GRAPHIC_Orange-rule_01

Il paziente al centro dell’innovazione sanitaria

Conversazione con David Cohen, FACHE, Chief Product and Technology Officer, Greenway Health


In qualità di Chief Product and Technology Officer di Greenway Health la missione di David Cohen è di aiutare l'azienda a diventare il fornitore di software leader per medici e altri operatori sanitari nel mercato delle cure ambulatoriali. Questo significa cambiare il modo in cui l'intera azienda vede la creazione di soluzioni per tutto, dalle cure virtuali alle operazioni di back-office. AWS ha parlato con David del nuovo approccio allo sviluppo dei prodotti di Greenway e di come questo abbia contribuito a lanciare con grande rapidità una serie di nuovi prodotti di successo.

GRAPHIC_Orange-rule_01

Partire con in mente il cliente

In che modo è cambiato l’approccio di Greenway allo sviluppo dei prodotti?

David Cohen: Come molte aziende, stiamo facendo il passaggio da essere un’azienda che propone software monolitico, pacchettizzato, a vendere il software in un modo più moderno e interattivo. Nei nostri ultimi tre progetti, abbiamo iniziato lavorando all’indietro. Utilizzando l’approccio Digital Innovation Program di AWS, abbiamo creato un comunicato stampa e un documento di FAQ, coinvolgendo i clienti nel processo per avere una definizione di successo allineata. Una cosa di cui ci siamo accorti è che molti dei prodotti pronti all’uso non soddisfano le necessità dei clienti. Questo ci ha portati a lavorare con i clienti per progettare qualcosa di nuovo. Abbiamo creato un comitato consultivo con i clienti che è stato coinvolto in ogni passo del processo.


quote-marks-150-150

Le persone pensano all’innovazione come a qualcosa che avviene in un laboratorio. Noi vediamo l’innovazione nel contesto del lavoro con i nostri clienti, per accelerare la realizzazione di nuovi prodotti e capacità che impattino immediatamente sulle loro esigenze aziendali e sui loro problemi”.


GRAPHIC_Orange-rule_01

Imparare. Ripetere. Scalare.

In che modo questo vi ha aiutati a soddisfare le esigenze dei vostri clienti durante il COVID-19?

David Cohen: Il COVID ha creato un’esplosione di domanda di telemedicina e cure virtuali. Prima della pandemia, le proiezioni indicavano 25 milioni di responsi sanitari nel corso del 2020, ma siamo arrivati vicini al miliardo. I nostri clienti avevano bisogno di capacità di telemedicina, e ne avevano bisogno rapidamente. Abbiamo iniziato definendo che cosa avrebbe rappresentato il successo e che cosa potevamo fornire in un breve ciclo di sviluppo. Abbiamo impostato il nostro orizzonte su una consegna in 12 settimane, con la prospettiva che avremmo potuto migliorare. Ed è esattamente quello che abbiamo fatto. Abbiamo realizzato il prodotto, lo abbiamo portato rapidamente sul mercato e ora siamo impegnati a consegnare iterazioni mensili e maggiori capacità a partire da quella base.

 

GRAPHIC_Orange-rule_01

Accelerare il ritmo dell’innovazione

Cosa avete imparato dal lavorare così velocemente?

David Cohen: Per noi è stato un nuovo approccio sapere che potevamo non ottenere immediatamente la perfezione, ma che era essenziale mettere il prodotto nelle mani dei clienti, per sapere come lo avrebbero usato, che cosa era importante per loro e come potevamo migliorarlo. Non tutti i pazienti sono esperti di tecnologia, per cui la soluzione doveva essere attraente per un’ampia gamma di persone, dagli anziani a quelli che non hanno un facile accesso alla sanità o alla tecnologia. Ci siamo chiesti: “Come possiamo renderlo accettabile?” I pazienti voglio un contatto diretto, personale, con chi li cura. La tecnologia deve mettersi in secondo piano, in modo che gli operatori sanitari possano concentrarsi sulla salute dei loro pazienti e creare un senso di intimità. Mentre continuiamo a innovare, continueremo a cercare di capire come la tecnologia possa favorire ancora di più il rapporto fra paziente e operatore sanitario, invece di ostacolarlo. È qualcosa a cui ancora nessuno nel settore ha pensato.

I cinque passi dell’innovazione digitale

  1. Partire con in mente il paziente: cosa determinerà il successo?
  2. Scrivere nero su bianco, descrivere il futuro prodotto o servizio e come questo sarà un servizio per i clienti
  3. Coinvolgere i clienti nel processo: creare un comitato consultivo con i clienti che possa fornire contributi nell’arco di tutto il processo
  4. Consegnare rapidamente il minimo prodotto utilizzabile nelle mani del cliente e ottenere un feedback immediato: funziona? Soddisfa i suoi obiettivi e i suoi traguardi di business?
  5. Ripetere fino a che i dati del cliente confermano di avere raggiunto l’obiettivo.
GRAPHIC_Orange-rule_01

Lavorare all’indietro significa collaborare

In che modo l’esperienza di lavorare all’indietro ha cambiato il vostro approccio all’innovazione?

David Cohen: Spesso, le persone pensano all’innovazione come a qualcosa che avviene in un laboratorio. Noi vediamo l’innovazione nel contesto del lavoro con i nostri clienti, per accelerare la realizzazione di nuovi prodotti e capacità che impattino immediatamente sulle loro esigenze aziendali e sui loro problemi. Per noi è un cambiamento fondamentale. Assumendo questo approccio, credo che raggiungeremo tassi di successo ancora maggiori.

 

Quindi, cosa ci possiamo aspettare sull’orizzonte dell’innovazione?

David Cohen: Se guardiamo ad altri settori che hanno digitalizzato, vediamo grandi ondate di innovazione. La sanità si trova sulla cresta di un’onda. Stiamo cercando di capire come possiamo trasformarci in un’azienda di intelligence di dati e sanità. Per esempio, gran parte della sanità è stata spinta dai requisiti documentali sui fornitori. Stiamo cercando di capire come possiamo rivedere quella esperienza in modo che i fornitori siano soggetti a un minore carico di lavoro per quanto riguarda la documentazione. Esiste anche il carico cognitivo relativo alla gestione dell’ampiezza dei dati dei pazienti. È come cercare un ago in un pagliaio chiedendo ai fornitori di setacciarlo. Dobbiamo aiutare a fare emergere le informazioni sanitarie, per guidarli a trattare i pazienti. Quali lacune di cura devono cercare nel paziente che hanno di fronte? E per l’insieme dei pazienti che stanno curando? Quelli sono i tipi di esperienze dei fornitori e dei pazienti a cui ci interessiamo durante la trasformazione.

 

Informazioni sul nostro ospite

David Cohen, FACHE, Chief Product and Technology Officer, Greenway Health

David Cohen, FACHE
Chief Product and Technology Officer, Greenway Health

Come Chief Product and Technology Officer, David porta in Greenway oltre 20 anni di esperienza di leadership nell’IT, di cui gli ultimi 15 dedicati al settore sanitario. Prima di entrare in Greenway, David è stato responsabile per le iniziative di intelligenza artificiale e di machine learning in Cerner. Ancora prima, ha sviluppato soluzioni software personalizzate come consulente senior in ThoughtWorks. David è membro di Beta Gamma Sigma, una società di riconoscimento internazionale per le aziende, e membro dell’American College of Healthcare Executives.


Letture correlate

Innovazione in AWS
ARTICOLO
Innovazione in Amazon
Scopri come inventiamo continuamente per conto dei nostri clienti per distribuire nuovi prodotti, servizi e valore per soddisfare tutte le loro esigenze
 Tecniche di innovazione di Amazon
CASO DI STUDIO SULL'INNOVAZIONE DI GARTNER
Tecniche di innovazione di Amazon
Una serie per CIO e leader dell'innovazione per esplorare le migliori pratiche di innovazione
Elementi fondamentali del Giorno 1 di Amazon Cultura
ARTICOLO
Elementi fondamentali del Giorno 1 di Amazon Cultura
Per mettere in pratica la mentalità “Giorno 1”, bisogna adottare un focus a lungo termine, preoccuparsi sempre dei clienti e innovare in modo coraggioso

Newsletter di AWS Executive Insights

Ottiene le ultime informazioni e prospettive dagli esecutivi all'interno e all'esterno di AWS su tecnologia, trasformazione, novità e tendenze cloud direttamente nella tua posta in arrivo.