Lambda@Edge supporta ora la selezione delle origini dinamica basata sui contenuti, le chiamate di rete da eventi pubblici e generazione di risposte avanzata

Data: 21 novembre 2017

Dettagli: a partire da oggi, Lambda@Edge offre tre nuove caratteristiche con cui creare contenuti personalizzati per gli utenti migliorando al contempo la latenza e semplificando l'infrastruttura di origine. La prima caratteristica è la possibilità di instradare le richieste in modo dinamico a diversi server di origine di back-end in base agli attributi delle singole richieste, ad esempio posizione e tipo di dispositivo dell'utente, intestazioni HTTP, percorso URL, stringa di query e cookie, grazie alla selezione delle origini dinamica basata sui contenuti. La seconda caratteristica permette di effettuare chiamate di rete in remoto dagli eventi pubblici di Amazon CloudFront. La terza caratteristica consente di generare dati binari dalle funzioni Lambda@Edge, grazie ai quali è possibile offrire contenuti di maggior valore e personalizzati con Amazon CloudFront. Inoltre è stato innalzato il limite di funzioni Lambda@Edge. Ora è possibile configurare fino a 1.536 MB di memoria, distribuire pacchetti con dimensioni massime di 50 MB e implementare funzioni Lambda@Edge con timeout maggiori, fino a 30 secondi.

Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront apre il punto di accesso numero 101 in Italia con la prima edge location a Palermo.

Data: 6 novembre 2017

Dettagli: solo una settimana fa avevamo annunciato il centesimo punto di accesso. Oggi, Amazon CloudFront aggiunge una nuova città alla propria rete, lanciando la prima edge location a Palermo. Le edge location in Italia salgono così a due, dopo quella a Milano. La rete dispone ora di 101 punti di presenza, di cui 90 sono edge location e 11 cache edge location regionali. Palermo è solo una delle nuove città in cui la rete si sta espandendo; molte altre saranno annunciate nei prossimi mesi.

Per maggiori informazioni su Amazon CloudFront e su come iniziare subito, visita la nostra pagina Web per scoprire i nostri prossimi webinar.

In seguito al lancio della quinta edge location a Tokyo, in Giappone, Amazon CloudFront dispone di 100 punti di accesso.

Data: 31 ottobre 2017

Dattagli: circa nove anni fa, Amazon Web Services (AWS) ha annunciato il lancio di Amazon CloudFront, la sua rete per la distribuzione di contenuti. È iniziata come una rete di edge location composta da soli 14 punti di accesso e è ora diventata una presenza globale che supporta milioni di utenti in tutto il mondo. Oggi siamo lieti di annunciare il centesimo punto di accesso (di cui 89 sono edge location e 11 cache edge location regionali) in una delle regioni di maggiore crescita per Amazon CloudFront, il Giappone. Il centesimo punto di accesso (o punto di presenza) è anche la quinta edge location situata a Tokyo e la sesta nel paese.

I 100 punti di accesso di Amazon CloudFront estendono la portata del servizio in tutto il mondo, con siti in 23 paesi e 50 città. L'anno scorso le dimensioni della rete sono aumentate di oltre il 50%, con l'aggiunta di 37 edge location. Le nuove location sono state collocate in nove nuove città e quattro nuovi paesi*: Berlino, Germania; Minneapolis, Minnesota (USA); Praga, Repubblica Ceca*; Boston, Massachusetts (USA); Monaco di Baviera, Germania; Vienna, Austria*; Kuala Lumpur, Malesia*; Philadelphia, Pennsylvania (USA); Zurigo, Svizzera*.

Durante la conferenza re:Invent 2016, era stato annunciato un nuovo tipo di livello di caching, denominato cache edge regionale, di cui sono stati aggiunti 11 punti di accesso. Queste cache edge location dispongono di una maggiore profondità di cache rispetto a quelle classiche e si trovano tra le edge location e il server di origine dei clienti. In questo modo è possibile memorizzare nella cache i loro contenuti più a lungo e a minore distanza dagli utenti finali, riducendo il carico sui server di origine e rendendo il recupero dell'origine più rapido.

Siamo onorati di collaborare con aziende di ogni dimensione in tutto il mondo. Tutti i nostri clienti sono importanti, dal blogger e dall'azienda a conduzione familiare alle multinazionali, e siamo estremamente grati della loro presenza nella nostra rete globale!

Grazie,

- Il team di Amazon CloudFront

Per maggiori informazioni su Amazon CloudFront e su come iniziare subito, visita la nostra pagina Web per scoprire i nostri prossimi webinar.

Amazon CloudFront annuncia il suo 99° punto di accesso con la sua seconda edge location a Miami, FL.

Data: 30 ottobre 2017

Dettagli: Il team di Amazon CloudFront è entusiasta di annunciare il suo 99° punto di accesso con l'aggiunta di una seconda edge location a Miami, Florida. I 99 punti di accesso di Amazon CloudFront includono 88 edge location e 11 cache edge location regionali. La nostra rete si estende su 50 città in 23 paesi in tutto il mondo. Per maggiori informazioni su Amazon CloudFront e su come iniziare subito, visita la nostra pagina Web per scoprire i nostri prossimi webinar.

 

Amazon CloudFront continua ad aggiungere capacità nei paesi scandinavi, in Europa occidentale e negli Stati Uniti occidentali con nuove ubicazioni a Stoccolma, Londra e Dallas!

Data: 11 ottobre 2017

Dettagli: il team Amazon CloudFront è lieto di annunciare tre nuovi punti di accesso a Stoccolma, Londra e Dallas. Ora Stoccolma ha tre punti di accesso, Londra cinque e Dallas quattro! Queste tre aggiunte alla rete continuano a espandere la capacità di Amazon CloudFront in ogni regione, per garantire a ogni utente finale un'esperienza affidabile, sicura e rapida.

Amazon CloudFront dispone ora di 98 punti di accesso (87 edge location e 11 cache edge location regionali) in 23 paesi e 50 città. Consulta sul nostro sito Web l'elenco completo delle location di Amazon CloudFront. Incontra il team CloudFront in uno dei nostri prossimi webinar.

Lambda@Edge fornisce l'accesso alle intestazioni di parametri della stringa di query, paese e tipo di dispositivo.

Data: 10 ottobre 2017

Dettagli: Lambda@Edge permette di personalizzare i contenuti a bassa latenza senza dover gestire i server di origine. A partire da oggi, con Lambda@Edge è ancora più semplice personalizzare i contenuti, in particolare attributi aggiuntivi della richiesta. È ora possibile accedere alle intestazioni di parametri della stringa di query, paese e tipo di dispositivo nelle funzioni AWS Lambda. Grazie a questa funzionalità, ad esempio, è possibile reindirizzare l'utente finale in versioni specifiche per un paese o per una lingua di un sito Web in base alla posizione in cui la richiesta è stata inoltrata.

Questa funzionalità non prevede costi aggiuntivi. Per ulteriori informazioni su Lambda@Edge, visita la pagina di prodotto. Per ulteriori informazioni su come utilizzare questa nuova caratteristica, consulta le risorse di seguito:

Amazon CloudFront permette ora di selezionare una policy di sicurezza con requisiti minimi di protocollo TLS v1.1, v1.2 e di metodi di crittografia per le connessioni degli utenti.

Data: 27 settembre 2017

Dettagli: a partire da oggi, è possibile migliorare ulteriormente la sicurezza delle applicazioni Web in Amazon CloudFront selezionando una policy di sicurezza predefinita che imporrà il protocollo TLS v1.1 o v1.2 come requisito minimo. Amazon CloudFront selezionerà automaticamente la suite di crittografia per la policy di sicurezza selezionate e la impiegherà per crittografare i contenuti prima di inoltrarli agli utenti tramite HTTPS. Ad esempio, con questa caratteristica, è possibile selezionare una policy di sicurezza che applica la versione 1.1 del protocollo TLS e le cifrature deboli, ad esempio RC4 e 3DES, saranno automaticamente escluse. La caratteristica è disponibile quando vengono usati certificati SSL personalizzati per le richieste HTTPS tramite SNI.

Tutte le distribuzioni CloudFront esistenti configurate per l'uso di certificati SSL personalizzati e l'inoltro di richieste HTTPS tramite SNI utilizzeranno di default il protocollo TLS v1.0 e tutti protocolli di cifratura supportati, escluso RC4. È possibile scegliere di modificare la policy di sicurezza per queste distribuzioni tramite la console di CloudFront o la relativa API. Questa caratteristica si applica agli handshake SSL per le connessioni degli utenti a CloudFront. I clienti già sono in grado di specificare la versione minima del protocollo TLS (1.1 o 1.2) per gli handshake tra CloudFront e le origini dati personalizzate.

Questa funzionalità non prevede costi aggiuntivi. Per ulteriori informazioni sulle policy di sicurezza che impostano requisiti minimi per il protocollo TLS e sulle relative suite di crittografia, consulta la documentazione di CloudFront.

Coast to coast: Amazon CloudFront lancia la sua prima edge location a Boston, MA e la terza a Seattle, WA!

Data: 22 settembre 2017

Dettagli: il team di Amazon CloudFront è lieto di annunciare una edge location in una nuova città, Boston, nel Massachusetts. Inoltre, è stata aggiunta una nuova edge location a Seattle, nello stato di Washington. Entrambe le edge location contribuiscono a migliorare le prestazioni di CloudFront, rendendo l'esperienza degli utenti ancora più rapida e affidabile.

Amazon CloudFront dispone ora di 95 punti di accesso (84 edge location e 11 cache edge location regionali) in 23 paesi e 50 città. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciate edge location aggiuntive per Amazon CloudFront a Chicago e Francoforte

Data: 11 agosto 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare il lancio di due edge location aggiuntive per Amazon CloudFront, una a Chicago, in Illinois (USA) e una a Francoforte, in Germania. Chicago offre ora due edge location, mentre Francoforte arriva a quota sei. Ogni nuova edge location migliora prestazioni e disponibilità di CloudFront per gli utenti finali.

Con queste nuove aggiunte, il numero complessivo delle edge location di Amazon CloudFront raggiunge quota 93 (di cui 82 sono edge location e 11 cache edge location regionali). Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata una terza edge location per Amazon CloudFront a Parigi, in Francia, per Amazon CloudFront

Data: 4 agosto 2017

Dettagli:  siamo lieti di annunciare il lancio della terza edge location situata a Parigi, in Francia. Il numero complessivo delle edge location di Amazon CloudFront raggiunge così quota 91, di cui 80 sono edge location e 11 cache edge location regionali. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata seconda edge location ad Stoccolma (Svezia) per Amazon CloudFront

Data: 21 luglio 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Stoccolma, in Svezia, per Amazon CloudFront. Questa è la seconda edge location nell'area di Stoccolma; il numero complessivo delle edge location di CloudFront nel mondo raggiunge quota 90 (di cui 79 sono punti di accesso e 11 cache edge location regionali). Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata nuova edge location per Amazon CloudFront e Amazon Route 53 a Kuala Lumpur, la prima in Malesia

Data: 20 luglio 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare il lancio di una nuova edge location per Amazon CloudFront e Amazon Route 53 a Kuala Lumpur, la prima in Malesia. Con la nuova location in Malesia, il numero complessivo delle edge location di Amazon CloudFront nel mondo raggiunge quota 89 (di cui 78 sono punti di accesso e 11 cache edge location regionali). Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Lambda@Edge è ora disponibile per tutti

Data: 17 luglio 2017

Lambda@Edge è ora disponibile per tutti i clienti. Puoi utilizzare la nuova funzionalità AWS Lambda per eseguire funzioni Node.js nelle posizioni AWS a livello globale, senza effettuare il provisioning o gestire i server, per permetterti di fornire contenuti più ricchi e personalizzati a bassa latenza ai tuoi clienti.

È sufficiente caricare il tuo codice su AWS Lambda e configurarlo in modo che venga attivato dagli eventi di Amazon CloudFront (ad es., richiesta del visualizzatore, risposta del visualizzatore, richiesta sorgente e risposta sorgente). Quando da CloudFront viene ricevuta una richiesta correlata, questa viene indirizzata alla posizione AWS ottimale vicina al visualizzatore per l'esecuzione. Lambda@Edge quindi esegue il codice e dimensiona in base al volume delle richieste sulla rete globale di CloudFront. Con Lambda@Edge, puoi eseguire il codice per personalizzare le pagine Web sulla base di ciascuna singola richiesta, creare una logica di autenticazione personalizzata eseguibile a livello globale e in grado di semplificare la fornitura di intestazioni personalizzate sicure. Inoltre, ora puoi effettuare chiamate di rete remote per accedere alle risorse su Internet per eventi orientati alla sorgente e generare contenuti Web dinamici da zero, in tempo reale e in linea con le tue richieste. In combinazione, questa funzionalità consente ai clienti di fornire contenuti più ricchi e personalizzati a bassa latenza per i propri utenti finali.

Le funzioni Lambda@Edge possono ora essere autorizzate negli Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale) e saranno replicate a livello globale per le chiamate in risposta agli eventi di CloudFront.

Per ulteriori informazioni su come Lambda@Edge aiuta i developer, consulta la documentazione.

Amazon CloudFront soggetto alla normativa HIPAA

Data: 1 giugno 2017

AWS ha esteso il proprio programma di conformità agli standard HIPAA in modo da includere Amazon CloudFront. Se disponi di un contratto di società in affari o BAA (Business Associate Agreement) con AWS, puoi utilizzare Amazon CloudFront velocizzare la distribuzione di informazioni sanitarie protette. Per ulteriori informazioni sui servizi soggetti alla normativa HIPAA, consulta la pagina sullo Standard HIPAA.

Se disponi di un BAA con AWS, puoi iniziare subito a utilizzare Amazon CloudFront con gli account coperti dal contratto. Se non disponi di un BAA con AWS o hai altre domande da sottoporre in relazione ai servizi soggetti allo standard HIPAA in AWS, contattaci e ti metteremo in contatto con un rappresentante dell'ufficio commerciale.

Per ulteriori informazioni su Amazon CloudFront e su come creare applicazioni per il settore sanitario in AWS, visita la documentazione di Amazon CloudFront e la pagina Cloud computing e settore sanitario.

Annunciata seconda edge location a Seattle per Amazon CloudFront 

Data: 23 maggio 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Seattle per Amazon CloudFront. Ogni nuova edge location contribuisce a migliorare le prestazioni e la disponibilità per gli utenti finali delle applicazioni dei nostri clienti. Questa è la seconda edge location nell'area di Seattle; il numero complessivo delle edge location nel mondo raggiunge quota 88 (di cui 77 sono punti di accesso e 11 cache edge location regionali). Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront aggiunge nuove edge location a Tokyo, in Giappone e a Dallas/Fort Worth nel Texas 

Data: 9 maggio 2017

Dettagli: Siamo lieti di annunciare le nuove edge location per Amazon CloudFront a Tokyo, in Giappone e a Dallas/Fort Worth nel Texas. Ogni nuova edge location contribuisce a migliorare le prestazioni e la disponibilità per gli utenti finali delle applicazioni dei nostri clienti. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata terza edge location ad Atlanta per Amazon CloudFront  

Data: 21 aprile 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare una nuova edge location ad Atlanta per Amazon CloudFront. Ogni nuova edge location contribuisce a migliorare le prestazioni e la disponibilità per gli utenti finali delle applicazioni dei nostri clienti. Questa è la terza edge location nell'area di Atlanta; il numero complessivo delle edge location nel mondo raggiunge quota 85 (di cui 74 sono punti di accesso e 11 cache edge location regionali). Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Configurazione di timeout di lettura e di keep-alive per le origini personalizzate di Amazon CloudFront

Data: 30 marzo 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare che, a partire da oggi, sarà possibile configurare i valori di timeout di lettura e di keep-alive utilizzati da Amazon CloudFront nelle comunicazioni con le origini personalizzate. Tali valori potranno essere elevati o ridotti in base alle necessità delle applicazioni. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata nuova edge location a Zurigo, per la prima volta in Svizzera

Data: 15 marzo 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare il lancio di una nuova edge location a Zurgo, la prima in Svizzera. Con questa nuova aggiunta, il numero complessivo delle edge location di Amazon CloudFront nel mondo raggiunge così quota 73. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata nuova edge location a Praga, per la prima volta in Repubblica Ceca

Data: 8 marzo 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare il lancio di una nuova edge location a Praga, la prima in Repubblica Ceca. Con questa nuova aggiunta, il numero complessivo delle edge location di Amazon CloudFront nel mondo raggiunge così quota 72. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Nuova edge location a Philadelphia per Amazon CloudFront

Data: 24 febbraio 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare che abbiamo aggiunto una nuova edge location per Amazon CloudFront a Philadelphia, in Pennsylvania. Con questa nuova aggiunta, il numero complessivo delle edge location di Amazon CloudFront negli USA raggiunge quota 24, mentre nel mondo sono 71. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Lambda@Edge aggiunge il supporto per generazione di risposte e registrazione personalizzata di log

Data: 8 febbraio 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare oggi il supporto in Lambda@Edge di due nuove caratteristiche: la generazione di risposte e la registrazione personalizzata di log. Con la funzione di generazione di risposte, Lambda@Edge ora permette di scrivere funzioni Lambda che generano una risposta HTTP alle richieste degli utenti finali inoltrate presso le edge location di AWS. Inoltre, le funzioni Lambda@Edge potranno contenere istruzioni di registrazione di log personalizzate, consentendo di scrivere i log in Amazon CloudWatch e facilitare quindi il debug e il monitoraggio delle funzioni Lambda@Edge in esecuzione presso le edge location. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio. Se desideri registrati per l'anteprima, visita la pagina di Lambda@Edge.

 

Annunciata nuova edge location a Vienna, per la prima volta in Austria

Data: 7 febbraio 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare il lancio di una nuova edge location a Vienna, la prima in Austria. Con questa nuova aggiunta, il numero complessivo delle edge location di Amazon CloudFront nel mondo raggiunge così quota 70. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata nuova edge location per Amazon CloudFront a Monaco di Baviera, settima edge location in Germania

Data: 25 gennaio 2017

Dettagli: siamo lieti di annunciare che abbiamo aggiunto una nuova edge location per Amazon CloudFront a Monaco di Baviera in Germania. Si tratta della terza città della Germania, dopo Francoforte e Berlino, ad ospitare un centro AWS, nonché della settima edge location del paese; il numero complessivo delle edge location nel mondo raggiunge quota 69. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Introduzione a Lambda@Edge in anteprima – Esegui le funzioni Lambda nelle edge location AWS più vicine ai tuoi utenti

Data: 1 dicembre 2016

Dettagli: Lambda@Edge, ora in anteprima, ti permette di scrivere funzioni distribuite nella rete di edge location di AWS in funzione di CloudFront. Questa nuova caratteristica ti permette di personalizzare contenuti per i tuoi utenti finali vicino alla loro sede, riducendo così al minimo la latenza della rete. Per esempio, puoi modificare le intestazioni HTTP per personalizzare l'applicazione per ciascun utente, implementare un'autenticazione personalizzata o una logica di crittografia nell'edge, rilevare e raggruppare utenti per tipo di dispositivo, supportare dispositivi legacy riformattando i contenuti in base al visualizzatore e altro ancora.

Lambda@Edge si integra con Amazon CloudFront e utilizza gli eventi di CloudFront come trigger per l'esecuzione automatica di funzioni nelle edge location di AWS, evitandoti di eseguire o gestire server. Basta scrivere e caricare la funzione Node.js utilizzando la console Lambda e selezionare l'evento trigger CloudFront. Lambda@Edge si incarica di distribuire la tua funzione alle edge location più vicine ai tuoi utenti finali. Esattamente come Lambda, le tariffe sono calcolate in base ai tempi di esecuzione della tua funzione e dell'elaborazione, perciò non viene addebitato alcun costo quando la funzione non è in esecuzione.

Fai clic qui per ulteriori informazioni su Lambda@Edge. Per ulteriori dettagli e per le limitazioni di servizio, consulta la CloudFront Developer Guide. Fai clic qui per registrarti per l'anteprima pubblica. 

Introduzione alle cache edge regionali per Amazon CloudFront

Data: 29 novembre 2016

Dettagli: Oggi abbiamo il piacere di annunciare che ad Amazon CloudFront è stato aggiunto un nuovo tipo di edge location chiamato cache edge regionali che migliora ulteriormente le prestazioni per i tuoi utenti. Le cache edge regionali, oltre a migliorare le prestazioni, consentono di ridurre il carico sulle risorse di origine, riducendo al minimo il sovraccarico operativo associato al dimensionamento della tua origine e riducendone i costi. Le nuove sedi delle cache edge regionali si trovano in Virginia settentrionale, Oregon, São Paulo, Francoforte, Singapore, Seul, Tokyo, Mumbai e Sydney.

Le cache edge regionali sono attive per impostazione predefinita per le tue distribuzioni CloudFront, perciò non devi effettuare nessuna modifica alle tue distribuzioni per approfittare di questa caratteristica, che non comporta costi supplementari. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront aggiunge nuove edge location a Minneapolis nel Minnesota e Berlino, in Germania, e aumenta a 4 quelle a Londra, in Inghilterra

Data: 23 novembre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare nuove edge location nelle città di Minneapolis, nel Minnesota, e Berlino, in Germania. È stata inoltre aggiunta una quarta edge location a Londra, in Inghilterra. Il numero complessivo delle edge location nel mondo raggiunge così quota 68. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata la terza edge location a Hong Kong per Amazon CloudFront

Data: 18 novembre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Hong Kong per Amazon CloudFront. È la terza edge location a Hong Kong e porta a 65 il numero complessivo delle edge location nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata la quarta edge location in Giappone per Amazon CloudFront

Data: 11 novembre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Tokyo, in Giappone (regione Asia Pacifico), per Amazon CloudFront. Si tratta della terza edge location a Tokyo, nonché la quarta in Giappone, e porta a 64 il numero complessivo delle edge location nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Licenze SSL/TLS proprie con AWS Certificate Manager

Data: 21 ottobre 2016

Dettagli: è ora possibile usare AWS Certificate Manager (ACM) per importare un certificato SSL/TLS rilasciato da un'autorità di certificazione di terze parti e associarlo alle tue distribuzioni CloudFront in pochi minuti. Per monitorare la scadenza del certificato importato e importare l'eventuale sostituto quando la data si avvicina potrai utilizzare la Console di gestione AWS. L'importazione di certificati non prevede alcun costo. Paghi solo le risorse AWS utilizzate per eseguire la tua applicazione. CloudFront supporterà comunque l'utilizzo di certificati caricati nello store di certificati di Identity and Access Management (IAM). Consulta l'annuncio di ACM e la documentazione per ulteriori informazioni sui prerequisiti per l'importazione di certificati.

Annunciato supporto a Internet Protocol versione 6 per Amazon CloudFront

Data: 6 ottobre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare che a partire da oggi è possibile usare Amazon CloudFront per distribuire contenuti sia con IPv6 sia con IPv4 tramite HTTP/HTTPS.

L'uso del protocollo IPv6 sarà abilitato di default per tutte le distribuzioni Web di Amazon CloudFront create a partire dalla data odierna. Per le distribuzioni Web esistenti sarà possibile abilitare IPv6 tramite l'API o la console di Amazon CloudFront. Utenti e reti che si collegano alle edge location di Amazon CloudFront su IPv6 riceveranno automaticamente i contenuti tramite tale protocollo. Chi si collega tramite protocollo IPv4 non noterà alcuna differenza. Le connessioni ai server di origine rimarranno su IPv4.

Il lancio è suddiviso in fasi; da oggi saranno abilitati gli indirizzi IPv6 su tutte le reti ASN (Autonomous System Networks), mentre la procedura sarà completa su tutte le reti entro poche settimane. Per ulteriori informazioni sul supporto per IPv6 in Amazon CloudFront, consulta la Amazon CloudFront Developer Guide e le domande frequenti.

Annunciate due nuove edge location per Amazon CloudFront a Francoforte, Germania

Data: 23 settembre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare due nuove edge location per Amazon CloudFront a Francoforte, Germania. La città di Francoforte offre ora 5 edge location, mentre il numero complessivo delle edge location nel mondo raggiunge quota 63. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata seconda edge location a Mumbai, in India (regione Asia Pacifico), per Amazon CloudFront

Data: 19 settembre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Mumbai, in India (regione Asia Pacifico), per Amazon CloudFront. È la seconda edge location di Mumbai e porta a 61 il numero complessivo delle edge location nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciata seconda edge location ad Atlanta per Amazon CloudFront

Date: 12 settembre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare una nuova edge location ad Atlanta per Amazon CloudFront. È la seconda edge location ad Atlanta e porta a 60 il numero complessivo delle edge location nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront supporta ora HTTP/2

Date: 7 settembre 2016

Dettagli: siamo lieti di annunciare che è ora possibile abilitare HTTP/2 per le distribuzioni Amazon CloudFront, per migliorare le prestazioni dei contenuti Web destinati ai client che supportano questo nuovo protocollo.

HTTP/2 una versione migliorata dell'HTTP, supporta multiplazione, compressione delle intestazioni e priorità di flusso per velocizzare caricamento e renderizzazione delle pagine. HTTP/2 è abilitato di default per tutte le nuove distribuzioni di Amazon CloudFront, mentre per le distribuzioni esistenti può essere abilitato modificandone la configurazione. Non sono previsti costi aggiuntivi per questa caratteristica; i client che non supportano HTTP/2 potranno comunque comunicare con le distribuzioni Amazon CloudFront HTTP/2 tramite HTTP/1.1.

Per ulteriori informazioni su HTTP/2, consulta Supported HTTP Versions nella Amazon CloudFront Developer Guide.


 Annunciate whitelist di stringhe di query per Amazon CloudFront

Data: 30 agosto 2016

Dettagli: Amazon CloudFront ora consente di specificare una whitelist di parametri di stringhe di query da utilizzare per il caching, continuando comunque a inoltrare tutti i parametri all'origine. La memorizzazione nella cache basata su parametri di stringhe di query può migliorare significativamente le prestazioni degli utenti finali migliorando la hit rate della cache e riducendo il carico sull'origine.

Per ulteriori informazioni sulle whitelist di stringhe di query, consulta Configuring CloudFront to Cache Based on Query String Parameters nella Amazon CloudFront Developer Guide. Per ulteriori informazioni su Amazon CloudFront, consulta la pagina di prodotto di Amazon CloudFront.

 Annunciati i tag per l'allocazione dei costi per Amazon CloudFront

Data: 9 agosto 2016

Dettagli: Siamo lieti di annunciare che è ora possibile aggiungere i tag di allocazione dei costi alle distribuzioni Amazon CloudFront. Grazie ai tag è più semplice suddividere i costi e ottimizzare le spese dividendo per categoria e raggruppando le risorse AWS. Ad esempio, puoi utilizzare tag per raggruppare le risorse in base ad amministratore, nome applicazione, centro di costo o progetto specifico.

Per ulteriori informazioni sull'applicazione di tag per l'allocazione dei costi, consulta Using Cost Allocation Tags. Se già utilizzi i tag per le distribuzioni CloudFront, consulta Tagging Amazon CloudFront Distributions.

Le nuove edge location di Montreal e Toronto sono le prime che abbiamo lanciato in Canada

Data: 8 agosto 2016

Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio delle nostre nuovissime edge location di Toronto e Montreal, le prime in Canada. Abbiamo inoltre aggiunto una seconda edge location a San Paolo, in Brasile, la terza nel paese.

Con l'aggiunta delle nuove edge location in Canada e la seconda edge location a San Paolo, Amazon CloudFront dispone ora di un totale di 59 edge location a livello mondiale. Per visualizzare l'elenco di tutte le edge location Amazon CloudFront a livello mondiale, consulta il relativo elenco. Per ulteriori informazioni sul servizio, registrati e partecipa a una sessione mensile in orario d'ufficio che include domande e risposte con i tecnici e i product manager Amazon CloudFront.  

 

Annuncio di un'edge location a Nuova Delhi per Amazon CloudFront

Data: 14 giugno 2016

Dettagli: Siamo lieti di annunciare che abbiamo aggiunto una nuova edge location a Nuova Delhi, in India, per Amazon CloudFront e Amazon Route 53. La nuova edge location di Nuova Delhi è la terza in India (si aggiunge a Mumbai e Chennai) e porta a 56 il numero complessivo delle edge location nel mondo. Per visualizzare l'elenco delle edge location Amazon CloudFront a livello mondiale, consulta il relativo elenco qui.

Inizia a usare AWS gratis

Crea un account gratuito

Il piano gratuito di AWS include 50 GB di trasferimento dati in uscita e 2.000.000 di richieste HTTP e HTTPS con Amazon CloudFront.

Visualizza i dettagli del piano gratuito di AWS »

Annunciata una terza edge location a Seul, Corea per Amazon CloudFront

Data: 13 maggio 2016

Dettagli: Siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Seul, in Corea, per Amazon CloudFront. È la terza edge location a Seul e porta a 55 il numero complessivo delle edge location nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront si integra con AWS Certificate Manager

Data: 21 gennaio 2016

Dettagli: Ora puoi effettuare il provisioning di certificati SSL/TLS e associarli in pochi minuti con le distribuzioni CloudFront. È sufficiente effettuare il provisioning di un certificato utilizzando il nuovo AWS Certificate Manager (ACM), trasmetterlo alla distribuzione CloudFront con un paio di clic e quindi attendere che ACM gestisca i rinnovi dei certificati. ACM permette di effettuare il provisioning, distribuire e gestire il certificato senza costi aggiuntivi.

Nota che CloudFront supporta comunque l'utilizzo di certificati ottenuti da un'autorità di certificazione esterna caricati nello store di certificati IAM. Per maggiori dettagli leggi il blog di Jeff Barr.

Ora puoi utilizzare le connessioni HTTPS e il supporto TLSv1.1 e TLSv1.2 tra Amazon CloudFront e server di origine

Data: 13 gennaio 2016

Dettagli: Ora è possibile configurare CloudFront in modo che si connetta al server di origine tramite HTTPS indipendentemente dal tipo di richiesta, HTTP o HTTPS, dell'utente.  

Puoi inoltre attivare TLSv1.1 e TLSv1.2 tra CloudFront e server di origine. Tale funzionalità ti consente anche di scegliere i protocolli che CloudFront utilizza quando comunica con il server di origine: SSLv3, TLSv1.0, TLSv1.1 e/o TLSv1.2.

Per ulteriori dettagli su queste nuove funzionalità CloudFront di sicurezza per il server di origine puoi consultare qui.

Puoi ora aggiungere o modificare intestazioni di richiesta inoltrate da Amazon CloudFront all'origine

Data: 28 dicembre 2015

Dettagli: È ora possibile configurare Amazon CloudFront in modo che aggiunga intestazioni personalizzate oppure che sovrascriva il valore delle intestazioni esistenti nelle richieste indirizzate al server di origine. Queste intestazioni possono essere impiegate per verificare che le richieste indirizzate al server di origine siano state inviate da CloudFront; è anche possibile configurare l'origine in modo che consenta esclusivamente le richieste che contengono determinati valori di intestazione personalizzati. Inoltre, se si usano diverse distribuzioni CloudFront con lo stesso server di origine, è possibile impiegare intestazioni personalizzate per riconoscere le richieste di ciascuna distribuzione. Infine, le intestazioni personalizzate possono risultare utili per determinare le intestazioni CORS corrette restituite per le richieste. Puoi configurare le intestazioni personalizzate tramite l'API CloudFront e la Console di gestione AWS. Questa caratteristica non comporta costi supplementari.

Per ulteriori dettagli su come impostare le intestazioni personalizzate, puoi vedere qui

Ora Amazon CloudFront supporta la compressione Gzip automatica su Edge

Data: 17 dicembre 2015

Dettagli: È ora possibile configurare Amazon CloudFront affinché applichi automaticamente la compressione GZIP quando un browser o un altro client richiedono la compressione di oggetti, se il formato del file lo permette. Se quindi Amazon S3 è già in uso, CloudFront è in grado di comprimere in modo trasparente questo tipo di contenuti. Quando le origini sono esterne a S3, eseguire la compressione a livello di edge location consente di non impegnare risorse all'origine. È così possibile ottenere oggetti compressi di dimensioni minori, download più rapidi e minori spese di trasferimento dei dati di CloudFront.

Per ulteriori informazioni su questa funzionalità, consulta la sezione gzip della CloudFront Developer Guide

Nuova edge location a Chicago, Illinois, per Amazon CloudFront e Amazon Route 53

Data: 1 dicembre 2015

Dettagli: Siamo lieti di annunciare che abbiamo aggiunto una nuova edge location a Chicago, Illinois, per Amazon CloudFront e Amazon Route 53. La nuova edge location migliora prestazioni e disponibilità dell'applicazione per gli utenti finali e supporta tutte le caratteristiche di Amazon CloudFront e Amazon Route 53 senza costi aggiuntivi. Con l'aggiunta dell'edge location di Chicago, esistono ora in totale 21 edge location negli Stati Uniti e 54 a livello mondiale.

Per visualizzare l'elenco delle edge location Amazon CloudFront a livello mondiale, consulta il relativo elenco qui.

Controlla gli accessi ai contenuti CloudFront con AWS WAF

Data: 6 ottobre 2015

Dettagli: Ora puoi integrare la tua distribuzione Web CloudFront con AWS WAF, un firewall che ti consente di proteggere le applicazioni Web dagli attacchi mediante la configurazione di regole basate sugli indirizzi IP, intestazioni HTTP e stringhe URI personalizzate. Tramite queste regole, AWS WAF blocca, consente o monitora (conteggio) le richieste Web dirette all'applicazione Web.

I prezzi di AWS WAF sono calcolati in base all'uso effettivo. I prezzi di AWS WAF si basano sul numero di regole che distribuisci e sulla quantità di richieste Web che l'applicazione Web riceve. Non sono previste tariffe minime né impegni anticipati. Per ulteriori informazioni leggi il post del blog di Jeff Barr.

 

Ora Amazon CloudFront è incluso nella gamma di servizi conformi a PCI DSS.

Data: 4 agosto 2015

Dettagli: Amazon CloudFront fa ora parte nell'insieme dei servizi conformi a Payment Card Industry Data Security Standard (PCI DSS) Esercenti al livello più elevato (Livello 1) di conformità per i provider di servizi.

La conformità allo standard PCI DSS è un requisito previsto per qualsiasi azienda che memorizzi, tratti o trasmetta i dati delle carte di credito. La conformità allo standard PCI di Amazon CloudFront consente, per le applicazioni di e-commerce al dettaglio, prenotazione viaggi o acquisti in-app, una più facile integrazione di Amazon CloudFront all'interno della loro architettura e il rispetto dello standard PCI DSS. Dato che Amazon CloudFront supporta la distribuzione di contenuti dinamici e statici, clienti come le aziende di e-commerce possono utilizzare lo stesso servizio sicuro per la distribuzione dell'intero sito, al fine di rendere più rapida la navigazione e l'esperienza di acquisto dei visitatori.

Per ulteriori informazioni sulla conformità di Amazon CloudFront allo standard PCI DSS, leggi l'annuncio sul nostro blog.

Amazon CloudFront ora supporta la configurazione del TTL di default e massimo

Data: 17 giugno 2015

Dettagli: Amazon CloudFront ora consente di configurare il periodo di scadenza o TTL (time-to-live) massimo e di default per specificare la durata di archiviazione degli oggetti nella cache delle edge location. In precedenza, Amazon CloudFront permetteva di configurare il TTL minimo. Grazie a queste nuove funzionalità, puoi avere un controllo ancora più dettagliato sulla durata di caching di CloudFront. Per ulteriori informazioni leggi l'annuncio.

Amazon CloudFront semplifica l'invalidamento di più oggetti

Data: 21 maggio 2015

Dettagli: La funzione di invalidamento di Amazon CloudFront, che consente di rimuovere un oggetto dalla cache di CloudFront prima della scadenza, ora supporta il carattere jolly *. Puoi aggiungere il carattere jolly * alla fine di un percorso di invalidamento per rimuovere tutti gli oggetti che corrispondono a tale percorso. In precedenza, quando volevi invalidare più oggetti, dovevi indicare il percorso di ogni oggetto separatamente. Adesso puoi facilmente invalidare più oggetti utilizzando il carattere jolly *. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Nuovo report dei dispositivi Amazon CloudFront, funzionalità di esportazione CSV e molto altro

Data: 25 marzo 2015

Dettagli: Ora puoi avere ulteriori informazioni sui dispositivi utilizzati dagli utenti finali per accedere ai contenuti che Amazon CloudFront distribuisce. Il nuovo report sui dispositivi mostra la quantità di richieste provenienti da dispositivi mobili, tablet, computer desktop o smart TV nell'intervallo di tempo specificato. Abbiamo inoltre apportato ulteriori miglioramenti alla sezione Reports and Analytics della console di gestione AWS per facilitarne l'utilizzo, inclusa una funzionalità di esportazione CSV. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annuncio: Annuncio del supporto per il rilevamento dei dispositivi smart TV

Data: 13 marzo 2015

Dettagli: Ora puoi utilizzare Amazon CloudFront per memorizzare nella cache e distribuire contenuti personalizzati agli utenti su una smart TV basata sul valore dell'intestazione User Agent. Per ulteriori informazioni su questo argomento, consulta la Amazon CloudFront Developer Guide.

Amazon CloudFront aggiunge i cookie con firma per i contenuti privati

Data: 12 marzo 2015

Dettagli: Amazon CloudFront offre ora un modo nuovo per proteggere i contenuti privati: i cookie HTTP con firma CloudFront. Prima potevi controllare chi aveva accesso ai contenuti CloudFront aggiungendo una firma personalizzata a ciascun URL oggetto. Adesso, invece, puoi ottenere lo stesso livello di controllo includendo la firma in un cookie HTTP. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annuncio di una seconda edge location a Seul, in Corea, per Amazon CloudFront e Route 53

Data: 26 gennaio 2015

Dettagli: Siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Seul, in Corea, per Amazon CloudFront e Route 53. È la seconda edge location di Seul e porta a 53 il numero complessivo delle edge location nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Inizia a usare AWS gratis

Crea un account gratuito

Il piano gratuito di AWS include 50 GB di trasferimento dati in uscita e 2.000.000 di richieste HTTP e HTTPS con Amazon CloudFront.

Visualizza i dettagli del piano gratuito di AWS »

Amazon CloudFront ora permette di utilizzare percorsi di directory come nomi di origine

Data: 16 dicembre 2014

Dettagli: Quando specifichi l'origine di una distribuzione CloudFront (il bucket Amazon S3 o l'origine personalizzata dove è archiviata la versione originale dei contenuti), oltre al nome di dominio puoi indicare ora il percorso di una directory. In questo modo è più semplice distribuire diversi tipi di contenuto tramite CloudFront senza modificare l'infrastruttura di origine. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Nuovi report di Amazon CloudFront: ubicazione, browser, sistema operativo e principali referrer

Data: 16 dicembre 2014

Dettagli: Ora puoi usare il pannello di controllo Reports & Analytics di Amazon CloudFront per avere ulteriori informazioni sugli utenti finali tra cui ubicazione, browser e sistemi operativi, oltre ai principali referrerer del tuo sito Web. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Annunciate nuove riduzioni di prezzo per il trasferimento dati AWS e Amazon CloudFront

Data: 04 dicembre 2014

Dettagli: Siamo lieti di annunciare che dal 1° dicembre 2014, Amazon CloudFront ridurrà i prezzi dei dati trasferiti dalle sue edge location negli Stati Uniti, Europa, Hong Kong, Filippine, Corea del Sud, Singapore, Taiwan, Giappone e Australia. I nuovi prezzi CloudFront sono inferiori di una percentuale compresa tra il 4% e il 29% rispetto ai prezzi precedenti, in base all'edge location e al piano di utilizzo.  Gli ulteriori dati trasferiti dalle regioni AWS ad Amazon CloudFront sono ora gratuiti, permettendoti di trasferire i dati da Amazon S3, Amazon EC2 ed Elastic Load Balancing a qualsiasi edge location CloudFront nel mondo, senza l'applicazione di tariffe per il trasferimento dei dati. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront annuncia grafici di statistiche cache, report su oggetti popolari e più rapidi

Data: 21 ottobre 2014

Dettagli: Ora puoi visitare il pannello di controllo Reporting & Analytics di Amazon CloudFront nella console di gestione AWS per visualizzare l'elenco degli Oggetti più popolari o Statistiche dettagliate della cache sui contenuti distribuiti con CloudFront. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront ora pubblica sei parametri operativi in Amazon CloudWatch

Data: 09 ottobre 2014

Dettagli: Ora puoi monitorare, impostare allarmi e ricevere notifiche sulle prestazioni operative di Amazon CloudFront mediante Amazon CloudWatch, con una maggiore visibilità sull'integrità generale dell'applicazione Web. CloudFront pubblica automaticamente sei parametri operativi entro pochi minuti dalla richiesta dell'utente per ciascuna delle distribuzioni Web di Amazon CloudFront. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront aggiunge il supporto per i cookie con caratteri jolly e il caching di OPTIONS

Data: 07 ottobre 2014

Dettagli: Amazon CloudFront permette l'uso di caratteri jolly nel nome dei cookie consentiti che inoltra al server di origine. Abbiamo inoltre attivato la possibilità di specificare se si vuole che CloudFront memorizzi nella cache la risposta del server di origine quando un utente trasmette una richiesta OPTIONS. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.

Amazon CloudFront aggiunge il supporto per caratteristiche avanzate SSL

Data: 20 agosto 2014

Dettagli: Amazon CloudFront supporta ora caratteristiche avanzate SSL: ticket di sessione, OCSP Stapling e Perfect Forward Secrecy. Queste caratteristiche sono attivate automaticamente ed è possibile utilizzarle con il certificato SSL di default di Amazon CloudFront e con le soluzioni SSL personalizzate con SNI e con IP dedicato. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.


Annuncio di nuove edge location in Australia per Amazon CloudFront, Route 53 e Direct Connect

Data: 9 luglio 2014

Dettagli: Siamo lieti di annunciare nuove edge location in Australia per Amazon CloudFront, Route 53 e Direct Connect. In primo luogo, i clienti Amazon CloudFront e Route 53 dispongono di una nuova edge location a Melbourne, in Australia. È la seconda edge location in Australia (si va ad aggiungere a Sydney) e porta a 52 il numero complessivo delle edge location nel mondo. In secondo luogo, i clienti AWS Direct Connect dispongono ora di una nuova edge location a Sydney, in Australia. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.


Amazon CloudFront aggiunge il supporto per rilevamento dispositivi, geo targeting, inoltro intestazione host e CORS

Data: 26 giugno 2014

Dettagli: Amazon CloudFront annuncia nuove funzionalità che consentiranno di personalizzare ulteriormente la distribuzione dei contenuti agli utenti finali in base alle caratteristiche della loro richiesta, come il dispositivo che utilizzano per accedere al sito o il paese da cui accedono ai contenuti. Per ulteriori informazioni su questa nuova caratteristica leggi il nostro annuncio o consulta la Amazon CloudFront Developer Guide.


AWS CloudTrail ora supporta le chiamate API Amazon CloudFront

Data: 28 maggio 2014

Dettagli: Amazon CloudFront ora supporta AWS CloudTrail, un servizio Web che registra le chiamate API AWS del tuo account. La cronologia delle chiamate API AWS registrate da CloudTrail consente l'analisi di sicurezza, il monitoraggio delle modifiche delle risorse e l'audit di conformità. Per ulteriori informazioni su CloudTrail consulta la pagina dei dettagli di AWS CloudTrail, quindi attiva il servizio tramite la Console di gestione AWS di CloudTrail.

Per ulteriori informazioni su questa nuova caratteristica consulta la Amazon CloudFront Developer Guide o leggi il nostro annuncio.


Il piano di utilizzo gratuito di AWS ora include Amazon CloudFront

Data: 08 maggio 2014

Dettagli: Siamo lieti di annunciare che dal 1° maggio 2014, i vantaggi del piano di utilizzo gratuito AWS includeranno Amazon CloudFront, il servizio Web di distribuzione di contenuti di AWS. I clienti idonei al piano di utilizzo gratuito possono ora provare Amazon CloudFront senza costi aggiuntivi. Il piano gratuito per Amazon CloudFront include fino a 50 GB di trasferimento dati e 2.000.000 di richieste al mese aggregate per tutte le edge location AWS. Per ulteriori informazioni visita la pagina del piano di utilizzo gratuito AWS.


Webinar: Amazon CloudFront in orario di ufficio
Data: 27 maggio 2014 10:00 – 11:00 PST
Dettagli: In questo webinar, potrai interagire con gli esperti tecnici di Amazon CloudFront, la rete di distribuzione di contenuti di AWS, per una sessione interattiva "in orario d'ufficio". La sessione consente a un pubblico tecnico di interagire direttamente con il nostro team con domande/risposte in tempo reale. Registrati per il webinar.


Amazon CloudFront aggiunge il supporto per EDNS-Client-Subnet

Data: 02 aprile 2014

Dettagli: Siamo lieti di informarti che abbiamo aggiunto il supporto per EDNS-Client-Subnet. Grazie a questo miglioramento, ora Amazon CloudFront offre un instradamento più preciso e, di conseguenza, prestazioni migliori per gli utenti finali che utilizzano resolver Google Public DNS o Open DNS.

Per ulteriori informazioni su EDNS-Client-Subnet leggi il nostro annuncio.


Annuncio dei grafici di utilizzo di Amazon CloudFront

Monitora i trend nelle richieste e nel trasferimento dati

Data: 13 marzo 2014
Dettagli: Siamo lieti di informarti che ora puoi visualizzare l'utilizzo di Amazon CloudFront su sei nuovi grafici nella console di gestione AWS. I grafici di utilizzo di CloudFront consentono di monitorare i trend in fatto di richieste e trasferimento di dati (sia su HTTP sia su HTTPS) per tutte le distribuzioni Web CloudFront attive. Questi grafici mostrano i livelli di utilizzo in ciascuna regione di CloudFront con granularità oraria o giornaliera e uno storico di 60 giorni. Inoltre, includono la somma totale, la media e il picco di utilizzo dell'intervallo di tempo selezionato.

Non sono previsti costi aggiuntivi per l'uso dei sei report di utilizzo. Per usufruire dei grafici di utilizzo di CloudFront, accedi alla console di gestione di Amazon CloudFront e seleziona il collegamento Reports and Analytics nel riquadro di navigazione a sinistra.

Per ulteriori informazioni sui grafici di utilizzo di CloudFront leggi il nostro annuncio, consulta la procedura guidata nella Amazon CloudFront Developer Guide o visita la pagina dei dettagli del prodotto Amazon CloudFront.


Annuncio dei certificati SSL con SNI personalizzata e inoltro da HTTP a HTTPS

Data: 5 marzo 2014
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che ora puoi utilizzare i tuoi certificati SSL con Amazon CloudFront, senza costi aggiuntivi, con SSL con SNI (Server Name Indication) personalizzata. Adesso puoi anche configurare Amazon CloudFront per richiedere agli utenti di interagire con i tuoi contenuti tramite una connessione HTTPS mediante la caratteristica di inoltro da HTTP a HTTPS. Per ulteriori informazioni sulle caratteristiche SSL con SNI personalizzata o con inoltro da HTTP a HTTPS, visita la pagina Amazon CloudFront Custom SSL o la CloudFront Developer Guide.


Amazon CloudFront espande le funzionalità di media streaming tramite il supporto per Smooth Streaming
Data: 20 febbraio 2014
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che ora Amazon CloudFront supporta Microsoft Smooth Streaming come nuova opzione per i clienti che vogliono contenuti multimediali on-demand in streaming senza dover configurare e gestire server multimediali. Per ulteriori informazioni su questo argomento, leggi il nostro annuncio o consulta la Amazon CloudFront Developer Guide. Puoi anche partecipare al nostro webinar alle 11:00 ora del Pacifico (UTC-7) il 19 marzo 2014, per avere ulteriori informazioni sullo streaming video con Smooth Streaming e gli altri protocolli basati su HTTP in Amazon CloudFront. Registrati per questo webinar.


Annuncio di nuove edge location a Rio de Janeiro e a Taipei (Taiwan) per Amazon CloudFront e Amazon Route 53
Data: 7 gennaio 2014
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio delle edge location di Taipei (Taiwan) e di Rio de Janeiro (Brasile). Si tratta della nostra prima edge location a Taiwan e della seconda in Brasile (in aggiunta a quella di San Paolo). Le nuove edge location miglioreranno le prestazioni e la disponibilità per gli utenti finali delle tue applicazioni che accedono tramite Amazon CloudFront e Amazon Route 53 e porteranno a 51 il numero complessivo di edge location AWS nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.


Amazon CloudFront aggiunge la caratteristica Restrizione geografica
Data: 18 dicembre 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che ora puoi utilizzare Amazon CloudFront per limitare l'accesso ai tuoi contenuti sulla base dell'ubicazione geografica degli utenti. Con la funzione di restrizione geografica, puoi scegliere (attraverso la configurazione di una whitelist o di una blacklist) i paesi in cui desideri che Amazon CloudFront distribuisca i tuoi contenuti. Per ulteriori informazioni su questo argomento, leggi il nostro annuncio o consulta la Amazon CloudFront Developer Guide. Puoi anche partecipare al nostro webinar alle 10:00 PST il 4 febbraio 2014 per avere ulteriori informazioni sulla restrizione geografica e su altre caratteristiche recenti di Amazon CloudFront in grado di offrirti la protezione e il controllo necessari sulla distribuzione dei contenuti. Registrati per questo webinar.



Annuncio di nuove edge location a Manila, Marsiglia e Varsavia per Amazon CloudFront e Amazon Route 53
Data:
15 dicembre 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio di tre nuove edge location, a Manila (Filippine), a Marsiglia (Francia) e a Varsavia (Polonia). Le nuove edge location miglioreranno le prestazioni e la disponibilità per gli utenti finali delle tue applicazioni che accedono tramite Amazon CloudFront e Amazon Route 53 e porteranno a 49 il numero complessivo di edge location AWS nel mondo. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.



Amazon CloudFront annuncia il PoP di Atlanta, GA e ulteriori PoP a Londra e Francoforte
Data:
3 novembre 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio della nuova edge location Amazon CloudFront di Atlanta, GA. Abbiamo inoltre aggiunto la terza edge location a Londra (Regno Unito) e a Francoforte (Germania) per aumentare la connettività e offrire un servizio ancora migliore ai nostri clienti. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.



Annuncio del supporto di Amazon CloudFront per POST/PUT e altri metodi HTTP
Data:
15 ottobre 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che Amazon CloudFront ha aggiunto il supporto per altri cinque metodi HTTP: POST, PUT, DELETE, OPTIONS e PATCH. Ciò significa che ora puoi utilizzare CloudFront per accelerare il caricamento dei dati da parte degli utenti finali, migliorando le prestazioni di siti Web dinamici e personalizzati che contengono moduli Web, commenti, caselle di login, pulsanti "aggiungi al carrello" o altre caratteristiche. Per ulteriori informazioni su questo argomento, leggi il nostro annuncio o consulta la Amazon CloudFront Developer Guide. Per avere ulteriori informazioni puoi anche partecipare al nostro webinar "Utilizzo di Amazon CloudFront per accelerare i contenuti statici, dinamici e interattivi" il 7 novembre 2013 alle 10 PDT


Serie di webinar: Opzioni di streaming video con Amazon CloudFront
Data: 22-24 ottobre 2013
Dettagli: Desideriamo invitarti a partecipare a una serie di webinar che ti aiuteranno a capire come utilizzare AWS per lo streaming dei video. Lo streaming dei video può apparire difficoltoso, sia che si tratti di offrire eventi live di elevata popolarità o di distribuire video on-demand agli utenti su più dispositivi. Per questo motivo, alla fine del mese, organizzeremo una serie di tre webinar che ti forniranno suggerimenti e consigli pratici per semplificare e ridurre i costi dello streaming dei video con AWS. La prima sessione fornirà una panoramica dello streaming dei video con AWS, mentre le due sessioni successive prenderanno in esame le soluzioni del nostro ecosistema di terze parti. I tre seminari si terranno nella settimana del 21 ottobre.


Amazon CloudFront ora supporta le risposte agli errori personalizzate
Data: 23 settembre 2013
Dettagli: Siamo lieti di comunicarti che abbiamo aggiunto due nuove caratteristiche, che ti consentono di configurare le modalità di gestione delle risposte agli errori del tuo sito Web da parte di CloudFront: Pagine di errore personalizzate consente di offrire pagine di errore con il tuo marchio e i tuoi contenuti e Durata configurabile della cache per le risposte agli errori ti permette di specificare per quanto tempo memorizzare ciascuna pagine di errore nella cache delle edge location CloudFront. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio o il post del blog di Jeff Barr.


Amazon CloudFront annuncia il supporto di CNAME con metacaratteri
Data: 18 settembre 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che ora puoi includere il metacarattere * nel nome di dominio alternativo in un CNAME (nome di dominio alternativo di CloudFront) come *.esempio.com. Tale soluzione è utile quando vuoi instradare tutte le richieste di oggetti di un dominio e del suo sottodominio ad una distribuzione CloudFront. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio o il post del blog di Jeff Barr.


Amazon CloudFront aggiunge nuove edge location a Chennai e Mumbai, in India
Data: 28 luglio 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio delle nostre nuovissime edge location di Chennai e Mumbai, in India, per gli utenti finali di Amazon CloudFront e Amazon Route 53. Sono le nostre prime edge location in India e ciascuna nuova edge location contribuisce a ridurre la latenza e a migliorare le prestazioni offerte agli utenti finali. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio.


Amazon CloudFront aggiunge il supporto per i certificati SSL personalizzati e l'apex di zona
Data: 10 giugno 2013
Dettagli: Amazon CloudFront supporta ora i certificati SSL personalizzati e l'apex di zona, due caratteristiche che ti consentono di accelerare e distribuire più facilmente l'intero sito con CloudFront. Il supporto per i certificati SSL personalizzati consente di offrire contenuti su HTTPS usando il proprio nome di dominio e il proprio certificato SSL. Il supporto per l'apex di zona dà la possibilità di puntare la root del sito Web a una distribuzione CloudFront. Per ulteriori informazioni su queste caratteristiche consulta la pagina del supporto SSL CloudFront o leggi il post del blog di Jeff Barr.


Annunciata una nuova edge location a Seul, in Corea, per Amazon CloudFront e Amazon Route 53
Data: 1° maggio 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio della nostra nuovissima edge location a Seul, in Corea, per gli utenti finali di Amazon CloudFront e Amazon Route 53. È la nostra prima edge location in Corea e ciascuna nuova edge location contribuisce a ridurre la latenza e a migliorare le prestazioni offerte agli utenti finali. Con l'aggiunto di questa nuova edge location, Amazon CloudFront dispone ora di un totale di 40 edge location nel mondo. Scopri di più nel post del blog di Jeff Barr.


Webinar: Distribuzione dell'intero sito con Amazon CloudFront
Data: 16 maggio, 10:00 – 11:00AM PST
Dettagli: In questo webinar, forniremo una panoramica su come utilizzare Amazon CloudFront per definire l'architettura dell'intero sito e dimostreremo che è possibile utilizzare Amazon CloudFront per l'architettura del sito al fine di distribuire contenuti sia statici sia dinamici (parti del sito che cambiano per ogni utente finale). I clienti AWS NPR e Toronto Star parteciperanno per parlare di come hanno utilizzato Amazon CloudFront per definire l'architettura dei loro siti Web. Registrati per il webinar.


Webinar: Amazon CloudFront in orario di ufficio
Data: 9 maggio 2013, 10:00 – 11:00 PST
Dettagli: In questo webinar, potrai interagire con gli esperti tecnici di Amazon CloudFront, la rete di distribuzione di contenuti di AWS, per una sessione interattiva "in orario d'ufficio". La sessione consente a un pubblico tecnico di interagire direttamente con il nostro team con domande/risposte in tempo reale. Registrati per il webinar.


Prezzi inferiori per il trasferimento dati da regioni AWS ed edge location CloudFront
Data: 31 gennaio 2013
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che dal 1° febbraio 2013 AWS ha ridotto di ben l'83% il prezzo dei trasferimenti dati dalle regioni AWS alle edge location Amazon CloudFront per il "recupero dell'origine". Sono inclusi i dati trasferiti da Amazon EC2 e Amazon S3 a qualsiasi edge location Amazon CloudFront. Per ulteriori informazioni leggi il blog AWS. I prezzi di tutti i servizi AWS sono reperibili qui.


Amazon CloudFront e Strangeloop offrono una soluzione CDN/FEO combinata
Data: 20 novembre 2012
Dettagli: Abbiamo collaborato con il team di Strangeloop per facilitare ai clienti Amazon CloudFront l'utilizzo e l'aggiunta della FEO (Front End Optimization) nei propri siti in hosting su AWS. Per ulteriori informazioni sulla FEO e l'integrazione di Strangeloop leggi il nostro post del blog.


Webinar: Distribuzione di contenuti statici e dinamici con Amazon CloudFront
Data: 4 dicembre, 10:00 – 11:00 PST
Dettagli: In questo webinar realizzato dal team del prodotto Amazon CloudFront, forniremo una panoramica su come utilizzare Amazon CloudFront per definire l'architettura del sito e distribuire contenuti sia statici sia dinamici (parti del sito che cambiano per ogni utente finale). Avremo, inoltre, una sessione di domande/risposte. Registrati per questo webinar.


Webinar: Amazon CloudFront in orario di ufficio
Data: 18 dicembre, 9:00 – 10:00 PST
Dettagli: In questo webinar, potrai interagire con gli esperti tecnici di Amazon CloudFront, la rete di distribuzione di contenuti di AWS, per una sessione interattiva "in orario d'ufficio". La sessione consente a un pubblico tecnico di interagire direttamente con il nostro team con domande/risposte in tempo reale. Registrati per il webinar.


Amazon CloudFront lancia una nuova edge location a Hayward, CA
Data: 13 novembre 2012
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio della nuovissima edge location di Hayward, CA. Ogni nuova edge location contribuisce a ridurre la latenza e migliora le prestazioni per gli utenti finali.


I contenuti privati Amazon CloudFront ora supportati nella console di gestione AWS
Data: 27 settembre 2012
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che Amazon CloudFront ha aggiunto il supporto per la funzione di contenuti privati alla console di gestione AWS. Ora puoi configurare la distribuzione per fornire contenuti privati senza dover utilizzare l'API Amazon CloudFront. Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio o consulta la Amazon CloudFront Developer Guide.


Nuova edge location a Madrid, in Spagna
Data: 12 settembre 2012
Dettagli: Siamo lieti di annunciare una nuova edge location a Madrid, in Spagna. È la nostra prima edge location in Spagna e accelererà la distribuzione di contenuti statici, in streaming e dinamici agli utenti finali della Spagna e zone limitrofe. Leggi il nostro annuncio.


Supporto per cookie, categorie di prezzo e nuovi campi per i log di accesso
Data: 4 settembre 2012

Supporto per i cookie: Amazon CloudFront ora supporta la distribuzione di contenuti dinamici personalizzati mediante i cookie HTTP. Per sfruttare questa caratteristica, è necessario specificare se si desidera che Amazon CloudFront inoltri alcuni o tutti i cookie al server di origine personalizzato. Per ulteriori informazioni consulta la Amazon CloudFront Developer Guide.

Categorie di prezzo: questa caratteristica ti fornisce maggiore controllo sui prezzi pagati per distribuire contenuti al di fuori di Amazon CloudFront. Le categorie di prezzo consentono di ridurre i costi di distribuzione escludendo le edge location di Amazon CloudFront più care dalla propria distribuzione Amazon CloudFront. Ulteriori informazioni.

Nuovi campi per i log di accesso: abbiamo aggiunto tre nuovi cambi ai file dei log di accesso di Amazon CloudFront per le distribuzioni di download HTTP(S): l'intestazione dei cookie nella richiesta, il tipo di risultato di una richiesta (cache hit/mancati riscontri/errori che consentono di calcolare le percentuali di riscontri) e il valore di X-Amz-Cf-Id per tale richiesta (si tratta di una string crittografata che identifica in modo univoco una richiesta, allo scopo di aiutare AWS a individuare/risolvere i problemi). Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni leggi il post del blog di Jeff Barr, visualizza il nostro annuncio o consulta la AWS Developer Guide.


NASA/JPL utilizza Amazon CloudFront per distribuire le immagini di Marte sulla Terra
Data: 5 agosto 2012
NASA/JPL

Dettagli: Amazon CloudFront è stato utilizzato dal sito Web di NASA/JPL durante la discesa su Marte di Curiosity per distribuire il traffico ai punti di presenza in tutto il mondo, riducendo in tal modo la latenza per i visitatori internazionali e migliorando la scalabilità globale della soluzione. Scopri di più.


Amazon CloudFront aggiunge l'edge location di Sydney, in Australia
Data: 18 giugno 2012
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio della nostra nuovissima edge location a Sydney, in Australia, per gli utenti finali di Amazon CloudFront e Amazon Route 53. I nostri clienti avevano spesso richiesto la presenza di un'edge location in Australia, pertanto siamo lieti di avere aggiunto questa edge location alla nostra rete globale. Se utilizzi già Amazon CloudFront o Amazon Route 53, le tue applicazioni andranno bene come sono, dato che le richieste sono instradate automaticamente a tale edge location, quando opportuno. Leggi il nostro annuncio o visita il blog AWS.


Amazon CloudFront lancia diversi nuovi PoP, portando il loro numero complessivo a 32.
Data: 07 giugno 2012
Dettagli: Amazon CloudFront dispone ora di 32 PoP (Point of Presence) globali, dopo l'aggiunta del secondo PoP sia a Dallas sia a Parigi (29/5). Il team ha aggiunto il secondo PoP in varie città, considerata la forte domanda da parte dei clienti, e sta attivamente aggiungendo ulteriore capacità. Altre città dove Amazon CloudFront ha di recente aggiunto il secondo PoPs includono Londra (24/4), Francoforte (17/4), Singapore (27/3) e Virginia (23/3). Scopri di più.


Amazon CloudFront sta assumendo. Nel seguente report di AWS, Jeff Barr intervista Alex Dunlap, Senior Manager di CloudFront, circa alcune posizioni aperte nel team di Amazon CloudFront. Il team di Amazon CloudFront è attualmente alla ricerca di un Software Development Manager, di un Sr. Software Engineer (5-10 anni di esperienza), di un Software Engineer (2-3 anni di esperienza) e di un Product Manager. Puoi trovare un elenco di tutte le posizioni aperte in CloudFront Jobs.

Se desideri lavorare insieme a tante persone intelligenti, risolvere problemi difficili mentre sviluppi caratteristiche innovative e divertirti mentre lavori, presenta la tua candidatura oggi stesso!

Report di AWS con Alex Dunlap, AWS CloudFront (4:06)

video-thumb-aws-cloudfront-report

Amazon CloudFront ora supporta i contenuti dinamici
Data: 13 maggio 2012
Dettagli: Amazon CloudFront può ora distribuire tutti i tuoi contenuti, incluse le porzioni dinamiche del tuo sito che cambiano per ogni utente finale.

Per ulteriori informazioni leggi il nostro annuncio sul supporto per i contenuti dinamici o consulta la documentazione tecnica.


Webinar: Streaming in tempo reale per Amazon CloudFront con Flash Media Server 4.5
Relatori: Amazon CloudFront e Adobe
Data: 04 maggio 2012

Dettagli: Visualizza la registrazione del webinar

Webinar: Streaming in tempo reale per Amazon CloudFront con Flash Media Server 4.5 (58:30)

video-thumb-cloudfront-flash-media-server-45

Smooth Streaming in tempo reale per Amazon CloudFront
Data: 01 aprile 2012
Dettagli: Ora puoi utilizzare Amazon CloudFront con Amazon EC2 su cui sia in esecuzione Windows Media Services per lo Smooth Streaming in tempo reale, la tecnologia di streaming adattativo di Microsoft. Con questa soluzione, puoi distribuire file multimediali in tempo reale su HTTP sia a client Microsoft Silverlight sia a dispositivi Apple iOS.

Per ulteriori informazioni leggi il post del blog sullo Smooth Streaming in tempo reale per Amazon CloudFront oppure consulta il tutorial su Smooth Streaming in tempo reale.


Smooth Streaming in tempo reale migliorato per Amazon CloudFront
Data: 29 marzo 2012
Dettagli: Amazon CloudFront migliora il supporto per lo streaming HTTP in tempo reale per i dispositivi basati su Flash o su iOS Apple che utilizzano Amazon CloudFront con Adobe Flash Media Server 4.5 in esecuzione su Amazon EC2.
Per ulteriori informazioni leggi il post del blog sullo streaming in tempo reale migliorato oppure consulta il tutorial sullo streaming in tempo reale.


Amazon CloudFront riduce il periodo minimo di scadenza dei contenuti
Data: 19 marzo 2012
Dettagli: Amazon CloudFront ha rimosso il periodo minimo di scadenza di sessanta minuti (noto anche come "time-to-live" o TTL) per gli oggetti memorizzati nella cache, quindi ora è possibile utilizzarlo per contenuti che cambiano più frequentemente. Con questa modifica hai la possibilità di configurare un valore per il periodo minimo di scadenza per tutti gli oggetti della tua distribuzione tramite l'API CloudFront. Il valore minimo del TTL può essere ridotto anche a 0 secondi. Scopri di più sull'annuncio o consulta la Amazon CloudFront Developer Guide per ulteriori dettagli tecnici.


Amazon CloudFront annuncia 2 nuove edge location
Data: 02 febbraio 2012
Dettagli: Amazon CloudFront lancia due nuove edge location, a Milano, in Italia, e a Osaka, in Giappone. Scopri di più.


Amazon CloudFront lancia il tutorial su come utilizzare il geoblocking dei contenuti
Data: 19 gennaio 2012
Dettagli: Amazon CloudFront ha realizzato un tutorial (con codice di esempio) che mostra come utilizzare il servizio di geolocalizzazione di terze parti per limitare l'accesso ai file in una distribuzione Amazon CloudFront basata sull'ubicazione geografica degli utenti finali. Scopri di più.


Amazon CloudFront ora supporta la distribuzione di file fino a 20 GB
Data: 15 dicembre 2011
Dettagli: Amazon CloudFront ora supporta la distribuzione di oggetti fino a 20 GB. Ciò è possibile non solo con le distribuzioni di download (HTTP), ma anche con lo streaming (RTMP) di file video HD, indipendentemente dal fatto che si utilizzi Amazon S3 come origine o si disponga della propria origine personalizzata. Scopri di più.


Amazon CloudFront annuncia 3 nuove edge location
Data: 05 dicembre 2011
Dettagli: Amazon CloudFront lancia tre nuove edge location, a New York, NY, San Jose, CA e South Bend, IN. Scopri di più.


Amazon CloudFront ha raggiunto quota 20.000 clienti
Data: 29 novembre 2011
Dettagli: Amazon CloudFront ha ora più di 20.000 clienti attivi*, il doppio dei clienti rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Scopri di più.


Amazon CloudFront e Amazon Route 53 aggiungono tre nuove edge location
Data: 06 dicembre 2011
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio delle nuove edge location di South Bend, IN e San Jose, CA, per i clienti di Amazon CloudFront e Amazon Route 53. Abbiamo inoltre aggiunto una seconda edge location a New York, NY, per aumentare la connettività e offrire un servizio ancora migliore ai nostri clienti. Scopri di più.


Webinar: Distribuzione dei contenuti tramite Amazon CloudFront
Data: 03 novembre 2011
Dettagli: Visualizza la registrazione del webinar.


Nuova edge location a San Paolo, in Brasile, per Amazon CloudFront e Amazon Route 53
Data: 30 settembre 2011
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio della nostra nuovissima edge location a San Paolo, in Brasile, per Amazon CloudFront e Amazon Route 53. Si tratta della nostra prima edge location in Sud America grazie alla quale CloudFront e Route 53 dispongono ora di un totale di 20 edge location nel mondo. Scopri di più.


Amazon CloudFront annuncia prezzi più bassi
Data: 30 giugno 2011
Dettagli: Amazon CloudFront ridurrà i prezzi dal 1° luglio 2011. Abbiamo aggiunto nuovi piani di utilizzo in ogni regione e negli Stati Uniti e in Europa abbiamo ridotto i prezzi di trasferimento dei dati in ogni piano esistente. Scopri di più.


Nuova edge location per Amazon CloudFront e Amazon Route 53
Data: 23 giugno 2011
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che abbiamo aggiunto una nuova edge location a Stoccolma per migliorare le prestazioni per gli utenti finali di Amazon CloudFront e Amazon Route 53. Scopri di più.


Annuncio dello streaming in tempo reale per Amazon CloudFront
Data: 19 aprile 2011
Dettagli: Siamo lieti di annunciare il lancio dello streaming HTTP in tempo reale per Amazon CloudFront. Utilizzando Amazon CloudFront con Amazon EC2 su cui sia in esecuzione Flash® Media Server di Adobe e Amazon Route 53 (servizio DNS di AWS), puoi ora distribuire i tuoi video tramite AWS in modo semplice e conveniente. Scopri di più.


Annuncio del supporto di AWS Identity & Access Management per CloudFront
Data: 11 marzo 2011
Dettagli: Siamo lieti di annunciare la disponibilità del supporto di AWS Identity and Access Management (IAM) per Amazon CloudFront. IAM consente di gestire le autorizzazioni per più utenti nel proprio account AWS. Con IAM, puoi specificare quali operazioni CloudFront possono essere eseguite da un utente o da un gruppo di utenti. Le policy IAM da te configurate disciplinano anche le autorizzazioni delle operazioni utente nella console di gestione AWS per la creazione e gestione delle distribuzioni CloudFront. Scopri di più.


Nuova edge location per Amazon CloudFront e Amazon Route 53
Data: 08 febbraio 2011
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che abbiamo aggiunto una nuova edge location a Parigi per migliorare le prestazioni per gli utenti finali di Amazon CloudFront e Amazon Route 53. Scopri di più.


Nuova edge location per Amazon CloudFront e Amazon Route 53
Data: 21 dicembre 2010
Dettagli: Siamo lieti di annunciare che abbiamo aggiunto una nuova edge location a Jacksonville, FL, per migliorare le prestazioni per gli utenti finali di Amazon CloudFront e Amazon Route 53. Scopri di più.


Amazon CloudFront annuncia la disponibilità generale, il supporto per le origini personalizzate e il Contratto sul livello di servizio
Data: 9 novembre 2010
Dettagli: In primo luogo, Amazon CloudFront è disponibile a livello generale, dopo l'aggiunta di numerose caratteristiche molto richieste durante il periodo di distribuzione della versione beta pubblica. In secondo luogo, ora puoi utilizzare Amazon CloudFront con qualsiasi server di origine che detenga le versioni originali definitive dei tuoi contenuti. In terzo luogo, offriamo un Contratto sul livello di servizio (SLA) per Amazon CloudFront con un impegno a livello di servizio relativo a una disponibilità del 99,9%. Qualora la disponibilità scenda al di sotto di tale livello, i clienti saranno idonei a ricevere crediti di servizio. Il nuovo SLA Amazon CloudFront SLA è pensato per rafforzare la fiducia del cliente nel fatto che i suoi contenuti saranno sempre disponibili. Scopri di più.


Amazon CloudFront aggiunge la caratteristica Invalidamento
Data: 31 agosto 2010
Dettagli: Amazon CloudFront, la rete di distribuzione di contenuti semplice da usare offerta da Amazon, ora supporta la capacità di rimuovere i file da tutte le edge location prima della data di scadenza impostata su tali file. Scopri di più.


Amazon CloudFront aggiunge la funzionalità di assegnazione di un oggetto radice di default
Data: 05 agosto 2010
Dettagli: Amazon CloudFront, la rete di distribuzione di contenuti semplice da usare, ora supporta la capacità di assegnare un oggetto radice di default alla propria distribuzione HTTP o HTTPS. Scopri di più.


Amazon CloudFront aggiunge il supporto HTTPS, riduce i prezzi e inaugura l'edge location di New York
Data: 07 giugno 2010
Dettagli: Desideriamo informarti di tre modifiche distinte ad Amazon CloudFront, la rete AWS di distribuzione di contenuti semplice da usare. In primo luogo, abbiamo aggiunto la capacità di distribuire contenuti tramite una connessione HTTPS. Oggi annunciamo anche la riduzione del 25% dei prezzi per le richieste HTTP regolari: i prezzi per le richieste HTTP partono ora da 0,0075 USD per 10.000 richieste, con un risparmio sui contenuti che non richiedono il protocollo HTTPS. Siamo sempre alla ricerca di modi nuovi per ridurre i costi e siamo lieti quando riusciamo a trasferire tali risparmi ai clienti. I prezzi ridotti saranno applicati a tutti gli utilizzi a decorrere dal 1° giugno 2010. Infine, desideriamo informarti che abbiamo aperto una nuova edge location a New York, che si va ad aggiungere alle edge location già esistenti sulla costa orientale degli Stati Uniti. Siamo certi che la nuova edge location migliorerà ulteriormente le prestazioni per gli utenti che richiedono i tuoi contenuti da New York e dagli Stati Uniti nordorientali. Scopri di più.


Amazon CloudFront aggiunge i log di accesso per lo streaming
Data: 13 maggio 2010
Dettagli: La funzione dei log di accesso di Amazon CloudFront è ora compatibile con le distribuzioni in streaming. Ciò significa che adesso puoi ottenere record di attività dettagliati su ogni streaming che distribuisci da CloudFront. Scopri di più.


Amazon CloudFront ora a Singapore, aggiunge contenuti privati per lo streaming
Data: 28 marzo 2010
Dettagli: Amazon CloudFront, la rete di distribuzione di contenuti facile da usare di Amazon Web Services, dispone ora di una edge location a Singapore. Siamo convinti che in questo modo potrai distribuire contenuti agli utenti finali in Asia con una latenza ancora inferiore e velocità di trasferimento dati più alte. Amazon CloudFront dispone ora di 15 edge location in tutto il mondo, comprese le edge location di Hong Kong e Tokyo, di 4 edge location in Europa e di 8 edge location negli Stati Uniti. Scopri di più.


Annuncio dello streaming Amazon CloudFront
Data: 15 dicembre 2009
Dettagli: Amazon CloudFront, il servizio di distribuzione di contenuti facile da usare, supporta ora lo streaming di file audio e video. Generalmente, lo streaming di alto livello non è alla portata di molti clienti, dato che la gestione dei server di streaming è complessa a livello tecnico, e i clienti hanno dovuto stipulare contratti a lungo termine con impegni minimi per poter accedere alle infrastrutture globali di streaming di cui avevano bisogno per offrire prestazioni elevate. Scopri di più.


La console di gestione AWS aggiunge il supporto per Amazon CloudFront
Data: 23 giugno 2009
Dettagli: AWS annuncia il supporto per Amazon CloudFront, il servizio di distribuzione di contenuti conveniente e a bassa latenza, nella console di gestione AWS. Ora puoi avvalerti di un'interfaccia Web semplice, utilizzabile con un clic, per configurare e gestire Amazon CloudFront. Scopri di più.


Amazon CloudFront aggiunge la funzionalità dei log di accesso
Data: 07 maggio 2009
Dettagli: AWS ha pubblicato oggi i log di accesso per Amazon CloudFront. I log di accesso sono record delle attività che mostrano i dettagli di ogni richiesta distribuita tramite Amazon CloudFront. Contengono una serie completa di informazioni riguardo alle richieste di contenuti, compreso l'oggetto richiesto, la data e l'ora della richiesta, l'edge location utilizzata per la richiesta, l'indirizzo IP client, il referrer e lo user agent. Scopri di più.


Nuova riduzione dei prezzi per Amazon CloudFront
Data: 28 gennaio 2009
Dettagli: AWS annuncia nuovi livelli di prezzo per Amazon CloudFront, il nostro servizio di distribuzione di contenuti ad alte prestazioni e con pagamento in base ai consumi. Scopri di più.


Annuncio di Amazon CloudFront
Data: 18 novembre 2008
Dettagli: AWS annuncia la versione beta pubblica di Amazon CloudFront, un nuovo servizio AWS per la distribuzione di contenuti. CloudFront si integra con altri prodotti di Amazon Web Services per offrire a sviluppatori e aziende una soluzione semplice per distribuire contenuti agli utenti finali con una bassa latenza e velocità elevate di trasferimento dati e senza alcun impegno contrattuale. Scopri di più.