Panoramica

D: Cos'è Amazon EventBridge?

Amazon EventBridge è un servizio che fornisce accesso in tempo reale alle modifiche dei dati nei servizi AWS, nelle tue applicazioni e in quelle Software-as-a-Service (SaaS), eliminando la necessita di scrivere codice. Per iniziare, puoi scegliere un'origine di eventi nella console Amazon EventBridge e selezionare una destinazione da una serie di servizi AWS tra cui AWS Lambda, Amazon SNS e Amazon Kinesis Data Firehose. Amazon EventBridge erogherà automaticamente gli eventi quasi in tempo reale.

D: Che cosa occorre per cominciare a usare Amazon EventBridge?

Accedi al tuo account AWS, vai alla console Amazon EventBridge e scegli un’origine di eventi da un elenco di applicazioni SaaS e servizi AWS partner. Se stai utilizzando un'applicazione partner, assicurati di aver configurato il tuo account SaaS per emettere eventi e accettarlo nella sezione delle origini di eventi offerte della console Amazon EventBridge. Amazon EventBridge creerà automaticamente un bus di eventi verso il quale saranno indirizzati. In alternativa, è possibile utilizzare SDK AWS per abilitare l'applicazione a iniziare a emettere eventi sul relativo bus. A scelta, potrai decidere di configurare una regola di filtraggio e collegare una destinazione per i tuoi eventi, ad esempio, una funzione Lambda. Amazon EventBridge acquisirà, filtrerà e invierà automaticamente gli eventi alla destinazione configurata in massima sicurezza e disponibilità.

D: É possibile pubblicare i miei eventi su Amazon EventBridge?

Sì. I clienti possono generare eventi personalizzati a livello di applicazione e pubblicarli su Amazon EventBridge tramite le API del servizio. Inoltre, possono anche impostare eventi programmati che vengono generati su base periodica, nonché elaborarli in qualsiasi destinazione Amazon EventBridge supportata.

D: Qual è il formato di un evento?

Gli eventi presentano una struttura JSON specifica. Ogni evento presenta gli stessi campi di inviluppo di livello superiore, come l'origine dell'evento, il timestamp e la regione. A questi, si aggiunge il campo dei dettagli che rappresenta il corpo dell'evento. Ad esempio, quando un gruppo di ridimensionamento automatico Amazon EC2 crea una nuova istanza, emette un evento con origine: "aws.autoscaling" e con un campo di dettagli: "istanza EC2 creata correttamente".

D: Come filtrare gli eventi consegnati a una destinazione?

È possibile filtrare gli eventi tramite regole. Una regola abbina gli eventi in arrivo per un determinato bus di eventi e li instrada verso le destinazioni per la relativa elaborazione. Una singola regola può instradare verso più destinazioni, la cui elaborazione avviene in parallelo. Le regole consentono a diversi componenti dell'applicazione di eseguire ricerche ed elaborazione di eventi di loro interesse. Una regola può personalizzare un evento prima che venga inviato alla destinazione trasferendo solo alcune parti o sovrascrivendolo con una costante. Per l'esempio fornito nella domanda precedente, è possibile creare una regola di evento che corrisponda all’origine: "aws.autoscaling" e ai dettagli: "istanza EC2 creata correttamente" per ricevere una notifica ogni volta che un gruppo di ridimensionamento automatico crea correttamente un'istanza Amazon EC2.

D: Come posso proteggere l'accesso ad Amazon EventBridge?

Amazon EventBridge integra AWS Identity and Access Management (IAM), consentendo di specificare quali azioni possono eseguire gli utenti in un account AWS. Ad esempio, è possibile creare una policy di IAM che consenta solo a determinati utenti nell'organizzazione di creare bus o collegarsi a destinazioni di eventi.

D: In che modo Amazon EventBridge si collega agli eventi CloudWatch?

Amazon EventBridge si basa su eventi CloudWatch e li amplia. Utilizza lo stesso servizio API ed endpoint nonché la stessa infrastruttura di servizio sottostante. Per i clienti esistenti di CloudWatch Events, non nulla: potrai infatti continuare a utilizzare la stessa API, i modelli CloudFormation e la relativa console. I clienti riportano che CloudWatch Events è il servizio ideale per la creazione di architetture basate su eventi; questo ci ha portato a creare nuove funzionalità che consentono ai nostri clienti di connettere dati dalle proprie app e a quelle SaaS di terze parti. Anziché presentarlo come una funzionalità del servizio CloudWatch, abbiamo rilasciato Amazon EventBridge, con un nuovo nome, che indica l'espansione oltre il caso d'uso di monitoraggio per cui CloudWatch Events è stato sviluppato.

D: Attualmente utilizzo Amazon CloudWatch Events e desidero provare le funzionalità di Amazon EventBridge. Sono obbligato a trasferire le mie regole e autorizzazioni di Amazon CloudWatch Events su Amazon EventBridge?

No. Gli utenti esistenti di Amazon CloudWatch Events possono accedere al bus, alle regole e agli eventi predefiniti esistenti nella nuova console e API Amazon EventBridge o nella console e API di Amazon CloudWatch Events.

D: Utilizzo già utilizzando Amazon CloudWatch Events e non ho bisogno delle funzionalità di Amazon EventBridge. Che cambiamento comporta?

Nessuno. Amazon EventBridge utilizza la stessa API di Amazon CloudWatch Events in modo che l’utilizzo attuale dell'API di CloudWatch Events rimanga lo stesso.

D: Gli eventi Amazon CloudWatch saranno obsoleti?

No, non abbiamo intenzione di rendere obsoleti l'API o il servizio stesso. Amazon EventBridge utilizza la stessa API e ha aggiunto funzionalità aggiuntive. In futuro, il nome di Amazon CloudWatch Events verrà sostituito con Amazon EventBridge.

D: Quali servizi AWS sono integrati come origine di eventi di Amazon EventBridge?

Il servizio offre oltre 90 servizi AWS disponibili come origine di eventi per EventBridge tra cui AWS Lambda, Amazon Kinesis e AWS Fargate. Per un elenco completo delle integrazioni con i servizi AWS, consulta la documentazione di EventBridge.

D: Quali servizi AWS sono integrati come destinazioni di eventi di Amazon EventBridge?

Il servizio offre oltre 15 servizi AWS disponibili come origine di eventi di EventBridge tra cui AWS Lambda, Amazon SQS, Amazon SNS, Amazon Kinesis Streams e Amazon Kinesis Firehose. Per un elenco completo delle integrazioni con i servizi AWS, consulta la documentazione di EventBridge.

Restrizioni e prestazioni

D: Quali sono le restrizioni del servizio?

Consulta la pagina delle “Restrizioni del servizio” qui.

D: Qual è la latenza prevista tra l'invio e la ricezione di un evento?

La latenza tipica è di circa mezzo secondo. Questo valore potrebbe variare.

D: Amazon EventBridge supporta la codifica delle risorse?

Sì, è possibile applicare tag alle regole. Non è possibile applicare tag ai bus alle origini di eventi.

D: Quale throughput è previsto da Amazon EventBridge?

I limiti di throughput del bus di eventi sono indicati nella pagina "Restrizioni del servizio" qui. Se hai bisogno di un throughput più elevato, richiedi un aumento del limite di servizio tramite il Centro AWS Support selezionando Crea un caso, quindi fai clic su Aumento delle restrizioni del servizio.

D: EventBridge offre un Contratto sul livello di servizio (SLA)?
Sì. AWS intraprenderà ogni sforzo commercialmente ragionevole per mantenere EventBridge disponibile per una percentuale di tempo di attività non inferiore al 99,99% nel corso di qualunque ciclo di fatturazione mensile in ogni regione AWS. Per ulteriori informazioni, consulta il Contratto sul livello di servizio di EventBridge completo.

Registro degli schemi

D: Cos'è uno schema?

Uno schema rappresenta la struttura di un evento e in genere include informazioni quali il titolo e il formato dei singoli dati inclusi nell'evento. Ad esempio, uno schema può includere campi come il nome e il numero di telefono, l'indicazione che il nome è una stringa di testo e il numero di telefono un numero intero. Lo schema può includere anche informazioni sui modelli, ad esempio un requisito in base al quale il numero di telefono deve aver una lunghezza di 10 cifre. Lo schema di un evento è importante perché mostra quali informazioni sono contenute nell'evento e consente di scrivere il codice sulla base di tali dati.

D: Cos'è un registro degli schemi?

Un registro degli schemi contiene una raccolta di schemi disponibile per la ricerca che consente a tutti gli sviluppatori dell'organizzazione di accedere facilmente agli schemi generati dall'applicazione, piuttosto che dover consultare la documentazione o contattare l'autore dello schema per queste informazioni. È possibile aggiungere manualmente uno schema al registro, oppure automatizzare il processo abilitando la funzionalità di rilevamento degli schemi di EventBridge.

D: Cos'è la funzionalità di rilevamento degli schemi?

Il rilevamento degli schemi automatizza il processo di identificazione e di aggiunta degli schemi al tuo registro. Quando viene abilitato il rilevamento degli schemi per un bus di eventi EventBridge, lo schema di ciascun evento inviato al bus di eventi viene aggiunto automaticamente al registro. Se lo schema di un evento subisce una modifica, il rilevamento degli schemi crea automaticamente una nuova versione di quello schema nel registro. Dopo aver aggiunto uno schema al registro, è possibile generare un'associazione di codice allo schema, nella console di EventBridge o direttamente nel proprio IDE, che consente di rappresentare l'evento come un oggetto con tipizzazione forte nel codice e di sfruttare le funzionalità IDE come la convalida e il completamento automatico.

D: È possibile rilevare gli schemi degli eventi distribuiti in altri account?

Nell'anteprima, il rilevamento degli schemi è abilitato solo per gli eventi che hanno origine all'interno dello stesso account dell'agente di individuazione nei bus di eventi predefiniti, personalizzati e dei partner.

D: Quanto costa il registro degli schemi?

L'uso del registro degli schemi è gratuito, tuttavia l'abilitazione del rilevamento degli schemi comporta un costo per ciascun evento inserito. Il rilevamento degli schemi prevede un piano gratuito di 5 M di eventi inseriti al mese, sufficiente per coprire la maggior parte dell'utilizzo per lo sviluppo. Se si supera il limite del piano gratuito, è previsto un costo di 0,10 USD per milione di eventi inseriti. Per ulteriori informazioni sui prezzi, consulta la pagina dei prezzi EventBridge.

D: In che modo il registro degli schemi riduce la quantità di codice da scrivere?

Innanzitutto, puoi usare il rilevamento degli schemi per identificare automaticamente gli schemi per qualunque evento inviato al tuo bus eventi EventBridge e archiviarli nel registro, evitando di dover gestire manualmente il tuo schema degli eventi. In secondo luogo, quando scrivi le applicazioni che gestiscono gli eventi sul tuo bus, puoi generare e scaricare le associazioni di codice per questo schema, in modo da utilizzare gli oggetti con tipizzazione forte direttamente nel tuo codice. In questo modo puoi ridurre il carico operativo per la deserializzazione, la convalida e le supposizioni per il tuo gestore di eventi.

D: Qual è il vantaggio di utilizzare il registro degli schemi?

Con il registro degli schemi, EventBridge ti offre la possibilità di sviluppare applicazioni basate su eventi in modo molto più rapido, permettendoti di concentrarti sul codice della tua applicazione. In precedenza era necessario trovare eventi disponibili e la relativa struttura, quindi scrivere il codice per interpretare e tradurre gli eventi in un formato comprensibile per il tuo codice. Ora invece, con il registro degli schemi, puoi trovare automaticamente gli eventi disponibili di qualunque origine di eventi supportata, inclusi i servizi AWS, le applicazioni di terze parti e personalizzate e rilevare il loro schema.

D: Quali IDE supporta il registro degli schemi?

Il registro degli schemi è disponibile tramite AWS Toolkit per Jetbrains (Intellij, PyCharm, Webstorm, Rider) e VS Code, oltre alla console e alle API EventBridge. Ulteriori informazioni sull'uso del registro degli schemi di EventBridge all'interno dell'IDE.

D: È possibile utilizzare lo schema con Serverless Application Model (SAM)?

Sì, la versione più recente dell'interfaccia a riga di comando SAM include una modalità interattiva che consente di creare nuove applicazioni serverless su EventBridge per qualunque schema come tipo di evento. Basta scegliere il modello "EventBridge Starter App" e lo schema del tuo evento e SAM provvederà a generare automaticamente un'applicazione con una funzione Lambda richiamata da EventBridge, con il codice di gestione dell'evento. Ciò significa che puoi considerare un trigger di eventi come un normale oggetto nel tuo codice ed utilizzare funzionalità come la convalida e il completamento automatico nel tuo IDE.

Inoltre, il plugin AWS Toolkit per Jetbrains (Intellij, PyCharm, Webstorm, Rider) e VS Code forniscono funzionalità per la creazione di applicazioni serverless a partire da questo modello, con uno schema come trigger, direttamente da questi IDE.

D: In quali linguaggi è possibile generare codice dagli schemi?

La generazione di codice è disponibile in Java (8+), Python (3.6+) e Typescript (3.0+).

D: In quali regioni è disponibile il registro degli schemi?

Il registro degli schemi di EventBridge è disponibile nelle seguenti regioni: Stati Uniti orientali (Ohio e Virginia settentrionale), Stati Uniti occidentali (Oregon e California settentrionale), Canada (Centrale), UE (Stoccolma, Parigi, Irlanda, Francoforte e Londra), Asia Pacifico (Mumbai, Tokyo, Seoul, Singapore, Hong Kong e Sydney) e Sud America (San Paolo).

Costi e fatturazione

D: Quanto costa EventBridge?

Puoi consultare i prezzi qui.

D: Mi verranno addebitati gli eventi inviati da un partner a un’origine di eventi a cui non è collegato un bus?

No.

Architettura e progettazione

D: Posso disporre di una destinazione che invia eventi a un altro account?

Sì. Questi sono chiamati eventi su più account e avrai a disposizione una destinazione quale il bus eventi predefinito o qualsiasi altro bus eventi in un altro account.

D: È possibile usare AWS CloudFormation con Amazon EventBridge?

AWS CloudFormation è supportato per le risorse Rules ed EventBusPolicy. Il bus di eventi e le risorse di origine degli eventi non sono ancora supportati, ma lo saranno a breve.

D: Quando è consigliato usare Amazon EventBridge e quando Amazon SNS?

Amazon EventBridge e Amazon SNS possono essere utilizzati per sviluppare applicazioni basate su eventi in base alle tue esigenze specifiche. Si consiglia l’utilizzo di Amazon EventBridge quando si desidera creare un'applicazione che reagisca agli eventi delle applicazioni SaaS e/o dei servizi AWS. Amazon EventBridge è l'unico servizio basato su eventi che si integra direttamente con partner SaaS di terze parti. Inoltre, Amazon EventBridge acquisisce automaticamente eventi da oltre 90 servizi AWS senza la necessita da parte degli sviluppatori di creare risorse nei propri account. Inoltre, Amazon EventBridge utilizza una struttura basata su JSON definita per gli eventi e consente di creare regole applicate a tutto il corpo degli eventi per selezionare quelli da inoltrare a una destinazione. Amazon EventBridge attualmente supporta oltre 15 servizi AWS come destinazione, tra cui AWS Lambda, Amazon SQS, Amazon SNS e Amazon Kinesis Streams Firehose e altri ancora. Nel momento del suo lancio, Amazon EventBridge presenta un throughput limitato (vedi Restrizioni del servizio) che può essere aumentato su richiesta e una latenza tipica di circa mezzo secondo.

Amazon SNS è consigliato quando si desidera creare un'applicazione che reagisca a throughput elevato o messaggi a bassa latenza pubblicati da altre applicazioni o microservizi (poiché Amazon SNS fornisce throughput quasi illimitato) o per applicazioni che richiedono fan-out molto elevato (migliaia o milioni di endpoint). I messaggi non sono strutturati e possono essere in qualsiasi formato. Amazon SNS supporta l'inoltro di messaggi a 6 diversi tipi di destinazioni, tra cui AWS Lambda, Amazon SQS, endpoint HTTP/S, SMS, Mobile Push ed e-mail. La latenza tipica di Amazon SNS è inferiore a 30 msec. Una vasta gamma di servizi AWS invia messaggi SNS tramite una configurazione opportuna (oltre 30 servizi, inclusi Amazon EC2, Amazon S3 e Amazon RDS).

Integrazioni

D: Perché integrare la mia applicazione SaaS con Amazon EventBridge?

Amazon EventBridge semplifica l’integrazione dei servizi dei fornitori SaaS con le architetture basate su eventi dei loro clienti nell’ambiente AWS. Amazon EventBridge rende il tuo prodotto direttamente accessibile a milioni di sviluppatori AWS, offrendo la possibilità di nuovi casi d'uso. Offre un processo di invio di eventi completamente misurabile, sicuro e scalabile, senza che il fornitore SaaS gestisca alcuna infrastruttura di eventi.

D: La mia azienda SaaS potrebbe rappresentare un’ottima origine di eventi. Come procedo?

I fornitori SaaS interessati a diventare partner Amazon EventBridge devono seguire le istruzioni self-service nella pagina delle integrazioni Amazon EventBridge per iniziare a pubblicare eventi sul servizio.

D: Quanto sforzo richiede l'integrazione di un fornitore SaaS con Amazon EventBridge?

I fornitori SaaS che già supportano un webhook o un'altra modalità di integrazione basata su push possono integrarsi con Amazon EventBridge in meno di 5 giorni di sviluppo.

D: Quali integrazioni SaaS sono supportate?

Per un elenco completo delle integrazioni supportate, consulta questa pagina.
 

Product-Page_Standard-Icons_01_Product-Features_SqInk
Ulteriori informazioni sulle integrazioni di Amazon EventBridge

Visita la pagina delle integrazioni di Amazon EventBridge

Ulteriori informazioni 
Product-Page_Standard-Icons_03_Start-Building_SqInk
Inizia a lavorare nella console

Inizia subito a utilizzare Amazon EventBridge nella console di gestione AWS.

Accedi 
Product-Page_Standard-Icons_02_Sign-Up_SqInk
Ulteriori informazioni sono disponibili nella documentazione

Approfondisci la conoscenza di EventBridge nella guida per gli sviluppatori.

Ulteriori informazioni