10 fasi per iniziare

AppStream 2.0 non richiede alcun lavoro di sviluppo. Basta installare le tue applicazioni nello stesso modo in cui faresti su qualsiasi computer Windows. Quindi connetti e configura la rete, l’identità e lo storage, sia in locale che in AWS. Oppure, utilizza le funzionalità integrate di gestione degli utenti e lo storage persistente di AppStream 2.0. Questo consente la gestione centralizzata delle tue applicazioni su AppStream 2.0 e l’accesso sicuro on demand dei tuoi utenti. I prezzi per tutte le funzionalità offerte si basano sul consumo effettivo.

AppStream 2.0 è molto semplice da utilizzare. È possibile scaricare la guida alle operazioni di base per sapere come installare e configurare due applicazioni in AppStream 2.0, eseguire attività di amministrazione di base e allocare un cloud privato virtuale con Amazon Virtual Private Cloud tramite il cloud AWS fornitoIl modello fornito. Inoltre, per iniziare, è possibile scaricare una guida di distribuzione di applicazioni

How AppStream 2.0 works

Obiettivi:

Installa e configura due applicazioni su AppStream 2.0 e trasmettile in streaming ai tuoi utenti. Le tue applicazioni sono accessibili tramite un browser HTML 5 di cui è possibile controllarne l’accesso.

Esegui attività di amministrazione di basetramite l’utilizzo della console di AppStream 2. Imparerai come installare le applicazioni tramite l’utilizzo di Image Builder, ottimizzare le tue applicazioni con Image Assistant, allocare un parco per le tue applicazioni e fornire uno stack di trasmissione di applicazioni agli utenti.

Alloca un cloud privato virtuale con Amazon Virtual Private Cloudtramite il cloud AWS fornitoIl modello fornito. Il cloud privato virtuale consente di ospitare le tue risorse AppStream 2.0 all'interno di un’infrastruttura di rete virtuale isolata.

Cosa occorre:

un account AWS: è necessario un account AWS per iniziare a utilizzare AppStream 2.0.

un account di posta elettronica utente: per completare il processo di configurazione utente è necessario accedere almeno a un account di posta elettronica utente.

Livello di competenze: per iniziare, non è necessaria alcuna esperienza previa con AWS, piuttosto è utile una conoscenza di base dell'infrastruttura di rete e di desktop virtuali.

Costo mensile stimato:

Il costo totale delle applicazioni di streaming con AppStream 2.0 può variare a seconda delle esigenze e della configurazione. Se si utilizzano le risorse descritte in questa guida durante una settimana lavorativa, il costo totale si aggirerà sui 25 USD. 

Ulteriori informazioni »

Servizi impiegati e costi

Costi mensili stimati: il costo totale delle applicazioni di streaming per gli utenti varia in base alle esigenze e alla configurazione. Ciò include la regione AWS che selezioni e le opzioni di prestazioni scelte per le tue istanze. Se si utilizzano le risorse descritte in questa guida durante una settimana lavorativa, il costo totale si aggirerà sui 25 USD.

Utilizzo e costi dei servizi: le tariffe di AWS si basano sull'utilizzo effettivo di ciascun servizio. La fattura mensile è composta dalla somma dei costi di tutti i servizi utilizzati. Esplora le schede di seguito per scoprire l'utilizzo e il costo di ciascun servizio.

  • Amazon AppStream 2.0
  • Amazon Virtual Private Cloud (Amazon VPC)
  • Amazon AppStream 2.0
  • Informazioni sui prezzi: con AppStream 2.0, ti verrà addebitato esclusivamente il costo per le risorse di streaming (parchi e Image Builder) e una tariffa mensile contenuta per ogni utente autorizzato. Non sono previsti investimenti iniziali né impegni di lungo termine per l'utilizzo di AppStream 2.0.

    Parchi: la tariffa dei parchi istanze AppStream 2.0 viene calcolata su base oraria. La tariffa per le istanze include tutta la capacità di calcolo, storage e rete consumata dal protocollo di streaming. Nei parchi istanze sempre attivi, vengono addebitati i costi per le istanze in esecuzione in base a tipo e dimensioni dell'istanza, anche quando non è connesso alcun utente. Nei parchi istanze on demand, vengono addebitati i costi per le istanze in esecuzione in base a tipo e dimensioni dell'istanza, solo quando sono in uso per lo streaming. Nei parchi istanze on demand, inoltre, per le istanze interrotte e che non hanno una connessione in streaming attiva viene addebitata una modesta tariffa oraria indipendente da tipo e dimensioni dell'istanza.

    Le tariffe delle istanze Image builders di AppStream 2.0 vengono calcolate su base oraria. I costi includono tutta la capacità di calcolo, storage e rete consumata dal protocollo di streaming. Per tutte le istanze Image Builder, vengono addebitati i costi per le istanze in esecuzione anche quando non è connesso alcun utente.

    Costi utente: Si tratta di una tariffa mensile non ripartita proporzionalmente applicata ad ogni utente e fatturata in ogni regione AWS a cui l'utente si connette alle istanze del parco AppStream 2.0. Le tariffe per utente non si applicano agli amministratori che si collegano o utilizzano un'istanza Image Builder per creare immagini del parco istanze.

    Esempio: Se è in uso Image Builder per istanze a uso generico (stream.standard.medium), è possibile allocare due parchi istanze on demand utilizzando istanze a uso generico (stream.standard.medium) e aggiungere due utenti.

    Nella regione Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale), la tariffa per il tipo di istanza stream.standard.medium è di 0,10 USD all'ora. La tariffa per un'istanza interrotta è di 0,025 USD all'ora. Sarà inoltre addebitato un costo di 4,19 USD per ogni utente autorizzato in grado di connettersi al parco istanze AppStream 2.0. Le tariffe per utente non si applicano agli amministratori che si collegano o utilizzano un'istanza Image Builder per creare immagini del parco istanze.

    Supponendo che l'istanza Image Builder venga eseguita per 4 ore, vengano aggiunti 2 utenti, le 2 istanze di streaming on demand siano eseguite ciascuna per 5 ore al giorno durante una settimana lavorativa (50 ore) e le istanze interrotte per la parte rimanente della settimana (190 ore), il costo totale si aggirerà sui 19 USD.

  • Amazon Virtual Private Cloud (Amazon VPC)
  • Informazioni sui prezzi: Non sono previsti costi aggiuntivi per la creazione e l'uso di un cloud privato virtuale. Vengono invece addebitati i costi per altri Amazon Web Services, incluso AppStream 2.0, secondo le tariffe pubblicate per tutte le risorse, incluse quelle per il trasferimento dei dati.

    Se decidi di creare un gateway NAT nel tuo cloud privato virtuale, ti verrà addebitato il costo per ogni ora di utilizzo (o "ora-NAT Gateway") durante la quale il gateway NAT è assegnato e disponibile. Le tariffe di elaborazione dei dati vengono applicate per ogni Gigabyte elaborato tramite il gateway NAT, indipendentemente dall'origine o dalla destinazione del traffico. Ogni ora NAT Gateway parziale consumata sarà fatturata come un'ora completa. Sono applicate anche le tariffe standard di trasferimento dati per tutti i dati trasferiti tramite il gateway NAT. Se desideri non pagare più per un gateway NAT, dovrai eliminarlo tramite Console di gestione AWS, interfaccia a riga di comando o API.

    Esempio: Se crei un gateway NAT nel cloud privato virtuale in esecuzione durante tutto il progetto, il costo totale si aggirerà sui 6 USD. Il costo stimato è calcolato partendo dal presupposto che la directory sia basata nella regione degli Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale), dove la tariffa oraria per l'utilizzo di un gateway NAT nel cloud privato virtuale è di 0,045 USD.

Guide alla distribuzione di applicazioni

Una volta apprese le nozioni di base, è possibile scaricare una guida specifica per la distribuzione delle applicazioni o installare altre applicazioni desktop. 

SAP
SOLIDWORKS
NX
SOLIDWORKS
Topaz

Fasi successive

Dopo il completamento della guida, è possibile seguire le seguenti fasi successive che aiutano durante la distribuzione di AppStream 2.0 all’interno della tua organizzazione. 

Importa, installa, collauda e aggiorna le tue applicazioni con Image Builder in modo rapido e semplice.

Scegli tra tipi di istanze grafiche, di elaborazione, di memoria o di uso generale per ottimizzare le prestazioni delle tue applicazioni e ridurre i costi complessivi.

Consenti agli utenti di accedere ad AppStream 2.0 usando le loro credenziali esistenti.

Utilizza i domini di Active Directory esistenti, in un ambiente cloud o locale, per avviare istanze di streaming collegate al dominio.

Modifica la dimensione del tuo parco AppStream 2.0 in modo automatico affinché corrisponda alla distribuzione di istanze disponibili in base alla domanda dell'utente.

Utilizza le API AppStream 2.0 per l’integrazione delle applicazioni con i flussi di lavoro di automazione o le soluzioni Software-as-a-Service.

Scopri ulteriori risorse di Amazon AppStream 2.0

Visita la pagina delle risorse
Sei pronto?
Inizia a usare Amazon AppStream 2.0
Hai altre domande?
Contattaci