Credentials nel documento Amazon SES Developer Guide.

D: Come posso utilizzare l'interfaccia SMTP di Amazon SES?

Per utilizzare l'interfaccia SMTP di Amazon SES, tutto quello che ti server sono il tuo nome utente e la password SMTP, il nome dell'endpoint SMTP e il numero di porta. Con queste informazioni puoi collegarti all'interfaccia SMTP di Amazon SES allo stesso modo di qualsiasi altro relè SMTP.

Puoi ad esempio integrare il tuo pacchetto software esistente in modo che invii e-mail tramite Amazon SES. Puoi aggiungere una maggiore capacità di invio e-mail alle tue applicazioni, utilizzando un linguaggio di programmazione che supporta SMTP. Puoi integrare Amazon SES con i più diffusi MTA (Mail Transfer Agent) quali Sendmail, Postfix ed Exim. Puoi persino connetterti all'interfaccia SMTP dalla riga di comando e inviare direttamente comandi SMTP.

Per ulteriori informazioni sull'interfaccia SMTP, consulta la sezione Using the Amazon SES SMTP Interface to Send Email nel documento Amazon SES Developers Guide.


D: Come posso fare richieste ad Amazon SES?

Amazon SES accetta richieste di tipo Query su HTTPS. Queste richieste utilizzano verbi quali GET o POST e un parametro denominato Action per indicare l'azione in fase di esecuzione. Per motivi di sicurezza, Amazon SES non supporta le richieste HTTP. È quindi necessario utilizzare HTTPS.

D: Quali sono le operazioni API disponibili per l'invio di e-mail?

Oltre al supporto per il protocollo SMTP, Amazon SES fornisce le seguenti API: SendEmail e SendRawEmail. Questi due API forniscono differenti livelli di controllo rispetto alla composizione del messaggio e-mail effettivo. Entrambi gli API forniscono lo stesso livello di affidabilità e prestazioni di invio di e-mail:

L'API SendEmail prevede che l'utente fornisca solo un indirizzo di origine, un indirizzo di destinazione, un oggetto del messaggio e il corpo del messaggio. Alla chiamata di tale API, Amazon SES crea e invia automaticamente un messaggio e-mail MIME a più parti correttamente formattato e ottimizzato per la visualizzazione dal software e-mail client.

L'API SendRawEmail fornisce agli utenti avanzati la possibilità di formattare e inviare i messaggi e-mail in formato RAW specificando le intestazioni, le parti MIME e i tipi di contenuto.

D: AWS Software Development Kit contengono il supporto per Amazon SES?

Sì. Per accedere all'API puoi utilizzare un kit SDK (Software Development Kit) di AWS per Android, iOS, Java, .NET, Node.js, Python, PHP e Ruby. Questi kit SDK facilitano l'abilitazione all'invio di messaggi dalle applicazioni, consentendo di inviare e-mail con una semplice chiamata API.

Inizia a usare AWS gratis

Crea un account gratuito
Oppure accedi alla console

Ricevi dodici mesi di accesso al piano di utilizzo gratuito di AWS e sfrutta le funzionalità di supporto di base di AWS, inclusi l'assistenza al cliente 24x7x365, i forum di supporto e molto altro.