Simulazione

D: Che cos’è AWS RoboMaker Simulation?

R: AWS RoboMaker Simulation è un servizio interamente gestito che consente di creare facilmente ambienti simulati ed eseguire processi di simulazione senza il provisioning o la gestione di alcuna infrastruttura.

D: Che cosa posso fare con RoboMaker Simulation?

R: Esistono molti casi d'uso per RoboMaker Simulation. Puoi utilizzare RoboMaker Simulation per testare le applicazioni di robotica in modo automatico e per accelerare lo sviluppo iterativo. Puoi utilizzarlo per generare un’immagine sintetica o dati lidar per lo sviluppo di algoritmi. Puoi anche utilizzare RoboMaker Simulation per addestrare modelli di machine learning utilizzando apprendimento per rinforzo.

D: Quali sono le funzionalità chiave di RoboMaker Simulation?

R: RoboMaker Simulation fornisce un'infrastruttura di calcolo interamente gestita per eseguire simulazioni su qualsiasi scala. RoboMaker Simulation WorldForge consente di creare automaticamente centinaia di ambienti simulati predefiniti e randomizzati che riproducono le condizioni del mondo reale senza alcun investimento di progettazione e senza che ciò comporti la gestione dell'infrastruttura per la generazione del mondo stesso.

D: Quali motori supporta l'esecuzione di RoboMaker Simulation?

A: RoboMaker Simulation supporta qualsiasi motore di simulazione tu scelga. Puoi connettere la tua applicazione di simulazione basata su container a RoboMaker ed eseguire simulazioni senza effettuare il provisioning, senza configurazione o senza la gestione di qualsiasi infrastruttura. Il servizio supporta la creazione di ambienti di simulazione su WorldForge per formati di ambiente compatibili con Gazebo.

D: Cos'è un'applicazione robotica su RoboMaker?

R: Per applicazione robotica su RoboMaker si intende un’applicazione basata su robot middleware (come ROS) che si esegue su un robot fisico. È necessario creare il codice sorgente della propria applicazione robotica sull’architettura X86 affinché funzioni con RoboMaker Simulation.

D: Che cos’è un’applicazione di simulazione su RoboMaker?

R: Un’applicazione di simulazione include un ambiente di simulazione 3D e plug-in simulatori che controllano il movimento di un robot in un ambiente di simulazione. Analogamente all’applicazione robotica, è necessario costruire il codice sorgente dell’applicazione della propria simulazione sull’architettura X86 affinché funzioni con l'esecuzione di RoboMaker Simulation.

D: Come posso iniziare ad eseguire l'esecuzione di RoboMaker Simulation?

R: Per iniziare ad eseguire RoboMaker Simulation è necessario creare un'applicazione robotica e/o l'applicazione di simulazione. Le applicazioni si collegano al tuo codice archiviato nel bucket Amazon S3. Puoi quindi creare un'attività di simulazione per eseguire l'applicazione di simulazione e l'applicazione robotica nell'infrastruttura interamente gestita di RoboMaker.

D: Che cos’è un’attività di simulazione?

R: Un’attività di simulazione è la risorsa del servizio principale in un'esecuzione di RoboMaker Simulation. Per eseguire i carichi di lavoro di simulazione su RoboMaker, devi creare un'attività di simulazione che esegua automaticamente il provisioning e gestisca per te l'infrastruttura di calcolo. Ulteriori informazioni sulla creazione di un'attività di simulazione nella nostra documentazione.

D: Che cos’è un batch di attività di simulazione?

R: Un batch di attività di simulazione è una raccolta di richieste di attività di simulazione. Puoi creare un nuovo batch di attività di simulazione servendoti dell'API di AWS RoboMaker. Un batch di attività di simulazione ti consente di inviare più richieste di attività di simulazione tramite un'unica chiamata API e fornisce capacità di accodamento per tutte le richieste inoltrate.

D: Che strumenti posso utilizzare per creare la mia applicazione robotica e la mia applicazione di simulazione?

R: Puoi utilizzare strumenti container con cui hai già esperienza per costruire ed impacchettare il tuo codice in immagini conformi Open Container Initiative (OCI) e per archiviare in Amazon Elastic Container Registry (ECR). Puoi scegliere quelle immagini per creare un'applicazione di robot RoboMaker ed un'applicazione di simulazione.

D: Cos’è il controllo delle versioni delle applicazioni?

R: RoboMaker supporta il controllo delle versioni delle applicazioni robotiche e delle applicazioni di simulazione per consentirti di controllare quale implementazione utilizzano i tuoi robot e le tue simulazioni. Una versione è un’istantanea numerata della tua applicazione robotica o applicazione della simulazione che puoi creare per l’uso in diverse parti del tuo flusso di lavoro di sviluppo, come sviluppo, sviluppo beta e produzione.

D: Posso eliminare una particolare versione di un’applicazione robotica o applicazione di simulazione?

R: Sì, puoi eliminare una particolare versione di un’applicazione o tutte le versioni di un’applicazione.

D: RoboMaker memorizza la mia applicazione robotica e la mia applicazione di simulazione?

R: No, RoboMaker non memorizza la tua applicazione robotica o la tua applicazione di simulazione nel servizio. Carica le applicazioni nel tuo bucket S3 e fai riferimento al percorso dell’oggetto S3 durante la creazione dell’applicazione robotica e applicazione di simulazione.

D: Qual è il comportamento di errore di un’attività di simulazione?

R: Puoi configurare il comportamento di errore della tua attività di simulazione come errore o proseguimento. In modalità di errore, la tua attività di simulazione fallirà e l’infrastruttura sottostante verrà rilasciata in caso di errori durante l’esecuzione dell’attività di simulazione. In modalità di proseguimento, la tua attività di simulazione fallirà, ma l’infrastruttura sottostante verrà mantenuta in caso di eventuali errori durante l’esecuzione dell’attività di simulazione. La modalità di proseguimento ti permette di approfondire la ricerca dei guasti di un errore dell’attività di simulazione utilizzando lo strumento a riga di comando. Nella modalità di proseguimento, gli addebiti di RoboMaker Simulation continueranno fino al termine, da parte tua, del processo.

D: Quando posso riavviare un processo di simulazione?

R: Il riavvio di un’attività di simulazione può essere utilizzato per un rapido sviluppo iterativo. Il riavvio di un’attività di simulazione è più rapido della creazione di una nuova attività di simulazione, dal momento che non richiede un precedente provisioning delle risorse e configurazione. Durante lo sviluppo dell’applicazione di robotica, puoi utilizzare la caratteristica di riavvio dell’attività di simulazione per testare rapidamente il tuo codice mentre esegui l’iterazione delle varie modifiche del codice.

D: In che modo il riavvio di un’attività di simulazione differisce dalla clonazione di un’attività di simulazione?

R: Il riavvio di un’attività di simulazione viene utilizzato per un rapido test di iterazione e l’attività di simulazione aggiornata viene eseguita sulle risorse della stessa infrastruttura distribuita e gestita da RoboMaker. La clonazione di un’attività di simulazione utilizza le stesse configurazioni dell’attività esistente per creare una nuova attività. Attiva il provisioning delle risorse dell’infrastruttura e la configurazione dietro le quinte, il che può richiedere qualche minuto.

D: Perché devo fornire un ruolo AWS AWS Identity and Access Management (IAM) in un processo di simulazione?

R: Il ruolo IAM fornisce a RoboMaker Simulation accesso alle risorse specificate nel tuo processo di simulazione. Ad esempio, il tuo bucket S3 in cui consentire a RoboMaker la scrittura dei registri delle simulazioni.

D: Che cos’è la durata di una simulazione?

R: La durata di una simulazione definisce la durata di esecuzione dell’attività di simulazione prima che venga terminata. La durata si basa sull’orario dell’orologio rispetto alla durata della simulazione.

D: Il mio processo di simulazione viene eseguito in tempo reale?

R: RoboMaker Simulation tenta di eseguire il processo di simulazione più rapidamente possibile. Inoltre, è possibile utilizzare le impostazioni “velocità di aggiornamento in tempo reale” e “dimensioni massime delle fasi” nella configurazione del mondo in Gazebo per controllare la velocità di esecuzione del processo di simulazione. Consulta lapagina dei prezzi per scoprire tutti i dettagli.

D: In che modo vengono applicate tariffe per l'utilizzo di RoboMaker Simulation?

R: La simulazione WorldForge ti viene addebitata in base al numero di ambienti simulati che generi ed esporti.  Ti viene addebitata l'esecuzione della simulazione in base alla durata dell'attività di simulazione e alle risorse di CPU/memoria utilizzate dall'attività di simulazione svolta. Consulta lapagina dei prezzi per scoprire tutti i dettagli.

D: Gli addebiti per l'esecuzione di RoboMaker Simulation si basano sul tempo effettivo di utilizzo o sulla durata della simulazione?

R: Il processo di simulazione può essere eseguito più rapidamente o più lentamente rispetto al tempo reale, oppure in tempo reale. Gli addebiti per RoboMaker Simulation si basano sul tempo effettivo di utilizzo del programma, pertanto la velocità del tempo della simulazione non influisce sull’addebito dei costi. Consulta lapagina dei prezzi per scoprire tutti i dettagli.

Simulazione WorldForge

D: Che cos’è un ambiente simulato?

R: Un ambiente simulato è il modello virtuale di un ambiente come può essere ad esempio una casa. Per eseguire le simulazioni occorre un ambiente simulato che includa le informazioni geometriche, visive e fisiche di un ambiente modello.

D: Perché mi serve WorldForge?

R: Creare un ambiente simulato è un'operazione complessa, costosa e che richiede tempo e competenze specializzate nella modellazione 3D e nei motori di simulazione. Anche se alcune aziende hanno tempo e risorse per creare un unico ambiente simulato, creare un numero sufficiente di ambienti per dimensionare efficacemente la simulazione per carichi di lavoro quali test di regressione e consolidamento dell'apprendimento è eccezionalmente difficile e ha costi proibitivi.

RoboMaker WorldForge consente di creare automaticamente centinaia di ambienti simulati predefiniti e randomizzati che riproducono le condizioni del mondo reale senza alcun investimento di progettazione, senza competenze di progettazione specializzate o senza che ciò comporti la gestione dell'infrastruttura per la generazione dell'ambiente stesso.

D: Come posso iniziare a utilizzare la simulazione WorldForge?

R: Per iniziare a utilizzare la simulazione WorldForge occorre creare un modello di ambiente, sia da zero che partendo da uno dei modelli di esempio forniti da RoboMaker. Una volta creato un modello di ambiente, puoi generare uno o più ambienti simulati tramite la creazione di un processo di generazione di ambienti simulati. Se desideri usare gli ambienti generati in un lavoro di simulazione di RoboMaker o in un ambiente locale, puoi farlo creando un processo di esportazione dell'ambiente, con cui esporti l'ambiente specificato nel tuo bucket Amazon S3 come pacchetto ROS e in formato .zip.

D: Che cos’è un modello di ambiente simulato?

R: Un modello di ambiente simulato consente di definire le specifiche degli ambienti simulati. Ad esempio, in un modello di ambiente puoi definire la planimetria, le stanze e gli arredi per generare una serie di ambienti interni residenziali. Un modello di ambiente non definisce esattamente un unico ambiente di simulazione. Piuttosto, un modello di ambiente può generare più ambienti di simulazione con una certa casualità, ad esempio con dimensioni delle stanze e arredi casuali. Le specifiche di un modello di ambiente definiscono i confini di tale casualità.

D: Che cos'è un'attività di generazione di ambienti simulati?

R: Un'attività di generazione di ambienti simulati crea uno o più ambienti simulati a partire da un modello di ambiente simulato. Quando svolgi un'attività di generazione di ambienti simulati, puoi specificare il numero di variazioni degli ambienti simulati nelle due dimensioni: planimetria e interni. Ad esempio, 2 planimetrie con 2 variazioni di interni per planimetria danno 4 (2*2) ambienti simulati univoci.

D: Che cos'è un'attività di esportazione di ambienti simulati?

R: Un'attività di esportazione di ambienti simulati consente di esportare un ambiente simulato generato sotto forma di pacchetto ROS e in formato .zip nel tuo bucket Amazon S3. Si crea un processo di esportazione di ambienti quando è necessario utilizzare l’ambiente generato con un ambiente locale o gli ambienti generati con l'esecuzione di RoboMaker Simulation.

Immagine
Ulteriori informazioni sui prezzi.

I prezzi di AWS RoboMaker sono tariffati in base all’utilizzo effettivo, senza tariffe minime.

Ulteriori informazioni 
Immagine
Registrati per creare un account gratuito

Ottieni l'accesso immediato al piano gratuito di AWS. 

Registrati 
Immagine
Inizia subito nella console

Inizia a costruire con AWS RoboMaker.

Inizia 
Contenuto della pagina
Simulazione Simulazione WorldForge