Guida all'implementazione

5 fasi  |  60 minuti

Build_LAMP_Web_App_HERO-ART_SM

D: Che cos’è la disponibilità elevata?

La disponibilità elevata (High Availability o HA) è una configurazione dell'ambiente che garantisce che la tua applicazione sia sempre disponibile per l'elaborazione delle richieste dei tuoi utenti. Per un'applicazione Web tipica, la configurazione per la disponibilità elevata richiede l'esecuzione di più server Web dietro un sistema di bilanciamento del carico, configurando Auto Scaling per sostituire le istanze perse e avviarne altre in risposta ai picchi di traffico e mantenendo in standby un'istanza database configurata per il failover automatico. Queste misure garantiscono che la tua applicazione continuerà a elaborare il traffico nel caso in cui un errore dell'infrastruttura influenzi una risorsa singola e che possa gestire un aumento del traffico senza aumentare il numero di server per gestire la capacità massima in qualsiasi momento. Per AWS Elastic Beanstalk, la configurazione di disponibilità elevata di produzione include anche le istanze di database al di fuori del tuo ambiente di server Web che ti permette di effettuare implementazioni blu/verdi e operazioni di gestione di database avanzate.

D: Quanto tempo impiega uno stack a diventare operativo?

L'avvio di un nuovo ambiente Elastic Beanstalk impiega di solito meno di 5 minuti ma può impiegare di più se si avvia un grande numero di istanze o si aggiunge un'istanza di database. L'avvio di un'istanza di database impiega circa 10 minuti.

D: Posso personalizzare la mia applicazione quando si trova in AWS?

La maggior parte delle impostazioni del tuo ambiente Elastic Beanstalk può essere modificata dopo l'avvio. Il nome dell'applicazione, il nome dell'ambiente, la piattaforma e l'incarico VPC non possono essere modificati.

D: Qual è il vantaggio dell'hosting di un'applicazione su AWS ed Elastic Beanstalk?

Elastic Beanstalk fornisce strumenti di monitoraggio, gestione di risorse e semplici opzioni di configurazione che facilitano la gestione degli ambienti. Caricando semplicemente il proprio codice, Elastic Beanstalk gestisce automaticamente l'implementazione, da provisioning di capacità e auto scaling al monitoraggio della salute dell'applicazione. Al contempo, l'utente mantiene il completo controllo sulle risorse AWS su cui si basa la sua applicazione e può accedere in qualsiasi momento alle risorse implicate.

D: Le risorse dello stack sono di mia proprietà?

Tutte le risorse nell'ambiente, a eccezione del record CNAME che punta al tuo sistema di bilanciamento del carico, vengono lanciate tramite il tuo account. Per evitare le deviazioni, queste risorse vanno gestite unicamente con la funzionalità fornita da Elastic Beanstalk.

D: Come posso cambiare la configurazione del mio ambiente dopo che è stato creato?

Per modificare le impostazioni in un ambiente in esecuzione oppure per salvare la configurazione attuale di un ambiente e applicarla a un altro ambiente, è possibile utilizzare la console di gestione i Elastic Beanstalk o l'interfaccia a riga di comando EB. Puoi anche utilizzare i file di configurazione per configurare ed estendere le risorse del tuo ambiente nel codice origine della tua applicazione.

D: Come si ricalibra un'applicazione in caso di aumento del traffico?

Per poter avviare istanze supplementari quando il traffico raggiunge una soglia predefinita, devi configurare il gruppo Auto Scaling del tuo ambiente.

D: Come si aggiorna l'applicazione?

Per distribuire una nuova versione del codice di origine dell'applicazione in un ambiente in esecuzione si può utilizzare la console di gestione di Elastic Beanstalk o l'interfaccia a riga di comando EB.

D: Si può rendere un'applicazione a disponibilità non elevata?

Sì, si può cambiare il tipo di ambiente a istanza singola per eliminare il sistema di bilanciamento del carico e avviare un'istanza di database AZ singola per ridurre il numero di risorse necessarie per eseguire il tuo ambiente.

Inizia la guida all'implementazione