Domande generali

D: Cos'è AWS DataSync?

R: AWS DataSync è un servizio di trasferimento dati online che semplifica, automatizza e velocizza la copia di grandi volumi di dati tra i sistemi di storage in locale e i servizi AWS, nonché tra servizi di storage di AWS. DataSync copia i dati tra Network File System (NFS), server di file Server Message Block (SMB), storage di oggetti gestiti dal cliente oppure tra AWS Snowcone e i bucket di Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), i file system di Amazon Elastic File System (Amazon EFS) e i file system di Amazon FSx for Windows File Server.

D: Qual è il vantaggio di utilizzare AWS DataSync?

R: AWS DataSync ti permette di copiare grandi set di dati con miliardi di file, senza dover creare soluzioni personalizzate con strumenti open source oppure acquistare licenze e gestire costosi software commerciali di accelerazione della rete. Puoi utilizzare DataSync per migrare i dati attivi in AWS, archiviare i dati per liberare la capacità di storage in locale, replicare i dati in AWS per la business continuity o trasferire i dati al cloud per l'analisi e l'elaborazione.

D: Quali problemi risolve AWS DataSync?

R: AWS DataSync riduce la complessità e i costi del trasferimento di dati online, semplificando lo spostamento di set di dati tra sistemi di storage in locale e servizi di storage AWS e tra i servizi di storage AWS. DataSync si connette ai sistemi di storage e alle origini dati esistenti tramite protocolli di storage standard (NFS, SMB) o utilizzando l'API Amazon S3. Utilizza un protocollo di rete specifico e un'architettura scalabile per accelerare il trasferimento di dati tra i sistemi di storage e i servizi AWS. DataSync ridimensiona e gestisce automaticamente le risorse spostando i file e gli oggetti, programmando i trasferimenti dei dati, monitorando l'avanzamento dei trasferimenti, la crittografia e la verifica dei trasferimenti di dati e avvisando l'utente di eventuali errori. I costi di DataSync sono calcolati solo in base al volume di dati copiati, senza tariffe minime o pagamenti anticipati.

D: Da quali origini e verso quali destinazioni è possibile trasferire dati?
R: AWS DataSync trasferisce i dati tra Network File System (NFS), server di file Server Message Block (SMB), storage di oggetti gestiti dal cliente oppure tra AWS Snowcone e i bucket di Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), i file system di Amazon Elastic File System (Amazon EFS) e i file system di Amazon FSx for Windows File Server.

D: Come posso utilizzare AWS DataSync per migrare i dati su AWS?

R: Puoi utilizzare AWS DataSync per migrare i tuoi dati locali su Amazon S3, Amazon EFS e Amazon FSx for Windows File Server. Configura DataSync per effettuare una copia iniziale dell'intero set di dati e programmare il seguente trasferimento incrementale di dati di modifica fino al trasferimento da locale ad AWS. DataSync include la crittografia e la verifica di integrità dei dati, per accertare che vengano trasmessi in modo sicuro e completo e siano subito pronti all'uso. Per minimizzare l'impatto sui carichi di lavoro che necessitano della connessione di rete, puoi programmare l'esecuzione della migrazione durante le ore non lavorative o limitare il totale della larghezza di banda della rete utilizzata da DataSync configurando il throttling della larghezza di banda integrato. DataSync preserva i metadati tra sistemi di storage che hanno strutture di metadati simili, consentendo una transizione senza problemi di utenti finali e applicazioni all'utilizzo del tuo servizio di storage AWS di destinazione. Consulta il blog sull'archiviazione "Migrazione dell'archiviazione con AWS DataSync" per ulteriori informazioni sulle best practice e suggerimenti sulla migrazione.

D: Come posso utilizzare AWS DataSync per archiviare i dati inattivi?

R: Puoi utilizzare AWS DataSync per spostare i dati inattivi da sistemi di storage in locale direttamente a storage a lungo termine sicuri e durevoli, ad esempio Amazon S3 Glacier o Amazon S3 Glacier Deep Archive. Utilizza le funzionalità di filtro di DataSync per escludere la copia di file e cartelle temporanee, copiare solo un sottoinsieme di file dalla posizione di origine o dividere facilmente un singolo file system tra più destinazioni di storage. Puoi selezionare il servizio di storage più economico secondo le tue necessità: trasferisci i dati a una classe di storage S3 o utilizza DataSync con EFS Lifecycle Management per archiviare i dati nella classe di storage ad accesso infrequente di Amazon EFS (EFS IA). Utilizza la funzionalità di programmazione delle attività integrata per archiviare regolarmente i dati che devono essere conservati per questioni di conformità o audit, come i log, i filmati grezzi o le cartelle cliniche elettroniche. 

D: Come posso utilizzare AWS DataSync per replicare i dati in AWS per la business continuity?

R: Con AWS DataSync puoi replicare i file periodicamente in tutte le classi di storage di Amazon S3 o inviare i dati ad Amazon EFS o ad Amazon FSx for Windows File Server per un file system in standby. Utilizza la funzionalità programmata delle attività integrate per assicurarti che le modifiche al set di dati vengano regolarmente copiate nel tuo storage di destinazione. Leggi questo articolo del blog sullo storage AWS per scoprire di più sulla protezione dei dati con AWS DataSync.

D: Come posso utilizzare AWS DataSync per i trasferimenti ricorrenti tra sistemi locali e AWS per i flussi di lavoro continui?

R: Puoi utilizzare AWS DataSync per i trasferimenti continui da sistemi locali in AWS o all'esterno di AWS per l'elaborazione. DataSync può velocizzare i flussi di lavoro di storage nel cloud ibrido più critici in settori che devono spostare file attivi in AWS molto rapidamente. Alcuni esempi sono il machine learning nelle scienze biologiche, la produzione video nel settore multimediale e dell'intrattenimento, l'analisi dei Big Data per i servizi finanziari e la ricerca sismica nel settore Oil & Gas. DataSync fornisce un risultato rapido per evitare il ritardo dei processi interni. È possibile specificare filtri di esclusione, inclusione o entrambi per determinare quali file, cartelle od oggetti devono essere trasferiti durante l'esecuzione di ogni attività.

D: Posso utilizzare AWS DataSync per creare il mio data lake?

R: Sì. R: Con AWS DataSync, puoi creare facilmente il tuo data lake automatizzando il trasferimento di set di dati in locale su Amazon S3. DataSync consente un trasferimento semplice e rapido dell'intero set di dati mediante protocolli di archiviazione standard (NFS, SMB) o l'API Amazon S3. Dopo aver trasferito il set di dati iniziale, è possibile pianificare i successivi trasferimenti di nuovi dati da un ambiente in locale ad AWS. DataSync include la crittografia e la verifica di integrità dei dati, per accertare che vengano trasmessi in modo sicuro e completo e siano subito pronti all'uso. Per minimizzare l'impatto sui carichi di lavoro che necessitano della connessione di rete, puoi programmare l'esecuzione dei trasferimenti durante le ore non lavorative o limitare il totale della larghezza di banda della rete utilizzata da DataSync configurando il throttling della larghezza di banda integrato. Una volta che i tuoi dati sono giunti su Amazon S3, puoi utilizzare i servizi AWS nativi per eseguire analisi di Big Data, intelligenza artificiale (IA), machine learning (ML), high-performance computing (HPC) e applicazioni di elaborazione dei dati multimediali per ottenere informazioni dai tuoi set di dati non strutturati. Leggi la pagina web sullo storage di data lake di AWS per saperne di più sulla creazione e lo sfruttamento del tuo data lake.

D: Come posso utilizzare AWS DataSync per trasferire i dati tra i servizi di storage AWS?

R: Puoi utilizzare DataSync per trasferire file o oggetti tra Amazon S3, Amazon EFS o Amazon FSx for Windows File Server all'interno dello stesso account AWS. Puoi trasferire i dati tra i servizi AWS nella stessa regione AWS, tra servizi in regioni commerciali AWS diverse (tranne la Cina) o tra regioni AWS GovCloud (Stati Uniti orientali e Stati Uniti occidentali). Per questo processo non è richiesto un agente DataSync e puoi effettuare la configurazione end to end utilizzando la console AWS DataSync, l'interfaccia a riga di comando (CLI) AWS o AWS Software Development Kit (SDK).

D: Posso utilizzare AWS DataSync per migrare ad Amazon WorkDocs?

R: Sì. AWS DataSync accelera le fasi necessarie per il servizio di migrazione Amazon WorkDocs automatizzando il caricamento dei file nel bucket di Amazon S3 utilizzato per la migrazione. DataSync semplifica e velocizza la migrazione di home directory e di condivisioni di dipartimenti su WorkDocs. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di DataSync per le migrazioni su WorkDocs, leggi il blog Migrating network file shares to Amazon WorkDocs using AWS DataSync.

Utilizzo

D: Come si inizia a usare AWS DataSync?

R: È possibile avviare un trasferimento di dati con AWS DataSync con pochi clic nella Console di gestione AWS oppure tramite l'interfaccia a riga di comando di AWS (CLI). Per iniziare, segui questi 3 passaggi:

1. Per trasferire i dati tra i sistemi di storage in locale e i servizi di storage AWS, devi distribuire un agente: distribuisci un agente DataSync e associalo all'account AWS tramite la console di gestione o l'API. L'agente sarà utilizzato per accedere al server NFS, alla condivisione file SMB e allo storage di oggetti gestito dal cliente per leggere e scrivere dati. La distribuzione dell'agente non è obbligatoria per trasferire i dati tra servizi di storage AWS all'interno dello stesso account AWS.

2. Creazione di un'attività di trasferimento dati: crea un'attività specificando il percorso dell'origine e della destinazione dei dati ed eventuali opzioni di configurazione del trasferimento, ad esempio la pianificazione dell'attività desiderata.

3. Avvio del trasferimento: avvia l'attività e monitora la copia dei dati nella console o in Amazon CloudWatch.

D: In che modo è possibile distribuire un agente AWS DataSync?

R: Puoi distribuire un agente AWS DataSync verso un hypervisor in locale o su Amazon EC2. Per copiare i dati da o verso un file server in locale è necessario scaricare l'immagine della macchina virtuale dell'agente dalla console AWS e distribuirla in locale sull'hypervisor VMware ESXi, su macchine virtuali basate su kernel (KVM) di Linux o su Microsoft Hyper-V. Quando viene utilizzato, l'agente deve essere distribuito in modo da poter accedere al file server utilizzando il protocollo NFS o SMB o l'API Amazon S3. Per impostare i trasferimenti tra S3 sui bucket AWS Outposts e i bucket S3 nelle regioni AWS, distribuisci l'agente sul tuo Outpost. Per impostare i trasferimenti tra il dispositivo AWS Snowcone e lo storage AWS, utilizza l'agente AMI DataSync preinstallato sul dispositivo.

La distribuzione dell'agente non è obbligatoria per trasferire i dati tra servizi di storage AWS all'interno dello stesso account AWS. Per copiare i dati da o su un file server in cloud gestito dal cliente o tra servizi di storage AWS in account AWS diversi, devi avviare un'istanza Amazon EC2 utilizzando l'AMI di un agente DataSync.

D: Quali sono i requisiti di utilizzo dell'agente AWS DataSync?

R: È possibile trovare qui le risorse minime richieste per eseguire l'agente.

D: Come si avvia un'attività di trasferimento dati AWS DataSync?

R: AWS DataSync avvia la copia dei dati quando viene eseguita un'attività tramite la Console di gestione AWS o l'interfaccia a riga di comando AWS (CLI). A ogni esecuzione dell'attività, ricerca eventuali modifiche nei file di origine e di destinazione ed esegue una copia delle differenze dei metadati tra l'origine e la destinazione. È possibile configurare quali caratteristiche dell'origine vengono utilizzate per determinare le variazioni, definire filtri per includere o escludere file o cartelle specifiche e controllare se i file o gli oggetti nella destinazione debbano essere sovrascritti quando vengono modificati nell'origine o eliminati se non si trovano più all'origine.

D: In che modo AWS DataSync garantisce che i miei dati vengano copiati correttamente?

R: Mentre AWS DataSync trasferisce e archivia i dati, esegue i controlli di integrità per assicurarsi che i dati scritti nella destinazione corrispondano ai dati letti all'origine. Inoltre, può essere effettuato un ulteriore controllo di verifica per comparare l'origine e la destinazione alla fine del trasferimento. DataSync calcolerà e comparerà la checksum dei file completa dei dati archiviati nell'origine e nella destinazione. È possibile verificare sia il set di dati completo sia soltanto i file o gli oggetti trasferiti da DataSync.

D: In che modo è possibile monitorare lo stato dei dati durante il trasferimento con AWS DataSync?

R: Durante il trasferimento, è possibile monitorare lo stato dei dati tramite la Console di gestione AWS o l'interfaccia a riga di comando. Grazie ad Amazon CloudWatch Metrics è possibile visualizzare il numero di file e il volume di dati già copiati. Puoi anche abilitare la registrazione di log di singoli su CloudWatch Logs per identificare ciò che è stato trasferito in un determinato momento, nonché i risultati della verifica dell'integrità del contenuto eseguita da DataSync. Ciò semplifica il monitoraggio, la comunicazione e la risoluzione dei problemi e ti consente di fornire aggiornamenti tempestivi alle parti interessate. Ulteriori informazioni, ad esempio sull'avanzamento dei trasferimenti, sono disponibili nella Console di gestione AWS e nell'interfaccia a riga di comando (CLI).

D: Posso filtrare i file e le cartelle trasferiti da AWS DataSync?

R: Sì. Puoi specificare filtri di esclusione, inclusione o entrambi per limitare il trasferimento di alcuni file, cartelle od oggetti durante l'esecuzione di ogni attività. Quando si crea un'attività, è possibile configurare i percorsi dei file o le chiavi degli oggetti da escludere sempre dalla copia. Quindi, quando si avvia un'attività, configuri anche i percorsi dei file o le chiavi dell'oggetto da includere nell'esecuzione dell'attività. Nel caso in cui non si configurino filtri, ogni volta che viene eseguita un'attività si trasferiranno tutte le modifiche dalla sorgente alla destinazione. Leggi questo articolo del blog sullo storage AWS per scoprire di più sull'utilizzo dei filtri più comuni con DataSync.

D: Posso configurare AWS DataSync per effettuare trasferimenti programmati?

R: Sì. Puoi programmare le tue attività utilizzando la console di AWS DataSync o l'interfaccia a riga di comando AWS (CLI) senza la necessità di scrivere o eseguire script per gestire i trasferimenti ripetuti. La pianificazione delle attività esegue automaticamente le attività secondo il programma configurato, con opzioni orarie, giornaliere o settimanali fornite direttamente nella console. Questo ti permette di assicurarti che le modifiche al tuo set di dati vengano automaticamente individuate e copiate nello storage di destinazione.

D: AWS DataSync preserva la struttura della directory di origine durante la copia dei file?

R: Sì. Durante il trasferimento dei file, AWS DataSync crea nella destinazione la stessa struttura della directory della posizione originale.

D: Cosa accade se un'attività di AWS DataSync viene interrotta?

R: Se un'attività viene interrotta, ad esempio se la connessione di rete viene persa o l'agente AWS DataSync viene riavviato, l'esecuzione successiva dell'attività proseguirà con il trasferimento dei file mancanti e, al termine, i dati saranno completi e coerenti. Ogni volta che un'attività viene avviata, eseguirà una copia incrementale, in cui vengono trasferiti solo i file modificati.

D: È possibile utilizzare AWS DataSync con AWS Direct Connect?

R: Sì. Puoi utilizzare AWS DataSync con il tuo collegamento Direct Connect per accedere agli endpoint del servizio pubblico o agli endpoint VPC privati. Quando si utilizzano gli endpoint VPC, i dati trasferiti tra l'agente DataSync e il servizio AWS non attraversano la rete Internet pubblica né richiedono indirizzi IP pubblici, il che aumenta la sicurezza dei dati quando vengono copiati sulla rete.

D: AWS DataSync supporta endpoint VPC o AWS PrivateLink?

R: Sì. È possibile utilizzare gli endpoint VPC per garantire che i dati trasferiti tra l'agente AWS DataSync, distribuiti in locale o nel cloud, non attraversino la rete Internet pubblica o non richiedano indirizzi IP pubblici. L'uso degli endpoint VPC aumenta la sicurezza dei dati mantenendo il traffico di rete all'interno del tuo Amazon Virtual Private Cloud (Amazon VPC). Gli endpoint VPC per DataSync sono basati su AWS PrivateLink, una tecnologia scalabile altamente disponibile che consente di connettere privatamente il VPC ai servizi AWS supportati.

D: Come posso configurare AWS DataSync per utilizzare gli endpoint VPC?

R: Per utilizzare gli endpoint VPC con AWS DataSync, è necessario creare un endpoint VPC di interfaccia AWS PrivateLink per il servizio DataSync nel VPC prescelto, quindi scegliere questa interfaccia di rete elastica (ENI) dell'endpoint durante la creazione dell'agente DataSync. Per l'attivazione, l'agente si connetterà all'ENI scelta e successivamente tutti i dati trasferiti dall'agente rimarranno all'interno del VPC configurato. Per configurare gli endpoint VPC, puoi utilizzare la console AWS DataSync, l'interfaccia a riga di comando (CLI) di AWS o il kit SDK AWS. Per saperne di più, consulta l'Uso di AWS DataSync in un Virtual Private Cloud.

Trasferimento a e da Amazon S3

D: È possibile copiare i miei dati in Amazon S3 Glacier, Amazon S3 Glacier Deep Archive o in altre classi di storage S3?

R: Sì. Quando si configura un bucket S3 da utilizzare con AWS DataSync, è possibile selezionare la classe di storage S3 che DataSync utilizza per archiviare gli oggetti. DataSync supporta l'archiviazione di dati direttamente in S3 Standard, S3 Intelligent-Tiering, S3 Standard-Infrequent Access (Standard-IA S3), S3 One Zone-Infrequent Access (One Zone-IA S3), Amazon S3 Glacier (S3 Glacier) e Amazon S3 Glacier Deep Archive (S3 Glacier Deep Archive). Per ulteriori informazioni sulle classi di storage di Amazon S3, consulta la guida per gli sviluppatori di Amazon Simple Storage Service.

Gli oggetti di dimensioni inferiori alla capacità della tariffa minima per oggetto verranno archiviate in S3 Standard. Ad esempio, gli oggetti cartella, con dimensioni di zero byte e che contengono soltanto metadati, verranno archiviati in S3 Standard. Consulta le considerazioni sull'utilizzo delle classi di storage Amazon S3 nella nostra documentazione e, per ulteriori informazioni sulle capacità di tariffa minima, consulta i prezzi Amazon S3.

D: È possibile copiare i dati fuori dalle classi di storage Standard-IA S3 e One Zone-IA S3?

R: Sì. Quando si utilizza S3 come posizione di origine per un'attività di AWS DataSync, il servizio recupera dal bucket tutti gli oggetti che devono essere copiati nella destinazione. Il recupero degli oggetti dallo storage Standard-IA S3 e One Zone-IA S3 è soggetto a un costo di recupero basato sulla dimensione degli oggetti. Consulta le considerazioni sull'utilizzo delle classi di storage Amazon S3 nella nostra documentazione.

D: È possibile copiare i dati fuori da S3 Glacier e Amazon S3 Glacier Deep Archive?

R: Quando si utilizza S3 come posizione di origine per un'attività di AWS DataSync, il servizio utilizza prova a recuperare dal bucket tutti gli oggetti che devono essere copiati nella destinazione. Recuperare gli oggetti archiviati nella classe di storage S3 Glacier o S3 Glacier Deep Archive può comportare un errore. Eventuali errori nel recupero degli oggetti archiviati verranno registrati da DataSync e risulteranno nello stato di completamento dell'attività non riuscito. Consulta le considerazioni sull'utilizzo delle classi di storage Amazon S3 nella nostra documentazione.

D: In che modo AWS DataSync accede al mio bucket Amazon S3?

R: AWS DataSync assume il ruolo IAM da te fornito. La policy che alleghi al ruolo determina le azioni che il ruolo può eseguire. Questo ruolo può essere auto-generato da DataSync per tuo conto oppure puoi configurarlo manualmente.

D: In che modo AWS DataSync converte file e cartelle da o verso oggetti in Amazon S3?

R: Quando i file o le cartelle vengono copiati su Amazon S3, esiste una relazione uno a uno tra un file o una cartella e un oggetto. I timestamp dei file e delle cartelle e le autorizzazioni POSIX, inclusi ID utente, ID gruppo e autorizzazioni, sono archiviati nei metadati utente S3. Per le condivisioni NFS, i metadati dei file archiviati nei metadati utente S3 sono completamente interoperativi con File Gateway e forniscono accesso basato su file in locale ai dati archiviati in Amazon S3 da AWS DataSync.

Quando DataSync copia gli oggetti che contengono questi metadati utente su un server NFS, i metadati del file vengono ripristinati. I link simbolici e i link fissi possono anche essere recuperati durante la copia da NFS a S3.

Quando si copia da una condivisione file SMB, le autorizzazioni POSIX predefinite vengono archiviate nei metadati utente S3. Quando si copia su una condivisione file SMB, la proprietà viene impostata in base all'utente configurato in DataSync per accedere a quella condivisione file e vengono assegnate autorizzazioni predefinite.

Scopri ulteriori informazioni su come DataSync archivia file e metadati nella nostra documentazione.

D: Quali metadati degli oggetti vengono preservati quando si trasferiscono oggetti tra lo storage di oggetti gestito dal cliente e Amazon S3?

R: Quando si trasferiscono oggetti tra storage di oggetti gestito dal cliente e Amazon S3, DataSync copia gli oggetti insieme ai relativi metadati e tag.

D: Quali metadati degli oggetti vengono preservati quando si trasferiscono oggetti tra i bucket Amazon S3?

R: Quando si trasferiscono oggetti tra bucket Amazon S3, DataSync copia gli oggetti insieme ai relativi metadati e tag. DataSync non copia le altre informazioni degli oggetti, come le liste di controllo degli accessi o le precedenti versioni degli oggetti.

D: Quali costi di richiesta e storage di Amazon S3 si applicano quando si utilizzano le classi di storage S3 con AWS DataSync?

R: Alcune classi di storage S3 hanno comportamenti che possono influenzare il costo, come il recupero dei dati, la capacità minima di storage e la durata minima dello storage. DataSync automatizza la gestione dei dati per risolvere questi fattori e fornisce le impostazioni per ridurre al minimo il recupero dei dati.

Per evitare costi relativi alla capacità minima per oggetto, AWS DataSync archivia automaticamente gli oggetti più piccoli in S3 Standard. Per minimizzare i costi del recupero dei dati, puoi configurare DataSync per verificare solo i file che sono stati trasferiti da un'attività specifica. Per evitare costi relativi alla durata minima dello storage, DataSync fornisce controlli per gli oggetti sovrascritti o eliminati. Consulta le considerazioni sull'utilizzo delle classi di storage Amazon S3 nella nostra documentazione.

D: Posso copiare i dati degli oggetti da e verso i bucket Amazon S3 su AWS Outposts?

R: Sì. Puoi copiare oggetti tra Amazon S3 su AWS Outposts e i bucket Amazon S3 nelle Regioni AWS. AWS DataSync copia gli oggetti insieme ai metadati e ai tag degli oggetti. Affinché DataSync possa accedere ad Amazon S3 sui bucket Outposts, distribuisci un agente DataSync EC2 nel tuo Outpost.

Quando utilizzi DataSync con Amazon S3 su Outposts, puoi trasferire dati da e verso i bucket Amazon S3 solo nelle Regioni AWS. Per maggiori informazioni sulle origini e le destinazioni supportate per le attività DataSync, consulta la nostra documentazione.

Trasferimento a e da Amazon EFS

D: In che modo AWS DataSync accede al mio file system Amazon EFS?

R: AWS DataSync accede al file system Amazon EFS tramite il protocollo NFS. Per farlo, il servizio DataSync monta il file system internamente al cloud privato virtuale utilizzando interfacce di rete elastiche (ENI) gestite dal servizio stesso. DataSync, infatti, gestisce la creazione, l'utilizzo e l'eliminazione di queste interfacce in modo automatico.

D: È possibile utilizzare AWS DataSync con tutte le classi di storage Amazon EFS?

R: Sì. Puoi utilizzare AWS DataSync per copiare i file in Amazon EFS e configurare la Gestione del ciclo di vita EFS per migrare i file ai quali non è stato effettuato l'accesso per un dato periodo di tempo nella classe di storage di accesso infrequente (IA).

D: Posso utilizzare AWS DataSync per replicare il mio file system Amazon EFS in una regione AWS diversa?

R: Sì. Puoi utilizzare AWS DataSync per pianificare repliche periodiche del tuo file system di Amazon EFS in un secondo file system di Amazon EFS nello stesso account AWS. Questa funzionalità è disponibile per distribuzioni all'interno della stessa regione o tra regioni diverse e non richiede l'utilizzo di un agente DataSync.

D: Quali metadati vengono preservati durante la copia dei dati tra una condivisione NFS e Amazon EFS o tra due file system di Amazon EFS?

R: AWS DataSync copia i timestamp dei file e delle cartelle e le autorizzazioni POSIX, inclusi ID utente, ID gruppo e autorizzazioni. Per maggiori informazioni e per consultare l'elenco completo dei metadati copiati, fai riferimento alla nostra documentazione.

Trasferimento di dati da e verso Amazon FSx for Windows File Server

D: In che modo AWS DataSync accede a un file system Amazon FSx?

R: AWS DataSync accede a un file system Amazon FSx tramite il protocollo SMB, effettuando l'autenticazione con il nome utente e la password configurati nella Console AWS o nei CLI. Per farlo, il servizio DataSync monta il file system internamente al cloud privato virtuale utilizzando interfacce di rete elastiche (ENI) gestite dal servizio stesso. DataSync, infatti, gestisce la creazione, l'utilizzo e l'eliminazione di queste interfacce in modo automatico.

D: Quali metadati Windows vengono trasferiti durante la copia tra una condivisione SMB a un file system Amazon FSx for Windows File Server o tra due file system Amazon FSx?

R: AWS DataSync copia i metadati di Windows, inclusi i timestamp del file, il proprietario del file, gli attributi standard del file e la lista degli accessi discrezionali (DACL) di NTFS. Per maggiori informazioni e per consultare l'elenco completo dei metadati copiati, fai riferimento alla nostra documentazione.

D: Posso utilizzare AWS DataSync per replicare il mio file system Amazon FSx for Windows File Server in una regione AWS diversa?

R: Sì. Puoi utilizzare AWS DataSync per pianificare repliche periodiche del tuo file system di Amazon FSx for Windows File Server in un secondo file system nello stesso account AWS. Questa funzionalità è disponibile per distribuzioni all'interno della stessa regione o tra regioni diverse e non richiede l'utilizzo di un agente DataSync.

Trasferimento a e da AWS Snowcone

D: Come trasferisco i dati tra AWS Snowcone e i servizi di storage AWS?

R: L'agente DataSync è preinstallato sul tuo dispositivo Snowcone come AMI. Per trasferire dati online su AWS, collega il dispositivo AWS Snowcone alla rete esterna e utilizza AWS OpsHub o l'interfaccia a riga di comando per avviare l'agente AMI DataSync. Attiva l'agente utilizzando la Console di gestione AWS o l'interfaccia a riga di comando e imposta l'attività di trasferimento dati online tra l'archivio NFS di AWS Snowcone e Amazon S3, Amazon EFS o Amazon FSx for Windows File Server.

Prestazione

D: A quale velocità AWS DataSync è in grado di copiare un file system in AWS?

R: La velocità con cui AWS DataSync è in grado di copiare un determinato set di dati dipende dalla quantità di dati, dalla larghezza di banda I/O disponibile a livello di storage di origine e di destinazione, dalla larghezza di banda di rete disponibile e dalle condizioni di rete. Per il trasferimento dei dati tra servizi di storage locali o AWS, una sola attività DataSync può utilizzare totalmente un link di rete di 10 Gbps.

D: È possibile controllare la quantità di larghezza di banda di rete utilizzata da un'attività di AWS DataSync?

R: Sì. È possibile controllare la quantità di larghezza di banda di rete che AWS DataSync utilizzerà configurando il throttling della larghezza di banda incorporato. Puoi aumentare o diminuire questo limite durante l'esecuzione dell'attività di trasferimento dei dati. In questo modo è possibile ridurre al minimo l'impatto su altri utenti o applicazioni che operano sulla stessa connessione di rete.

D: Come si monitorano le prestazioni di AWS DataSync?

R: AWS DataSync genera parametri Amazon CloudWatch per fornire informazioni dettagliate all'interno del processo di trasferimento. Utilizzando questi parametri, è possibile visualizzare il numero di file e il totale dei dati copiati, ma anche i processi di scoperta e verifica dei file. Puoi vedere i grafici CloudWatch con questi parametri direttamente nella console di DataSync.

D: AWS DataSync può influenzare le prestazioni del file system di origine?

R: A seconda della capacità dell'archivio file locale e della quantità e dimensione dei file da trasferire, AWS DataSync può influire sui tempi di risposta di altri client quando accedono allo stesso datastore di origine, a causa delle sue operazioni di lettura e scrittura dal sistema di storage. Ti consigliamo di configurare una limitazione alla larghezza di banda per ridurre le operazioni di I/O sul sistema di storage.

Sicurezza e conformità

D: Quando vengono trasferiti e memorizzati, i dati vengono anche crittografati?

R: Sì. Tutti i dati trasferiti tra origine e destinazione sono crittografati tramite Transport Layer Security (TLS), che sostituisce il protocollo SSL (Secure Socket Layer). I dati non vengono mai conservati in AWS DataSync. Il servizio supporta l'utilizzo della crittografia predefinita per i bucket S3, la crittografia di file system Amazon EFS dei dati inattivi e la crittografia dei dati su disco e in transito di Amazon FSx For Windows File Server.

D: In che modo AWS DataSync accede al mio server NFS o alla condivisione file SMB?

R: AWS DataSync impiega un agente da distribuire nell'ambiente IT o in Amazon EC2 per accedere ai file tramite il protocollo NFS o SMB. Tali agenti si connettono agli endpoint del servizio DataSync all'interno di AWS e possono essere gestiti in modo sicuro tramite la Console di gestione AWS o l'interfaccia a riga di comando di AWS.

D: In che modo AWS DataSync accede allo storage di oggetti gestito dal cliente?

R: AWS DataSync impiega un agente da distribuire nell'ambiente IT o in Amazon EC2 per accedere agli oggetti utilizzando l'API Amazon S3. Tali agenti si connettono agli endpoint del servizio DataSync all'interno di AWS e possono essere gestiti in modo sicuro tramite la Console di gestione AWS o l'interfaccia a riga di comando di AWS.

D: AWS DataSync richiede di impostare una VPN per connettersi allo storage di destinazione?

R: No. Quando i dati vengono copiati da o sul sistema locale, non c'è bisogno di impostare una VPN/tunnel o consentire le connessioni in entrata. Il tuo agente AWS DataSync può essere configurato per effettuare il routing attraverso un firewall utilizzando porte di rete standard. È finalmente possibile distribuire DataSync nel tuo Amazon Virtual Private Cloud (Amazon VPC) utilizzando gli endpoint VPC. Quando si utilizzano gli endpoint VPC, i dati trasferiti tra l'agente DataSync e il servizio AWS non devono attraversare la rete Internet pubblica né richiedono indirizzi IP pubblici.

D: Come si collegano in modo affidabile ad AWS gli agenti AWS DataSync?

R: Il tuo agente AWS DataSync si connette agli endpoint del servizio DataSync nella regione AWS prescelta. Puoi scegliere di avere un agente che si colleghi a endpoint rivolti verso una rete Internet pubblica, endpoint convalidati FIPS (Federal Information Processing Standards) o a endpoint in uno dei tuoi VPC. Durante l'attivazione, il tuo agente viene associato in modo sicuro al tuo account AWS. Per saperne di più, consulta Scegli un endpoint del servizio e Attiva il tuo agente.

D: Come vengono applicate le patch al mio agente AWS DataSync e come viene aggiornato?

R: Gli aggiornamenti alla macchina virtuale agente, tra cui il sistema operativo sottostante e i pacchetti software AWS DataSync, sono applicati automaticamente da AWS una volta attivato l'agente. Gli aggiornamenti vengono applicati in modo non invadente quando l'agente è a riposo e non sta eseguendo alcuna attività di trasferimento dati.

D: Quali programmi di conformità supporta AWS DataSync?

R: AWS ha il programma di conformità più longevo del cloud. AWS si impegna ad aiutare i clienti soddisfacendo i loro requisiti. AWS DataSync è stato sottoposto a valutazioni che certificano la sua conformità agli standard di sicurezza globali e di settore. DataSync è conforme agli standard PCI DSS, ISO 9001, 27001, 27017, 27018 e SOC 1, 2 e 3 ed è idoneo ai fini HIPAA. DataSync è inoltre conforme al programma FedRAMP Moderate nelle regioni AWS Stati Uniti orientali e occidentali e al programma FedRamp High nelle regioni AWS GovCloud (Stati Uniti). In questo modo è più semplice verificare la nostra sicurezza e soddisfare i tuoi obblighi normativi. Per ulteriori informazioni e risorse, consulta le pagine sulla conformità. Puoi anche visionare i Servizi AWS coperti dal programma di conformità per consultare un elenco completo di servizi e certificazioni.

D: AWS DataSync è conforme allo standard PCI?

R: Sì. AWS DataSync è conforme allo standard PCI-DSS e può pertanto essere utilizzato per il trasferimento di informazioni di pagamento. Per informazioni su come ottenere la conformità PCI su AWS, scarica il pacchetto di conformità PCI in AWS Artifact.

D: AWS DataSync è idoneo ai fini HIPAA?

R: Sì. AWS DataSync è idoneo ai fini HIPAA, perciò se disponi di un BAA HIPAA con AWS potrai impiegare DataSync per trasferire informazioni sanitarie protette.

D: AWS DataSync ha l'autorizzazione provvisoria JAB FedRAMP di livello Moderate nelle regioni degli Stati Uniti occidentali e orientali?

R: Sì. AWS DataSync ha ottenuto un'autorizzazione P-ATO (Provisional Authority to Operate) dal Joint Authorization Board (JAB) in virtù della baseline Moderate del Federal Risk and Authorization Management Program (FedRAMP) per le regioni degli Stati Uniti occidentali e orientali. Se sei un cliente federale o commerciale, puoi usare AWS DataSync nel confine di autorizzazione delle regioni AWS Stati Uniti orientali e occidentali per i dati fino a un livello di impatto moderato.

D: AWS DataSync ha l'autorizzazione provvisoria JAB FedRAMP di livello High nelle regioni AWS GovCloud (Stati Uniti)?

R: Sì. AWS DataSync ha ottenuto un'autorizzazione P-ATO (Provisional Authority to Operate) dal Joint Authorization Board (JAB) in virtù della baseline High del Federal Risk and Authorization Management Program (FedRAMP) per la regione GovCloud (Stati Uniti). Se sei un cliente federale o commerciale, puoi usare AWS DataSync nel confine di autorizzazione delle regioni AWS GovCloud (Stati Uniti) per i dati fino a un livello di impatto elevato.

Quando scegliere AWS DataSync

D: In quale modo AWS DataSync differisce rispetto all'utilizzo di strumenti a linea di comando quali rsync o l'interfaccia a riga di comando Amazon S3?

R: AWS DataSync automatizza e accelera completamente lo spostamento di grandi set di dati attivi in AWS. È da sempre integrato con Amazon S3, Amazon EFS, Amazon FSx for Windows File Server, Amazon CloudWatch e AWS CloudTrail, che fornisce un accesso continuo e sicuro ai tuoi servizi di storage e un monitoraggio dettagliato del trasferimento.

DataSync utilizza un protocollo di rete specifico e un'architettura scalabile per trasferire i dati. Per il trasferimento dei dati tra servizi di storage locali o AWS, una sola attività DataSync può utilizzare totalmente un link di rete di 10 Gbps.

DataSync automatizza completamente il processo di trasferimento dei dati. Il servizio è fornito con meccanismi incorporati per effettuare più tentativi e garantire la resilienza della rete, ottimizzazioni di rete, pianificazione delle attività integrata, monitoraggio tramite l'API e la console di DataSync e parametri, eventi e log di CloudWatch che forniscono una visibilità granulare sul processo di trasferimento. DataSync verifica l'integrità dei dati sia durante il trasferimento che al termine dello stesso.

DataSync fornisce sicurezza end-to-end e si integra direttamente con i servizi di storage di AWS. Tutti i dati trasferiti tra l'origine e la destinazione sono crittografati utilizzando TLS ed è possibile accedere allo storage AWS tramite meccanismi di sicurezza AWS integrati quali i ruoli IAM. L'abilitazione degli endpoint VPC su DataSync assicura che i dati trasferiti tra l'organizzazione e AWS non attraversino la rete Internet pubblica, il che aumenta la sicurezza dei dati quando vengono copiati sulla rete.

D: Per trasferire gli oggetti tra i miei bucket, quando devo utilizzare AWS DataSync, quando le repliche di S3 e quando S3 Batch Operations?

R: AWS fornisce vari strumenti per copiare gli oggetti tra i bucket.

Utilizza AWS DataSync per la distribuzione di dati continua, le pipeline di dati e l'acquisizione di data lake, ma anche per il consolidamento e la suddivisione dei dati tra più bucket.

Utilizza la replica di S3 per le repliche continue dei dati in un bucket di destinazione specifico.

Utilizza invece S3 Batch Operations per le operazioni in batch su larga scala sugli oggetti S3, ad esempio per copiare gli oggetti, impostare i tag degli oggetti o le liste di controllo accessi (ACL), attivare il ripristino degli oggetti da Amazon S3 Glacier, richiamare una funzione AWS Lambda per effettuare operazioni personalizzate con i tuoi oggetti, gestire la conservazione a fini legali di S3 Object Lock o gestire le date di conservazione di S3 Object Lock.

D: Quando devo utilizzare AWS DataSync piuttosto che AWS Snowball Edge?

R: AWS DataSync è ideale per i trasferimenti di dati online. Puoi utilizzare DataSync per migrare i dati attivi in AWS, trasferire i dati al cloud per l'analisi e l'elaborazione, archiviare i dati per liberare la capacità di storage locale o replicare i dati in AWS per la business continuity.

AWS Snowball Edge è ideale per i trasferimenti di dati offline, per i clienti che hanno problemi di limitazione di banda o per quelli che devono trasferire dati da ambienti remoti, privi di connessione o proibitivi. 

D: Quando devo utilizzare AWS DataSync piuttosto che AWS Storage Gateway?

R: Utilizza AWS DataSync per migrare i dati esistenti in Amazon S3 e poi utilizza la configurazione di File Gateway di AWS Storage Gateway per ritenere l'accesso ai dati migrati e per gli aggiornamenti continui dalle tue applicazioni basate su file in locale.

Puoi utilizzare una combinazione di DataSync e File Gateway per minimizzare la tua infrastruttura in locale durante la connessione continua delle applicazioni locali al tuo storage in cloud. AWS DataSync ti permette di automatizzare e accelerare il trasferimento di dati online nei servizi di storage di AWS. Dopo la fase iniziale di trasferimento dei dati con AWS DataSync, File Gateway fornisce alle tue applicazioni in locale un accesso a bassa latenza ai dati migrati. Quando utilizzi DataSync con le condivisioni NFS, i metadati POSIX del tuo storage in locale di origine vengono conservati e vengono applicate le autorizzazioni dello storage di origine durante l'accesso ai file con File Gateway.

D: Quando devo utilizzare AWS DataSync piuttosto che Amazon S3 Transfer Acceleration?

R: Se le applicazioni sono già integrate con l'API Amazon S3 e desideri un throughput maggiore per il trasferimento di file di grandi dimensioni in S3, puoi utilizzare S3 Transfer Acceleration. Se vuoi trasferire dati da sistemi di storage esistenti (ad es. NAS) oppure da strumenti non modificabili (ad es. sequenziatori di DNA e videocamere), oppure per spostare dati in più destinazioni, ti consigliamo di utilizzare AWS DataSync. DataSync inoltre automatizza e semplifica il trasferimento dei dati offrendo funzionalità aggiuntive come meccanismi incorporati per effettuare più tentativi e garantire la resilienza della rete, verifiche per l'integrità dei dati e configurazione flessibile per rispondere alle tue necessità specifiche, incluso il throttling della larghezza di banda, ecc.

D: Quando devo utilizzare AWS DataSync piuttosto che AWS Transfer Family?

R: Se al momento utilizzi SFTP per scambiare dati con parti terze, AWS Transfer Family fornisce un trasferimento SFTP, FTPS e FTP completamente gestito direttamente da e verso Amazon S3, riducendo così il tuo carico operativo.

Se è necessario un trasferimento di dati accelerato e automatizzato tra server NFS, condivisioni di file SMB, storage di oggetti gestito dal cliente, AWS Snowcone, Amazon S3, Amazon EFS e Amazon FSx for Windows File Server, consigliamo l'utilizzo di AWS DataSync. DataSync è ideale per i clienti che necessitano di migrazioni online per set di dati attivi, trasferimenti tempestivi di dati in costante generazione e replica per mantenere la continuità aziendale. 

Ulteriori informazioni sui prezzi di DataSync
Ulteriori informazioni sui prezzi

Le tariffe di AWS DataSync sono semplici, prevedibili e basate sull'utilizzo; vengono addebitati solo i costi relativi ai dati copiati.  

Ulteriori informazioni 
Registrati per creare un account AWS
Registrati per creare un account gratuito

Ottieni accesso istantaneo al piano gratuito di AWS. 

 

Registrati 
Inizia a usare DataSync nella console
Inizia a trasferire i dati nella console

Inizia a usare AWS DataSync nella console AWS.

Accedi