Logo Carrier

Carrier accelera lo sviluppo di prodotti su AWS e riduce i costi infrastrutturali del 45-50%

2021
All'inizio del 2020 Carrier Global (Carrier), fornitore globale di soluzioni sostenibili per la casa, l'edilizia e la refrigerazione, si è separata dall'azienda madre United Technologies Corporation. Questo cambiamento ha creato le condizioni giuste per avviare una trasformazione digitale più che necessaria per l'azienda. A tale scopo, Carrier ha cominciato a eseguire la migrazione dai suoi sistemi legacy monolitici verso Amazon Web Services (AWS) e a impegnarsi per la modernizzazione delle applicazioni esistenti.
 
La migrazione al cloud ha aperto nuove opportunità, tra cui la progettazione di case connesse ed edifici in grado di preservare la salute e il benessere delle persone che li abitano, entrambe aree precedentemente inesplorate. Oggi i progetti di Carrier prevedono l'avanzamento della gestione della catena del freddo e la creazione di un ambiente tecnologico per contesti residenziali e commerciali. Dopo un solo anno del piano triennale di migrazione e modernizzazione di Carrier, l'utilizzo di AWS ha già aperto la strada a innovazione, resilienza e agilità, preparando l'azienda al futuro.
Immagine di camion refrigerati in fase di scarico
kr_quotemark

Amazon AppStream 2.0 rimane aggiornato. AWS si occupa dell'infrastruttura, così possiamo assicurarci di non accumulare debito tecnico."

Adnan Haq
Executive Director, Carrier Global

Dall'indipendenza nascono opportunità

Fondata nel 1915 da Willis Carrier, l'inventore degli impianti di climatizzazione moderni, Carrier offre soluzioni sostenibili di edilizia e refrigerazione per clienti commerciali e residenziali e vanta una presenza significativa nei settori della sicurezza e della protezione antincendio. "Molte aziende di punta usano i prodotti Carrier", afferma l'Executive Director (Amministratore delegato) Adnan Haq. "Ad esempio, quando si usa una chiave elettronica per sbloccare la propria stanza presso un Hilton Hotel affiliato, il sistema è fornito da Carrier". Oggi questa azienda multimiliardaria con sede in Florida ha oltre 50.000 dipendenti e una clientela distribuita in 160 Paesi nei sei continenti.

Prima della separazione da United Technologies Corporation, Carrier eseguiva oltre 6.000 server applicativi, 4.000 dei quali erano data center on-premise sparsi in tutto il mondo. Si trattava però di un'architettura legacy lenta, dispendiosa e difficile da dimensionare. Nel contesto della sua cessione, un contratto di servizio di un anno ha dato a Carrier il tempo di liberarsi dall'infrastruttura dell'ex azienda madre. Ciò ha innescato un processo rapido di adozione del cloud.

"Desideravamo procedere nel modo corretto fin dall'inizio", prosegue Haq. "Non siamo passati al cloud solo per allontanarci dai nostri data center; volevamo dare il via alla trasformazione digitale". I membri del team di Haq sentivano che AWS era la soluzione ideale per gli obiettivi dell'azienda. "AWS offre oltre 150 servizi e tempi di inattività minimi. Inoltre i servizi AWS sono progettati per garantire una resilienza e una ridondanza elevate", afferma Haq. "AWS continua a reinventare la sua gamma di prodotti e questo agevola il processo di trasformazione che stiamo affrontando".

Dopo aver deciso di non trasferire alcun debito tecnico ad AWS, Carrier ha scelto di impostare benchmark di architettura minimi per ogni applicazione di cui effettuava la migrazione. Il team di Haq ha cominciato a progettare soluzioni personalizzate e pienamente automatizzate su AWS nel gennaio 2020 e ora ne offre otto a livello globale: Germania, Irlanda, Hong Kong e Singapore ne contano una a testa, Nord America e Cina due. La migrazione del carico di lavoro è cominciata nel giugno 2020. "Finora ci siamo occupati di circa 1.300 server", prosegue Haq. "Per la maggior parte abbiamo eseguito la migrazione al cloud, ma l'elasticità fornita da AWS ci ha consentito di ritirare carichi di lavoro per oltre 400 server, un risparmio diretto sui costi nell'ordine di milioni".

Poiché gli obiettivi di migrazione rappresentavano un fattore di modernizzazione, Carrier ha rivisto da cima a fondo o ricostruito da zero molti dei suoi carichi di lavoro. "È stato un processo molto utile", afferma Haq. "Ha stimolato lo sviluppo di prodotti e l'innovazione all'interno del team". Carrier prevede di utilizzare una soluzione aggiornata di gestione della catena del freddo basata su AWS per agevolare la distribuzione dei vaccini anti-COVID-19, così da tenere fede a una missione aziendale: aiutare le comunità che si affidano ai suoi servizi.

La migrazione AWS è un incentivo all'innovazione

Carrier ha utilizzato Amazon AppStream 2.0, un'applicazione non persistente e servizio di streaming per desktop completamente gestito, per sostituire le sue server farm. Ora alcuni dei carichi di lavoro più importanti di Carrier, tra cui i processi relativi al libro paga, sono in esecuzione su Amazon AppStream 2.0. "Amazon AppStream 2.0 rimane aggiornato", afferma Haq. "AWS si occupa dell'infrastruttura, così possiamo assicurarci di non accumulare debito tecnico". Il team Haq può invece concentrarsi sulla creazione di soluzioni e sulla standardizzazione di pattern di architettura per accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti.

Utilizzando Amazon Aurora, un database relazionale compatibile con MySQL e PostgreSQL progettato per il cloud, e il Amazon Relational Database Service (Amazon RDS), che semplifica l'impostazione, la gestione e il dimensionamento di un database relazionale, Carrier ha implementato un modello di sviluppo self-service che permette ai suoi tecnici in ogni parte del mondo di eseguire autonomamente il provisioning dell'infrastruttura in base alle esigenze. In precedenza, per la stessa operazione, impiegavano 35 giorni. Ora, invece, possono accedere in 30 minuti senza nemmeno dover inviare una richiesta e questo ha rappresentato un grande incentivo per il morale dei dipendenti. Ulteriori opportunità di crescita e innovazione hanno anche contribuito a instaurare un ambiente di lavoro positivo e produttivo in Carrier.

"Abbiamo assistito a una riduzione del 45-50% del costo dell'infrastruttura dopo la migrazione su AWS", dichiara Haq. Una parte di tali risparmi deriva dalla capacità di ridurre l'infrastruttura complessiva del 20%.

Carrier, inoltre, è stata testimone dei vantaggi in termini di sicurezza scaturiti dalla trasformazione digitale, in parte dovuti all'economia di scala. "In qualità di fornitore di servizi cloud di grandi dimensioni, AWS monitora, gestisce o respinge costantemente hacker o criminali informatici", afferma Haq. A sua volta la trasformazione digitale ha anche introdotto alcuni vantaggi per la sicurezza. "La modernizzazione protegge automaticamente il nostro carico di lavoro perché le tecnologie più recenti presentano profili di sicurezza migliori", sottolinea Haq.

Le previsioni in tempo reale garantiscono una maggiore soddisfazione dei clienti di Carrier. "Raccogliamo dati dai nostri dispositivi e progettiamo di applicare algoritmi di machine learning per trovare modelli applicabili ai clienti", spiega Haq. Ciò consentirà all'azienda di migliorare i prodotti, fornire un'assistenza diretta ai clienti, prevedere i problemi e risolverli prima che si verifichino.

La migrazione consente la modernizzazione

A un terzo del suo percorso di migrazione, Carrier progetta di raggruppare e trasferire la maggior parte dei suoi sistemi più importanti verso AWS in 36 mesi. Durante tale processo prevede di concentrarsi sulla modernizzazione degli stessi sistemi.

Nel marzo 2021 Carrier ha organizzato un hackathon per stimolare l'innovazione, migliorare le risorse e consolidare ulteriormente il passaggio dell'azienda alle tecnologie native per il cloud. "I veri vantaggi del cloud cominciano con lo slancio che si crea", sostiene Haq. "Stiamo distribuendo prodotti che non sono ancora disponibili sul mercato e riscontriamo una trasformazione nella nostra gamma di prodotti, metodi operativi migliori, resilienza e alta disponibilità, tutte caratteristiche più costose e difficili da ottenere on-premise rispetto a un fornitore di servizi cloud avanzati come AWS".

Informazioni su Carrier

Carrier Global è un fornitore di sistemi di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione, nonché di soluzioni per la refrigerazione, la protezione antincendio e la sicurezza. Fondata nel 1915, questa azienda con sede in Florida ha una clientela distribuita in 160 Paesi nei sei continenti.

Vantaggi di AWS

  • Riduzione del debito tecnico
  • Riduzione dell'infrastruttura complessiva del 20%
  • Possibilità per i dipendenti di provvedere al provisioning autonomo dell'infrastruttura
  • Riduzione del tempo di provisioning dell'infrastruttura da 35 giorni a 30 minuti
  • Costi dell'infrastruttura ridotti del 45-50%
  • Maggiore sicurezza
  • Morale dei dipendenti migliorato
  • Opportunità di innovazione

Servizi AWS utilizzati

Amazon AppStream 2.0

Amazon AppStream 2.0 è un servizio di virtualizzazione desktop e di applicazioni non persistente completamente gestito che fornisce agli utenti l'accesso sicuro ai dati, alle applicazioni e alle risorse di cui hanno bisogno, ovunque e in qualsiasi momento, da qualsiasi dispositivo supportato.

Ulteriori informazioni »

Amazon Aurora

Amazon Aurora è un database relazionale compatibile con MySQL e PostgreSQL creato per il cloud che unisce le prestazioni e la disponibilità dei database aziendali tradizionali alla semplicità e alla convenienza dei database open source.

Ulteriori informazioni »

Amazon RDS

Amazon Relational Database Service (Amazon RDS) semplifica l'impostazione, il funzionamento e il dimensionamento di database relazionali nel cloud.

Ulteriori informazioni »

Inizia

Organizzazioni di tutte le dimensioni in tutti i settori trasformano il proprio business e realizzano le loro missioni ogni giorno utilizzando AWS. Contatta i nostri esperti e inizia subito il tuo viaggio in AWS Cloud.